Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Proposta della FIEG

Vuoi porre una domanda a tutti gli utenti di MegaLab.it? Apri un sondaggio in questa sezione e otterrai le risposte che cercavi!
Attenzione: solo sondaggi hi-tech!

Proposta della FIEG

Messaggioda gianpietro » lun apr 26, 2010 3:23 pm

Che ne pensate della proposta della FIEG?

Una mini tassa per supportare l'industria dei contenuti audiovisivi ed editoriali
da applicare a chi abbia una connessione a internet.

Prima di rispondere vi invito a leggere l'articolo dal titolo:

Nel Paese dei dinosauri a pagare è l'innovazione.

Sul sito http://www.punto-informatico.it

O leggere altri articoli presenti in rete per farvi un idea più chiara sull'argomento.
Ultima modifica di gianpietro il lun apr 26, 2010 4:10 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
gianpietro
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 1757
Iscritto il: mar set 29, 2009 3:44 pm
Località: Rovato BS

Re: Proposta della FIEG

Messaggioda Zane » lun apr 26, 2010 3:51 pm

Personalmente, sono assolutamente contrario a qualsiasi tipo di aiuti di stato. Non fosse per altro, mi sembra semplicemente scorretto nei confronti di chi, invece, le sovvenzioni non le riceve pur lavorando ugualmente duro.
Avatar utente
Zane
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 7935
Iscritto il: lun ago 05, 2002 9:36 am
Località: Ferrara

Re: Proposta della FIEG

Messaggioda Matilda12 » lun apr 26, 2010 4:45 pm

gianpietro ha scritto:... Una mini tassa per supportare l'industria dei contenuti audiovisivi ed editoriali
da applicare a chi abbia una connessione a internet. ...

Una tantum? Tipo le accise sulla benzina? [...] ... magari, poi, non sarà vero ...
Nella P.A. ciò che è "provvisorio/una tantum" diventa sovente "per sempre" (può persino valere il viceversa: ciò che è considerato "perenne" fa subito a diventare "temporaneo").
Comunque, non esistono tasse "mini" ... esistono tasse e imposte. Poi, se è "mini", che diavolo vorranno farci? [devil]
Riprendendo un po' il discorso di Zane: perché oggi aiutare la mano destra, piuttosto che la sinistra?
Non è eticamente corretto. Allora aiutiamo entrambe. Ma, se aiutiamo entrambe, è come se non aiutassimo nessuno, perché tutti vengono ricondotti allo stesso livello (allo stesso potere d'acquisto ... giusto? ... non sono un economista ...).

Io non chiedo ai miei colleghi, che lavorano quasi tutti vicino all'impiego, un mini-aiuto perché devo fare oltre 120 Km al giorno di strada ... faccio più sacrifici e mi permetto qualcosa di meno.
Questa è la vita. Purtroppo. Magari si potesse tutti vivere "bene", non dico "in villa" .. ma "bene", come uno desidera.
VELINA ... questa è disperazione ... che tristezza ...
[...]
Matilda12
Dove c'è molta luce l'ombra è più nera.
Avatar utente
Matilda12
Utente inattivo
 
Messaggi: 1319
Iscritto il: mer feb 07, 2007 11:15 pm
Località: Marche - Italia

Re: Proposta della FIEG

Messaggioda Pacopas » lun apr 26, 2010 6:13 pm

G. Scorza ha scritto:La proposta della FIEG di tassare Internet per sostenere l'industria dei contenuti chiede al futuro di sostenere il passato. Per garantire il pluralismo, quello dei media tradizionali

Onestamente opinione condivisibile che rende la proposta non accettabile!

Faccio io una proposta.
Poichè gli utenti si divido in tre categorie,
chi non pagherebbe mai (e sappiamo tutti che si troverebbe il modo) -teenagers senza potere di acquisto e downloaders incalliti
chi pagherebbe il giusto per un buon servizio... gli informati che a conti fatti tra hd e rotture varie valutano pro e contro anche del p2p
chi già paga... a volte mi sembra di conoscerli solo io ma esistono [:D] gente che affitta film ai videonoleggi, paga servizi di streaming come megavideo per fruire dei contenuti ecc ecc

al posto di concentrarci sempre su chi non paga perché non si fornisce un servizio a chi pagherebbe... ma quando dico un servizio intendo un buon servizio.

Video in streaming in alta definizione
riduciamo a 7 anni il copyright (non settanta) sulle opere multimediali
i film usciti al cinema dopo 1 mese sono disponibili a 70centesimi
dopo un anno a 60 dopo due a 50 e dal 7-imo anno in poi a 10 centesimi.

in più si potrebbero comprare in supporti extra ad un prezzo diciamo 7-10 euro 6-9 euro (che diminuisce col passare degli anni come sopra) e così via a seconda se in dvd o Blu-ray.

un player indipendente (uguale per tutti i servizi dei detentori di diritti) multi piattaforma con login e conto per fruire dei contenuti ecc ecc

Tecnicamente fattibile... col migliorare delle tecnologie (che automaticamente spingerebbero e guadagnerebbero) vedi BR della stessa Sony... si allargherebbe il bacino utenza... e si eliminerebbero gli intermediari... e ci guadagnerebbero chi le opere le fa... nei prezzi ci stanno... considerate che Avatar il film più costoso di tutti i tempi solo al cinema a recuperato le uscite ed oltre.... abbondantemente.
In più guadagnerebbero su vecchi film che non si vedono in giro.

Lo streaming loro pagano i server noi le connessioni...

mha! utopia

Zane e matilda discorso condivisibile anche il vostro.
alla fine... ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo...
Avatar utente
Pacopas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer ott 05, 2005 12:44 am


Torna a Sondaggi: Informatica e tecnologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising