Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Scambia pareri sull'informatica in generale: le manovre dei discografici, le nuove versioni di Windows, il fatto del momento. Questo è il forum giusto anche per richiedere delucidazioni sui termini tecnici.

Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda Ale2695 » mer giu 30, 2010 5:54 pm

Allora, voglio aprire questa discussione per esprimere un mio parere sulla bassa diffusione dei sistemi operativi GNU/Linux rispetto a Mac e Windows. A parte il predominio commerciale di Microsoft, ci sono altri motivi che ho potuto constatare installando Ubuntu (la più semplice e completa fra le distrubuzioni) sui pc di alcuni miei amici che usano il computer per scaricare o navigare o modificare un immagine. Principalmente le cose che mi hanno contestato i miei amici sono state:
1. Interfaccia grafica bruttina: GNOME offre un interfaccia grafica abbastanza bruttina, se confrontata con quella di Windows o Mac. Alcuni mi diranno: ma ci sono i temi! Non gli sono piaciuti neppure quelli. Metti KDE! Ma è complicato da usare (esperienza personale).
2. Mancanza di Programmi "belli": per persone che vengono da Windows, è un dramma non trovare più programmi come eMule (aMule è davvero pessimo), iTunes (Rytymbox proprio non gli andava giù! Eppure a me piace molto), oppure lo Skype "con la grafica bella" (la versione per Linux ha un interfaccia minimalista). Per non parlare di quando le periferiche non funzionavano, e invece di lasciarmi il tempo di trovare i driver continuavano a inserire il CD con il programma (per Windows), oppure di quando cercavano di installare Chrome usando il file .exe... Oppure quando si sono lamentati perché Empaty era brutto e rivolevano Windows Live Messenger (patiti delle animotion). Poi i litigi con Evolution non ne parliamo... Se non trovano un programma come Outlook, si disperano!
3. Semplicità d'uso: quando mi hanno visto usare il terminale per installare alcuni programmi, sembrava avessero visto un mostro!
4. Password da inserire ad ogni avvio e ad ogni installazione: vi dico, dopo nemmeno un giorno, esasperati, mi hanno chiamato per rimettere Windows, non sopportavano più la password!

Questi sono i principali motivi per cui i miei amici, una volta installato Linux, hanno voluto dopo appena 1/2 gg rimettere Windows. E voi, che ne pensate? (i test sono stati fatti su 3 soggetti, due 15enni e un 49enne).
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda ste_95 » mer giu 30, 2010 6:13 pm

Ale2695 ha scritto:1. Interfaccia grafica bruttina: GNOME offre un interfaccia grafica abbastanza bruttina, se confrontata con quella di Windows o Mac. Alcuni mi diranno: ma ci sono i temi! Non gli sono piaciuti neppure quelli. Metti KDE! Ma è complicato da usare (esperienza personale).

Permettimi, questo è solo un capriccio. [std]
2. Mancanza di Programmi "belli": per persone che vengono da Windows, è un dramma non trovare più programmi come eMule (aMule è davvero pessimo), iTunes (Rytymbox proprio non gli andava giù! Eppure a me piace molto), oppure lo Skype "con la grafica bella" (la versione per Linux ha un interfaccia minimalista).

Questo è vero.
3. Semplicità d'uso: quando mi hanno visto usare il terminale per installare alcuni programmi, sembrava avessero visto un mostro!

E di questo ne abbiamo già parlato.
4. Password da inserire ad ogni avvio e ad ogni installazione: vi dico, dopo nemmeno un giorno, esasperati, mi hanno chiamato per rimettere Windows, non sopportavano più la password!

E anche di questo. [:)]

E inoltre: topic64918.html [;)]
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.» Oscar Wilde
Avatar utente
ste_95
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 17271
Iscritto il: lun ago 06, 2007 11:19 am

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda developerwinme » mer giu 30, 2010 6:15 pm

ste_95 ha scritto:E inoltre: topic64918.html


Anche qui: topic65098.html [;)]

[ciao]
PC: ASUS X53S (Intel Core i7-2670QM 2.20 Ghz, RAM 8 GB, NVIDIA GeForce GT520MX, Windows 8 Pro)
Mobile: Nokia Lumia 710 (CPU 1,4 Ghz, RAM 512 MB, Windows Phone 7.8)
--
developerwinme.wordpress.com
Avatar utente
developerwinme
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5014
Iscritto il: mar dic 30, 2008 7:00 pm
Località: Como


Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda -DrAma- » mer giu 30, 2010 6:17 pm

Io penso che la tua analisi sia un po' poco approfondita, ma anche perché è molto difficile farne una sull'argomento.
Credo che il SO uno lo debba scegliere in base all'utilizzo in prima istanza. In linux se uno deve fare cose abbastanza comuni per le quali esistono software come musica, foto, masterizzare etc credo che sia ben alla portata di tutti, tanto più che è stata la prima scelta per i netbook. Per il discorso della grafica c'è anche da considerare che è un universo free dove si bada più alla sostanza che alla grafica.In tutti i software si parte dalla struttura per poi arrivare all'interfaccia utente.
Linux nel suo utilizzo è il riflesso della configurazione che tu fai, se in ubuntu setti l'utente nella maniera corretta puoi anche evitare i continui messaggi di inserimento password, che comunque sono lì per protezione e che sono stati copiati anche da SO come Vista con l'UAC(secondo me anche più invasivo).
Abbastanza evidente in senso più generale che linux per un uso più intensivo è per un determinato tipo di utenti e non per tutti.
Ciao
Twittami: http://twitter.com/DrAma78
Blog: http://cloudintouch.blogspot.com/
faccialibro: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001584653656
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda Pacopas » mer giu 30, 2010 6:33 pm

Questi sono i principali motivi per cui i miei amici, una volta installato Linux, hanno voluto dopo appena 1/2 gg rimettere Windows. E voi, che ne pensate?

sarebbe importante capire il target di utenza età/competenze/uso per pesare queste informazioni ... imho

in generale parlare semplicemente di "diffusione" in un sistema economico dove un solo sistema è installato dal 99% degli OEM mi sembra corretto solo letteralmente [:)]

dalla mia esperienza, senza spaccare troppo il famoso capello in quattro per rispondere alla domanda cioè
perché Linux non è ampiamente diffuso ti direi in ordine

  1. Raramente è usato come primo sistema operativo (cronologicamente parlando) dagli utenti
    Solitamente dopo almeno una certa esperienza su altri ambienti si passa a distro linux, solo per curiosità senza una vera intenzione di imparare oppure ci si trova a riessere dei newbie e questo sopratutto a chi si reputa "esperto" può dar fastidio. L'utenza normalmente non è esperta di SO, ha ben d'onde aggiungerei, sa usare i software che non trova duali in altri ambienti, in entrambi i casi gli tocca ricominciare
  2. La pirateria software.
    Il fatto che la maggiorparte dei SW siano craccabili rende tutto free inteso come privo di valore... mentre linux è free come libero.
    Senza SW craccabili vedremmo davvero un ribaltamento in una sola generazione della diffusione dei sistemi operativi.
  3. Il lock-in dei formati
    Sopratutto in ambito lavorativo si entra in una spirale viziosa, dove hai bisogno di un particolare formato > quindi di un particolare SW > quindi di un particolare SO
  4. Niente Videogiochi famosi + Niente software famosi
  5. Incompatibilità hw
  6. Abitudine
  7. Preguidizio
  8. Gusto personale

ora stare a discutere di chi è la colpa di questa situazione di Gnu/linux o del Karma risulterebbe simpatico... ma dubito cambierebbe la realtà. [^]

sarebbe più interessante analizzare la vita informatica personale che ci ha portato a usare un determinato sistema [^]
alla fine... ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo...
Avatar utente
Pacopas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer ott 05, 2005 12:44 am

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda Ale2695 » mer giu 30, 2010 7:35 pm

Pacopas ha scritto:
Questi sono i principali motivi per cui i miei amici, una volta installato Linux, hanno voluto dopo appena 1/2 gg rimettere Windows. E voi, che ne pensate?

sarebbe importante capire il target di utenza età/competenze/uso per pesare queste informazioni ... imho


Le tre persone che hanno fatto da "cavia" sono uno (15enne) un appassionato di informatica, ma fissato con windows, con conoscenze medie (ma zero conoscenze di programmazione), un altro (15enne) che ha conoscenze basse (il tipico utente scarico&navigo), e il 49enne ha conoscienze medio-basse, abituato con windows non per scelta, che usa soprattutto la posta elettronica.
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda farbix89 » mer giu 30, 2010 9:33 pm

Potevo mancare io ad un topic come questo? [devil]

Torniamo dal principio:

il principale problema che ho potuto riscontrare anch'io installando linux a molte persone è puramente psicologico:

Molte persone non sopportano cambiare le proprie abitudini,così da un momento all'altro:basta che fa un clic in più del "normale" per trovarsi a disagio e rimpiangere le vecchie care abitudini.....su questo non possiamo ancora farci nulla,è una questione di "educazione informatica"

Chiudendo la lezione di psicologia,apriamo quella di informatica,risponderò punto per punto ai tuoi dubbi:

1. Interfaccia grafica bruttina: GNOME offre un interfaccia grafica abbastanza bruttina, se confrontata con quella di Windows o Mac. Alcuni mi diranno: ma ci sono i temi! Non gli sono piaciuti neppure quelli. Metti KDE! Ma è complicato da usare (esperienza personale)


Forse perché non li hai fatto vedere CompizFusion in azione:un mio amico si è fatto installare Linux solo per vedere un cubo semi-trasparente girare [:D]

(ottima osservazione di Ste,la gente ha gusti molto particolari a volte [std] )

2. Mancanza di Programmi "belli": per persone che vengono da Windows, è un dramma non trovare più programmi come eMule (aMule è davvero pessimo), iTunes (Rytymbox proprio non gli andava giù! Eppure a me piace molto), oppure lo Skype "con la grafica bella" (la versione per Linux ha un interfaccia minimalista). Per non parlare di quando le periferiche non funzionavano, e invece di lasciarmi il tempo di trovare i driver continuavano a inserire il CD con il programma (per Windows), oppure di quando cercavano di installare Chrome usando il file .exe... Oppure quando si sono lamentati perché Empaty era brutto e rivolevano Windows Live Messenger (patiti delle animotion). Poi i litigi con Evolution non ne parliamo... Se non trovano un programma come Outlook, si disperano!


Stesso discorso di prima(nella lezione di psicologia):Molti programmi Windows sono diventati uno standard de-facto,non ritrovare le carissime faccine usate su MSN può far venire una crisi d'astinenza a molti utenti [...]

Per gli altri:

-Itunes : Banshee è il miglior lettore su Ubuntu

-Amule: "nel 2010 ancora ad utilizzare il mulo?sono antichi forti.....nel 2010 tira di brutto Torrent,quello si che spacca" (ho usato volontariamente un linguaggio giovanile)

-Evolution: Thunderbird non è male

-Skype: con i giusti accorgimenti(tema windows seven),è identico all'originale [^]

- periferiche che non vanno : purtroppo qui la situazione è un po' più delicata;nonostante tutto,trovami un sistema operativo che senza installare alcun driver esterno(con CD o .exe dal sito) riconosce più dell'80% dell'hardware senza problemi,neanche windows 7 riesce a fare tanto,richiede chissà quale CD [std]

-Ultima risorsa:per i casi più disperati uso la versione compilata e configurata da me di Wine+PlayOnLinux(parte tutto:da MSN 2009 a AutoCAD 2005,accontento tutti).......o gli metto Windows 7 e li lascio al loro destino.

-3. Semplicità d'uso: quando mi hanno visto usare il terminale per installare alcuni programmi, sembrava avessero visto un mostro!


La gente della mia generazione(e successive) è partita da Windows 98....l'era del terminale era già terminata su Windows.

Il terminale è fondamentale,ma può benissimo essere rimpiazzato da procedure automatizzate con script o programmi appositi.....

e poi diciamocelo:basta un copia-incolla dei comandi giusti.

3 clic per il copia-incolla e il clic su Invio,a volte basta questo [std]

4. Password da inserire ad ogni avvio e ad ogni installazione: vi dico, dopo nemmeno un giorno, esasperati, mi hanno chiamato per rimettere Windows, non sopportavano più la password!


Ovviamente gli hai messo Windows 7 senza UAC,vero?Si dovrebbero lamentare pure di quello,che per cancellare un file musicale( [...] )a me ha chiesto i privilegi amministrativi,senza riuscire nell'intento.Risultato?Ho dovuto smanettare con la scheda "sicurezza" del file per venirne a capo e tornare "proprietario".

MOLTO meglio una pass che eleva temporaneamente i tuoi privilegi,che perdere i poteri(e la proprietà) dei propri file personali,e lasciarli nelle grinfie di Windows [devil]

Questi sono i principali motivi per cui i miei amici, una volta installato Linux, hanno voluto dopo appena 1/2 gg rimettere Windows


A me questo è successo solo 2 volte su 30 installazioni: so addomesticare a dovere il pinguino per limitare i danni da "Passaggio" [^]

[ciao]

O cavolo...sto prendendo il "Pacopas Virus" [:D]
Avatar utente
farbix89
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 14093
Iscritto il: ven feb 13, 2009 10:09 pm

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda Pacopas » mer giu 30, 2010 10:01 pm

Ale2695 ha scritto:Le tre persone che hanno fatto da "cavia" sono uno (15enne) un appassionato di informatica, ma fissato con windows, con conoscenze medie (ma zero conoscenze di programmazione), un altro (15enne) che ha conoscenze basse (il tipico utente scarico&navigo), e il 49enne ha conoscienze medio-basse, abituato con windows non per scelta, che usa soprattutto la posta elettronica.


analizzando il profilo delle persone da te "coinvolte" in questo test non credo obbiettivamente che siano proprio interessate a cambiare OS, credo che persino Windows sia in almeno due dei casi sovra abbondante [^]

come dicevo... si sono fermate (e senza nessuna critica in questo) a ciò che hanno provato per primo.
Il punto 1 del mio elenco [std]
alla fine... ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo...
Avatar utente
Pacopas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer ott 05, 2005 12:44 am

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda Ale2695 » gio lug 01, 2010 8:54 am

farbix89 ha scritto:
4. Password da inserire ad ogni avvio e ad ogni installazione: vi dico, dopo nemmeno un giorno, esasperati, mi hanno chiamato per rimettere Windows, non sopportavano più la password!

Ovviamente gli hai messo Windows 7 senza UAC,vero?Si dovrebbero lamentare pure di quello,che per cancellare un file musicale( [...] )a me ha chiesto i privilegi amministrativi,senza riuscire nell'intento.Risultato?Ho dovuto smanettare con la scheda "sicurezza" del file per venirne a capo e tornare "proprietario".
MOLTO meglio una pass che eleva temporaneamente i tuoi privilegi,che perdere i poteri(e la proprietà) dei propri file personali,e lasciarli nelle grinfie di Windows [devil]

E invece sono stati abituati ad usare windows sempre con privilegi di amministratore, in modo che l'UAC gli chieda solo sì o no, e basta, senza richiedere la password (che loro non mettono mai su windows)
fabrix89 ha scritto:Skype: con i giusti accorgimenti(tema windows seven),è identico all'originale

Questa, lo ammetto, non la conoscevo (anche se ho provato a googlare, ma non ho trovato nulla [uhm] )
fabrix89 ha scritto:La gente della mia generazione(e successive) è partita da Windows 98....l'era del terminale era già terminata su Windows.

Quella della mia invece da Windows XP, ti lascio immaginare. (1995, ndr)
fabrix89 ha scritto:A me questo è successo solo 2 volte su 30 installazioni: so addomesticare a dovere il pinguino per limitare i danni da "Passaggio"



O cavolo...sto prendendo il "Pacopas Virus"

Mi sa che il "Pacopas Virus" non l'ho ancora preso... [crylol]
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda farbix89 » gio lug 01, 2010 9:47 am

Ale2695 ha scritto:E invece sono stati abituati ad usare windows sempre con privilegi di amministratore, in modo che l'UAC gli chieda solo sì o no, e basta, senza richiedere la password (che loro non mettono mai su windows)


Almeno si concedono il si/no dell'UAC [:D]

a questo punto che differenza c'è? [...]

Cioè l'UAC si e la pass su Ubuntu no?

Ma gli hai spiegato che possono usare anche pochissime lettere tipo "aaa" come password?

e che l'accesso può essere impostato su automatico?

Skype: con i giusti accorgimenti(tema windows seven),è identico all'originale

Questa, lo ammetto, non la conoscevo


[sh] [sh]

Forse "tema" in senso stretto no(ho voluto esagerare apposta),ma se metti mani alla futura versione di........non posso continuare,mi tengo i miei esperimenti per me [devil] [devil]

Un giorno,forse [fischio]

Conclusione:

Molta gente,vedendo Linux,parte con tanti(troppi) pregiudizi.

Appena installano Linux,vanno alla ricerca della comparazione con Windows,senza godersi il sistema operativo così com'è.....
Avatar utente
farbix89
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 14093
Iscritto il: ven feb 13, 2009 10:09 pm

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda farbix89 » gio lug 01, 2010 9:51 am

Non ho ancora risposto al titolo del topic(sto diventanto il re dell'OT [ot] [ot] )

perché è poco diffuso Linux?

La colpa non è strettamente di Linux,ma di questi

Immagine

Più c(hi)aro di così non si può [^]
Avatar utente
farbix89
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 14093
Iscritto il: ven feb 13, 2009 10:09 pm

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda ste_95 » gio lug 01, 2010 10:55 am

Quella della mia invece da Windows XP, ti lascio immaginare. (1995, ndr)

Io sono dello stesso anno... e c'è da dire che siamo, noi meno dei 96 e successivi, ben inteso, la generazione della pappa pronta. Quelli che non leggono le istruzioni e pretendono di usare. [fischio]
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.» Oscar Wilde
Avatar utente
ste_95
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 17271
Iscritto il: lun ago 06, 2007 11:19 am

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda Ale2695 » gio lug 01, 2010 11:02 am

ste_95 ha scritto:
Quella della mia invece da Windows XP, ti lascio immaginare. (1995, ndr)

Io sono dello stesso anno... e c'è da dire che siamo, noi meno dei 96 e successivi, ben inteso, la generazione della pappa pronta. Quelli che non leggono le istruzioni e pretendono di usare. [fischio]

infatti, su Linux secondo te come ho cominciato? [sh] [:p] Anche se dopo un po', ho dovuto leggere le guide...
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda farbix89 » gio lug 01, 2010 11:17 am

ste_95 ha scritto:Io sono dello stesso anno... e c'è da dire che siamo, noi meno dei 96 e successivi, ben inteso, la generazione della pappa pronta. Quelli che non leggono le istruzioni e pretendono di usare.


Quoto,purtroppo [V]
Avatar utente
farbix89
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 14093
Iscritto il: ven feb 13, 2009 10:09 pm

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda riise90 » gio lug 01, 2010 11:50 am

Ale2695 ha scritto:1. Interfaccia grafica bruttina: GNOME offre un interfaccia grafica abbastanza bruttina, se confrontata con quella di Windows o Mac. Alcuni mi diranno: ma ci sono i temi! Non gli sono piaciuti neppure quelli. Metti KDE! Ma è complicato da usare (esperienza personale).

Questione di gusti. Di temi per Gnome ce ne sono centinaia e la personalizzazione grafica che Gnome permette Windows se la sogna.
Ale2695 ha scritto:2. Mancanza di Programmi "belli": per persone che vengono da Windows, è un dramma non trovare più programmi come eMule (aMule è davvero pessimo), iTunes (Rytymbox proprio non gli andava giù! Eppure a me piace molto), oppure lo Skype "con la grafica bella" (la versione per Linux ha un interfaccia minimalista). Per non parlare di quando le periferiche non funzionavano, e invece di lasciarmi il tempo di trovare i driver continuavano a inserire il CD con il programma (per Windows), oppure di quando cercavano di installare Chrome usando il file .exe... Oppure quando si sono lamentati perché Empaty era brutto e rivolevano Windows Live Messenger (patiti delle animotion). Poi i litigi con Evolution non ne parliamo... Se non trovano un programma come Outlook, si disperano!

Anche in questo caso questione di gusti. A me Skype va bene così com'è, Amule non lo uso proprio come non usavo Emule su Windows ed Amsn permette di usare animotion e plug-in.
Ale2695 ha scritto:3. Semplicità d'uso: quando mi hanno visto usare il terminale per installare alcuni programmi, sembrava avessero visto un mostro!

Questo può essere un ostacolo difficile da superare quando si viene da Windows ma con un po' di buona volontà si impara tutto.
Ale2695 ha scritto:4. Password da inserire ad ogni avvio e ad ogni installazione: vi dico, dopo nemmeno un giorno, esasperati, mi hanno chiamato per rimettere Windows, non sopportavano più la password!

Problema facilmente risolvibile, come altri prima di me hanno detto.
farbix89 ha scritto:il principale problema che ho potuto riscontrare anch'io installando linux a molte persone è puramente psicologico:

Sono d' accordo. La gente parte con il pregiudizio che Linux sia roba da smanettoni solo perché non ne hanno mai sentito parlare e si fermano di fronte alla prima difficoltà.
L'albero della libertà deve essere rinvigorito di tanto in tanto con il sangue dei patrioti e dei tiranni. Esso ne rappresenta il concime naturale.
Avatar utente
riise90
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 826
Iscritto il: mar lug 01, 2008 3:48 pm
Località: Roma

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda dararag » mar lug 13, 2010 5:33 pm

riise90 ha scritto:Questione di gusti. Di temi per Gnome ce ne sono centinaia e la personalizzazione grafica che Gnome permette Windows se la sogna.

si, questo è vero, ma tu parli da persona che ragiona in termini di "libertà di scelta > pappa pronta e buona"....purtroppo le persone di cui si parla nel post...non la pensano così! [;)]

Personalmente, anche io sono del 95 e si, è vero, i manuali e le guide non sono fatti per noi...perché siamo autodidatti però! ho degli amici in classe che hanno fatto la primina, e facendo il confronto con quelli del mio stesso anno...beh, è un dato sconcertante, ma sono tutti, anche se poco, più predisposti dei 96ini....oddio, non voglio offendere nessuno che si trova qui sul forum e che è di quell'anno, le eccezioni ci sono...ma in generale... [boh]
insomma...una volta ho provato a installare linux al peggiore di questi miei amici, uno che praticamente i programmi se li faceva installare dal padre [acc2] (lo so, sono masochista [:D] ) comunque, ha raggiunto il record...non ho neanche INIZIATO l'installazione, quella da terminale perché con quella grafica non mi trovo...beh, mi ha liquidato subito dicendomi di lasciare perdere, perché era troppo complicato [rolleyes]....insomma, penso che questo spieghi perché linux non si diffonda no?
Maledette aziende produttrici, l'unico telefilm interessante degli ultimi tempi l'hanno interrotto alla decima puntata... e chi voleva sapere la fine?
Avatar utente
dararag
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1116
Iscritto il: mar gen 22, 2008 8:57 pm
Località: Casoria

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda ninjabionico » mar lug 13, 2010 10:19 pm

"Noi continuiamo a guardarci i piedi" (come disse Grillo nel suo ultimo show alla Rai) mentre gli altri (Cina e Russia in testa) guardano avanti...

http://www.ossblog.it/post/6491/la-russ ... i-mandriva

[ciao]
Io dico le cose così come stanno! Questo è il mio credo ninja - by Naruto Uzumaki
Expert-Advanced User Powered by Gnu/Linux
Avatar utente
ninjabionico
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5207
Iscritto il: lun mar 20, 2006 10:51 pm
Località: Prov. Pd

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda Eilean » mer lug 14, 2010 12:13 am

Ale2695 ha scritto:è un dramma non trovare più programmi come eMule (aMule è davvero pessimo),


[mandibol] [mandibol] [mandibol] [mandibol]
E' un dramma sì!!!
Come si fa a vivere senza eMule?
Che faccio, inizio daccapo a spendere tanti soldi per i cd e i dvd? [V]

Ma nemmeno Foobar funziona su Linux?
Ed Eac? Come si fa a rippare i cd?
Taranto è la città che sorregge il pil nazionale a spese della vita dei suoi abitanti
Avatar utente
Eilean
MegaLady
MegaLady
 
Messaggi: 1397
Iscritto il: mar giu 22, 2010 9:07 pm
Località: la città dei due maLi: Ilva e diossina

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda ste_95 » mer lug 14, 2010 8:14 am

Eilean ha scritto:E' un dramma sì!!!
Come si fa a vivere senza eMule?

Si è tutti più contenti e si scarica tutto più velocemente. [;)]
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.» Oscar Wilde
Avatar utente
ste_95
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 17271
Iscritto il: lun ago 06, 2007 11:19 am

Re: Il perché del fatto che Linux non è ampiamente diffuso.

Messaggioda Ale2695 » mer lug 14, 2010 10:45 am

Eilean ha scritto:E' un dramma sì!!!
Come si fa a vivere senza eMule?
Che faccio, inizio daccapo a spendere tanti soldi per i cd e i dvd? [V]

Ma nemmeno Foobar funziona su Linux?
Ed Eac? Come si fa a rippare i cd?

sinceramente eMule non lo uso più da anni, visto che per la musica la scarico da Youtube, e i programmi (quei pochi, soprattutto videogames) che scarico uso la rete torrent. Ne Foobar ne Eac funzionano su Linux nativamente, ma con Wine dovrebbero funzionare (pure eMule funziona, ma me ne ero accorto troppo tardi... [B)] )
http://www.chimerarevo.com/
Avatar utente
Ale2695
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5927
Iscritto il: dom gen 18, 2009 10:39 am
Località: Novara

Prossimo

Torna a Attualità Tecnologica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising