Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Quando i 64bit manderanno in pensione i 32bit?

Scambia pareri sull'informatica in generale: le manovre dei discografici, le nuove versioni di Windows, il fatto del momento. Questo è il forum giusto anche per richiedere delucidazioni sui termini tecnici.

Quando i 64bit manderanno in pensione i 32bit?

Messaggioda The Doctor » sab mar 27, 2010 1:31 pm

Ultimamente la tecnologia ha fatto davvero passi da gigante. Sotto gli occhi di tutti sono, ad esempio, i nuovi chipset intel in grado di gestire sistemi di memoria triple channel, processori multi-core, sistemi grafici ati crossfire o nvidia sli eccetera. Tali configurazioni, ormai quasi alla portata di tutti, se da un lato consentono potenze di calcolo veramente notevoli, dall'altro obbligano praticamente ad utilizzare un sistema operativo a 64bit, specie se si intende equipaggiare la propria macchina con più di 4gb di ram il cui costo è calato di molto. Il software, per contro, non ha mai seguito da vicino lo sviluppo costante che ha avuto l'hardware, sebbene gli applicativi (e soprattutto i giochi) di ultima generazione siano sempre più affamati di risorse e potenza di calcolo.

A questo punto mi chiedo: quando le software house si dedicheranno più assiduamente allo sviluppo dei propri prodotti a 64bit mandando in pensione "definitivamente" gli oramai obsoleti, o perlomeno insufficienti alle attuali esigenze, 32bit?
Ciao Nonno
Avatar utente
The Doctor
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 5553
Iscritto il: mer mar 24, 2010 9:10 am
Località: Fiumicino (Roma)

Re: Quando i 64bit manderanno in pensione i 32bit?

Messaggioda Al3x » sab mar 27, 2010 4:29 pm

Alle stato attuale, sono gli ambienti di virtualizzazione ed i giochi ad essere quelli che richiedono grandi quantitàdi ram, anche se per gli ultimi tali richieste riguardano più la sezione video e la velocità di accesso al disco.
Per mia esperienza diretta, senza però avere tra le mani alcun test ma solo le sensazioni del toccare con mano, devo dire che nei sistemi a 64bit sui quali lavoro di solito, ho potuto rilevare una calo di reattività rispetto alla medesima configurazione con meno ram.
Mi riferisco ad ua configurazione con 8GB di ram sia su WIndows 7 che su Ubuntu entrambi a 64bit: quando monto solo 4GB (senza memory remap) con XP ho la netta sensazione, ad occhio, che la macchina risponda più rapidamente. Al contrario portando la memoria ad 8GB (in quel caso XP ne vede solo 2GB con o senza memory remap) con Ubuntu e Vista percepisco delle incertezze nella risposta di entrambi, salvo però poter aprire in contemporanea molte applicazioni e gestire meglio macchine virtuali con tagli di memoria da 1GB ognuna.

La mia modesta opinione è che la stragranade maggioranza dell'utenza "facebookiana" e "twitteriana" (modo per descrivere un certo tipo d'utilizzo del PC) attualmente non se ne faccia nulla dei benefici del 64bit e la maturità dei sistemi a 32bit farà si che avremo applicazioni per questa architettura ancora per molto tempo, complice anche il parco sviluppatori non ancora dovutamente preparato al grande salto.

Mentre qualche anno fa i gamer più incalliti avrebbero spinto il mercato dell'hardware e del software nella direzione del 64bit, la grande diffusione delle console di gioco dedicate, specie per le nuove genereazioni, farà perdere questa spinta che in passato ha sempre funzionato.

In parole povere credo che i 32bit avranno ancora una lunga vita anche se il prossimo Windows 8 supporterà, a parole, gli applicativi 128bit. Ricordo ai più giovani che il vecchio sistema operativo Irix della Silicon Graphics supportava i 128bit dagli inizi degli anni '90 ma non per questo ha avuto la diffusione che meritava rimanendo fino alla uscita di produzione, appannaggio delle produzioni cinematografiche che operavano nella creazione di contenuti 3D.
è primavera finalmente! [:)]
Avatar utente
Al3x
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 7411
Iscritto il: sab gen 10, 2009 12:51 pm
Località: http://127.0.0.1/

Re: Quando i 64bit manderanno in pensione i 32bit?

Messaggioda developerwinme » sab mar 27, 2010 4:43 pm

Al3x ha scritto:La mia modesta opinione è che la stragranade maggioranza dell'utenza "facebookiana" e "twitteriana" (modo per descrivere un certo tipo d'utilizzo del PC) attualmente non se ne faccia nulla dei benefici del 64bit e la maturità dei sistemi a 32bit farà si che avremo applicazioni per questa architettura ancora per molto tempo, complice anche il parco sviluppatori non ancora dovutamente preparato al grande salto.


Sono perfettamente d'accordo con te: Secondo me allo stato attuale sono molto poche le applicazioni di grande diffusione che traggono un reale vantaggio da un sistema a 64 bit (in ambito PC ovviamente), non solo per i facebookiani, ma anche per chi, come me, sviluppa software, naviga su internet, prova programmi ecc...

[ciao]
PC: ASUS X53S (Intel Core i7-2670QM 2.20 Ghz, RAM 8 GB, NVIDIA GeForce GT520MX, Windows 8 Pro)
Mobile: Nokia Lumia 710 (CPU 1,4 Ghz, RAM 512 MB, Windows Phone 7.8)
--
developerwinme.wordpress.com
Avatar utente
developerwinme
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5014
Iscritto il: mar dic 30, 2008 7:00 pm
Località: Como

Re: Quando i 64bit manderanno in pensione i 32bit?

Messaggioda The Doctor » dom mar 28, 2010 6:05 pm

Per mia esperienza diretta, senza però avere tra le mani alcun test ma solo le sensazioni del toccare con mano, devo dire che nei sistemi a 64bit sui quali lavoro di solito, ho potuto rilevare una calo di reattività rispetto alla medesima configurazione con meno ram.


Fino a poco tempo fà avevo un pc con un processore Q6600 e 2gb di ram in dual channel - scheda video gt9600 1gb - con S.O. a 32 bit (7 e ubuntu 9.10); ora ho assemblato un i7 920 con 6gb di ram triple channel - scheda video gtx 275 896 mb. Per vedere tutta la ram disponibile è stato necessario installare 7 a 64bit (ancora non ho reinstallato ubuntu...). Le prime impressioni che ho avuto sono di una netta differenza di prestazioni tra i due pc, ovviamente, dovute però all'hardware e non certo al sistema operativo a 64bit. La maggior parte degli applicativi in circolazione sono a 32bit, quindi non si ottiene alcun beneficio in termini di prestazioni da parte del software, dunque il sistema operativo a 64bit serve solo per fargli "vedere" 6gb di ram senza poterli sfruttare al meglio? Assurdo. Secondo me sarebbe giusto, perlomeno, che ci fossero programmi per tutte e due le architetture.

La mia modesta opinione è che la stragranade maggioranza dell'utenza "facebookiana" e "twitteriana" (modo per descrivere un certo tipo d'utilizzo del PC) attualmente non se ne faccia nulla dei benefici del 64bit e la maturità dei sistemi a 32bit farà si che avremo applicazioni per questa architettura ancora per molto tempo, complice anche il parco sviluppatori non ancora dovutamente preparato al grande salto.


L'utenza "consolliana" giochi con le consolle, quella "facebookiana" e "twitteriana" usi liberamente il pc per facebook e twitter (possono farlo benissimo con un sistema operativo e browser a 64bit senza saperlo... [bleh]) e le software house facciano i software a 64bit! [:D]
Ciao Nonno
Avatar utente
The Doctor
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 5553
Iscritto il: mer mar 24, 2010 9:10 am
Località: Fiumicino (Roma)

Re: Quando i 64bit manderanno in pensione i 32bit?

Messaggioda -DrAma- » mar apr 13, 2010 10:22 am

Purtroppo fare software a 64 bit il più delle volte equivale a rifarlo in alcuni ambienti. NEl mondo Apple il caso più clamoroso fu quello dell'adobe CS4 disponibile 32 e 64bit su windows e solo 32bit su Mac anche se Leopard era un sistema ibrido 32-64, questo perché Adobe non voleva riscrivere parte del codice con le nuove librerie a 64bit.
Peccato...
Twittami: http://twitter.com/DrAma78
Blog: http://cloudintouch.blogspot.com/
faccialibro: http://www.facebook.com/profile.php?id=100001584653656
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm


Torna a Attualità Tecnologica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising