Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda Slevin86 » sab mar 06, 2010 12:25 pm

cosa pensate di tutto quello che sta succedendo? e di come la faccenda sembra concludersi, anche questa volta, con una bella leggina ad hoc?
You'll never walk alone
Avatar utente
Slevin86
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: mer set 20, 2006 9:41 am
Località: Cassino

Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda farbix89 » sab mar 06, 2010 12:30 pm

C'è è successo davvero un bel casino

di quelli che solo in Italia vedi [:p] [:p]

Ora hanno fatto un decreto per "salvare" la situazione

Cosa che non sarebbe mai successa se a saltare sarebbe stato un piccolo partito [V]

Che delusione questa politica [nonono]
Avatar utente
farbix89
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 14093
Iscritto il: ven feb 13, 2009 10:09 pm

Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda eDog » sab mar 06, 2010 3:03 pm

Slevin86 ha scritto:cosa pensate di tutto quello che sta succedendo?


La penso così: [:p]
eDog,
"È meglio essere temuti o rispettati? Io dico: è troppo chiedere entrambe le cose?" - Tony Stark
Avatar utente
eDog
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3679
Iscritto il: sab dic 30, 2006 7:58 pm
Località: Vescovana (Padova)


Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda ninjabionico » sab mar 06, 2010 9:00 pm

Ciao a tutti.

Io trovo che sia uno dei soliti paradossi italiani...

... non ho parole, se hanno consegnato le liste senza seguire correttamente il regolamento, che è valido per tutti specialmente nei bandi pubblici, la colpa non può essere degli altri. [...]
Mi sembra una posizione comoda affermare che è a causa degli altri (il solito complotto) se le liste non vengono accettate e non fanno un "esame di coscienza" e dicono: "ma quanto siamo stati fessi! È colpa nostra che gliene abbiamo dato la possibilità!" [acc2]

Se la legge verrà cambiata il messaggio che passerà sarà:
"in Italia esistono due categorie di cittadini: quelli di serie B (il comune cittadino) che DEVE osservare alla lettera la legge e quello di serie A che può fare quel ##### che vuole infischiandosene di leggi e regolamenti (tanto se va male può cambiarsele al volo)". [:p] [:p] [:p]

Messaggio naturalmente moooltooo educativo e che mantiene alta la considerazione per l'Italia all'estero. [acc2]

[ciao]
Io dico le cose così come stanno! Questo è il mio credo ninja - by Naruto Uzumaki
Expert-Advanced User Powered by Gnu/Linux
Avatar utente
ninjabionico
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5207
Iscritto il: lun mar 20, 2006 10:51 pm
Località: Prov. Pd

Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda Matilda12 » sab mar 06, 2010 10:36 pm

Ammetto che, per tanti motivi, non conosco bene la questione, però non ho ancora capito il "perché" nelle due regioni le liste elettorali del PDL siano state stoppate.
Quando posso, anche velocemente, seguo TG e leggo notizie in rete, ma ho l'impressione che tutti si siano accaniti solo sul "dopo" il fattaccio che ha comportato l'esclusione ... oppure dovrei dire "aveva comportato" l'esclusione.
Insomma, non lo so.
Resta il fatto che la premura e l'impegno profuso per aggiustare la situazione (magari anche legittimamente), mi sembra, non sempre siano usati anche per altre problematiche nazionali (persistenti).

Il problema, e con questo chiudo, è che la politica si è legata alle persone, viene cucita sull'individuo e sulla sua testa (... lascio aperta la porta alla fantasia di ciascuno a questo punto ... [devil] ). Una volta si seguivano le ideologie oppure le idee ... adesso è sparito tutto.
... mah ... povera Italia.
[ciao]
Matilda12
Dove c'è molta luce l'ombra è più nera.
Avatar utente
Matilda12
Utente inattivo
 
Messaggi: 1319
Iscritto il: mer feb 07, 2007 11:15 pm
Località: Marche - Italia

Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda zenith » dom mar 07, 2010 10:20 am

Non capisco: i partiti hanno affidato a incapaci/incompetenti il compito importante di consegare le liste e fare tutta la trafila, ma costoro non hanno adempiuto all'impegno. Con questo i cittadini non perdono certo il diritto di voto. Sono infatti liberi di non votare o di votare qualcun altro. Quindi perché il governo si ostina a dire "era per ripristinare il diritto di voto dei cittadini di Lombardia e Lazio"?
Il problema della leggina, che poi è un DECRETO (il che è molto diverso: significa che come sempre il provvedimento non è passato in Parlamento, essendo stato giudicato "urgente" - per loro) è che conferma quello che in Italia succede da sempre: la legge deve essere INTERPRETATA, ma solo per gli amici. E se il governo da' indicazioni alla magistratura su come fare il proprio lavoro, be' questo significa che l'esecutivo si è intromesso nelle competenze altrui. E se il Presidente della Repubblica ha dato davvero indicazioni su come dovesse essere scritta la "leggina" questo siginifica che sta mischiando il suo ruolo con quello di chi fa le leggi. Infatti il Presidente non è tenuto a fornire spiegazioni sul perché respinge un decreto, a differenza di quando respinge una legge ordinaria.
Il messaggio, in realtà, è che ognuno mira a salvare i suoi propri interessi oppure ad aiutare gli amici. Mentre la gente comune si fa "il mazzo" per tirare avanti, "loro" vanno a farsi massaggiare, vanno a raccogliere bustarelle qua e là, scansano i tribunali, salvano il salvabile (tra cui le liste degli amici).
«Our philosophy at “New Scientist” is this: science is interesting, and if you don’t agree you can fu** off.»
Avatar utente
zenith
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: lun ago 13, 2007 3:31 pm
Località: Mola di Bari

Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda TheSloth » dom mar 07, 2010 1:04 pm

possono fare qual che gli pare, sono sempre gli stessi e continueranno a farlo.

L'unica cosa che spero, è che anche essendo riammessi, non ricevano un solo voto. se addirittura vincono, significa che l'Italia ha ciò che si merita, quindi è inutile stare qui a parlarne
Avatar utente
TheSloth
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3285
Iscritto il: ven set 15, 2006 8:50 pm
Località: Marche

Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda Slevin86 » dom mar 07, 2010 2:19 pm

TheSloth ha scritto:L'unica cosa che spero, è che anche essendo riammessi, non ricevano un solo voto.


Ed invece non ne perderanno uno di voto! è quello il bello!! perché il cittadino medio che vota CDX (la casalinga che guarda le telenovela ed Emilio Fede.. più molte persone over 60) pensano che il loro partito sia stato escluso ingiustamente.. magari per qualche odioso cavillo burocratico... è questo il messaggio che passa dalla maggiorparte dei TG.. basti pensare che il tg1 del dottor minzolini qualche settimana fà ha passato la notizia che Mills è stato "assolto", quando non è affatto VERO.
aggiungiamo a costoro
- gli imprenditori "furbetti", per i quali questo governo è sinonimo di garanzia..
- persone e le loro famiglie che ricevono i loro tornaconto (raccomandazioni varie, poltroncine qui e li..)
infine contiamo anche le persone che pensano "non è giusto che io non possa votare il mio partito, sti cavoli se non hanno rispettato il regolamento"

Matilda12 ha scritto:Ammetto che, per tanti motivi, non conosco bene la questione, però non ho ancora capito il "perché" nelle due regioni le liste elettorali del PDL siano state stoppate.
Quando posso, anche velocemente, seguo TG e leggo notizie in rete


E' inutile guardare i TG, nessuno ha raccontato la faccenda in modo chiaro (chissà perché), te la riassumo:
- In Lombardia la lista Bonino/Pannella ha fatto ricorso (ed è stato accolto, con temporanea esclusione di Formigoni) perché il listino di Formigoni è stato pescato con 500 e passa firme false (mancanza di timbri, autenticazioni, luogo e data... insomma false...), per cui le firme valide sono risultate essere minori di quelle necessarie per la candidatura. oltretutto, secondo la legge, un politico non può candidarsi alle regionali se è già stato presidente della regione per 2 mandati, è Formigoni si sta candidando per la quarta volta.... il decreto "interpretativo" entra in gioco dicendo in soldoni "le firme sono buone, ci fidiamo" e "la legge vieta di candidarsi una terza volta, non una quarta.." [rolleyes] questa è l'unica interpretazione logica per cui Formigoni si può candidare.
- Nel Lazio la lista per la provincia di Roma del Pdl è stata consegnata con 3/4 d'ora di ritardo, perché molto probabilmente, colui che doveva consegnare le liste stava facendo dei "magheggi", degli impicci, per escludere qualcuno dalle liste e inserire altri. Anche nel listino della Polverini sono stati trovati vizi di forma, ovvero la mancanza di una firma in certa documentazione. La Polverini ha fatto ricorso integrando quella firma ed è stata ammessa, ma la lista delle provincia di Roma, sulla quale il tar si sarebbe pronunciato domani, era spacciata. "il regolamento dice che dovete consegnare entro le 12, arrivate tardi? rimanete fuori". Invece con il decreto "interpretivo" si dice "vabbè dai, per stavolta potete entrare... la prossima volta però no eh..".
pensa un po' che il decreto si applica solo nel Lazio e nella Lombardia, tutte quelle altre piccole liste che sono state escluse per le stesse irregolarità o simili rimangono fuori lo stesso.. insomma, tutti coloro che hanno sempre rispetto le regole o sono stati esclusi per irregolarità lo prendono nel solito posto..

oltre ad essere un decreto PALESEMENTE INCOSTITUZIONALE, la cosa che sconcerta di più è che Napolitano l'abbia firmato praticamente senza neanche leggerlo.
(cit.)
"Care pirla e cari pirla che avete consumato diottrie a studiarvi le norme elettorali fino all’ultimo codicillo in corpo 2, avete consumato scarpe andando in giro a raccogliere firme regolari, vi siete congelati stazionando per ore ai banchetti per convincere i passanti a sottoscrivere le liste, avete rinunciato al tempo libero per inseguire gli autenticatori in capo al mondo e vi siete svegliati alle tre del mattino per presentarvi per tempo agli uffici elettorali, questo discorso a reti unificate è dedicato a voi imbecilli ancora convinti di vivere in uno Stato di diritto, in una democrazia fondata su elezioni regolari, cioè conformi alle leggi vigenti. Spiacente di informarvi, casomai non ve ne foste ancora accorti, che viviamo in un regime fondato sulla legge del più ricco e del più forte, di chi grida e minaccia di più. Una legge che varia a seconda delle esigenze del più prepotente. Se, puta caso, costui viola la legge, non ha sbagliato lui: è sbagliata la legge, che viene cambiata su due piedi. Se poi, puta caso, la Costituzione non lo consente, non è sbagliata la nuova legge: è sbagliata la Costituzione. Che si può cambiare come un calzino sporco. Se penso che da cinquant’anni mi chiamano “il figlio del re” per la mia somiglianza con Umberto II, mi scompiscio. Hanno sbagliato re: io sono l’erede di Vittorio Emanuele III, quello che nel 1922 non mosse un dito contro la marcia su Roma e nel 1943 se ne fuggì a Brindisi. Sempre di notte. Infatti quando ho firmato il decreto salva-Banana? Di notte. Del resto chi sono io per respingere una legge con messaggio motivato alle Camere come previsto dall’articolo 74 della Costituzione? Mica sono il garante della Costituzione. L’ho già detto per lo scudo fiscale: se non firmo, quelli mi rimandano indietro la stessa legge e poi devo firmarla comunque. Tanto vale farlo subito. A chi mi prospetta le dimissioni, rispondo che non conosco questa parola: sono in Parlamento dal 1953, figuriamoci. E in vita mia ho fatto ben di peggio che firmare leggi illegali: ho plaudito all’invasione sovietica dell’Ungheria, ho attaccato Berlinguer che evocava la questione morale, ero amico di Craxi, ho scritto pure alla vedova che il marito corrotto era un perseguitato. Conosco l’obiezione: non c’è elezione senza qualche lista esclusa per ritardi o irregolarità. In Molise nel 2000 aveva vinto la sinistra con Giovanni Di Stasi, poi la destra di Michele Iorio fece ricorso contro alcune liste irregolari, Tar e Consiglio di Stato lo accolsero, si rifecero le elezioni e vinse Iorio che ancora governa. E il governo D’Alema non ci pensò neppure di fare un decreto per legalizzare le illegalità: peggio per lui, poi dicono che è intelligente. Del resto al Quirinale c’era ancora Ciampi, mica io. Due anni fa invece c’ero già io, quando alle Provinciali in Trentino venne esclusa, dopo i ricorsi di Lega e Pdl, la lista Udc alleata della sinistra. Nemmeno allora l’Unione pensò di salvare l’alleato con un decreto interpretativo: peggio per loro, pirla. Ecco, care pirla e cari pirla: la prossima volta, anziché prendere sul serio la legge e rischiare l’assideramento per raccogliere le firme e presentarle in tempo utile, fate come me: statevene a casetta vostra davanti al caminetto, con la vestaglia di lana e le babbucce di velluto. Poi fate come i bananieri: all’ultima ora dell’ultimo giorno vi presentate in Corte d’Appello con le firme tarocche di Romolo Augustolo, George Clooney, Giovanni Rana e soprattutto Gambadilegno, magari vi fate pure un panino e una pennica per non arrivare proprio in orario, poi minacciate la marcia su Roma, portate in piazza una dozzina di esaltati, mi urlate “buh” sotto le finestre del Quirinale, mi fate sparare dai vostri giornali e io vi firmo la qualsiasi. Anche la lista della spesa, il menu del ristorante, la ricevuta del parrucchiere, lo scontrino dell’intimissimo. Tanto Santoro l’hanno chiuso e per un mese non rompe con le sue notizie: fa tutto Minzolini, che sta dalla parte del Banana, cioè dalla mia. Statemi allegri. Il vostro presidente della Repubblica. Vostro, si fa per dire."

Marco Travaglio, Il Fatto Quotidiano di oggi
You'll never walk alone
Avatar utente
Slevin86
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: mer set 20, 2006 9:41 am
Località: Cassino

Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda ninjabionico » dom mar 07, 2010 3:46 pm

Ma loro sono quelli del governo del fare e dell'efficienza.... {leggasi: abbiamo creato 1.000.000 di nuovi posti di lavoro per cui tagliamo la spesa pubblica lasciando a casa i lavoratori precari degli ultimi 15 anni della scuola per ridurre le tasse ai nostri elettori}

... non c'è dubbio alcuno che sia tutta colpa di un complotto per escluderli da una buona fetta delle prossime elezioni!!! [devil] [devil] [devil]
Io dico le cose così come stanno! Questo è il mio credo ninja - by Naruto Uzumaki
Expert-Advanced User Powered by Gnu/Linux
Avatar utente
ninjabionico
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5207
Iscritto il: lun mar 20, 2006 10:51 pm
Località: Prov. Pd

Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda riise90 » dom mar 07, 2010 5:37 pm

I provvedimenti scandalosi non sono certo una novità per questo governo: lodo Alfano, legge ex Cirielli, ecc.... Ma quest' ultimo decreto legge è il più grave: è la dimostrazione che chi comanda è il più potente e che, piaccia o no, può fare come gli pare.
L'albero della libertà deve essere rinvigorito di tanto in tanto con il sangue dei patrioti e dei tiranni. Esso ne rappresenta il concime naturale.
Avatar utente
riise90
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 826
Iscritto il: mar lug 01, 2008 3:48 pm
Località: Roma

Re: Il caso delle liste in lombardia e nel lazio

Messaggioda sondlive07 » lun mar 08, 2010 6:39 pm

da noi si è creato quello che può definirsi un pericoloso precedente politico
non serve essere simpatizzanti di un partito o di un altro
serve solo rispettare la legge
io la studio ma non so cosa sto studiando,ma una cosa l'ho capita
LA LEGGE NON é UGUALE PER TUTTI
oggi questo ,e domani ?????
come definirla : dittatura ,anarchia o democrazia ?
sono molto perplesso [uhm] [V] [cry] [nonono]
Se fossi uno scultore ti scolpirei... Se fossi un cantautore ti canterei... Se fossi un pittore ti dipingerei... Ma sono solo un trombettista! [:)]
Avatar utente
sondlive07
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2446
Iscritto il: mar feb 02, 2010 8:52 pm
Località: casa mia


Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron
Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising