Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Scambia pareri sull'informatica in generale: le manovre dei discografici, le nuove versioni di Windows, il fatto del momento. Questo è il forum giusto anche per richiedere delucidazioni sui termini tecnici.

Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda Pacopas » mer nov 25, 2009 9:37 pm

discussione estrapolata da questa
developerwinme ha scritto:Verissimo, anche se bisogna pur ammettere che grandi innovazioni nel settore sistemi operativi non se ne vedono da un po da parte di nessun produttore (mi riferisco a cambiamenti epocali come il passaggio dalla riga di comando all'interfaccia a finestre): Sia MS che gli altri si limitano a introdurre novità di portata più o meno ampia che vengono poi riprese dall'avversario di turno che a sua volta introduce qualche altra novità e così via...

developer ormai ci conosciamo, sai come la penso, sai che non sono un fanboy di qualcosa in particolare. la mia era un osservazione neutrale non certo una critica.

cambiamenti epocali non sono ce ne sono, ma con l'utenza attuale sarebbero anche difficili da far penetrare... (chi ha detto google OS? [;)] ) diciamocela tutta, l'informatica è passata da uso dei professionisti del settore a uso di massa... deve tornai ai professionisti, il pc inteso come Personal Computer è morto come concetto, ora si devono sfornare SO per "player multimediali che vanno sul web" ed è giusto che sia così, elettrodomestici.
chiunque usa photoshop a livelli professionali è già un professionista, chi sa cos'è il framework di un browser è un appassionato.
L'utente medio vuole accendere il pc e usarlo per quei 4 programmi in croce che gli servono, office non è sfruttato nella sua potenza win7 nemmeno.

se questa è la premessa, il più vicino ora come ora è mac OSX.
so che vi sembra strano però se avete a che fare realmente con l'utente medio sapete che hanno solo il concetto di acceso/spento funziona/non funziona il resto a loro non interessa... e ripeto DEVE essere così IMHO [std]
alla fine... ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo...
Avatar utente
Pacopas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer ott 05, 2005 12:44 am

Re: La migliore versione di Windows secondo voi?

Messaggioda TheSloth » mer nov 25, 2009 11:51 pm

Pacopas ha scritto:
developerwinme ha scritto:Verissimo, anche se bisogna pur ammettere che grandi innovazioni nel settore sistemi operativi non se ne vedono da un po da parte di nessun produttore (mi riferisco a cambiamenti epocali come il passaggio dalla riga di comando all'interfaccia a finestre): Sia MS che gli altri si limitano a introdurre novità di portata più o meno ampia che vengono poi riprese dall'avversario di turno che a sua volta introduce qualche altra novità e così via...

developer ormai ci conosciamo, sai come la penso, sai che non sono un fanboy di qualcosa in particolare. la mia era un osservazione neutrale non certo una critica.

cambiamenti epocali non sono ce ne sono, ma con l'utenza attuale sarebbero anche difficili da far penetrare... (chi ha detto google OS? [;)] ) diciamocela tutta, l'informatica è passata da uso dei professionisti del settore a uso di massa... deve tornai ai professionisti, il pc inteso come Personal Computer è morto come concetto, ora si devono sfornare SO per "player multimediali che vanno sul web" ed è giusto che sia così, elettrodomestici.
chiunque usa photoshop a livelli professionali è già un professionista, chi sa cos'è il framework di un browser è un appassionato.
L'utente medio vuole accendere il pc e usarlo per quei 4 programmi in croce che gli servono, office non è sfruttato nella sua potenza win7 nemmeno.

se questa è la premessa, il più vicino ora come ora è mac OSX.
so che vi sembra strano però se avete a che fare realmente con l'utente medio sapete che hanno solo il concetto di acceso/spento funziona/non funziona il resto a loro non interessa... e ripeto DEVE essere così IMHO [std]


a me però questo concetto spesso e volentieri fa inc****re, perché anche il frigo se non lo sai usare si sfascia, il microonde magari ti ammazza anche. invece per quanto riguarda il pc (soprattutto se tra la sedia e lo schermo c'è un esponente del gentil sesso e non ditemi che è un luogo comune) non si va oltre il pigiare on e andare su facebook, poi spegnendo magari staccando la spina e lamentandosi perché al riavvio il catorcio di pc ha fatto lo scandisk.

c'è bisogno di una rivoluzione secondo me, il pc, inteso come personal computer, deve rimanere cosi com'è, ma deve scendere in campo ( [devil] ) una nuova categoria di prodotti che sia davvero un elettrodomestico, un giornale elettronico mi viene in mente, che però mangi anche chiavette usb e dvd, poco più. allora il concetto che dici tu IMHO ha significato.

ben vengano OS semplici, il progresso e il miglioramento passa sicuramente anche attraverso questo. resta il fatto che in campo pc, occorre sapere quello che si sta facendo, o almeno averne una vaga idea. è con questa filosofia che sono diventato il cosiddetto expert, e credo lo stesso sia per tutti voi e tutti quelli che qui chiedono aiuto e consigli
Avatar utente
TheSloth
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3285
Iscritto il: ven set 15, 2006 8:50 pm
Località: Marche

Re: La migliore versione di Windows secondo voi?

Messaggioda developerwinme » gio nov 26, 2009 6:08 pm

Pacopas ha scritto:
developerwinme ha scritto:Verissimo, anche se bisogna pur ammettere che grandi innovazioni nel settore sistemi operativi non se ne vedono da un po da parte di nessun produttore (mi riferisco a cambiamenti epocali come il passaggio dalla riga di comando all'interfaccia a finestre): Sia MS che gli altri si limitano a introdurre novità di portata più o meno ampia che vengono poi riprese dall'avversario di turno che a sua volta introduce qualche altra novità e così via...

developer ormai ci conosciamo, sai come la penso, sai che non sono un fanboy di qualcosa in particolare. la mia era un osservazione neutrale non certo una critica.

cambiamenti epocali non sono ce ne sono, ma con l'utenza attuale sarebbero anche difficili da far penetrare... (chi ha detto google OS? [;)] ) diciamocela tutta, l'informatica è passata da uso dei professionisti del settore a uso di massa... deve tornai ai professionisti, il pc inteso come Personal Computer è morto come concetto, ora si devono sfornare SO per "player multimediali che vanno sul web" ed è giusto che sia così, elettrodomestici.
chiunque usa photoshop a livelli professionali è già un professionista, chi sa cos'è il framework di un browser è un appassionato.
L'utente medio vuole accendere il pc e usarlo per quei 4 programmi in croce che gli servono, office non è sfruttato nella sua potenza win7 nemmeno.

se questa è la premessa, il più vicino ora come ora è mac OSX.
so che vi sembra strano però se avete a che fare realmente con l'utente medio sapete che hanno solo il concetto di acceso/spento funziona/non funziona il resto a loro non interessa... e ripeto DEVE essere così IMHO [std]


Anche la mia voleva essere semplicemente un'osservazione nei confronti di un settore, l'informatica, ormai troppo bloccato sugli stessi concetti. Ci vorrebbe una bella ventata di novità effettive: è deprimente pensare che le ultime grandi rivoluzioni risalgano a 10 anni fa o più. [:p]

Infatti i PC sono troppo complessi per gli utenti che vogliono solo usare Facebook, posta elettronica e poco altro.

Io auspico ad una divisione dei PC in due categorie:

Una che li assimili sostanzialmente ad elettrodomestici, con interfacce molto semplificate e funzionalità abbastanza ridotte. Sotto questo punto di vista sistema come Chrome OS hanno fatto un passo nella giusta direzione. Questa categoria dedicata agli utenti più basilari, che vedono il computer proprio come un elettrodomestico più difficile da utilizzare;

La seconda piuttosto simile a quella attuale, solo dedicata ad una categoria di utenti più selezionata, come succede per Mac OS X.

Questo per dire che non credo che un solo strumento potrà continuare a soddisfare entrambe le esigenze, ma che ad un certo punto si dovrà differenziare, realizzando software e hardware ad hoc per ognuna delle due categorie.

[ciao]
PC: ASUS X53S (Intel Core i7-2670QM 2.20 Ghz, RAM 8 GB, NVIDIA GeForce GT520MX, Windows 8 Pro)
Mobile: Nokia Lumia 710 (CPU 1,4 Ghz, RAM 512 MB, Windows Phone 7.8)
--
developerwinme.wordpress.com
Avatar utente
developerwinme
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5014
Iscritto il: mar dic 30, 2008 7:00 pm
Località: Como


Re: La migliore versione di Windows secondo voi?

Messaggioda developerwinme » gio nov 26, 2009 6:15 pm

TheSloth ha scritto:
Pacopas ha scritto:
developerwinme ha scritto:Verissimo, anche se bisogna pur ammettere che grandi innovazioni nel settore sistemi operativi non se ne vedono da un po da parte di nessun produttore (mi riferisco a cambiamenti epocali come il passaggio dalla riga di comando all'interfaccia a finestre): Sia MS che gli altri si limitano a introdurre novità di portata più o meno ampia che vengono poi riprese dall'avversario di turno che a sua volta introduce qualche altra novità e così via...

developer ormai ci conosciamo, sai come la penso, sai che non sono un fanboy di qualcosa in particolare. la mia era un osservazione neutrale non certo una critica.

cambiamenti epocali non sono ce ne sono, ma con l'utenza attuale sarebbero anche difficili da far penetrare... (chi ha detto google OS? [;)] ) diciamocela tutta, l'informatica è passata da uso dei professionisti del settore a uso di massa... deve tornai ai professionisti, il pc inteso come Personal Computer è morto come concetto, ora si devono sfornare SO per "player multimediali che vanno sul web" ed è giusto che sia così, elettrodomestici.
chiunque usa photoshop a livelli professionali è già un professionista, chi sa cos'è il framework di un browser è un appassionato.
L'utente medio vuole accendere il pc e usarlo per quei 4 programmi in croce che gli servono, office non è sfruttato nella sua potenza win7 nemmeno.

se questa è la premessa, il più vicino ora come ora è mac OSX.
so che vi sembra strano però se avete a che fare realmente con l'utente medio sapete che hanno solo il concetto di acceso/spento funziona/non funziona il resto a loro non interessa... e ripeto DEVE essere così IMHO [std]


a me però questo concetto spesso e volentieri fa inc****re, perché anche il frigo se non lo sai usare si sfascia, il microonde magari ti ammazza anche. invece per quanto riguarda il pc (soprattutto se tra la sedia e lo schermo c'è un esponente del gentil sesso e non ditemi che è un luogo comune) non si va oltre il pigiare on e andare su facebook, poi spegnendo magari staccando la spina e lamentandosi perché al riavvio il catorcio di pc ha fatto lo scandisk.

c'è bisogno di una rivoluzione secondo me, il pc, inteso come personal computer, deve rimanere cosi com'è, ma deve scendere in campo ( [devil] ) una nuova categoria di prodotti che sia davvero un elettrodomestico, un giornale elettronico mi viene in mente, che però mangi anche chiavette usb e dvd, poco più. allora il concetto che dici tu IMHO ha significato.

ben vengano OS semplici, il progresso e il miglioramento passa sicuramente anche attraverso questo. resta il fatto che in campo pc, occorre sapere quello che si sta facendo, o almeno averne una vaga idea. è con questa filosofia che sono diventato il cosiddetto expert, e credo lo stesso sia per tutti voi e tutti quelli che qui chiedono aiuto e consigli


Prima di postare il mio ultimo messaggio mi ero perso quello di TheSloth che ha detto più o meno le stesse cose [acc2] [:-H]
PC: ASUS X53S (Intel Core i7-2670QM 2.20 Ghz, RAM 8 GB, NVIDIA GeForce GT520MX, Windows 8 Pro)
Mobile: Nokia Lumia 710 (CPU 1,4 Ghz, RAM 512 MB, Windows Phone 7.8)
--
developerwinme.wordpress.com
Avatar utente
developerwinme
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5014
Iscritto il: mar dic 30, 2008 7:00 pm
Località: Como

Re: La migliore versione di Windows secondo voi?

Messaggioda Al3x » gio nov 26, 2009 6:30 pm

developerwinme ha scritto:una nuova categoria di prodotti che sia davvero un elettrodomestico, un giornale elettronico mi viene in mente, che però mangi anche chiavette usb e dvd

questo tipo di device è alle porte, apparecchi come questi rispecchiano le esigenze di moltissimi utenti e starebbero bene sul tavolo del salotto accanto al telecomando del televisore (ne voglio uno!)
Questa "tavoletta" è un esempio di cui si annunciano i primi prototipi
Il gingillo dovrebbe essere pronto per Dicembre ma c'è da dire che se ne parla da parecchio e da quasi altrettanto tempo se ne rimanda l'uscita.
Da voci di corridoio sappiamo tutti che Apple lavora a qualcosa di simile anche se le realizzazioni di CUpertino, in quanto a carica innovativa, sono sempre un passo avanti le altre aziende.
è primavera finalmente! [:)]
Avatar utente
Al3x
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 7411
Iscritto il: sab gen 10, 2009 12:51 pm
Località: http://127.0.0.1/

Re: La migliore versione di Windows secondo voi?

Messaggioda Pacopas » gio nov 26, 2009 6:37 pm

TheSloth ha scritto:a me però questo concetto spesso e volentieri fa inc****re, perché anche il frigo se non lo sai usare si sfascia, il microonde magari ti ammazza anche. invece per quanto riguarda il pc (soprattutto se tra la sedia e lo schermo c'è un esponente del gentil sesso e non ditemi che è un luogo comune) non si va oltre il pigiare on e andare su facebook, poi spegnendo magari staccando la spina e lamentandosi perché al riavvio il catorcio di pc ha fatto lo scandisk.

Ma perché the sloth lo vedi dal tuo punto di vista, quindi ti fa infervorire che l'utonto non sia in grado di svolgere funzioni elementari che a te sembrano basilari.

ma prendi un caso dove tu sei l'utonto, esempio si rompe la lavatrice (pongo ovviamente che tu non sia un elettricista), che fai la apri provi a cambiargli la scheda, pulisci i filtri calcare, no chiami un tecnico. è così, frequentate gli utonti veri e ve ne accorgerete.

developerwinme ha scritto:Anche la mia voleva essere semplicemente un'osservazione nei confronti di un settore,

siamo sulla stessa lunghezza d'onda... sai com'è parlare di queste cose con calma e oggettività è sempre complicato... i flames sono dietro l'angolo [:D]
developerwinme ha scritto:l'informatica, ormai troppo bloccato sugli stessi concetti. Ci vorrebbe una bella ventata di novità effettive: è deprimente pensare che le ultime grandi rivoluzioni risalgano a 10 anni fa o più. [:p]

questo è certo ma, sarà che sono io strano, ma a frenare questi progressi siamo secondo me noi (non tutti ovviamente) utenti esperti che non comprendono che ci sono varie categorie di utenza.
Ultimamente ho consigliato un nettop ad una ragazza, anche discreto ion+ atom 330. utente base, posta + facebook nemmeno le mail se non per cavolate. il suo ragazzo "esperto" gli ha detto che era limitante, la motivazione? poni che vuoi farti un filmino delle vacanze avrai problemi?
oggettivamente però
1- La ragazza in tutta la sua vita ha avuto la necessità di montare un solo filmino e lo ha fatto fare al ragazzo
2- Pur volendo per montare un filmino l'anno non puoi attendere qualche secondo in più, data la potenza dell'hw ma risparmiare, avere un hd leggero e adeguato alle tue necessità. che consuma poco, che è trasportabile all'occorrenza compatto ecc ecc.

siamo noi "vie di mezzo" tra gli utonti e i veri guru dell'it il punto debole della catena IMHO

developerwinme ha scritto:Io auspico ad una divisione dei PC in due categorie:

facciamo tre come avviene ed è avvenuto per tutte le innovazioni e tecniche.
Home e soho
mainstream e professional
enthusiasm o enterprise

il primo si descrive da solo utonti sistemi leggeri e essenziali hw poco potente, costo limitato (moblin2 chromium OS)
la seconda chi vuole fare qualcosa di più, l'appassionato insomma (quelli come noi che provano software antivirus testano smontano montano) ed inoltre chi col pc ci lavora, ma non lavora sul pc (grafici, designer, architetti avvocati commercialisti,) macOSX e mettiamoci anche win..
la terza i professionisti IT, mi verebbe da dire *unix e solo *unix.. ma evitiamo flame e mettiamoci anche le versioni enterprise di win.

edit divido il post siamo decisamente ot [;)]
alla fine... ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo...
Avatar utente
Pacopas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer ott 05, 2005 12:44 am

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda ssjx » gio nov 26, 2009 7:08 pm

interessante discussione (ultimamente ce ne sono parecchie vedo [std] ) .... io concordo pienamente con Pacopas .... anzi in realtà andrei anche oltre

Il punto secondo me cruciale parte da questa affermazione:

l'informatica, ormai troppo bloccato sugli stessi concetti. Ci vorrebbe una bella ventata di novità effettive: è deprimente pensare che le ultime grandi rivoluzioni risalgano a 10 anni fa o più.

il fatto è che, oggettivamente, sino ad oggi l'hardware disponibile non è mai stato, per come la vedo io, molto permissivo in questi termini... quante volte ad esempio è stato fatto il tentativo coni tabletpc e quante volte è finito nel nulla? ...... inoltre un fattore discriminate in tutto questo è stato (manco a dirlo) proprio la mancanza di quella connettività totale che oggi comincia ad essere sempre più presente (qualcuno ha detto cloud?).... già adesso è possibile avere ad esempio esperienze unificate indipendentemente che si stia usando un PC o uno smartphone per esempio (posta, messaggistica varia, news, facebook, internet, ecc....) .... inoltre basta accendere la TV per notare come nascano continuamente aggeggini sempre più "specializzati" in determinati compiti e così via....

A questo punto la strada è quindi grossomodo tracciata... quello che resta da fare è quindi abbattere, come diceva pacopas, proprio quel retaggio di persone (noi per intenderci) che non riescono ad adattarsi del tutto alle nuove tendenze

Ad esempio pacopas faceva l'esempio dell'amica con il netbook ma la cosa può andare ben oltre queste macchine (che ancora non mi convincono del tutto fra l'altro [bleh] ) e quello che ad oggi viene fatto tramite un PC (e quindi con un approccio totalmente diverso da come dovrebbe essere) potrebbe benissimo passare nelle "mani" di veri e propri elettrodomestici che l'unica cosa che chiedono all'utente è premere il tasto ON [:D]

Ah si in effetti non ho fatto altro che ripetere quanto scritto da paco... ma vabbè [^]
Usavo IE e mi lamentavo... usavo Mozilla e mi lamentavo, decisamente meno ma mi lamentavo, ... poi ho trovato Opera e fu amore a prima vista
Avatar utente
ssjx
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5756
Iscritto il: ven nov 26, 2004 3:37 pm
Località: Barcellona

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda Xero » gio nov 26, 2009 10:31 pm

E' acceso o spento? funziona o non funziona?.....tutto il resto a me non interessa [:D]
twitter → http://twitter.com/Maurizio_D

«L'innovazione è una questione di priscio.» A. D'elia
Avatar utente
Xero
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5145
Iscritto il: mar giu 27, 2006 8:37 pm
Località: Provincia Di Matera / Bari

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda ninjabionico » ven nov 27, 2009 11:37 pm

Ciao a tutti.

Leggendovi vedo molti dei concetti che spesso mi ritrovo a scrivere.

Io penso che ci siano tanti e diversi problemi di fondo nel mondo dell'Informatica e dell'Hi Tech, è la storia stessa che ce lo dimostra.

Prendiamo il fenomeno Netbook, penso che l'utente medio non l'abbia ancora compreso veramente...
... il vero successo è in realtà dovuto proprio a quelli come noi, che scelgono i propri dispositivi in modo ponderato, valutando tutti gli aspetti, invece molti utenti "comuni" hanno comprato i primi modelli solo perché poco ingombranti e più economici dei notebook, per poi pretendere di avere dei sostituti dei desktop. Quelli che hanno comprato una versione con Linux spesso ci hanno installato Windows facendo la scoperta che il netbook risulta praticamente piantato visto che impiega minuti per avviare le applicazioni ed è praticamente inutilizzabile (poiché naturalmente loro non sanno come ottimizzare il sistema che installano, Windows o Linux che sia).
Insomma, per la mia personale esperienza noto che l'utente medio rimane molto spesso deluso dal proprio netbook (e quindi non se lo merita quel netbook [devil] ).

Altri esempi arrivano da smart-phone e palmari, comprati per centinaia di € per poi riuscirli a sfruttare si e no al 10% delle loro reali potenzialità, tanto valeva prendere un cellulare che costava un terzo ma che almeno avrebbe utilizzato meglio.

Se si parla poi con qualcuno in cerca di "un Pc per imparare", si comprende subito che l'utente vuole un computer super-economico ma potente come una workstation... certo perché meglio prendere le cose buone spendendo... praticamente nulla o quasi. [:p]
In questi casi tu fai la fatidica domanda:
Io: "che cosa ci devi fare? Perché in base a cosa ci devi fare si decide il Pc che in realtà ti serve."
Lui: "Navigare, posta elettronica, word e qualche ricerca, cose di questo genere."
Io: "In pratica va bene anche un Pc economico con grafica integrata, il tipico computer da ufficio. Però sai che non puoi aspettarti di giocarci con videogame di ultima generazione (e forse neanche di penultima)."
Lui: "Ma sai, il bambino, se poi vuole giocarci, ecc...."
Ed eccoci, il punto cruciale, come ci si riesce a fargli capire che se si vuole giocare con un Pc devi comprare hardware costoso e potente oppure optare per una console?
Puoi provare a spiegarti in 10 modi diversi e alla fine che succede?
Lui va dal primo "Mediaworld & Co." o negozio vicino a casa e gli appioppano qualche cosa che risulta abbondantemente sottodimensionata (leggasi "fondo di magazzino") o largamente sovradimensionata (leggasi "pagata 'na cifra") per le sue reali esigenze, spesso poi quando ti vedono hanno anche la faccia tosta di chiederti come possono risolvere i problemi che si sono creati da soli ignorando ogni tuo singolo consiglio.
Si, più o meno ci siamo, questo è il prototipo dell'utente/utonto medio, quello che si lascia abbindolare da evocativi, altisonanti e pubblicizzati paroloni (che spesso ben poco significano ma che tanto fanno vendere) associati a dispositivi di cui ignorano le funzioni ma che tanto fanno "figo", insomma quelli che prendono il "tutto fumo e niente arrosto" convinti di aver fatto l'acquisto del secolo.

Se penso che la stragrande maggioranza dell'utenza è composta da elementi di questo tipo mi viene da concludere che.... si meritano Microsoft e il suo marketing.

Pensate che sia pessimista? Oppure che sia solo sfortunato a beccarli tutti io? [uhm]
Mmmhh... purtroppo o sono ancora troppo ottimista oppure non sono abbastanza pessimista visto come mi continuano ad andare le cose. [uhm]
Ma state tranquilli, non mi arrendo così facilmente, un po' alla volta spero di riuscire nel mio piccolo a dare un contributo al cambiamento (sperando che sia in meglio)... [:)]

[ciao]
Io dico le cose così come stanno! Questo è il mio credo ninja - by Naruto Uzumaki
Expert-Advanced User Powered by Gnu/Linux
Avatar utente
ninjabionico
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5207
Iscritto il: lun mar 20, 2006 10:51 pm
Località: Prov. Pd

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda masterz3d » sab nov 28, 2009 1:33 am

Oppure che sia solo sfortunato a beccarli tutti io?

Di gente che compra un PC e poi lo riempie di roba che lo intasa ne conosco a sacchi. Non capita solo a te, so a che gente ti stai riferendo perché anche a me ne sono capitati.

Ma state tranquilli, non mi arrendo così facilmente, un po' alla volta spero di riuscire nel mio piccolo a dare un contributo al cambiamento (sperando che sia in meglio)...

Anch'io spero di riuscire a fare qualcosa di buono prima o poi. [:)]
Tocca i grani di un mala durante la preghiera, in ordine, tutti.
Allora sfiorerai la natura del Buddha.
Avatar utente
masterz3d
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 425
Iscritto il: mer nov 04, 2009 4:59 pm
Località: Fiumicello, UD

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda Al3x » sab nov 28, 2009 11:51 am

ninjabionico ha scritto:In questi casi tu fai la fatidica domanda:
Io: "che cosa ci devi fare? Perché in base a cosa ci devi fare si decide il Pc che in realtà ti serve."
Lui: "Navigare, posta elettronica, word e qualche ricerca, cose di questo genere."
Io: "In pratica va bene anche un Pc economico con grafica integrata, il tipico computer da ufficio. Però sai che non puoi aspettarti di giocarci con videogame di ultima generazione (e forse neanche di penultima)."
Lui: "Ma sai, il bambino, se poi vuole giocarci, ecc...."
Ed eccoci, il punto cruciale...

Impressionante, è la stessa identica sequenza di domande e risposte che mi ritrovo a fare puntualmente quando mi trovo di fronte qualcuno che necessita di un consiglio per gli acquisti. Ed il punto è sempre lo stesso, vogliono spendere poco ed avere l'ultimo grido in fatto di performance.

Ultimamente consiglio un pc economico e con la differenza in denaro l'acquisto di una console di gioco, queste ultime risentono meno dell'obsolescenza indotta dai titoli di gioco più recenti.
Devo dire che di proprietari di netbook ne ho visti di insoddisfatti ma anche di entusisasti (parlo sempre di persone comuni e non di geek). Il più clamoroso dei casi (negativi) di cui sono testimone è quello di una mia collega di lavoro: ha acquistato un paio di mesi fa un Asus eeePC 701 al prezzo di 500€ fattogli passare da un privato come l'ultimo modello di computer portatile, una "crepa" (detto in italiano furto o truffa) di quelle scandalose. Il prodotto era stato acquistato per il padre che doveva navigarci, masterizzare e farci girare anche emule: un caso di ignoranza tecnologica e anche di estrema fiducia (mal riposta) nel prossimo.

Credo che la differenza (e le tendenze del mercato) la faranno i ragazzini che ora hanno dieci anni e che smanettano con estrema confidenza dei dispositivi che gli adulti faticano a comprendere anche nelle loro funzioni basilari.

Un salto considerevole lo faranno i televisori di nuova generazione, me ne rendo conto dopo aver acquistato un modello recente: oltre a far girare degli widget che scaricano contenuti dalla rete ed avere integrate delle funzioni tipiche di un mediacenter come, per fare un esempio, l'esecuzione nativa di formati di file come i famosi mkv direttamente da penna usb, vedono sorgere dei forum di hacking (inteso nel senso buono) di modifica del firmware del costruttore.

La categoria cui appartiene il modello che possiedo ha visto nascere un progetto su sourceforge dove i soliti smanettoni curiosi e volenterosi, hanno portato l'accesso telnet al sistema operativo dell'apparecchio, vari addon software (supporto mouse e tastiera) e addirittura patch per la correzione di bug ignorati dalla stessa casa produttrice.

I nuovi modelli che vedremo nel corso del prossimo anno porteranno forse in grembo dei processori normalmente usati nei nettop o nelle console di gioco e questo può solo far immaginare la strada che può aprirsi di fronte alla rinascita di un elettrodomestico che sembrava incamminato verso l'obsolescenza e l'abbandono a favore dei personal computer casalinghi.

Questo mostro da 11.000$ della Toshiba molto probabilmente apre la strada proprio ad un modo nuovo di concepire questo elettrodomestico. L'elevato prezzo iniziale non deve certo spaventarci, sappiamo tutti che sono cifre destinate a scendere di uno zero con la produzione di massa e un sistema del genere ci affranca dal possedere separatamente un pc per navigare, un videoregistratore, un player BD/DVD/Divx, un masterizzatore ecc.
Vedo tutti i vantaggi del guadagno di spazio, consumi elettrici ridotti, praticità d'uso e comfort impareggiabile: avete provato, seduti sul divano, a navigare con uno schermo da 40?

P.S: scusate il post un po' lungo in stile Pacopas [std]
è primavera finalmente! [:)]
Avatar utente
Al3x
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 7411
Iscritto il: sab gen 10, 2009 12:51 pm
Località: http://127.0.0.1/

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda ste_95 » sab nov 28, 2009 11:58 am

Al3x ha scritto:Credo che la differenza (e le tendenze del mercato) la faranno i ragazzini che ora hanno dieci anni e che smanettano con estrema confidenza dei dispositivi che gli adulti faticano a comprendere anche nelle loro funzioni basilari.

[^]
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.» Oscar Wilde
Avatar utente
ste_95
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 17271
Iscritto il: lun ago 06, 2007 11:19 am

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda Andy94 » sab nov 28, 2009 2:25 pm

ninjabionico ha scritto:In questi casi tu fai la fatidica domanda:
Io: "che cosa ci devi fare? Perché in base a cosa ci devi fare si decide il Pc che in realtà ti serve."
Lui: "Navigare, posta elettronica, word e qualche ricerca, cose di questo genere."
Io: "In pratica va bene anche un Pc economico con grafica integrata, il tipico computer da ufficio. Però sai che non puoi aspettarti di giocarci con videogame di ultima generazione (e forse neanche di penultima)."
Lui: "Ma sai, il bambino, se poi vuole giocarci, ecc...."
Ed eccoci, il punto cruciale...

Non posso che essere d'accordo... E' la pura e cruda verità.
Avatar utente
Andy94
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 9998
Iscritto il: lun apr 09, 2007 8:39 pm

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda Pacopas » sab nov 28, 2009 5:29 pm

ste_95 ha scritto:
Al3x ha scritto:Credo che la differenza (e le tendenze del mercato) la faranno i ragazzini che ora hanno dieci anni e che smanettano con estrema confidenza dei dispositivi che gli adulti faticano a comprendere anche nelle loro funzioni basilari.

[^]

concordo ... infatti è proprio questo il problema... le tendenze di mercato sono condizionate da ragazzini di 10 anni! [nonono] .
Quelli più grandi si affidano a consigli di "esperti" e torniamo al punto precedente... è un circolo vizioso.

i nettop sono morti quando chi ne consigliava l'acquisto ha detto all'amico.. tanto non preoccuparti poi ti ci metto windows [;)] IMHO

comunque l'hw non è legato solo ai nett-qualcosa... ci sono tendenze che andrebbero cambiate. I formati delle schede madri ATX sono troppo inadeguati ora... si dovrebbe puntare su formati come micro atx e mini itx.
le schede madri hanno tutto orami integrato, basta uno slot per una scheda video ... però hai un case che è la metà di quelli attuali...
voi quanti slot occupati avete?

diciamocela tutta, siamo noi... (giro il dito nella piaga [:D] ) la gente comune non sa nemmeno cos'è un formato atx [;)]
alla fine... ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo...
Avatar utente
Pacopas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer ott 05, 2005 12:44 am

Re: La migliore versione di Windows secondo voi?

Messaggioda TheSloth » sab nov 28, 2009 10:31 pm

Pacopas ha scritto:
TheSloth ha scritto:a me però questo concetto spesso e volentieri fa inc****re, perché anche il frigo se non lo sai usare si sfascia, il microonde magari ti ammazza anche. invece per quanto riguarda il pc (soprattutto se tra la sedia e lo schermo c'è un esponente del gentil sesso e non ditemi che è un luogo comune) non si va oltre il pigiare on e andare su facebook, poi spegnendo magari staccando la spina e lamentandosi perché al riavvio il catorcio di pc ha fatto lo scandisk.

Ma perché the sloth lo vedi dal tuo punto di vista, quindi ti fa infervorire che l'utonto non sia in grado di svolgere funzioni elementari che a te sembrano basilari.

ma prendi un caso dove tu sei l'utonto, esempio si rompe la lavatrice (pongo ovviamente che tu non sia un elettricista), che fai la apri provi a cambiargli la scheda, pulisci i filtri calcare, no chiami un tecnico. è così, frequentate gli utonti veri e ve ne accorgerete.


No paco, mi hai frainteso. E' ovvio che per un utonto, anche le basi possano sembrare difficili (credimi sto insegnando l'uso del pc a mia madre...so cosa vuol dire, ma, anche nel caso specifico, si ottengono ottimi risultati). Quello che mi infastidisce è invece la mentalità dell'utonto, perché c'è chi ha interesse e voglia di imparare (e qui mi piace) ma c'è chi sia per ignoranza (in senso ampio del termine) sia per indifferenza, si approccia male all'informatica, e pensa di poterla "sfruttare" finchè funziona, e qui mi rifaccio al discorso di ninjabionico.
Se mi si rompe la lavastoviglie, o mi informo e seguo ciò che mi viene consigliato in modo da poter imparare io stesso ad armeggiare li dentro, oppure mi affido al tecnico,spero di trovarne uno onesto ovviamente, ma non è detto che da quel giorno in poi il mio rapporto con il lavaggio automatico debba incrinarsi [:D]

I netbook possono essere capiti e sfruttati: l'ho fato prendere alla mia ragazza e ancora mi ringrazia...gli lo volevo far recensire ieri [:D] e lei è un perfetto utonto, ma che sapeva cosa prendeva e sa cosa aspettarsi dal pc. ci usa photoshop, ma se ci mette 2 secondi in più ad avviarsi lei manco se ne accorge...
Avatar utente
TheSloth
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3285
Iscritto il: ven set 15, 2006 8:50 pm
Località: Marche

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda ninjabionico » sab nov 28, 2009 11:54 pm

Pacopas ha scritto:
ste_95 ha scritto:
Al3x ha scritto:Credo che la differenza (e le tendenze del mercato) la faranno i ragazzini che ora hanno dieci anni e che smanettano con estrema confidenza dei dispositivi che gli adulti faticano a comprendere anche nelle loro funzioni basilari.

[^]

concordo ... infatti è proprio questo il problema... le tendenze di mercato sono condizionate da ragazzini di 10 anni! [nonono] .
Quelli più grandi si affidano a consigli di "esperti" e torniamo al punto precedente... è un circolo vizioso.


Il problema dei ragazzi di 10 anni è che si fanno facilmente trascinare, soprattutto dalla pubblicità e dagli altri ragazzi più grandi (11-13 anni) che pensano di conoscere tutto della vita e che non si rendono conto che, come i più piccoli, sono ancora "condizionati" dal sistema Tv+marketing, non comprendono come il condizionamento sia cominciato anni fa ancor prima che sviluppassero un corretto senso critico ed ora ne sono così dentro da non rendersene conto.
Certo, mi direte, è una generalizzazione e ogni caso è un caso a parte, ma penso che nel complesso le cose stiano più o meno in questo modo.

Penso che andy94 e ste_95 facciano parte proprio delle eccezioni e per questo anche loro si rendano conto di tutto ciò (almeno da quello che ho interpretato in molti loro interventi).


P.S.: Perché mi vengono in mente fenomeni come i "bimbiminkia" e "Facebook"? [boh]
Io dico le cose così come stanno! Questo è il mio credo ninja - by Naruto Uzumaki
Expert-Advanced User Powered by Gnu/Linux
Avatar utente
ninjabionico
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5207
Iscritto il: lun mar 20, 2006 10:51 pm
Località: Prov. Pd

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda dararag » ven dic 11, 2009 2:14 pm

Al3x ha scritto:Credo che la differenza (e le tendenze del mercato) la faranno i ragazzini che ora hanno dieci anni e che smanettano con estrema confidenza dei dispositivi che gli adulti faticano a comprendere anche nelle loro funzioni basilari.

Io non sono per niente d'accordo, anzi, di ragazzi quantomeno decenti nell'uso del computer ce ne sono molto di meno nella mia generazione che nelle altre. Magari saranno qualitativamente migliori (si, sono modesto [:D] ), ma fatto sta che la maggior parte sono o persone che il computer lo sanno appena appena accendere e le applicazioni se le fanno installare dal padre... su windows.... all'età di 15 anni... oppure da persone che, perché usano firefox e sono riusciti a creare un fake login di facebook o msn tramite uno script da lamer trovato su internet si credono mostri, e quindi si ergono a dare consigli a tutti (tipo: "uhm... a te serve controllare la posta ed inviare sms, ed ovviamente chiamare..... compra l'Iphone".... infatti i telefoni da 150 € ce li dimentichiamo). Quindi, io non penserei che la mia generazione possa essere la salvezza
Maledette aziende produttrici, l'unico telefilm interessante degli ultimi tempi l'hanno interrotto alla decima puntata... e chi voleva sapere la fine?
Avatar utente
dararag
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1116
Iscritto il: mar gen 22, 2008 8:57 pm
Località: Casoria

Re: Evoluzione Informatica: nuove concezioni, SO, utenza

Messaggioda Andy94 » ven dic 11, 2009 2:41 pm

Mi trovo, purtroppo, ad essere d'accordo con te.
Dico purtroppo ma non tolgo nulla al tuo discorso, perché ritengo sia la cruda verità.
Avatar utente
Andy94
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 9998
Iscritto il: lun apr 09, 2007 8:39 pm


Torna a Attualità Tecnologica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising