Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Relazione tra frequenza di lavoro e tensione

Il tuo Sistema Operativo non vuole riconoscerti una periferica? I nuovi Driver della scheda video ti danno problemi? La tastiera ti parla in una lingua incomprensibile? Posta e cercheremo di aiutarti.
Per problemi legati strettamente all'Hardware utilizzate "Hardware, Modding & Overclock"

Relazione tra frequenza di lavoro e tensione

Messaggioda Palpas » gio ago 13, 2009 4:26 pm

Di solito quando si parla di overclock (innalzamento di frequenza di lavoro), specialmente nei casi più spinti, è necessario o consigliato "overvoltare" il componente, ossia aumentargli la tensione di alimentazione.
Ma perché si deve aumentare la tensione? Che relazione c'è tra frequenza e tensione di alimentazione?
Zane grazie per l'esperienza MLI
Avatar utente
Palpas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2544
Iscritto il: mar set 25, 2007 4:48 pm

Re: Relazione tra frequenza di lavoro e tensione

Messaggioda Xero » gio ago 13, 2009 6:05 pm

Beh la tensione è "l'energia" che fa sì che il processore lavori, se aumenti il clock, aumenta la "potenza" del processore e quindi l'energia richiesta per funzionare, ovvero il voltaggio.

E' come dire che 10km di passeggiata puoi affrontarli dopo aver mangiato una sola brioche, ma per fare 10km di corsa ti serve un piatto di pasta....paragone stupido ma efficace [:D]
twitter → http://twitter.com/Maurizio_D

«L'innovazione è una questione di priscio.» A. D'elia
Avatar utente
Xero
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5145
Iscritto il: mar giu 27, 2006 8:37 pm
Località: Provincia Di Matera / Bari

Re: Relazione tra frequenza di lavoro e tensione

Messaggioda Palpas » gio ago 13, 2009 6:08 pm

ah ok, quindi è tutto un discorso di energia, ma come si capisce se è necessario e di quanto deve essere aumentato il voltaggio?
Zane grazie per l'esperienza MLI
Avatar utente
Palpas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2544
Iscritto il: mar set 25, 2007 4:48 pm

Re: Relazione tra frequenza di lavoro e tensione

Messaggioda Xero » gio ago 13, 2009 6:11 pm

Palpas ha scritto:ah ok, quindi è tutto un discorso di energia, ma come si capisce se è necessario e di quanto deve essere aumentato il voltaggio?

Non sono esperto, ma mi pare che si proceda per via empirica: prima aumenti il clock, poi usi il computer, se è stabile va bene così. Se mostra segni di instabilità procedi con l'overvolt per piccoli passi, fino a raggiungere la situazione in cui hai: clock - volt - temperature, stabili ed accettabili.

Magari attendi la risposta di qualcuno più esperto di me in materia [;)]
twitter → http://twitter.com/Maurizio_D

«L'innovazione è una questione di priscio.» A. D'elia
Avatar utente
Xero
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5145
Iscritto il: mar giu 27, 2006 8:37 pm
Località: Provincia Di Matera / Bari

Re: Relazione tra frequenza di lavoro e tensione

Messaggioda Palpas » gio ago 13, 2009 6:17 pm

ok grazie mille!
Zane grazie per l'esperienza MLI
Avatar utente
Palpas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2544
Iscritto il: mar set 25, 2007 4:48 pm


Torna a Driver, Riconoscimento e Gestione Periferiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising