Punto informatico Network

Contenuto Default

PSP Slim & Lite, custom firmware rilasciato a tempo di record

21/09/2007
- A cura di
Archivio - La nuova edizione della console portatile di Sony non ha resistito neanche un giorno all'attacco degli hacker: già disponibile il firmware modificato grazie all'impiego della "batteria magica", gingillo dalle qualità formidabili che è sempre più al centro degli interessi della scena PSP.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

record (1) , firmware (1) , psp (1) , psp slim & lite (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 262 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Pandora's Battery, il regalo fatto alla community PSP dagli hacker del "Progetto Prometheus" allo stesso modo in cui il Titano della mitologia greca rubò il fuoco a Zeus per farne dono ai mortali, ha dimostrato infine di essere davvero l'hack definitivo per le console Sony prodotte ieri, oggi e domani. La batteria magica funziona anche con la neonata PSP Slim & Lite, ed è proprio grazie ad essa che il Team M33, il gruppo russo che è succeduto a Dark_AleX nella prosecuzione del lavoro sui firmware modificati, ha rilasciato il firmware 3.60 M33, versione custom del nuovo "sistema operativo flash" integrato Slim & Lite.

Per la creazione del firmware hackerato partendo dagli EBOOT (file eseguibili direttamente PSP pensati per l'aggiornamento del sistema) dei firmware originali rilasciati da Sony è appunto indispensabile possedere o avere accesso ad una PSP vecchio modello, già ribattezzata "fat" in contrasto alla forma "slim" PSP-2000, con cui convertire la batteria della console e una memory stick compatibile nel grimaldello grazie al quale poter modificare la nuova console.

Sui forum di MaxConsole, che hanno già visto interventi eccellenti del calibro del suddetto Dark_AleX, tale "LouNGeR" ha approntato una guida completa di tutte le indicazioni necessarie per l'installazione del nuovo lavoro del Team M33, che vanno idealmente ad integrare quelle presenti nella documentazione allegata alla batteria magica e all'archivio rilasciato dal suddetto team.

01_-_Slim__Fat_box.jpg

Attualmente, il firmware 3.60 M33 funziona soltanto Slim & Lite, essendo stato pensato espressamente per la nuova edizione della "piccola" di Sony. La memoria NAND flash PSP-2000 è il doppio di quella della vecchia versione - 64 Megabyte - ed è pertanto impossibile un riadattamento PSP "fat".

Dal canto suo, Sony non demorde e continua a perseverare con poca intelligenza nell'assurda lotta senza speranza contro il software homebrew rilasciando aggiornamenti su aggiornamenti: i firmware 3.70 e 3.71, compatibili sia con PSP fat che con Slim, sono stati distribuiti nell'arco di pochi giorni l'uno dall'altro. Non che questo sia un problema per gli hacker: il Team M33 ha aggiornato l'utilità PSARdumper, grazie alla quale decifrare e ottenere una copia "in chiaro" dei firmware originali rilasciati da Sony, rendendola compatibile con le suddette nuove versioni. Il che significa che ci si può aspettare la distribuzione a breve del FW 3.71 M33. Hacker 10 - Sony 0 e palla al centro.

Il grimaldello universale di Pandora's Battery pare dunque aver mantenuto tutte le sue promesse, trasformandosi in un sogno per gli smanettoni/videogiocatori e in un incubo senza fine per la multinazionale nipponica dei rootkit e delle PS3 che non cavano un ragno dal buco. Un sogno che continua a dimostrare qualità e capacità sempre nuove, buon ultima quella di ritornare allo stato di normale accumulatore energetico.

Come già sottolineato in precedenza, la conversione di una batteria per PSP in Pandora's Battery le fa perdere la capacità di alimentare la console quando si è in viaggio o lontano dalle prese della corrente. Ma anche questo problema è stato ora affrontato e apparentemente risolto: tra le guide omnicomprensive dedicate alla batteria magica sui forum di MaxConsole è possibile trovare quella specifica per la riconversione, una volta usata alla bisogna Pandora's Battery (che sia per il ripristino di una console con firmware corrotto, la modifica PSP-2000 o altro), in una semplice fonte di energia per PSP com'era solita essere prima dell'hack.

02_-_Slim__Fat_memory_stick_dock.jpg

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.24 sec.
    •  | Utenti conn.: 72
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0