Punto informatico Network

20080829223249

Sophos: i worm faranno danni anche su Windows Vista

14/12/2006
- A cura di
Archivio - Recenti prove su strada della security enterprise inglese mettono in luce la vulnerabilità del nuovo sistema operativo di Microsoft ai codici malevoli attualmente più diffusi in rete..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

windows (1) , worm (1) , vista (1) , windows vista (1) , sophos (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 162 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Uno dei tasti più battuti a Redmond per tessere le lodi del neonato Windows Vista (ex Longhorn) è il presunto aumento della protezione dell'ambiente operativo e dei dati utente dal malware e dai rischi che provengono dalla rete. Jim Allchin, co-presidente Divisione Piattaforme e Servizi della società, per propagandare l'idea di un Vista blindato contro tutto e contro tutti ha avuto l'ardire di affermare che, grazie alle nuove funzionalità di sicurezza integrate nel nuovo OS, suo figlio di 7 anni poteva tranquillamente usare il PC e connettersi ad Internet senza alcun bisogno di un antivirus.

"La sua macchina è bloccata con il parental control, e quindi non può scaricare nulla a meno che io non lo permetta. Mi sento totalmente sicuro" aveva dichiarato tempo addietro Allchin, dimostrando di porre la massima fiducia nella sicurezza "nuda e cruda" del sistema. C'è da dire però che Jim Allchin è lo stesso executive che ebbe modo di affermare che il nascente Windows XP non avrebbe sofferto di problemi di buffer overflow, cosa che si è invece puntualmente palesata assieme ad un numero quasi illimitato di vulnerabilità assortite.

01_-_Worm_in_Vista!.jpgIn risposta alla baldanza di Allchin e all'idea che Microsoft ha spesso propagandato in questi mesi dell'assoluta inutilità di un antivirus o un software di sicurezza esterno a Vista, Sophos, pubblicando la lista dei 10 peggiori malware del mese di novembre sostiene che, dai suoi test indipendenti su macchine Vista-powered, i worm Stratio-Zip, Netsky-D e MyDoom-O, responsabili del 39,7% di tutte le infezioni oggi in circolazione, sono capacissimi di contagiare e prendere possesso anche del nuovo sistema operativo.

Per quanto infatti il nuovo client di posta elettronica incluso in Vista, Windows Mail, si comporti decisamente meglio del vecchio Outlook Express con le mail piene di allegati infetti, l'utilizzo di mail client di terze parti può di nuovo aprire le porte al malware, che continuerà indisturbato a proliferare nonostante le parole forse troppo avventate di Allchin.

Sophos, che ha già annunciato la disponibilità di nuovi prodotti antivirali specifici per Windows Vista, vuole insomma mettere le mani avanti: ben poco cambierà, dal punto di Vista della sicurezza, e gli utenti avranno ancora la necessità di munirsi come minimo di un buon antivirus per poter navigare in tutta tranquillità nel mare magnum delle accidentate correnti della rete delle reti.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.48 sec.
    •  | Utenti conn.: 84
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.24