Punto informatico Network

DVD, drive, DVD drive

DVD Jon decodifica e rivende le DRM di Apple

14/10/2006
- A cura di
Archivio - L'hacker norvegese trapiantato in America mette su un'azienda per dare in licenza la tecnologia di protezione FairPlay dopo averla decodificata. Non è illegale, sostiene, perché il suo prodotto non elimina ma aggiunge le protezioni..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

dvd (1) , apple (1) , drm (1) , dvd jon (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 225 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Questa volta DVD Jon pensa a vendere le protezioni, piuttosto che a toglierle. L'hacker famoso per la causa pluriennale intentatagli contro dall'industria cinematografica (causa poi vinta alla grande), per via del suo DeCSS, è da tempo al lavoro su vari fronti nel tentativo di restituire la libertà di scelta agli acquirenti caduti vittima dei tanti sistemi DRM oggi esistenti.

Paladino dell'equilibrio tra il fair use e il rispetto del copyright (equilibrio che l'industria tenta costantemente di far pendere dalla sua parte, cioè quella dei contenuti protetti e limitati nell'uso), tempo addietro fece parlare di se per essere riuscito a raggirare la protezione dei brani acquistati su iTunes, creando un client compatibile con lo store on-line di Apple utilizzabile anche sotto Linux chiamato PyMusique (rif. Riaperta la falla di iTunes).

01_-_DoubleTwist_Logo.gifDopo aver spostato la sua attenzione sui protocolli per il multicasting di Microsoft e la nuova protezione AACS impiegata su Blu-ray e HD DVD, ora l'hacker è tornato a colpire Apple e la protezione impiegata sui contenuti venduti attraverso iTunes. Pare che DVD Jon stavolta sia riuscito a completare il reverse engineering di FairPlay, ricostruendo per intero l'algoritmo, tanto da poterlo replicare e riutilizzare per proteggere contenuti a sua volta. Non solo: in collaborazione con Monique Farantzos, ha messo su la compagnia DoubleTwist Ventures, con lo scopo di commercializzare le sue conoscenze su FairPlay.

Secondo DVD Jon l'iniziativa è perfettamente legale: piuttosto che eliminare le protezioni, la tecnologia messa in vendita serve ad aggiungere restrizioni DRM. La nuova compagnia intende quindi offrire un'alternativa a chi vuole commercializzare in rete contenuti compatibili con l'onnipresente lettore iPod, integrando al loro interno i meccanismi di protezione.

Anche se non è la prima volta che si ha notizia di una tecnologia compatibile FairPlay (già Real Networks ha creato un'alternativa, anche se alcune restrizioni non sono comunque gestibili), di certo nessuno aveva finora dichiarato di averla completamente decodificata. Apple ha comunque già fatto sapere in passato che non avrebbe intrapreso iniziative legali contro DoubleTwist: a ben vedere, la cosa andrebbe a tutto vantaggio delle vendite di iPod, e la compagnia della mela morsicata potrebbe per una volta chiudere entrambi gli occhi sulla faccenda.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.31 sec.
    •  | Utenti conn.: 175
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.15