Punto informatico Network

Palmare, pda, mobile, Windows Mobile

Nokia e Motorola collaborano per i test Mobile TV

22/09/2006
- A cura di
Archivio - Il colosso finlandese e la casa alata a stelle e strisce annunciano una insolita partnership per accelerare la standardizzazione e la commercializzazione dei servizi televisivi sui cellulari..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

tv (1) , nokia (1) , motorola (1) , mobile tv (1) , mobile (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 180 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

I due giganti della telefonia mondiale (insieme raggiungono oltre il 50% della quota di telefonini venduti in tutto il mondo) hanno deciso di svolgere alcuni test sui telefoni abilitati al DVB-H e sulla compatibilità delle reti, per accelerare la distrbuzione del servizio per la Mobile TV.

L'obiettivo di questi test e di questa insolita collaborazione sembra quindi essere quello di promuovere una più ampia adozione dei servizi di trasmissione televisiva mobile e di accelerarne il lancio, vista la loro scarsa presenza attuale sul mercato.

Le due aziende lavoreranno quindi insieme per cercare di sviluppare alcune soluzioni basate sugli standard DVB-IPDC aperti, disponibili per gli operatori interessati a distribuire o a saggiare la Mobile TV nel corso del 2006.

Le due case hanno scelto questo tipo di tecnologia perché consente un notevole risparmio energetico pur garantendo elevata qualità dell'immagine. Inoltre, cosa da non sottovalutare, essa consente la possibilità di ricevere le trasmissioni mentre si utilizzano altri servizi mobili, come la telefonia o l'accesso a Internet. I test serviranno poi anche per sviluppare telefoni e reti interoperabili capaci di permettere agli operatori di offrire ai consumatori un'esperienza televisiva mobile più interessante.

Pare infatti che questo mercato sia destinato a crescere in maniera esponenziale (nella nostra penisola sono già molto incoraggianti i dati forniti da 3 Italia), raggiungendo addirittura i 50 milioni di telefoni DVB-H entro il 2010! Questo settore offrirà nuove oppurtunità di business a tutte le aziende che faranno parte della catena del valore: i fornitori di contenuti, le emittenti, i fornitori di servizi mobili, i produttori di infrastrutture e di telefoni e via dicendo.

MobileVideoPlatform.jpg

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.26 sec.
    •  | Utenti conn.: 96
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 18
    •  | Tempo totale query: 0.12