Punto informatico Network

20090111122311_2055111297_20090111122300_381557589_Sonic_1991.png

Le quindici candeline di Sonic

03/07/2006
- A cura di
Archivio - Dal lontano 1991 ad oggi, il porcospino blu di SEGA continua a mangiare anelli dorati e a superare costantemente il limite di velocità del mondo dei videogiochi..

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 148 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Il settore dell'intrattenimento interattivo (o dei videogiochi, se preferite) è un universo multiforme in evoluzione costante. Al pari del progresso tecnologico e del succedersi di piattaforme e standard, il fantasmagorico videoludo, capace di incantare grandi e piccini (anche se la preminenza dei grandi col pallino del joystick è un dato di fatto statisticamente provato), è caratterizzato da una progressione costante di case di produzione, console di ennesima generazione, schede grafiche acceleratici e personaggi più o meno riusciti.

Con più di trent'anni sul groppone, il settore viene oramai definito maturo dagli esperti. E fenomeno tipico della raggiunta maturità è il revival dei classici e dei personaggi del recente passato, tendenza che, come abbiamo già avuto modo di dire, caratterizza una non trascurabile parte della produzione di titoli odierni (si vedano, ad esempio, le news precedenti su Dragon's Lair, Ultimate Ghosts'n Goblins ed Another World).

Punto d'incontro ideale tra il tentativo di sopperire alla scarsità di buone idee e una volontà genuina di riadattare il passato per rinvigorire il presente con vecchi canovacci sempre validi, l'arte del remake rimesta nei Super Mario e nei Pac-Man (che giusto 1 anno fa ha compiuto le nozze d'argento con i giocatori, rif. Pac-Man compie 25 anni) ammantandoli di poligoni e ambientazioni tridimensionali, sperando che ottengano se non il successo storico dei primogenitori, almeno un buon quantitativo di utili.

01_-_Sonic_the_hedgehog.jpgDopo l'omino pizza mangia palline, ora tocca ad un altro famoso protagonista dei videogiochi festeggiare il compleanno: il 23 giugno scorso, Sonic the Hedgehog, il porcospino blu della storica casa di produzione SEGA, ha festeggiato i quindici anni di attività "sul campo". Apparso nel titolo omonimo pubblicato in origine sulla mitica console Mega Drive (meglio conosciuta come Genesis nella versione giapponese), Sonic rappresentò la risposta di SEGA al successo clamoroso di Super Mario di Nintendo.

Di suo, l'animaletto bluastro e iper-attivo ci metteva un tentativo, pienamente riuscito, di portare una ventata di aria fresca nel genere dei platform diffusi all'epoca, introducendo un sistema di controllo semplice ma difficilissimo da padroneggiare a pieno e velocità medie del personaggio giocante che mettevano alla prova i riflessi e le abilità dei giocatori più navigati. Visto come sono andate le cose, si può dire che SEGA abbia visto giusto: in un'epoca di Corporation multinazionali (ovvero Microsoft e Sony), la casa di produzione ha oramai smesso di inventarsi console, dedicandosi esclusivamente a quello che ancora gli riesce bene, cioè fare videogiochi; Sonic, dal canto suo, dal 1991 ad oggi ha prodotto innumerevoli giochi, cartoni animati, fumetti e chincaglieria varia. E naturalmente non ha nessuna intenzione di smettere di correre...

02_-_Sonic_on_Genesis.jpg

In occasione del quindicesimo anniversario della sua mascotte, SEGA ha recentemente annunciato la disponibilità, entro il prossimo Novembre, di un remake esclusivo per Game Boy Advance del primo titolo uscito su Genesis. Segno evidente di come è cambiato il settore (l'idea di un brand SEGA in uscita su una console Nintendo, quindici anni fa, avrebbe fatto sorridere più di un redattore), il gioco sarà una riedizione fedele del progenitore, con in più una nuova mossa definita "Spin-Dash" e un sistema di gestione dei salvataggi, il tutto per il prezzo popolare di 20 dollari americani.

03_-_New_Sonic!.jpg

Naturalmente, il debutto delle console di settima generazione (per intenderci, ci riferiamo a PlayStation 3 e Xbox 360) coinciderà con la realizzazione di nuove incarnazioni del personaggio, con cambiamenti massicci nel gameplay necessari per l'adattamento. Verrà per l'occasione impiegato un motore grafico ricco e performante, capace di gestire effetti complessi e un bel po' di milioni di poligoni al secondo in contemporanea su schermo. Promesso anche un realismo mai sperimentato fino ad ora, grazie all'impiego di nuove routine di simulazione della fisica, a tutto vantaggio, si spera, della giocabilità e dell'esperienza di gioco.

04_-_Sonic_Rivals_for_PSP.jpg

Per i possessori di Sony PSP a Novembre invece arriverà Sonic Rivals: il titolo dovrebbe rappresentare la perfetta fusione del gameplay dei titoli bidimensionali con ambientazioni 3D dal buon dettaglio. La nuova Nintendo Wii, per finire, metterà a disposizione del porcospino più amato dei videogiochi il suo controller rivoluzionario, per un esperienza di gioco iper-veloce ancora più coinvolgente.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.44 sec.
    •  | Utenti conn.: 83
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 20
    •  | Tempo totale query: 0.32