Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Antivirus per un sistema 'antico'

Un virus si è intromesso nel tuo computer? Vuoi navigare in tutta sicurezza? Sono sicure le transazione online? Come impedire a malintenzionati di intromettersi nel tuo pc? Come proteggere i tuoi dati? Qui trovi le risposte a queste ed altre domande

Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda akenhos » lun gen 10, 2011 4:24 pm

Buongiorno allo staff di ML, il proprio quesito è relativamente importante, sebbene corruzioni di un pc da parte di malware possano creare problemi anche piuttosto seri. Inoltre riguarda un sistema di diversi anni fa e quindi potrebbe non avere un interesse molto vasto. Ecco perché si ringrazia in anticipo chi dedicherà tempo e competenze alla risposta. Invero mi auguro di averlo inserito nell’opportuna sezione, in caso contrario me ne dolgo e prego di scusarmi.

Il sistema, che più il tempo passa maggiori sono le soddisfazioni, è composto da: CPU P4 Celeron 2.20 GHz, RAM 1.3 Gb, OS Windows 2000 Professional, HD 80 Gb utilizzati al 75% c.ca. Attualmente per la sicurezza si stà impiegando ‘e Trust Antivirus’ di CA versione 7.0.139, le scansioni sono piuttosto regolari anche se la periodicità relativamente lunga, mensile. Il fatto è che prima di lanciarlo occorre deselezionare la cartella della cache di sistema non riuscendo ad agire su files e cartelle compresse, su preciso invito da parte di chi lo ha proposto. Non ho particolari competenze in materia ma non mi pare irrilevante. Inoltre nonostante ricerche e si potrebbe quasi dire indagini al riguardo non si saprebbe se la protezione copre anche il client di posta elettronica utilizzato, Office Outlook, anche se temo proprio di no. Forse in modalità ‘differita’, una volta che l’eventuale file infetto si trova nel sistema, ciò che non posso dire mi entusiasmi, in ogni caso si tratta di semplice supposizione.

In seguito ad altra ricerca si è giunti sul Loro sito web e si è presa visione dell’approfondita analisi compiuta sulla quasi totalità di antivirus/antispyware sul mercato e per la quale si aggiunge volentieri il proprio encomio al lavoro svolto, e per la sua pubblica utilità. Si sarebbe orientati a sostituire l’antivirus di CA con ‘avast Free Antivirus’ di produzione ceca, se non ci si sbaglia. Si vorrebbe sapere se il programma in questione copre anche la posta elettronica, non essendo riusciti a trovare informazioni al riguardo, forse è appannaggio solo di quelli a pagamento. Mi auguro che su un sistema con le caratteristiche di cui sopra non vi siano particolari problemi. Per la disinstallazione di quello attuale è infine sufficiente l’azione di ‘Cambia/Rimuovi Programmi’ di ‘Installazione applicazioni’ di Windows o suggeriscono anche altre operazioni e/o sw specifico dedicato. Rinnovando i ringraziamenti si porgono cordiali saluti.
Avatar utente
akenhos
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun gen 10, 2011 2:57 pm

Re: Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda Ale2695 » lun gen 10, 2011 4:59 pm

Intanto benvenuto sul MLI [:)]
Allora, l'antivirus Avast (nella versione free) ha diversi moduli di protezione, che ti elenco per completezza:
-Antivirus/Antispyware/Antirootkit con euristica
-Protezione Siti Web
-Protezione File Sharing (eMule, BitTorrent, ecc.)
-Protezione Messaggistica Istantanea (Skype, MSN, ecc.)
-Protezione e-mail in entrata ed in uscita (compatibile con tutti i principali programmi di posta elettronica, compreso Outlook)
-Protezione Porte di Rete

Quindi, oltre ad avere la protezione sulle mail, ha molti altri moduli che eTrust non ha. Il programma necessita, dopo l'installazione, di una registrazione totalmente gratuita per essere attivato, e si può fare direttamente dal pannello principale del programma. Non crea alcun problema con gli archivi durante la scansione, se non riesce a scansionarli si limita a segnararlo dopo la scansione. Per la rimozione di eTrust, invece, ti consiglio di usare il software Revo Uninstaller, che puoi usare seguendo questa guida.
Spero di essere stato chiaro, se no chiedi pure [^]
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara

Re: Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda akenhos » mar gen 11, 2011 9:12 pm

Osservando la risposta ci si è collegati al link inserito per procurarsi Revo Uninstaller ma purtroppo quello diretto per i desktop nella pagina relativa non ha funzionato, in seguito a ripetuti tentativi effettuati in momenti diversi compariva sempre la tipica schermata NOT FOUND specificando che non era possibile collegarsi all’URL richiesto. Desiderando la versione in italiano (nella pagina della ‘guida’ è presente anche il collegamento al sito ufficiale ma in inglese) si è ricorsi al link offerto per lo stesso sw dal loro sito ‘collega’ ilSoftware che, si aggiunge, nei ‘requisiti di sistema’ indica sempre anche Win 2000, ovviamente se il caso, e che ho potuto constatare in altre occasioni, in diversi siti web, sembrerebbe venire omesso facilmente (forse perché datato) anche se compatibile. Semplice segnalazione, verosimilmente Loro avranno più compiute informazioni al riguardo.

Si è così proceduto, con il sw consigliato, alla disinstallazione di eTrust e conseguente installazione di avast, versione 5.1.874. Forse la versione del precedente antivirus era obsoleta, non saprei, ma la differenza nell’impostazione complessiva del programma è sorprendentemente rilevante, con un layout molto razionale, si potrebbe dire forse anche professionale (per il mercato Home l’approccio tende ad essere sempre un po' friendly, e con tale giustificazione talora anche trascurato). Si sono potute verificare tutte le caratteristiche di settaggio per le diverse aree di cui mi si scrisse e con un livello di approfondimento ed allo stesso tempo di chiarezza semplicemente esemplari, al punto da stimolare curiosità e conoscenza sul tema. Magistrale. Evocativo del Mac-model per l’avvincente rigorosità che promana (come portatile si usa un PowerBook G4). Centro. E i più vivi auguri.

Si è quindi effettuata una ‘Scansione completa del sistema’ che ha impiegato una quarantina di minuti rilevando tredici file infetti, seguendo l’azione consigliata li si è spostati nel cestino, che si assicura tenere in assoluto isolamento il contenuto dal resto della macchina. Si comprenda la timorosità del profano, esiste anche il fenomeno dei falsi positivi ed è anche per quanto che si è seguito il consiglio, ma si tratta proprio di una certezza fondata? Infine, sempre su invito, si è eseguita anche la scansione dall’inizializzazione, cioè dell’ ‘avvio’ a monte del lancio dell’OS, e in questo caso per portarla a termine ha impiegato all’incirca tre ore, rilevando altri nove file infetti, anch’essi cestinati.

E con poca gloria per la CA (15.000 dipendenti), la cui reputazione si stà librando leggera nei cieli dell’indeterminatezza, ove si è facile preda del più lieve refolo, e basta un sussurro. Il marketing virale insegna, improbabile non ne siano a conoscenza, il prodotto non sarà una loro killer-application purtuttavia il settore dell’IT-security è ragionevolmente importante per la società in questione ed è già partita un’e-mail (in inglese) di con-doglianze, nel senso stretto e senza alcuna ironia, sincero è stato il rammarico. E quale accorato dispiacere capitò di registrare nelle risposte in altre circostanze. Serietà, Signori. Impegna, affatica, può frustrare ma quando paga il compenso ha pochi eguali. Soddisfazione, struggimento, financo esaltazione (non saremmo terreni diversamente).

Complessivamente si tratta di circa quattro ore per l’intera operazione, ed al riguardo si stà pensando di alleggerire l’HD principale (che si ricorda di 80 Gb, di cui una cinquantina di dati) affiancandolo con un altro ove sistemare materiale scansionato e virus-free al fine di velocizzare il processo. Si desidererebbe conoscere anche la Loro opinione, ed eventuali indicazioni in proposito su un HD interno (nel cabinet vi è lo spazio) attese le caratteristiche di sistema di cui si è scritto. Consapevole della scarsa pertinenza del quesito al settore in cui si posta si ringrazia per l’eventuale (forse fatale) reindirizzamento.

Grazie di tutto Ale2695

Best Wishes
Avatar utente
akenhos
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun gen 10, 2011 2:57 pm


Re: Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda Ale2695 » mar gen 11, 2011 10:30 pm

Allora, sono felice che i miei consigli ti siano serviti. Avast antivirus ha subito dall'uscita della versione 5 un profondo rinnovamento grafico e funzionale, che lo hanno reso un software molto potente, leggero e professionale, adatto a tutti gli utenti, esperti o meno, anche grazie all'interfaccia grafica semplice ma di effetto. Esiste una percentuale di falsi positivi in cui potrebbe incappare l'antivirus, ma avendoti chiesto di avviare una scansione all'avvio, ne dubito fortemente, visto che questa scansione viene avviata da Avast solo in caso di infezioni piuttosto gravi. Da ciò puoi dedurre anche la qualità dell'antivirus eTrust, che si era fatto sfuggire delle infezioni piuttosto gravi. Infatti, Avast nei vari test comparativi tra antivirus, si posiziona sempre nei primi posti, a volte anche alla pari con soluzioni a pagamento rinomate quali Kaspersky e G-Data. Infatti è uno degli antivirus gratuiti più usati, insieme ad Avira, che però offre un interfaccia piuttosto spartana e manca di diversi moduli di protezione. Per la questione dell'HD da affiancare a quello già presente, in cui posizionare i files sicuri, per velocizzare le procedure di scansione, è un operazione che sinceramente non effettuerei perché inutile al fine di rimuovere le possibili infezioni. Infatti, se un malware si installa nell'HD principale, va ad infettare anche l'altro, rendendo necessaria una scansione pure su questo per eliminare l'infezione definitivamente. Quindi è una cosa che ti sconsiglierei di fare.
Un ultima cosa: per quanto riguarda Revo, l'articolo di MegaLab è piuttosto vecchio (ha circa 2 anni), quindi è possibilissimo che il link non fosse più quello. La pagina web ufficiale, pur essendo in inglese, offre il download della versione multilingua, che comprende pure la lingua italiana, quindi comunque non ci sarebbero stati problemi. Il fatto che il sito web "ilSoftware", così come altri siti web simili quali Softonic, Softpedia, Download.com, sbagli la compatibilità dei software è cosa ormai risaputa da tempo, anche se il motivo è ignoto.
Comunque, se avrai bisogno di ulteriori chiarimenti, o se hai comunque la necessità di farmi altre domande, falle pure, sarò felice di risponderti [brindisi]
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara

Re: Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda akenhos » gio gen 13, 2011 5:08 pm

Come da te sostenuto la qualità del sw CA la si è dedotta dai risultati della scansione con Avast, la tua informazione, che viene avviata anche quella dell’avvio solo in caso di gravi infezioni, potrebbe essere anche di certa consolazione, essendo quattro ore per tale operazione indubbiamente un tempo non indifferente. Naturalmente se inevitabile si fa come si dice di necessità virtù. Era a tal riguardo che si era, ingenuamente, pensato di alleggerire l’HD con un altro interno. Devo ammettere, con contrizione, di non avere riflettuto con semplice logica, non essendo nel caso necessarie neanche particolari competenze. Si sarebbe pensato così ad un disco esterno, di quelli portatili, sperando di non ripetere l’esperienza fatta con le ‘penne’ USB, la cui affidabilità può essere un po' aleatoria. Al riguardo piacerebbe sapere cosa se ne pensa, ovviamente ponendo in essere un preciso protocollo da seguire nell’eventualità: scansione del materiale prima del trasferimento e così successivamente per ogni analoga operazione futura, oltre a periodiche scansioni del disco mobile stesso.

Relativamente al link difettoso effettivamente non si era pensato che sul sito web ufficiale di Revo Uninstaller si sarebbe potuto trovare anche la versione in italiano, come spesso accade. Sapendo che si erano trovati links per lo stesso sw altrove si è proceduto di conseguenza. Quanto riferito circa l’attendibilità di certi siti lo si terrà nella debita considerazione, la leggerezza di certe azioni è un abito più diffuso di quanto magari non ci si aspetti, si ringrazia per avere ridestato l’attenzione al riguardo.

Per quanto riguarda Avast dopo l’installazione, avendo appunto una copertura vasta, pressoché totale sul mio desktop, ora quando si avvia la connessione ad internet, tramite il programma ‘Alice free’, quando si lancia anche il browser, Firefox versione 3.6.13, compare una finestra di messaggio dell’antivirus in cui avverte che ‘Un programma non di fiducia stà cercando di modificare una risorsa non protetta’. Il programma sarebbe Alice in una delle sue righe di comando (credo, da quanto si legge sul monitor) e la risorsa sarebbe ‘Impostazione dell’avvio automatico di sistema’.
Segue l’azione da intraprendere nel caso cioè ‘Negare’, dopo l’OK si procede regolarmente. Così da quando, appunto, è installato Avast. (?)

Fosse materialmente possibile l’offrirei con vero piacere, e naturalmente berrei alla tua posting.php?mode=edit&f=33&p=536009#

Ciao Ale2695
Avatar utente
akenhos
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun gen 10, 2011 2:57 pm

Re: Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda Ale2695 » gio gen 13, 2011 5:36 pm

Analizziamo bene le tue due domande:
Per l'HD Esterno USB, è sicuramente un'idea migliore, ma ricordati che vale comunque lo stesso discorso di quello interno: se connesso ad un pc infetto, anch'esso viene infettato.
Per quanto invece riguarda l'avviso che compare di Avast, è semplicemente il fatto che ad ogni avvio del programma di Alice, esso cerca di posizionarsi nell'avvio automatico, per partire ad ogni riavvio del sistema in maniera del tutto automatica. Avast rileva il tentativo di modifica, e probabilmente non riconoscendo il programma, segnala un tentativo potenzialmente non autorizzato. Il mio consiglio è quello di concedere la modifica e di far memorizzare ad Avast l'impostazione, perché il programma è sicuramente fidato e non pericoloso, possiamo dire che è un falso positivo.
Però volevo darti un consiglio: nonostante Avast sia un antivirus piuttosto fidato, il fatto che il sistema operativo installato, Windows 2000, sia vecchio e ormai non più supportato da Microsoft, ti espone a molti rischi, non ricevendo aggiornamenti per bloccare potenziali minacce o bug nel sistema. Il mio consiglio è quello di aggiornare ad un sistema operativo più recente (XP può andare tranquillamente bene), oppure provare ad installare una distribuzione GNU/Linux, che presenta diversi vantaggi:
-E' totalmente gratuita
-E' compatibile con tutti i file che possono essere usati su Windows (documenti di testo, immagini, documenti PDF, file audio, ecc.)
-E' libera quasi totalmente da virus, avendo maggiori sistemi di protezione
Esistono varie distribuzioni, per soddisfare qualsiasi esigenza. Moltissimi programmi presenti per Windows esistono pure per Linux, tipo Firefox, Chrome, Thunderbird, FileZilla, OpenOffice, Skype, GIMP, e comunque esistono validissime alternative a quelli non disponibili.
Ti consiglio di farci un pensiero, ti do il link ad una pagina (di Wikipedia) che spiega dettagliatamente di cosa si tratta, e resto disponibile se vuoi ulteriori info [ciao]
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara

Re: Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda akenhos » sab gen 15, 2011 5:04 pm

Ti ringrazio per le tue segnalazioni, si era giusto fatto caso poco tempo fa che non si ricevevano pìù avvisi di aggiornamento per Win 2000 ma un po’ distrattamente non si era pensato che potesse essere per la definitiva cessazione del servizio da parte della Microsoft. Ora la conferma.

Già tempo addietro, poco più di un anno or sono, ci si era interessati a Linux e si scaricò pure il file ‘iso’ di Ubuntu, la distribuzione più avvicinabile e forse anche la più diffusa. Si provò pure il sistema operativo nella sua ‘modalità provvisoria’, non so se sia il termine corretto nell’idioma Linux ma spero di essermi spiegato. Anche a chi scrive, con modeste conoscenze in materia, era subito apparsa evidente la capacità del sw di far lavorare la cpu ed il sistema nel complesso con ben altra efficacia. E la disponibilità di applicativi e quant’altro vasta oltre che attraente, purtroppo si fu un po’ scoraggiati da quella che la si giudicò una compatibilità un po’ ‘lata’, overossia alla condizione di dovere aggiungere all’OS del sw di varia tipologia (non se si possano considerare dei ‘plug in’, di nuovo non so se mi esprimo bene e coltivo la solita speranza) oltre ad operazioni che mi richiamavano un po’ tempi e modalità del DOS, giacchè li vissi. Considerando la versatilità del trinomio finestre-icone-mouse una conquista, ed al tempo stesso una continua sfida per gli attori del settore (MS-vs-Apple su tutte) ciò aveva un po’ frenato una intenzione anche piuttosto determinata. Si aggiunge per una maggiore comprensione dei processi decisonali seguiti che si ebbero esperienze purtroppo molto deludenti in altri casi, ad esempio con lo ‘Staroffice’ dei primi tempi (non so se si abbia presente), e che comportò anche inconvenienti di certa rilevanza, comunque dalla reputazione di GNU/Linux e per personale opinione ciò non dovrebbe temersi. Alla luce di quanto da te fatto presente oltre che è anche trascorso un certo tempo e i ‘pinguini’ non saranno stati certo con le mani in mano si approfondirà di nuovo. Grazie.

Per quanto riguarda Avast si seguirà il tuo suggerimento e si vedrà come evolve la situazione, grazie.

Non so se tu puoi visionare l’emoticon da me inserito nel precedente messaggio, io sul mio monitor leggo solo l’equivalente ‘informatico’, forse qualche errore mio.

Ciao Ale2695, ‘ero’ (non più così coinvolto) interista ma formulo alla tua squadra i migliori auguri
Avatar utente
akenhos
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun gen 10, 2011 2:57 pm

Re: Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda Ale2695 » sab gen 15, 2011 5:11 pm

Uh, un tifoso onesto! [:D]
Grazie comunque. [^]
Comunque, per quanto riguarda Linux, sono stati fatti passi da gigante, ormai non è necessario fare nulla da "DOS" (il termine giusto è Terminale), è praticamente come usare Windows. StarOffice non è più presente ed è stato sostituito da OpenOffice, sicuramente migliore. Io ti consiglierei vivamente di provarlo, non ne rimarrai deluso [;)]
Poi, grazie al software Wine, è possibile installare pure molte applicazioni di Windows [fischio]
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara

Re: Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda akenhos » sab gen 29, 2011 5:06 pm

La presente per aggiornare lo staff in merito all’impiego dell’antivirus Avast. Durante la navigazione web è capitato che compaia un pop-up che indica di avere bloccato un ‘Exploit’ di un ‘Sito dannoso’ e invita a visitare il portale informativo della ‘Community’ di Avast per ulteriori info. Si è così seguito l’invito e si apre la pagina in questione in cui con un messaggio dal contenuto comprensibilmente (fanno il loro mestiere) un po’ ansiogeno si afferma che «Si, ci sei andato vicino, ma rilassati avast! ti ha appena salvato da un incidente!». Nel resto della pagina vi sono riferimenti per un eventuale estensione della protezione, ma a pagamento, soprattutto per quanto riguarda la navigazione internet grazie ad un programma denominato ‘Sandbox’. L’episodio si è ripetuto più di una volta e si tratta sempre di questo ‘Exploit’ dal nome ‘DOCOM’, e l’ultimo si aggiunge ora proprio appena prima di postare questo messaggio mentre si stanno visionando pagine sul sito di MLI relative ad altro argomento. A rigor di logica si potrebbe pensare, scaduto il termine previsto per tale copertura si sarà esposti al rischio, cosa fare.

Inoltre può capitare che, sempre durante la navigazione, il passaggio da una pagine all’altra rallenta al punto da sembrare essersi bloccato lo scambio dati, e di conseguenza è accaduto di arrivare a sconnettere il pc, chiudendo il browser, ciò che avviene dopo un certo tempo, e si è così anche ricorso a ‘Task Manager’ di Win. Anche la procedura di connessione, nell’ ‘aggiornamento dei dati’ può accadere che impieghi un tempo insolitamente lungo, ma non sempre, improbabile sia l’aggiornamento di Avast, prima deve appunto connettersi suppongo. Verosimilmente è dovuto all’azione dell’antivirus, per il quale si rinnova personale soddisfazione, potrebbe trattarsi anche di altri motivi, quali integrazione col sistema un po' critica per qualche motivo, conflittualità anche lievi con Firefox 3.6.13, o non saprei. Per quanto riguarda il problemino con Alice di cui nei precedenti post si stà seguendo il suggerimento optando per il ‘permesso’ all’azione, sporadicamente continua a ripresentarsi, si persevererà di conseguenza.

Si coglie l’occasione per aggiungere quanto si voleva anche nelle precedenti comunicazioni ma mai compiuto. Oltre ad Avast si è installato anche un antispyware, Malwarebyte, giusto per lo specifico compito eseguito da questi tipi di programmi, e dopo ogni scansione con Avast (che non attiva più ora anche quella ‘dell’avvio’, e lo si considera confortante) si procede anche con Malwarebyte. A loro eventuali osservazioni se del caso.

Ci si stà documentando per quanto riguarda GNU/Linux e si è anche ricorsi alla sezione opportuna di MLI, grazie per l’input.

Ringraziando anticipatamente si porgono cordiali saluti.
Avatar utente
akenhos
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun gen 10, 2011 2:57 pm

Re: Antivirus per un sistema 'antico'

Messaggioda Ale2695 » sab gen 29, 2011 5:48 pm

Allora, i vari errori si presentano per alcuni cookie pubblicitari che diversi siti usano (tra i quali MLI), e che Avast rileva come dannosi erroneamente. Per il rallentamento delle pagine ed il blocco di Firefox, non saprei cosa possa essere, probabilmente dipende dal fatto che il sistema in uso è ormai troppo obsoleto. Il mio consiglio è: installa Linux, e chiedi ciò che hai da chiedere nell'altro topic, dove sarò felice di darti una mano. Buona fortuna [ciao]
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara


Torna a Sicurezza

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising