Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Aiuto da chi abita in montagna

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda -DrAma- » gio ott 28, 2010 10:43 am

Ciao a tutti,
avrei bisogno di una mano da chi di voi abita in alta quota. Ho quasi ultimato il nuovo aggiornamento per l'applicazione iPhone Butta Giù La Pasta e una delle funzioni è la correzione del tempo di cottura in base all'altitudine. Come voi sapete la pressione in montagna è inferiore a quella a livello del mare, per questo motivo l'acqua bolle ad una temperatura inferiore, più si va in alto minore sarà la temperatura di ebollizione, circa un grado in meno ogni 280metri.

Ho fatto una semplice equazione, un bilancio energetico, l'unico problema è che questo extra time sembra essere inferiore rispetto a quello documentato su internet. In realtà non c'è un vero dato del tipo: alt 1500m, tempo su scatola 8min(per cottura al dente), tempo in altura 9 min (per cottura al dente), è proprio questo che io vorrei avere da un'anima pia che possa fare un piccolo test.

Il test è quindi semplicissimo, quando potete cucinate un piatto di pasta e cronometrate quanto tempo ci mette ad arrivare ad una cottura al dente assaggiandola dopo il tempo riportato sulla scatola. In questo modo io potrò capire se l'equazione è corretta o no. Chiaramente avrei bisogno dei dati che ho riportato sopra, quindi: altitudine,tempo sulla scatola, tempo reale.
Le condizioni al contorno tra "me" e voi devono essere uguali quindi la T iniziale della pasta deve essere quella della casa 20-25 gradi, lo dico nel caso qualcuno avesse la dispensa in cantina o fuori.

Allora volete aiutarmi??? [std]
GRazie,
Andrea
Twittami: http://twitter.com/DrAma78
Blog: http://cloudintouch.blogspot.com/
faccialibro: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001584653656
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda Vincent Vega » gio ott 28, 2010 11:04 am

Volendo puoi costruirti un simulatore con una pompa a vuoto, gli fai succhiare l'aria per la quantità necessaria da ridurre la pressione, sull'acqua contenuta nella pentola, di modo che risulti simile alle pressioni delle diverse altitudini. Dovrai assumere degli "indici" di rilevazione però.
E' un metodo utilizzato anche dagli Overclocker per abbassare la Temp d'ebollizione dell'Azoto e riuscire a scendere a Temp. notevolmente più basse. Per intenderci:

Immagine
Immagine

http://www.pctuner.net/forum/overclock/ ... 210-a.html

LN2 a pressione atmosferica raggiunge Temp. di −196 °C; −321 °F [...] .

Inoltre devi considerare che la pressione atmosferica subisce delle variazioni stagionali, e questo potrebbe influire sui reali tempi d'ebollizione dell'H20. Le variazioni sono anche giornaliere a parità d'altitudine, con due massimi e due minimi; esistono anche variazioni Cd. Geografiche. A parità d'altitudine la pressione rilevata in Sud Africa sarà diversa da quella rilevata in Inghilterra, la diversa latitudine comporta un'accelerazione gravitazionale diversa.

Stima per questo progetto, sarebbe carino che il campo d'applicazione non fosse ristretto solo all'H20, ma anche ad altre sostanze come Elio Liquido, Azoto Liquido, Etc.Etc.

Congratz [std] !!!
Ultima modifica di Vincent Vega il gio ott 28, 2010 11:13 am, modificato 3 volte in totale.
# Se non potete parlare bene di una persona, non parlatene.
Avatar utente
Vincent Vega
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2287
Iscritto il: mer nov 11, 2009 2:56 pm
Località: San GHz

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda Al3x » gio ott 28, 2010 11:10 am

Vincent Vega ha scritto:Volendo puoi costruirti un simulatore con una pompa a vuoto

ha ragione Paco, sei un pazzo scatenato [rotfl]
è primavera finalmente! [:)]
Avatar utente
Al3x
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 7411
Iscritto il: sab gen 10, 2009 12:51 pm
Località: http://127.0.0.1/


Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda Vincent Vega » gio ott 28, 2010 11:14 am

Al3x ha scritto:
Vincent Vega ha scritto:Volendo puoi costruirti un simulatore con una pompa a vuoto

ha ragione Paco, sei un pazzo scatenato

Da piccolo guardavo MacGyver ASD.
# Se non potete parlare bene di una persona, non parlatene.
Avatar utente
Vincent Vega
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2287
Iscritto il: mer nov 11, 2009 2:56 pm
Località: San GHz

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda The Doctor » gio ott 28, 2010 11:16 am

Vincent Vega ha scritto:Da piccolo guardavo MacGyver ASD.


MacGyver in confronto a te è winnie the pooh [rotfl]
Ciao Nonno
Avatar utente
The Doctor
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 5553
Iscritto il: mer mar 24, 2010 9:10 am
Località: Fiumicino (Roma)

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda -DrAma- » gio ott 28, 2010 11:23 am

VAbbè...grazie per i consigli, ma se magari rimaniamo in topic sarebbe meglio è un metodo per la cottura ideale per la pasta e non credo che nessuno voglia cuocerla in azoto. Non ho gli strumenti per creare una cosa del genere e il test è molto semplice (e deve esserlo), prima di dire cosa varia cosa bisognerebbe sapere anche in che misura...0,1% no grazie non è significativo.
Twittami: http://twitter.com/DrAma78
Blog: http://cloudintouch.blogspot.com/
faccialibro: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001584653656
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda Al3x » gio ott 28, 2010 11:33 am

-DrAma- ha scritto:non credo che nessuno voglia cuocerla in azoto

infatti VV non ti ha detto questo, ti ha solo suggerito (a modo suo) di ricreare la situazione di pressione presente in montagna con uqel marchingegno ma concordo che non è la soluzione più pratica e soprattutto economica

Vincent Vega ha scritto:gli fai succhiare l'aria per la quantità necessaria da ridurre la pressione, sull'acqua contenuta nella pentola, di modo che risulti simile alle pressioni delle diverse altitudini
è primavera finalmente! [:)]
Avatar utente
Al3x
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 7411
Iscritto il: sab gen 10, 2009 12:51 pm
Località: http://127.0.0.1/

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda Vincent Vega » gio ott 28, 2010 12:31 pm

Già, ma una pompa a vuoto può essere anche un' aspirapolvere.

Comunque ci metto poco a cronometrarti il tempo, questa sera vado in vetta sul Monte Amiata ad una cena con amici [std].
# Se non potete parlare bene di una persona, non parlatene.
Avatar utente
Vincent Vega
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2287
Iscritto il: mer nov 11, 2009 2:56 pm
Località: San GHz

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda -DrAma- » gio ott 28, 2010 1:02 pm

Quando ho visto il link pensavo fosse un nome amichevole per un Dewar...
Mi faresti un grosso favore, cerca di ricordarti anche il tempo "commerciale"(quello sulla scatola). [^]
Twittami: http://twitter.com/DrAma78
Blog: http://cloudintouch.blogspot.com/
faccialibro: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001584653656
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda raffaele32 » gio ott 28, 2010 1:06 pm

-Vincent Vega ha scritto:Inoltre devi considerare che la pressione atmosferica subisce delle variazioni stagionali, e questo potrebbe influire sui reali tempi d'ebollizione dell'H20. . [^]
anche il fatto che l'acqua sia salata cambia di poco la T di ebollizione dell'acqua e quindi i tempi di cottura.
Avatar utente
raffaele32
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1489
Iscritto il: mer ott 28, 2009 7:21 pm

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda Uomo_Senza_Sonno » gio ott 28, 2010 1:08 pm

-DrAma- ha scritto:Il test è quindi semplicissimo, quando potete cucinate un piatto di pasta e cronometrate quanto tempo ci mette ad arrivare ad una cottura al dente assaggiandola dopo il tempo riportato sulla scatola. In questo modo io potrò capire se l'equazione è corretta o no. Chiaramente avrei bisogno dei dati che ho riportato sopra, quindi: altitudine,tempo sulla scatola, tempo reale.

Andando in ordine:
700m
11 minuti (mezze penne B.)
13 minuti 30s

Considerato che il tempo di cottura varia anche dal tipo di pasta (a seconda della qualità del grano il tempo può aumentare o diminuire), quindi dovresti fare un test anche stabilendo un valore di riferimento rispetto alla qualità della pasta scelta.
Grazie per tutto Zane

conosciamo l'1% delle leggi che governano l'universo, le altre non le abbiamo ancora comprese a fondo o addirittura nemmeno intuite
Avatar utente
Uomo_Senza_Sonno
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3255
Iscritto il: gio feb 07, 2008 9:00 am
Località: http://turbolab.it

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda -DrAma- » gio ott 28, 2010 1:17 pm

raffaele32 ha scritto:
-Vincent Vega ha scritto:Inoltre devi considerare che la pressione atmosferica subisce delle variazioni stagionali, e questo potrebbe influire sui reali tempi d'ebollizione dell'H20. . [^]
anche il fatto che l'acqua sia salata cambia di poco la T di ebollizione dell'acqua e quindi i tempi di cottura.

La variazione apportata dal sale aumenta la temperatura di ebollizione, ma per la quantità utile per la pasta non è significativa
Twittami: http://twitter.com/DrAma78
Blog: http://cloudintouch.blogspot.com/
faccialibro: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001584653656
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda raffaele32 » gio ott 28, 2010 1:20 pm

La variazione apportata dal sale aumenta la temperatura di ebollizione, ma per la quantità utile per la pasta non è significativa
[^]
Avatar utente
raffaele32
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1489
Iscritto il: mer ott 28, 2009 7:21 pm

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda -DrAma- » gio ott 28, 2010 1:21 pm

Uomo_Senza_Sonno ha scritto:
-DrAma- ha scritto:Il test è quindi semplicissimo, quando potete cucinate un piatto di pasta e cronometrate quanto tempo ci mette ad arrivare ad una cottura al dente assaggiandola dopo il tempo riportato sulla scatola. In questo modo io potrò capire se l'equazione è corretta o no. Chiaramente avrei bisogno dei dati che ho riportato sopra, quindi: altitudine,tempo sulla scatola, tempo reale.

Andando in ordine:
700m
11 minuti (mezze penne B.)
13 minuti 30s

Considerato che il tempo di cottura varia anche dal tipo di pasta (a seconda della qualità del grano il tempo può aumentare o diminuire), quindi dovresti fare un test anche stabilendo un valore di riferimento rispetto alla qualità della pasta scelta.


Grazie mille, questo è un ottimo dato.

Riguardo alla tua considerazione è corretta infatti l'equazione che uso (che è sbagliata a questo punto visto il tuo risultato) è basata sul tempo commerciale come riferimento.
Twittami: http://twitter.com/DrAma78
Blog: http://cloudintouch.blogspot.com/
faccialibro: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001584653656
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda Al3x » gio ott 28, 2010 1:27 pm

singolare come un argomento apparentemente banale come i tempi di cottura della pasta richiedano calcoli e considerazioni attente (temp. pressione, salinità dell'acqua, qualità della pasta)
è primavera finalmente! [:)]
Avatar utente
Al3x
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 7411
Iscritto il: sab gen 10, 2009 12:51 pm
Località: http://127.0.0.1/

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda Uomo_Senza_Sonno » gio ott 28, 2010 1:43 pm

-DrAma- ha scritto:Riguardo alla tua considerazione è corretta infatti l'equazione che uso (che è sbagliata a questo punto visto il tuo risultato) è basata sul tempo commerciale come riferimento.

Forse l'equazione trascura il tempo impiegato dall'acqua per ritornare in ebollizione dopo aver messo la pasta; quando la metti, l'acqua si raffredda e ci vuole del tempo per riportarla a temperatura di ebollizione.
Grazie per tutto Zane

conosciamo l'1% delle leggi che governano l'universo, le altre non le abbiamo ancora comprese a fondo o addirittura nemmeno intuite
Avatar utente
Uomo_Senza_Sonno
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3255
Iscritto il: gio feb 07, 2008 9:00 am
Località: http://turbolab.it

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda -DrAma- » gio ott 28, 2010 1:46 pm

Al3x ha scritto:singolare come un argomento apparentemente banale come i tempi di cottura della pasta richiedano calcoli e considerazioni attente (temp. pressione, salinità dell'acqua, qualità della pasta)

Vero!!! ma la cucina a mio modo di vedere comprende tanti di quei fenomeni chimici e fisici che c'è da impazzire se ad una persona piacciono le masturbazioni mentali.
Sembrava una cavolata...ma ecco che 11 min diventano 13 e mezzo, cioè due minuti e mezzo in più. Se la cucinassi al tempo commerciale avrei pasta cruda.
In montagna c'è addiritura chi "bara" usando la pentola pressione, con questo sistema la temperatura di ebollizione dell'acqua aumenta fina a 120°C. Quindi il tempo necessario è minore. [std]
Twittami: http://twitter.com/DrAma78
Blog: http://cloudintouch.blogspot.com/
faccialibro: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001584653656
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda skizzzzo » gio ott 28, 2010 1:52 pm

Senza offesa ma per me siete dei pazzi scatenati, ma a cosa diamine serve fare tutti questi calcoli ? l'assaggi e già dalla prima volta che la cuoci capisci quanto tempo ci vuole perché sia al dente, tra l'altro spesso il tempo di cottura riportato sulla scatola non è affidabile e mi tocca farla cuocere ancora un min. o due, o dipende dal fatto che abito a 104 Mt. sul livello del mare ?, comunque questo 3d è sicuramente un modo divertente per passare il tempo. [ciao]
Avatar utente
skizzzzo
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1666
Iscritto il: lun nov 23, 2009 9:39 pm

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda Vincent Vega » gio ott 28, 2010 1:57 pm

Se non ci fosse gente che si occupasse di queste cose molte cose che dai per scontate nella tua quotidianità non esisterebbero.
# Se non potete parlare bene di una persona, non parlatene.
Avatar utente
Vincent Vega
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2287
Iscritto il: mer nov 11, 2009 2:56 pm
Località: San GHz

Re: Aiuto da chi abita in montagna

Messaggioda -DrAma- » gio ott 28, 2010 1:57 pm

Uomo_Senza_Sonno ha scritto:
-DrAma- ha scritto:Riguardo alla tua considerazione è corretta infatti l'equazione che uso (che è sbagliata a questo punto visto il tuo risultato) è basata sul tempo commerciale come riferimento.

Forse l'equazione trascura il tempo impiegato dall'acqua per ritornare in ebollizione dopo aver messo la pasta; quando la metti, l'acqua si raffredda e ci vuole del tempo per riportarla a temperatura di ebollizione.

Sì lo trascura, basandosi sulla considerazione che la temperatura iniziale della pasta sia quella ambiente (cioè in casa 20-25°C), quindi il raffreddamento c'è in tutti e due i casi in uguale proporzione, addirittura l'acqua in montagna(per i motivi detti prima) bolle prima

Credo che il problema sia diverso e che comprenda un simpatico amico..il coeff.di convezione (da non confondersi con quello di conduzione). La cottura per ebollizione è un fenomeno convettivo, cioè calore trasportato da massa, in più la questione diventa più complicata a causa del passaggio di stato dell'elemento acqua.
Vincent Vega conoscerà benissimo gli heat pipes dei cooler CPU (anche se lui va ad azoto [:)] ) è un fenomeno di trasposrto di calore molto importante ed efficiente che sfrutta questo fenomeno. Conoscete i calori latenti????
Detto in due parole scaldate l'acqua e continuate a fornigli calore, ma l'andamento ad un certo punto non è più lineare, ma si stabilizza ad una temperatura fino a quando l'energia che continuate a cedergli non fa passare di stato l'elemento. Questo per l'acqua avviene a 100°C. L'acqua che evapora ha molta energia che cederà a dei punti freddi. Le ustioni con acqua bollente fanno male,ma vi auguro di non averme mai con vapor acqueo, perché oltre al delta Teboll-Tpelle verrà ceduto anche il calore latente... e lì sono cavoli amari!!!! [:)]

Aggiungo nell'edit: tra l'altro gli heat pipes sono usati o li userà la nasa sui satelli per diperdere il calore nelle navicelle e sui satelliti. Lo spazio no ha aria e lo smaltimento del calore è un cosa molto complicata.
Twittami: http://twitter.com/DrAma78
Blog: http://cloudintouch.blogspot.com/
faccialibro: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001584653656
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm

Prossimo

Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising