Punto informatico Network

20090405100955_910290416_20090405100910_386154086_Windows Server 2008 spotlight.jpg

Microsoft lancia un Windows Server ai minimi termini

06/04/2009
- A cura di
Zane.
Mondo Windows - La PMI è in difficoltà, e le soluzioni gratuite sono sempre più attraenti. Microsoft risponde con una edizione minimale di Windows Server 2008 che, però, potrebbe essere limitata da modalità di licenza troppo restrittive.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

microsoft (1) , windows (1) , windows server (1) , server (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 138 voti
Il pezzo che stai leggendo è stato pubblicato oltre un anno fa. AvvisoLa trattazione seguente è piuttosto datata. Sebbene questo non implichi automaticamente che quanto descritto abbia perso di validità, non è da escludere che la situazione si sia evoluta nel frattempo. Raccomandiamo quantomeno di proseguire la lettura contestualizzando il tutto nel periodo in cui è stato proposto.

Sebbene le soluzioni Linux rappresentino da sempre un'alternativa particolarmente appetibile in ambito server, la congiuntura economica sfavorevole sta rendendo ancora più interessante l'adozione di un sistema operativo open source, soprattutto nelle realtà più piccole.

Per cercare di scongiurare la minaccia gratuita, Microsoft ha annunciato la disponibilità di una nuova edizione di Windows Server indirizzata alla PMI, ed in particolare a quelle aziende con meno di 15 utenti.

Il prodotto si chiama Windows Server 2008 Foundation, e costituisce, di fatto, una versione ridotta ai minimi termini di Windows Server 2008.

Come evidente, il focus è tutto sul prezzo: il nuovo sistema operativo è proposto come valida (ed economica) soluzione per erogare applicazioni professionali, gestire basi di dati, siti web e fungere da file e print server.

Contrariamente alle edizioni maggiorate della famiglia Windows Server, Foundation potrà gestire un singolo processore ed un massimo di 8 GB di RAM: specifiche che, comunque, paiono adeguate al target cui è destinato.

Il sistema operativo verrà commercializzato su quasi tutti mercati internazionali, sebbene sarà inizialmente localizzato solamente nelle lingue principali (fra cui non figura l'italiano). Le versioni tradotte in 40 idiomi arriveranno invece nel corso dell'anno.

Windows Server 2008 Foundation verrà venduto però solamente preinstallato su un nuovo server, il cui costo sarà stabilito unicamente dai vari partner (OEM) quali Dell, HP e IBM.

Quanto questa scelta sia strategicamente vincente è comunque ancora tutto da vedere: in questo modo infatti, Microsoft esclude a priori l'ampia fetta di utenti che preferiscono assemblare autonomamente il proprio server, magari riutilizzando parti di workstation ormai dimesse: una pratica certamente non inusuale nelle realtà aziendali "con meno di 15 persone" alle quali mira il prodotto.

Maggiori informazioni sono disponili sul sito ufficiale di Windows Server 2008 Foundation.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2017 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising

    • Gen. pagina: 0.19 sec.
    •  | Utenti conn.: 114
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 19
    •  | Tempo totale query: 0.02