Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Settaggio Dei Parametri nella BIOS

Problemi con i sistemi operativi di casa Microsoft? Questa è la sezione che fa per te!

Settaggio Dei Parametri nella BIOS

Messaggioda theprince » sab feb 28, 2004 1:52 am

ciao a tutti,
te mpo fa chiesi su questo forum se qualcuno potesse pubblicare qualcosa a riguardo, in quanto anche i + esperti spesso si trovano in difficoltà nel settare in maniera ottimale la Bios....
ricordo 7-8 anni fa, rimandai indietro uno scanner HP (porta parallela) perché era lento come mai......
solo dopo mi sono accorto che dovevo settare la giusta porta nella Bios....
che figuraccia [sedia]

Oggi fortunatamente con le porte USB non abbiamo + di questi problemi, ma sicuramente ne abbiamo comunque con altri componenti (periferiche PCI), soprattutto con la scheda video e la RAM.
Ogni voce che cambiamo dentro la bios, apporta delle variazioni nell'impiego del Pc, solo quando avremo settato bene la Bios potremmo dire che il nostro Pc funziona nel pieno delle prestazioni.
Ho trovato questa guida (molto carina) in rete ed ho pensato di renderla visibile ai frequentatori di questo forum, è molto lunga, ma potete stamparla e leggerla in santa pace!!!

<b>WARNINGS:
Il consiglio che Vi do è di operare le modifiche step by step e verificare se funzionano
NON cambiate tutto in una volta, altrimenti non sarete in grado di stabilire quale voce è la responsabile del malfunzionamento!!!</b>

<b>SETTAGGIO DEI PARAMETRI BIOS</b>


Una volta aggiornato il BIOS bisogna settarlo in modo tale da sfruttare al massimo le capacità del nostro hardware. Ecco una pratica guida a tutte le voci che è possibile reperire all'interno di un BIOS spiegate voce per voce.

8/16 Bit I/O Recovery Time: Specifica la velocità delle periferiche ISA a 8/16 Bit.NA è' la scelta ottimale.Valori bassi danno migliori prestazioni. Valori maggiori, da impostare solo se ci sono problemi con le opzioni precedenti.

32 Bit Disk Access: Vedi la voce"32 Bit Mode".

32 Bit Mode: Specifica se l’HD utilizza o meno il trasferimento dati a 32 Bit.Enabled dà migliori prestazioni. Disabled. Disabilitare solo con HD di capacità maggiore di 540 MByte o comunque con WinNT senza SP2 o successivi.

ACPI Aware OS: Vedi la voce "ACPI Function".

ACPI Function: Gestione Risparmio Energetico (Advanced Configuration and Power Interface). Enabled. Trasferisce la gestione al Sistema Operativo. Settando invece Disabled, la gestione è fatta dal Bios.

AGP ?X Mode: Vedi la voce "AGP Mode".

AGP Aperture Size: Seleziona il valore massimo (in MByte) di RAM di sistema riservata all’accesso diretto della scheda video AGP (Accelerated Graphics Port) per le operazioni di texture. Il valore massimo dovrebbe essere minore o uguale alla (RAM di sistema)/2. Es. 256 Mb di RAM on board = valore minore di 128 Mb (256/2). Il valore reale equivale a: (Valore massimo - 12)/2. E' il valore reale della memoria a disposizione dopo il settaggio come sopra.

AGP Clk - CPU Fsb Clk: Seleziona il rapporto fra la frequenza del BUS AGP e la frequenza del BUS di sistema. Il BUS AGP non dovrebbe superare i 75MHz. Quindi 1/1 se il bus è compreso tra 62 e 75MHz. 2/3 se tra 93 e 112.5MHz. 1/2 se tra 124 e 150MHz .

AGP Driving Control: Gestisce l’intensità del segnale sul BUS AGP. Settando Auto si ha la gestione automatica dell'intensità di segnale. Manual Attiva l’opzione: "AGP Driving Value" e abilita la relativa funzione.

AGP Driving Value: I valori sono espressi col sistema esadecimale a due bit. 00 (0) Livello di segnale minimo (se il valore è insufficiente il PC non si avvia e si rende necessario resettare il BIOS tramite l’apposito controllo sulla Scheda Madre). FF (255) Livello di segnale massimo (se il valore è eccessivo si rischia di danneggiare la scheda o il PC non si avvia come in caso di segnale troppo debole). DA (218) Valore generalmente consigliato per generiche schede video. EA (234) Valore consigliato per schede NVIDIA GeForce2.

AGP Master 1 Wait State Write (Read):Enabled Aggiunge un solo ciclo di latenza nelle transizioni BUS AGP-CPU in scrittura (lettura) dei dati (migliori prestazioni). Disabled invece aggiunge due cicli di latenza (maggiore stabilità).

AGP Mode: Regola il transfer rate (1x, 2x , 4x, 8x). Impostare in base alla scheda video che si possiede.

AGP Transfer Mode: Disabled.

Assign IRQ For USB: Enabled se si utilizzano periferiche USB. Disabled altrimenti.

Assign IRQ For VGA: Enabled assegna una risorsa IRQ alla scheda video. Scegliere Enabled solo se la scheda video richiede un IRQ per poter funzionare correttamente, altrimenti Disabled.

Auto Detect DIMM/PCI Clk: Enabled. Il Bios monitorizza gli slots AGP, PCI e SDRAM, e se non ci sono schede inserite spegnerà ogni segnale di clock. Ciò riduce le EMI ( Interferenze elettro magnetiche)senza provocare instabilità e riduce il consumo energetico. Disabled se non ci sono problemi da EMI (migliori prestazioni).

Bank (0/1, 2/3, 4/5) DRAM Timing: Specifica i timing delle memorie installate sulla scheda (8ns, 10ns, Normal, Medium, Fast e Turbo). Turbo è l'impostazione più veloce, 10ns la più lenta ma la più stabile.

Bios Shadow: Vedi la voce"System Bios Cacheable".

Boot Other Device: Enabled. Permette il caricamento del Sistema Operativo dal secondo o terzo device in caso di fallimento dal primo.

Boot Sequence: Specifica la sequenza con le quali le unità vengono lette alla ricerca del sistema operativo. Per velocizzare l’avvio mettere su "C only".

Boot Up Floppy Seek:Enabled. Il Bios rileva la presenza di floppy all’avvio. Settando Disabled, invece il boot è più veloce.

Boot Up NumLock Status: On. Abilita il tasto "Num Lock". Off invece lo disabilita.

Byte Merge: Enabled. I dati scritti ad 8-Bit/16-Bit dalla CPU al PCI BUS sono tenuti in un buffer dove vengono accumulati e smistati in gruppi a 32-Bit. Il numero di passaggi tra CPU e BUS PCI è ridotto (prestazioni maggiori).

C800... CXXX: Copia porzioni di memoria Rom nella memoria RAM. Possono restare su Disabled.

Cache Rd + CPU Wt Pipeline: Enabled. Abilita il timing della "pipelined cache" (migliori prestazioni).

Cache Timing: Si trova sulle mainboard Super Socket 7 e permette di modificare i timing di accesso alla cache L2 (Normal, Fast e Fastest). Fastest è la migliore soluzione.

Concurrent PCI / Host: Enabled. Con questa impostazione più dispositivi PCI possono essere attivi in un determinato istante (migliori prestazioni).

CPU Cache / Level 2: Enabled. Abilita l'utilizzo della cache L2 (maggiori prestazioni). In caso di overclock eccessivo può essere utile disabilitare temporaneamente questa opzione per vedere se il sistema riacquista stabilità. Se è cosi vuol dire che è la cache L2 della CPU a non reggere l’overclock.

CPU Cache Level 1: Enabled. Abilita l'utilizzo della cache L1 (maggiori prestazioni). Può essere utile disabilitarla temporaneamente solo per verificare il funzionamento di vecchi programmi e giochi in Ms-Dos.

CPU Core Voltage: Per stabilizzare la CPU dopo un overclock si attua la tecnica dell’ Overvolt che consiste nel forzare un aumento della tensione di funzionamento del core con valori di +0.05, +0.1, +0.2 volt (o anche più con particolari schede madri) rispetto alla tensione standard di alimentazione della CPU. Valori superiori portano al danneggiamento del processore senza un adeguato raffreddamento. I valori +0.05 o +0.1 Volt sono in genere quelli utilizzabili senza correre eccessivi rischi.

CPU Drive Strength: Questa voce si occupa della comunicazione dati fra NorthBridge e CPU (comunicazioni CPU-AGP, CPU-Memoria etc.) Il valore 0 dà maggiore velocità mentre il 3 dà maggiore stabilità.

CPU Ecc Checking: Enabled. Attiva l’ECC (Error Correction Code) sulla cache L2. Avendo una CPU Athlon o Pentium II/III è possibile abilitare questa opzione (maggiore stabilità) I dati contenuti nella cache L2 vengono controllati da questo sistema di controllo degli errori. Disable dà un leggero aumento delle prestazioni.

CPU Fsb Clock: Clock del BUS (Front Side BUS) della piastra madre. Le frequenze standard sono: 66 Mhz per Celeron, K6, Pentium 266 Mhz. 100 Mhz per Pentium II-III Katmai, Pentium III E Coppermine e Athlon. 133 MHz per Pentium III Coppermine III EB e Athlon con chipset Via Kx133. Si può impostare da qui l’overclock impostando valori 5-25% superiori a quelli standard. La frequenza del BUS PCI è standard a 33 MHz e viene impostata automaticamente attraverso l'utilizzo di divisori del clock: a 1/2 per i 66 Mhz, 1/3 per i 100 MHz, 1/4 per i 133 Mhz, il divisore 1/5 per i 166 Mhz fà tornare in specifica il BUS PCI a 33 Mhz. Impostando un overclock bisogna cercare di fare in modo che la frequenza del BUS PCI non superi i 40 MHz (comunque meglio non superare i 38 Mhz per un utilizzo abituale del computer overcloccato) agendo sugli opportuni divisori.

CPU L2 Cache ECC Checking: Vedi la voce "CPU Ecc Checking".

CPU Level 1 Cache: Vedi la voce "CPU Cache Level1".

CPU Level 2 Cache ECC: Vedi la voce "CPU Ecc Checking".

CPU Level 2 Cache: Vedi la voce "CPU Cache Level2".

CPU Multiplier Factor: Seleziona il valore del moltiplicatore del BUS per determinare la frequenza della CPU (2x - 10x a passi di +0.5).

CPU Operating Frequency: La frequenza del processore = (Fsb clock * Multiplier factor).

CPU to PCI Write Buffer: Enabled. Abilitando questa voce viene abilitato il buffer in scrittura. Perciò fino a quattro Dword di dati possono essere scritti sul BUS PCI senza interrompere la CPU (migliori prestazioni). Disabled il buffer di scrittura non viene usato e il ciclo di lettura della CPU non verrà completato fin quando il BUS PCI segnala di essere pronto a ricevere i dati. In pratica maggior quantità di tempi morti nell'elaborazione.

Delay IDE Initial: Il valore impostato a 0 dà un avvio più rapido. >0 viene utilizzato con periferiche IDE che non sono riconosciute all’avvio ( caso raro).

Delayed Transaction: Gestisce il BUS PCI e quello ISA (molto più lento del PCI). Enabled dà migliori prestazioni della scheda ISA con soddisfacimento delle specifiche PCI 2.1. Disabled va impostato solo se ci sono problemi con vecchie schede PCI o con schede ISA non conformi al PCI 2.1.

Doze Mode: Per il risparmio energetico. Doze (sonnellino). Con questa opzione solo la frequenza della CPU viene ridotta. Suspend invece, ferma tutto, anche la CPU. Specificare il tempo (da 1 minuto a 1 ora) entro il quale tutto il sistema (monitor + dischi + CPU) entra in uno degli stati sopra descritti..

DRAM Bank Interleave: Selezionare il tipo di Interleave della memoria (Disable, 2-Way o 4-Way). Impostando a 4-Way si hanno migliori prestazioni. I moduli minori di 128 MB, non supportano il 4-Way. Se è stata abilitata la voce "Force 4-way Interleave", il "DRAM Bank Interleave" non agisce.

DRAM Clock: Host Clk (farà girare la RAM alla stessa frequenza del Fsb. HClk + PCIClk ( la fa girare alla frequenza Fsb + quella del PCI. Sulle piastre madri basate sul VIA Apollo 133 in poi avete l'opzione di modificare la velocità della SDRAM (-33, Host Clk o +33).

Dram Data Integrity Mode: ECC. Abilita l’ECC ( Error Control Code) sulle SDRAM (72-Bit) se lo supportano (+ stabilità ma minori prestazioni). Settare Non-ECC se non si hanno RAM ECC o per aumentare le prestazioni.

DRAM Enhanced Paging: Enabled dà prestazioni superiori.

DRAM Interleave Time: Controlla il tempo di passaggio alla prossima lettura di dati nel banco di memoria successivo se è abilitato DRAM Interleave. Il valore più basso dà migliori prestazioni.

DRAM Interleave: Vedi la voce "SDRAM Bank Interleave".

DRAM Page IDLE Timer: Seleziona il tempo, espresso in cicli di clock, durante il quale i controller della memoria aspettano prima di chiudere una pagina di memoria dopo che la CPU è divenuta inattiva. Valori inferiori danno prestazioni superiori.

DRAM R/W Leadoff Timing: Seleziona la combinazione di cicli di clock della CPU che la memoria installata richiede prima di ogni operazione di lettura o di scrittura sulla memoria. Valori inferiori danno prestazioni migliori ma minore stabilità.

DRAM Read Burst (EDO/FP): Seleziona i timings di lettura per la memoria EDO e per quella Fast Page. Valori inferiori danno migliori prestazioni ma minore stabilità.

DRAM Read Latch Delay: Disabled dà migliori prestazioni. Enabled inserisce un piccolo ritardo nella lettura di dati da un modulo DRAM da parte del sistema.

DRAM Refresh Rate: Specifica il periodo richiesto per eseguire il refresh della memoria. Valori inferiori danno migliori prestazioni ma minore stabilità.

DRAM Timing: Imposta i parametri della memoria e del chipset in base alla velocità in nostro della memoria. Valori inferiori danno migliori prestazioni ma minore stabilità.

DRAM Write Burst Timing: Seleziona i timings di scrittura per la memoria EDO e per quella Fast Page. Valori inferiori danno migliori prestazioni ma minore stabilità.

Duplex Select: Compare se ci sono dispositivi ad Infrarossi sulla Serial Port 2. Half-Duplex consentirà la trasmissione in una sola direzione per volta. Full-Duplex invece corrisponde alla modalità di trasmissione contemporanea nei due sensi, quindi è più veloce e molto più richiesta.

ECP Mode Use DMA: Il valore di default del DMA è Channel 3. Selezionare il valore alternativo Channel 1 se c'è conflitto con un'altra periferica.

Enable Delayed Transaction: Vedi la voce"Delayed Transaction".

Enable DRAM 4k Page Mode: Enable. Abilitando questa opzione la RAM dovrebbe essere più performante.

Enable Ecc: Vedi la voce"CPU Ecc Checking".

Enhance Chip Performance: Incrementa le prestazioni dei processori Duron / Thunderbird.

Enhanced Paging Disabled: Enabled dà migliori prestazioni.

EPP Mode Select: Selezionare EPP 1.9 se possibile. EPP 1.7 se la periferica dà dei problemi.

External Clock: Vedi la voce "CPU Fsb Clock".

Fast CPU Command Decode: Questa voce permette di avere la decodifica di indirizzo dalla CPU in un tempo più o meno lungo a seconda del settaggio. Normal dà maggiore stabilità. Fast, invece, maggiore velocità.

Fast EDO Leadoff: Se è installata memoria EDO in un sistema privo di memoria cache di 2° livello oppure con cache sincrona tale voce deve essere abilitata, ottenendo un aumento delle prestazioni.

Fast EDO Path Select: Questa opzione dovrebbe essere settata come "Disabled" se il parametro "EDO Read Burst timing" è stato posto a x333 o x444.

Fast MA to RAS# Delay CLK: Seleziona il ritardo tra la fine di un ciclo RAS e l'attivazione del BUS di indirizzamento alla memoria: Valori inferiori danno prestazioni migliori.

Fast RAS To CAS Delay: Specifica il delay (ritardo) che viene inserito tra i segnali CAS e RAS quando la memoria è riaggiornata, scritta o letta. Valori inferiori danno prestazioni migliori

Fast R-W Turn Around: Controlla il timing della memoria attraverso il Read and Write Turn Around. Enabled dà prestazioni leggermente migliori

First Boot Device: Vedi la voce "Boot Sequenze".

Flash BIOS Protection: Enabled sempre per proteggere il Bios. Disabled solo quando si vuole aggiornare il Bios. Vedi sopra.

Force 4-way Interleave: Enabled. Settando questa opzione la memoria lavora forzatamente in modalità 4-way Interleave. Questo aumenta molto la banda passante fra memorie e sistema aumentando le prestazioni.

Force Update ESCD: Vedi la voce "Reset Configuration Data".

Gate A20 Option: A20 è l'area di memoria superiore (HMA), cioè i primi 64 KB della memoria estesa. Questa opzione usa la linea "Fast Gate A20" (se supportata) per accedere alla memoria sopra il primo MByte. Settando Fast si ottengono migliori prestazioni.

Hardware Reset Protect: Enabled. Con questa opzione il bottone di reset del computer è disabilitato.

Hdd Power Down: Specifica il tempo di inattività del disco trascorso il quale esso si spegne, mentre le altre periferiche rimangono accese.

Hdd S.M.A.R.T capability: Enable. Questa opzione abilita il modo di diagnostica pre-avaria (Self Monitoring Analisys and Reporting Technology) che segnala eventuali settori difettosi (Bad Cluster) del disco rigido. Se però il firmware del disco non è predisposto a questa funzione possono insorgere incompatibilità. Il modo S.M.A.R.T. causa una lievissima perdita di prestazioni del disco rigido salvaguardando però preventivamente da improvvise avarie e perdite di dati.

I/O Voltage: è la tensione di Input/Output per le periferiche, la variazione consigliata è 3.4 o al massimo 3.5 Volt se si hanno molte periferiche sul BUS PCI o schede grafiche AGP che assorbono molta corrente causando un calo di tensione.

Ide 1/Ide2 Controller: Enabled. Attiva i controller E-IDE primario e secondario sulla scheda madre.

Ide Hdd Block Mode: Enabled. Abilita il trasferimento dei file a blocchi sul disco fisso aumentandone le prestazioni. Disabled solo con vecchi dischi con capacità superiori a 540 Mb o con WinNT senza SP2 o successivi.

IDE Prefetch Mode: Enabled. Dà un più veloce accesso alle unità disco (migliori prestazioni). Disabled se il prefetching non è supportato.

Init Display First: Decide la priorità se avete nel sistema sia una scheda video PCI che AGP. AGP se volete usare la scheda video AGP. PCI se siete masochisti e volete usare la scheda video PCI.

IRQ 8 Break Suspend: Enabled. L'IRQ 8 viene monitorato ed è possibile risvegliare il sistema dalla modalità Suspend.

IRQ-# / DMA-# assigned to: Vi sono soltanto 15 IRQ e 8 DMA disponibili sulla piastra madre e la maggior parte di essi vengono assegnati per scopi specifici. Settando il valore Legacy ISA, l'IRQ o il DMA sono usati solo dalle schede ISA.

ISA BUS clock: Setta il clock del BUS ISA come frazione del clock PCI. Fattore di divisione minore dà migliori prestazioni.

KBC Input Clock Select: Modifica il clock della tastiera. 16 MHz è il miglior tempo di risposta. Se la tastiera diventa instabile provare una velocità di clock più bassa.

L1 / L2 Cache Update Mode: Sceglie la modalità di aggiornamento dei dati contenuti in cache. WriteBack o WB o 7+1 danno migliori prestazioni. Settare invece WriteThrough o WT o 8+0 qualora si riscontrino problemi con la precedente modalità.

L2 (WB) Tag Bit Length: Vedi la voce "L1 / L2 Cache Update Mode".

L2 Cache Latency Time: Valori minori danno migliori prestazioni diminuendo il tempo di latenza. E' un valore da calibrare fino a trovare quello ottimale.

Linear Mode SRAM Support: Enabled per CPU IBM, Cyrix e AMD. Disabled per INTEL.

Master Priority Rotation: Controlla l'accesso della CPU al BUS PCI. Settato a 1 consente l'accesso più veloce della CPU al BUS PCI ma comporta prestazioni più basse per le periferiche comunicanti con il BUS PCI. Col valore 2 la CPU impiegherà un po’ di tempo in più per accedere al BUS PCI ma quest'ultimo comunicherà più velocemente con le periferiche. Col valore 3 la CPU avrà l'accesso più lento al BUS PCI ma le prestazioni di quest'ultimo con le periferiche saranno le migliori. Anche questo è un valore da calibrare per tentativi.

Master/Slave Drive PIO Mode: Questa opzione permette di settare il tipo di modalità PIO (Programmed Input/Output) per le due periferiche IDE (Master and Slave drives) collegate al corrispondente canale IDE. Si consiglia di lasciare impostato su AUTO. Il sistema setterà da solo la migliore opzione supportata. Mode0=3,3 MByte. Mode1=5,2 MByte. Mode2=8,3 MByte. Mode3=11,1 MByte. Mode4=16,6 MByte.

Master/Slave Drive UltraDMA: Questa voce permette di abilitare o meno il supporto UltraDMA (se disponibile) per le 2 periferiche Ide (Master and Slave drives) collegate al canale Ide. Normalmente, si dovrebbe lasciare su AUTO perché il sistema in presenza di periferiche che supportano il trasferimento con U-DMA setterà automaticamente questo valore.DMA Mode0=4,16. DMA Mode1=13,3. DMA Mode2=16,6. UltraDMA33=33,3. UltraDMA66=66,7. UltraDMA100=100.0.

MD Driving Strength: Vedi la voce "CPU Drive Strength".

Memory Adress Drive Stength: Valori minori danno migliori prestazioni.

Memory Hole at 15M-16M: Enabled. Mediante questo settaggio l'area di memoria indicata è riservata per le Rom di vecchie periferiche ISA e il Sistema operativo può usare solo 15MB indipendentemente da quanta RAM c’è effettivamente. Disabled è d’obbligo a meno di problemi con L’ISA.

Memory Parity / ECC Check: Enabled solo se i moduli di memoria installati sulla vostra piastra madre non hanno il Bit di parità.

Modem Use IRQ: Impostare su Disabled.

MPS Version Control For OS: È valida solo per le motherboard multiprocessore che specificano la versione del Multiprocessor Specification (MPS) che la motherboard userà. MPS 1.4 se sistema operativo lo supporta. MPS 1.1 altrimenti. Per WinNT il settaggio dovrebbe essere 1.4.

On board ring: Vedi la voce "Power on by Ring".

Onboard FDD Controller: Enabled se avete un'unità disco floppy installata sul vostro computer e volete utilizzarla attraverso il controller incorporato sulla scheda madre. Disabled se avete un controller esterno sulla scheda madre.

Onboard IDE-1/2 Controller: Attiva/disattiva il canale IDE del controller IDE della scheda madre.

Onboard IR Function: Disabled se non ci sono dispositivi ad Infrarossi sulla Serial Port 2.

Onboard Parallel Port: L'impostazione predefinita per questa opzione è 378h/IRQ7. Selezionate un nome della porta LPT e l'indirizzo corrispondente per la porta parallela integrata nella piastra madre. Disabled invece disattiva la porta parallela.

Onboard Serial Port 1/2: L'impostazione predefinita per questa opzione è 3F8/IRQ4, 2F8/IRQ3. Utilizzate la voce Auto per far in modo che sia il BIOS a scegliere la porta di comunicazione e l'IRQ per la porta seriale. Disabled disattiva la porta seriale (liberando così una porta di comunicazione e un IRQ).

Onboard Sound: Disabled se la piastra madre dispone di un chip audio integrato e volete installare una nuova scheda audio (PCI o ISA).

Onboard Video: Disabled se la piastra madre dispone di un chip video integrato e volete installare una nuova scheda video (PCI o AGP).

OS Select For DRAM > 64 MByte: Enabled solo per sistemi OS/2 di IBM con più di 64 Mb di RAM.

P2C/C2P Concurrency: Enabled. Abilita il PCI to CPU e CPU to PCI Concurrency, cioè, il trasferimento di dati simultaneo fra BUS PCI e CPU (migliori performance ma peggiore stabilità)

Parallel Port Mode: Spp è lento. Epp è buono con drive della porta parallela. Ecp è ottimo per scanner e stampanti. Ecp+Epp se ci sono problemi con gli altri.

Passive Release: Esiste un ponte logico tra il BUS PCI e l’ISA (PCI to ISA Bridge) che regola le transizioni tra questi due BUS. Settando Enabled, la CPU può accedere al BUS PCI mentre sta accedendo al BUS ISA che è più lento (migliori prestazioni della scheda ISA). Disabled se si hanno problemi con vecchie schede ISA o se non si hanno schede ISA.

PCI 2.1 Compliance: Vedi la voce "Delayed Transaction".

PCI Clk - CPU Fsb Clk: Stabilisce la velocità del BUS PCI come dividendo della frequenza del BUS di sistema della piastra madre. Le impostazioni consigliate sono 1/2 per BUS 66-75 Mhz, 1/3 per BUS 100-112 Mhz e 1/4 per frequenze > di 124 Mhz.

PCI Delay Transactions: Vedi la voce "Delayed Transaction".

PCI Dynamic Bursting: Enabled migliora il bursting delle transazioni sul BUS PCI (migliori prestazioni).

PCI IRQ Activated By: Level se non si hanno problemi con vecchie schede ISA/PCI.

PCI Latency Timer: Definisce il tempo di latenza (0-255) per le comunicazioni verso le periferiche PCI. Impostare valori compresi tra 32 e 96 e mai inferiori a 32. Valori minori danno migliori prestazioni. Il valore consigliato è 32.

PCI Master 0 WS Write: Enabled. Settando questa opzione, non viene usato nessuno stato d'attesa quando si scrive sul BUS PCI (maggiori prestazioni). Disabled invece inserisce 1 stato di attesa (maggiore stabilità).

PCI Palette Snoop: Vedi la voce "PCI/VGA Palette Snoop".

PCI Pipeline: Enabled produce miglioramenti nelle prestazioni, specialmente, delle schede grafiche PCI, lavorando in coppia con il Byte Merge. Infatti controlla se i bytes di dati letti dalla CPU e provenienti dal BUS PCI possono avvalersi del Byte Merge.

PCI#2 Access #1 Retry: Enabled se CPU to PCI Write Buffer=Enabled.

PCI/VGA Palette Snoop: Enabled se si hanno schede MPEG. Disabled altrimenti.

Peer Concurrency & Chipset NA# Asserted: Enabled accelera le operazioni del BUS PCI. Disabled solo in caso di problemi con alcune periferiche PCI.

Pipeline Cache Timing: Faster se il sistema contiene un solo banco di memoria cache pipeline. Fastest se i banchi sono due.

Plug and Play Aware OS: Vedi la voce "PnP OS Installed".

PM Control by APM: Enabled se l'APM (gestione risparmio energetico) è installato nel sistema.

PnP OS Installed: Se tutti i tuoi sistemi operativi supportano il Plug & Play (PnP), seleziona YES così che essi possano prendere la gestione delle risorse delle varie periferiche. Se stai usando un OS non-PnP o non tutti i sistemi operativi che stai usando supportano il PnP, seleziona NO per lasciare al Bios la scelta. Nota che Windows 2000 funziona con ACPI anche quando viene settato PnP OS Installed su Abilitato. Accertati solo di disabilitare l'Advanced Power Management (APM). Comunque, la Microsoft raccomanda di disabilitare PnP OS Installed, solo per metterti al sicuro.

Power Management: Permette di selezionare il tipo di risparmio energetico. User Define abilita i settaggi impostati dall'utente. Max Saving massimizza il risparmio energetico. Min Saving setta al minimo il risparmio energetico.

Power on by Ring: Enabled. Il computer si riattiva uscendo dallo stand-by quando arriva una chiamata sul modem posto sulla porta seriale.

Power On Function: Questa funzione ti permette di settare il modo in cui può essere acceso il tuo sistema. Normalmente dovrebbe essere settato su Button Only.

Primary Graphics Adapter: Scegliere AGP o PCI.

Processor Number Feature: Serve solo sui Pentium III. Disabled mantiene la privacy.

PS/2 Mouse Function Control: Enabled. Abilita il mouse PS2 (se installato). Il mouse PS2 occupa una preziosa risorsa IRQ (la 10 o la 11) che potrebbe essere liberata per l’installazione di altre periferiche usando al suo posto un mouse seriale sulla porta Com1.

Quick Power On Self Test: Enabled. Si riduce il tempo per il check della memoria non eseguendo alcuni test.

Read Around write: Enabled. Si velocizzano gli accessi ai dati bufferizzati non presenti nella DRAM.

Refresh RAS# Assertion: Valori minori danno migliori prestazioni.

Reload Global Timer Events: Permette di specificare quali eventi riazzerano il timer del risparmio energetico.

Report No FDD For Win95: Enabled se si usa Windows 95/98 ma senza il floppy disk drive. Inoltre disabilitare l' Onboard FDC Controller.

Reset Configuration Data: Enabled solo se è stato installato un nuovo componente hardware che ha creato un conflitto così serio da impedire al sistema operativo di fare boot. Dopo che i dati ESCD verranno azzerati, il BIOS ripristinerà quest'opzione su Disabled.

Resources Controlled By: Auto. Il Bios seleziona automaticamente tutte le periferiche compatibili con il Plug & Play, specificandone IRQ e DMA. Settando Manual invece, il Bios non farà riferimento ai dati ESCD ma alle informazioni memorizzate in questo campo per assegnare gli IRQ e DMA.

Resume by Lan/Ring: Enabled. Attraverso questa opzione è possibile risvegliare il sistema da una postazione remota.

RxD, TxD Active: Settare Compare se ci sono dispositivi ad Infrarossi sulla Serial Port 2. Consultare la documentazione della periferica IR per determinare la polarità corretta.

S.M.A.R.T. for Hard Disk: Vedi la voce "Hdd S.M.A.R.T capability".

SDRAM Bank Interleave: Con 4-bank non c’è spreco di cicli di clock. Con DIMM di capacità maggiore o uguale a 64MB settare 4-bank. Con DIMM di capacità inferiore di 64MB settare 2-bank.

SDram CAS Latency Time: Regola la latenza della memoria Sdram agendo sul segnale di colonna Cas (Column Access Strobe) della matrice di memoria. Il valore 2 dà migliori prestazioni. 3 dà più stabilità.

SDram Configuration: Valori più bassi danno migliori prestazioni.

SDram Cycle Length: Vedi la voce "SDRAM Cas Latency Time".

SDram Cycle Time Tras/Trc: Questa funzione combina il minimo numero di cicli di clock richiesti per il Tras e il Trc della SDRAM. Default il valore è settato a 6/8 (+stabile ma + lenta). Il valore 5/6 è più veloce ma con memorie oltre i 100MHz di non buona qualità potrebbero esserci problemi.

SDram Leadoff Command: Vedi la voce "Sdram Configuration".

SDram Leadoff Timing: Vedi la voce "Sdram Configuration".

SDram Precharge Control: Enabled dà maggiori prestazioni. Disabled dà maggiore stabilità.

SDram Ras Precharge Time: Valori più bassi danno migliori prestazioni.

SDram Ras to Cas Delay: Valori più bassi danno migliori prestazioni.

SDram Single/Burst Write: Single è lento. Burst è veloce.

SDRAM Speculative Read: Enabled. Questa opzione permette di ridurre le latenze e migliorare le prestazioni. Non tutte le memorie SDRAM supportano tale parametro, sopratutto all'aumentare della frequenza di BUS.

Second Boot Device: Vedi la voce "Boot Other Device".

Security Option: Vedi la voce "Security Setup".

Security Setup: Serve solo se si è creata una password tramite il PASSWORD SETTING. Settando la voce System il Bios chiederà una password ad ogni avvio del sistema. La voce Setup invece restringerà la richiesta della password solo a quando si tenterà di accedere al Bios.

Shadow: Vedi la voce "Video Bios Shadow".

Shadowing Address Ranges: Vedi la voce "XXXXX-XXXXX Shadow".

Soft-Off by PWR-BTTN: Specifica il tempo per il quale è necessario tener premuto il pulsante power prima che il sistema si spenga (solo con case e motherboard ATX).

Speculative Lead Off: Enabled dà un leggero aumento delle prestazioni.

Speed: Vedi la voce "CPU Operating Frequency"

Spread Spectrum: Quando il generatore di clock della motherboard genera gli impulsi di clock, i valori estremi (punte) degli impulsi creano il fenomeno EMI (Electromagnetic Interference). La voce Smart Clock invece di rimodulare le frequenze di clock spegne i segnali di clock dell'AGP, PCI e SDRAM quando non sono in uso, così le EMI sono ridotte senza compromettere la stabilità del sistema e riducendo anche il consumo di energia. Disabled se non si hanno problemi di EMI. Il valore 0,25% corrisponde ad una riduzione minore delle EMI e ad una maggiore stabilità, il valore di 0.5% agisce in modo contrario. Se non si hanno problemi di interferenze elettromagnetiche è bene disabilitare questa opzione.

Standby Mode: Specifica il tempo trascorso il quale il sistema entra nella modalità Standby nella quale il video e l'hard disk vengono spenti mentre tutte le altre periferiche restano in funzione.

Suspend Mode: Specifica il tempo trascorso il quale il sistema entra nella modalità Suspend nella quale tutte le periferiche, tranne la CPU, sono spente.

Sustained 3T Write: Enabled. Rende la cache più efficiente. Disabled solo se ci sono problemi.

Swap Floppy Drive: Enabled solo nel caso si posseggono 2 unità floppy sia uguali che di formato diverso.

System Bios Cacheable: Enabled. Il Bios viene caricato nella cache L2. Con Disabled non c’è spreco di spazio né perdita di prestazioni. La voce deve essere disabilitata quando si aggiorna il BIOS.

Third Boot Device: Vedi la voce "Boot Other Device ".

Throttle Duty Cycle: Imposta la frequenza della CPU quando il computer è in stand by. Impostare il valore più basso: 12.5%.

Timing: Vedi la voce "Sdram Configuration".

Turbo Frequency: Enabled. Abilita un blando overclock della CPU aumentando del 3% la frequenza del processore.

Typematic Rate (Chars/Sec): Determina la frequenza alla quale la tastiera ripeterà l'esecuzione di un tasto in caso lo si tenga premuto continuamente. Vale solo se il Typematic Rate Setting è abilitato.

Typematic Rate Delay (Msec): È il ritardo, espresso in millisecondi, prima che la tastiera ripeta automaticamente l'esecuzione del tasto che si tiene premuto continuamente. Vale solo se il Typematic Rate Setting è abilitato.

Typematic Rate Setting: Enabled permette di impostare manualmente il Typematic Rate e il Typematic Delay. Disabled trasferisce il controllo di ciò al Sistema Operativo.

UART Mode Select: Permette di determinare quale funzione a infrarossi del chip di I/O integrato nella piastra madre.

Ultra DMA-66/100 IDE Controller: Enabled. Abilita il controller onboard addizionale UltraDMA 66/100 (se disponibile).

USB Controller: Vedi la voce "Assign IRQ For USB".

USB Keyboard Support: Enabled solo se si usa una tastiera USB.

USWC Write Posting: (Uncacheable Speculative Write Combination) Enabled aumenta le prestazioni della scheda grafica sui sistemi con CPU Pentium Pro o schede madri con vecchi chipset. Anche chi ha nuove schede madri può abilitare questa funzione, ma è bene verificare se ci siano aumenti autentici di prestazioni, perché in alcuni casi potrebbe invece provocare bruschi cali delle performance.

VGA Active Monitor: Enabled. Tutte le attività video riazzerano il timer per la modalità Standby.

VGA Palette Snoop: Vedi la voce "PCI/VGA Palette Snoop".

Vga: Vedi la voce "Onboard Video".

Video Bios Cacheable: È valida solo quando il Bios subisce lo shadowing. Enabled. Il Bios viene mappato nella cache L2. Settando Disabled invece non c’è spreco di spazio né perdita di prestazioni poiché attualmente i sistemi accedono direttamente all' hardware della scheda video.

Video Bios Shadowing: Vedi la voce "Video Bios Cacheable".

Video Off After: Specifica la modalità con la quale il monitor si blocca.

Video Off Method: Specifica il tipo di segnale che arriverà al monitor quando entrerà in funzione il risparmio energetico.

Video RAM Cacheable: Disabled è la migliore soluzione.

Virus Warning / Anti-Virus Protection: Enabled. Settando questa opzione il Bios ci avverte in caso di accesso alla tabella di partizione (FAT) o al settore di avvio (Boot sector) del sistema. Disabled solo quando si installano i sistemi operativi. Nota: questa opzione è priva di efficacia su tutti gli Hard disk SCSI e UltraDMA 66-100-133.

XXXXX-XXXXX Shadow: Le "X" rappresentano gli intervalli di indirizzi per lo shadow della memoria. Vale il discorso del "Video Bios Shadowing".

Ciao a tutti (anzi un saluto solo a quelli di Voi che sono arrivati fino in fondo alla guida[:D] )
Avatar utente
theprince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2808
Iscritto il: sab set 20, 2003 3:37 am
Località: Lazio

Settaggio Dei Parametri nella BIOS

Messaggioda theprince » sab feb 28, 2004 1:52 am

ciao a tutti,
te mpo fa chiesi su questo forum se qualcuno potesse pubblicare qualcosa a riguardo, in quanto anche i + esperti spesso si trovano in difficoltà nel settare in maniera ottimale la Bios....
ricordo 7-8 anni fa, rimandai indietro uno scanner HP (porta parallela) perché era lento come mai......
solo dopo mi sono accorto che dovevo settare la giusta porta nella Bios....
che figuraccia [sedia]

Oggi fortunatamente con le porte USB non abbiamo + di questi problemi, ma sicuramente ne abbiamo comunque con altri componenti (periferiche PCI), soprattutto con la scheda video e la RAM.
Ogni voce che cambiamo dentro la bios, apporta delle variazioni nell'impiego del Pc, solo quando avremo settato bene la Bios potremmo dire che il nostro Pc funziona nel pieno delle prestazioni.
Ho trovato questa guida (molto carina) in rete ed ho pensato di renderla visibile ai frequentatori di questo forum, è molto lunga, ma potete stamparla e leggerla in santa pace!!!

<b>WARNINGS:
Il consiglio che Vi do è di operare le modifiche step by step e verificare se funzionano
NON cambiate tutto in una volta, altrimenti non sarete in grado di stabilire quale voce è la responsabile del malfunzionamento!!!</b>

<b>SETTAGGIO DEI PARAMETRI BIOS</b>


Una volta aggiornato il BIOS bisogna settarlo in modo tale da sfruttare al massimo le capacità del nostro hardware. Ecco una pratica guida a tutte le voci che è possibile reperire all'interno di un BIOS spiegate voce per voce.

8/16 Bit I/O Recovery Time: Specifica la velocità delle periferiche ISA a 8/16 Bit.NA è' la scelta ottimale.Valori bassi danno migliori prestazioni. Valori maggiori, da impostare solo se ci sono problemi con le opzioni precedenti.

32 Bit Disk Access: Vedi la voce"32 Bit Mode".

32 Bit Mode: Specifica se l’HD utilizza o meno il trasferimento dati a 32 Bit.Enabled dà migliori prestazioni. Disabled. Disabilitare solo con HD di capacità maggiore di 540 MByte o comunque con WinNT senza SP2 o successivi.

ACPI Aware OS: Vedi la voce "ACPI Function".

ACPI Function: Gestione Risparmio Energetico (Advanced Configuration and Power Interface). Enabled. Trasferisce la gestione al Sistema Operativo. Settando invece Disabled, la gestione è fatta dal Bios.

AGP ?X Mode: Vedi la voce "AGP Mode".

AGP Aperture Size: Seleziona il valore massimo (in MByte) di RAM di sistema riservata all’accesso diretto della scheda video AGP (Accelerated Graphics Port) per le operazioni di texture. Il valore massimo dovrebbe essere minore o uguale alla (RAM di sistema)/2. Es. 256 Mb di RAM on board = valore minore di 128 Mb (256/2). Il valore reale equivale a: (Valore massimo - 12)/2. E' il valore reale della memoria a disposizione dopo il settaggio come sopra.

AGP Clk - CPU Fsb Clk: Seleziona il rapporto fra la frequenza del BUS AGP e la frequenza del BUS di sistema. Il BUS AGP non dovrebbe superare i 75MHz. Quindi 1/1 se il bus è compreso tra 62 e 75MHz. 2/3 se tra 93 e 112.5MHz. 1/2 se tra 124 e 150MHz .

AGP Driving Control: Gestisce l’intensità del segnale sul BUS AGP. Settando Auto si ha la gestione automatica dell'intensità di segnale. Manual Attiva l’opzione: "AGP Driving Value" e abilita la relativa funzione.

AGP Driving Value: I valori sono espressi col sistema esadecimale a due bit. 00 (0) Livello di segnale minimo (se il valore è insufficiente il PC non si avvia e si rende necessario resettare il BIOS tramite l’apposito controllo sulla Scheda Madre). FF (255) Livello di segnale massimo (se il valore è eccessivo si rischia di danneggiare la scheda o il PC non si avvia come in caso di segnale troppo debole). DA (218) Valore generalmente consigliato per generiche schede video. EA (234) Valore consigliato per schede NVIDIA GeForce2.

AGP Master 1 Wait State Write (Read):Enabled Aggiunge un solo ciclo di latenza nelle transizioni BUS AGP-CPU in scrittura (lettura) dei dati (migliori prestazioni). Disabled invece aggiunge due cicli di latenza (maggiore stabilità).

AGP Mode: Regola il transfer rate (1x, 2x , 4x, 8x). Impostare in base alla scheda video che si possiede.

AGP Transfer Mode: Disabled.

Assign IRQ For USB: Enabled se si utilizzano periferiche USB. Disabled altrimenti.

Assign IRQ For VGA: Enabled assegna una risorsa IRQ alla scheda video. Scegliere Enabled solo se la scheda video richiede un IRQ per poter funzionare correttamente, altrimenti Disabled.

Auto Detect DIMM/PCI Clk: Enabled. Il Bios monitorizza gli slots AGP, PCI e SDRAM, e se non ci sono schede inserite spegnerà ogni segnale di clock. Ciò riduce le EMI ( Interferenze elettro magnetiche)senza provocare instabilità e riduce il consumo energetico. Disabled se non ci sono problemi da EMI (migliori prestazioni).

Bank (0/1, 2/3, 4/5) DRAM Timing: Specifica i timing delle memorie installate sulla scheda (8ns, 10ns, Normal, Medium, Fast e Turbo). Turbo è l'impostazione più veloce, 10ns la più lenta ma la più stabile.

Bios Shadow: Vedi la voce"System Bios Cacheable".

Boot Other Device: Enabled. Permette il caricamento del Sistema Operativo dal secondo o terzo device in caso di fallimento dal primo.

Boot Sequence: Specifica la sequenza con le quali le unità vengono lette alla ricerca del sistema operativo. Per velocizzare l’avvio mettere su "C only".

Boot Up Floppy Seek:Enabled. Il Bios rileva la presenza di floppy all’avvio. Settando Disabled, invece il boot è più veloce.

Boot Up NumLock Status: On. Abilita il tasto "Num Lock". Off invece lo disabilita.

Byte Merge: Enabled. I dati scritti ad 8-Bit/16-Bit dalla CPU al PCI BUS sono tenuti in un buffer dove vengono accumulati e smistati in gruppi a 32-Bit. Il numero di passaggi tra CPU e BUS PCI è ridotto (prestazioni maggiori).

C800... CXXX: Copia porzioni di memoria Rom nella memoria RAM. Possono restare su Disabled.

Cache Rd + CPU Wt Pipeline: Enabled. Abilita il timing della "pipelined cache" (migliori prestazioni).

Cache Timing: Si trova sulle mainboard Super Socket 7 e permette di modificare i timing di accesso alla cache L2 (Normal, Fast e Fastest). Fastest è la migliore soluzione.

Concurrent PCI / Host: Enabled. Con questa impostazione più dispositivi PCI possono essere attivi in un determinato istante (migliori prestazioni).

CPU Cache / Level 2: Enabled. Abilita l'utilizzo della cache L2 (maggiori prestazioni). In caso di overclock eccessivo può essere utile disabilitare temporaneamente questa opzione per vedere se il sistema riacquista stabilità. Se è cosi vuol dire che è la cache L2 della CPU a non reggere l’overclock.

CPU Cache Level 1: Enabled. Abilita l'utilizzo della cache L1 (maggiori prestazioni). Può essere utile disabilitarla temporaneamente solo per verificare il funzionamento di vecchi programmi e giochi in Ms-Dos.

CPU Core Voltage: Per stabilizzare la CPU dopo un overclock si attua la tecnica dell’ Overvolt che consiste nel forzare un aumento della tensione di funzionamento del core con valori di +0.05, +0.1, +0.2 volt (o anche più con particolari schede madri) rispetto alla tensione standard di alimentazione della CPU. Valori superiori portano al danneggiamento del processore senza un adeguato raffreddamento. I valori +0.05 o +0.1 Volt sono in genere quelli utilizzabili senza correre eccessivi rischi.

CPU Drive Strength: Questa voce si occupa della comunicazione dati fra NorthBridge e CPU (comunicazioni CPU-AGP, CPU-Memoria etc.) Il valore 0 dà maggiore velocità mentre il 3 dà maggiore stabilità.

CPU Ecc Checking: Enabled. Attiva l’ECC (Error Correction Code) sulla cache L2. Avendo una CPU Athlon o Pentium II/III è possibile abilitare questa opzione (maggiore stabilità) I dati contenuti nella cache L2 vengono controllati da questo sistema di controllo degli errori. Disable dà un leggero aumento delle prestazioni.

CPU Fsb Clock: Clock del BUS (Front Side BUS) della piastra madre. Le frequenze standard sono: 66 Mhz per Celeron, K6, Pentium 266 Mhz. 100 Mhz per Pentium II-III Katmai, Pentium III E Coppermine e Athlon. 133 MHz per Pentium III Coppermine III EB e Athlon con chipset Via Kx133. Si può impostare da qui l’overclock impostando valori 5-25% superiori a quelli standard. La frequenza del BUS PCI è standard a 33 MHz e viene impostata automaticamente attraverso l'utilizzo di divisori del clock: a 1/2 per i 66 Mhz, 1/3 per i 100 MHz, 1/4 per i 133 Mhz, il divisore 1/5 per i 166 Mhz fà tornare in specifica il BUS PCI a 33 Mhz. Impostando un overclock bisogna cercare di fare in modo che la frequenza del BUS PCI non superi i 40 MHz (comunque meglio non superare i 38 Mhz per un utilizzo abituale del computer overcloccato) agendo sugli opportuni divisori.

CPU L2 Cache ECC Checking: Vedi la voce "CPU Ecc Checking".

CPU Level 1 Cache: Vedi la voce "CPU Cache Level1".

CPU Level 2 Cache ECC: Vedi la voce "CPU Ecc Checking".

CPU Level 2 Cache: Vedi la voce "CPU Cache Level2".

CPU Multiplier Factor: Seleziona il valore del moltiplicatore del BUS per determinare la frequenza della CPU (2x - 10x a passi di +0.5).

CPU Operating Frequency: La frequenza del processore = (Fsb clock * Multiplier factor).

CPU to PCI Write Buffer: Enabled. Abilitando questa voce viene abilitato il buffer in scrittura. Perciò fino a quattro Dword di dati possono essere scritti sul BUS PCI senza interrompere la CPU (migliori prestazioni). Disabled il buffer di scrittura non viene usato e il ciclo di lettura della CPU non verrà completato fin quando il BUS PCI segnala di essere pronto a ricevere i dati. In pratica maggior quantità di tempi morti nell'elaborazione.

Delay IDE Initial: Il valore impostato a 0 dà un avvio più rapido. >0 viene utilizzato con periferiche IDE che non sono riconosciute all’avvio ( caso raro).

Delayed Transaction: Gestisce il BUS PCI e quello ISA (molto più lento del PCI). Enabled dà migliori prestazioni della scheda ISA con soddisfacimento delle specifiche PCI 2.1. Disabled va impostato solo se ci sono problemi con vecchie schede PCI o con schede ISA non conformi al PCI 2.1.

Doze Mode: Per il risparmio energetico. Doze (sonnellino). Con questa opzione solo la frequenza della CPU viene ridotta. Suspend invece, ferma tutto, anche la CPU. Specificare il tempo (da 1 minuto a 1 ora) entro il quale tutto il sistema (monitor + dischi + CPU) entra in uno degli stati sopra descritti..

DRAM Bank Interleave: Selezionare il tipo di Interleave della memoria (Disable, 2-Way o 4-Way). Impostando a 4-Way si hanno migliori prestazioni. I moduli minori di 128 MB, non supportano il 4-Way. Se è stata abilitata la voce "Force 4-way Interleave", il "DRAM Bank Interleave" non agisce.

DRAM Clock: Host Clk (farà girare la RAM alla stessa frequenza del Fsb. HClk + PCIClk ( la fa girare alla frequenza Fsb + quella del PCI. Sulle piastre madri basate sul VIA Apollo 133 in poi avete l'opzione di modificare la velocità della SDRAM (-33, Host Clk o +33).

Dram Data Integrity Mode: ECC. Abilita l’ECC ( Error Control Code) sulle SDRAM (72-Bit) se lo supportano (+ stabilità ma minori prestazioni). Settare Non-ECC se non si hanno RAM ECC o per aumentare le prestazioni.

DRAM Enhanced Paging: Enabled dà prestazioni superiori.

DRAM Interleave Time: Controlla il tempo di passaggio alla prossima lettura di dati nel banco di memoria successivo se è abilitato DRAM Interleave. Il valore più basso dà migliori prestazioni.

DRAM Interleave: Vedi la voce "SDRAM Bank Interleave".

DRAM Page IDLE Timer: Seleziona il tempo, espresso in cicli di clock, durante il quale i controller della memoria aspettano prima di chiudere una pagina di memoria dopo che la CPU è divenuta inattiva. Valori inferiori danno prestazioni superiori.

DRAM R/W Leadoff Timing: Seleziona la combinazione di cicli di clock della CPU che la memoria installata richiede prima di ogni operazione di lettura o di scrittura sulla memoria. Valori inferiori danno prestazioni migliori ma minore stabilità.

DRAM Read Burst (EDO/FP): Seleziona i timings di lettura per la memoria EDO e per quella Fast Page. Valori inferiori danno migliori prestazioni ma minore stabilità.

DRAM Read Latch Delay: Disabled dà migliori prestazioni. Enabled inserisce un piccolo ritardo nella lettura di dati da un modulo DRAM da parte del sistema.

DRAM Refresh Rate: Specifica il periodo richiesto per eseguire il refresh della memoria. Valori inferiori danno migliori prestazioni ma minore stabilità.

DRAM Timing: Imposta i parametri della memoria e del chipset in base alla velocità in nostro della memoria. Valori inferiori danno migliori prestazioni ma minore stabilità.

DRAM Write Burst Timing: Seleziona i timings di scrittura per la memoria EDO e per quella Fast Page. Valori inferiori danno migliori prestazioni ma minore stabilità.

Duplex Select: Compare se ci sono dispositivi ad Infrarossi sulla Serial Port 2. Half-Duplex consentirà la trasmissione in una sola direzione per volta. Full-Duplex invece corrisponde alla modalità di trasmissione contemporanea nei due sensi, quindi è più veloce e molto più richiesta.

ECP Mode Use DMA: Il valore di default del DMA è Channel 3. Selezionare il valore alternativo Channel 1 se c'è conflitto con un'altra periferica.

Enable Delayed Transaction: Vedi la voce"Delayed Transaction".

Enable DRAM 4k Page Mode: Enable. Abilitando questa opzione la RAM dovrebbe essere più performante.

Enable Ecc: Vedi la voce"CPU Ecc Checking".

Enhance Chip Performance: Incrementa le prestazioni dei processori Duron / Thunderbird.

Enhanced Paging Disabled: Enabled dà migliori prestazioni.

EPP Mode Select: Selezionare EPP 1.9 se possibile. EPP 1.7 se la periferica dà dei problemi.

External Clock: Vedi la voce "CPU Fsb Clock".

Fast CPU Command Decode: Questa voce permette di avere la decodifica di indirizzo dalla CPU in un tempo più o meno lungo a seconda del settaggio. Normal dà maggiore stabilità. Fast, invece, maggiore velocità.

Fast EDO Leadoff: Se è installata memoria EDO in un sistema privo di memoria cache di 2° livello oppure con cache sincrona tale voce deve essere abilitata, ottenendo un aumento delle prestazioni.

Fast EDO Path Select: Questa opzione dovrebbe essere settata come "Disabled" se il parametro "EDO Read Burst timing" è stato posto a x333 o x444.

Fast MA to RAS# Delay CLK: Seleziona il ritardo tra la fine di un ciclo RAS e l'attivazione del BUS di indirizzamento alla memoria: Valori inferiori danno prestazioni migliori.

Fast RAS To CAS Delay: Specifica il delay (ritardo) che viene inserito tra i segnali CAS e RAS quando la memoria è riaggiornata, scritta o letta. Valori inferiori danno prestazioni migliori

Fast R-W Turn Around: Controlla il timing della memoria attraverso il Read and Write Turn Around. Enabled dà prestazioni leggermente migliori

First Boot Device: Vedi la voce "Boot Sequenze".

Flash BIOS Protection: Enabled sempre per proteggere il Bios. Disabled solo quando si vuole aggiornare il Bios. Vedi sopra.

Force 4-way Interleave: Enabled. Settando questa opzione la memoria lavora forzatamente in modalità 4-way Interleave. Questo aumenta molto la banda passante fra memorie e sistema aumentando le prestazioni.

Force Update ESCD: Vedi la voce "Reset Configuration Data".

Gate A20 Option: A20 è l'area di memoria superiore (HMA), cioè i primi 64 KB della memoria estesa. Questa opzione usa la linea "Fast Gate A20" (se supportata) per accedere alla memoria sopra il primo MByte. Settando Fast si ottengono migliori prestazioni.

Hardware Reset Protect: Enabled. Con questa opzione il bottone di reset del computer è disabilitato.

Hdd Power Down: Specifica il tempo di inattività del disco trascorso il quale esso si spegne, mentre le altre periferiche rimangono accese.

Hdd S.M.A.R.T capability: Enable. Questa opzione abilita il modo di diagnostica pre-avaria (Self Monitoring Analisys and Reporting Technology) che segnala eventuali settori difettosi (Bad Cluster) del disco rigido. Se però il firmware del disco non è predisposto a questa funzione possono insorgere incompatibilità. Il modo S.M.A.R.T. causa una lievissima perdita di prestazioni del disco rigido salvaguardando però preventivamente da improvvise avarie e perdite di dati.

I/O Voltage: è la tensione di Input/Output per le periferiche, la variazione consigliata è 3.4 o al massimo 3.5 Volt se si hanno molte periferiche sul BUS PCI o schede grafiche AGP che assorbono molta corrente causando un calo di tensione.

Ide 1/Ide2 Controller: Enabled. Attiva i controller E-IDE primario e secondario sulla scheda madre.

Ide Hdd Block Mode: Enabled. Abilita il trasferimento dei file a blocchi sul disco fisso aumentandone le prestazioni. Disabled solo con vecchi dischi con capacità superiori a 540 Mb o con WinNT senza SP2 o successivi.

IDE Prefetch Mode: Enabled. Dà un più veloce accesso alle unità disco (migliori prestazioni). Disabled se il prefetching non è supportato.

Init Display First: Decide la priorità se avete nel sistema sia una scheda video PCI che AGP. AGP se volete usare la scheda video AGP. PCI se siete masochisti e volete usare la scheda video PCI.

IRQ 8 Break Suspend: Enabled. L'IRQ 8 viene monitorato ed è possibile risvegliare il sistema dalla modalità Suspend.

IRQ-# / DMA-# assigned to: Vi sono soltanto 15 IRQ e 8 DMA disponibili sulla piastra madre e la maggior parte di essi vengono assegnati per scopi specifici. Settando il valore Legacy ISA, l'IRQ o il DMA sono usati solo dalle schede ISA.

ISA BUS clock: Setta il clock del BUS ISA come frazione del clock PCI. Fattore di divisione minore dà migliori prestazioni.

KBC Input Clock Select: Modifica il clock della tastiera. 16 MHz è il miglior tempo di risposta. Se la tastiera diventa instabile provare una velocità di clock più bassa.

L1 / L2 Cache Update Mode: Sceglie la modalità di aggiornamento dei dati contenuti in cache. WriteBack o WB o 7+1 danno migliori prestazioni. Settare invece WriteThrough o WT o 8+0 qualora si riscontrino problemi con la precedente modalità.

L2 (WB) Tag Bit Length: Vedi la voce "L1 / L2 Cache Update Mode".

L2 Cache Latency Time: Valori minori danno migliori prestazioni diminuendo il tempo di latenza. E' un valore da calibrare fino a trovare quello ottimale.

Linear Mode SRAM Support: Enabled per CPU IBM, Cyrix e AMD. Disabled per INTEL.

Master Priority Rotation: Controlla l'accesso della CPU al BUS PCI. Settato a 1 consente l'accesso più veloce della CPU al BUS PCI ma comporta prestazioni più basse per le periferiche comunicanti con il BUS PCI. Col valore 2 la CPU impiegherà un po’ di tempo in più per accedere al BUS PCI ma quest'ultimo comunicherà più velocemente con le periferiche. Col valore 3 la CPU avrà l'accesso più lento al BUS PCI ma le prestazioni di quest'ultimo con le periferiche saranno le migliori. Anche questo è un valore da calibrare per tentativi.

Master/Slave Drive PIO Mode: Questa opzione permette di settare il tipo di modalità PIO (Programmed Input/Output) per le due periferiche IDE (Master and Slave drives) collegate al corrispondente canale IDE. Si consiglia di lasciare impostato su AUTO. Il sistema setterà da solo la migliore opzione supportata. Mode0=3,3 MByte. Mode1=5,2 MByte. Mode2=8,3 MByte. Mode3=11,1 MByte. Mode4=16,6 MByte.

Master/Slave Drive UltraDMA: Questa voce permette di abilitare o meno il supporto UltraDMA (se disponibile) per le 2 periferiche Ide (Master and Slave drives) collegate al canale Ide. Normalmente, si dovrebbe lasciare su AUTO perché il sistema in presenza di periferiche che supportano il trasferimento con U-DMA setterà automaticamente questo valore.DMA Mode0=4,16. DMA Mode1=13,3. DMA Mode2=16,6. UltraDMA33=33,3. UltraDMA66=66,7. UltraDMA100=100.0.

MD Driving Strength: Vedi la voce "CPU Drive Strength".

Memory Adress Drive Stength: Valori minori danno migliori prestazioni.

Memory Hole at 15M-16M: Enabled. Mediante questo settaggio l'area di memoria indicata è riservata per le Rom di vecchie periferiche ISA e il Sistema operativo può usare solo 15MB indipendentemente da quanta RAM c’è effettivamente. Disabled è d’obbligo a meno di problemi con L’ISA.

Memory Parity / ECC Check: Enabled solo se i moduli di memoria installati sulla vostra piastra madre non hanno il Bit di parità.

Modem Use IRQ: Impostare su Disabled.

MPS Version Control For OS: È valida solo per le motherboard multiprocessore che specificano la versione del Multiprocessor Specification (MPS) che la motherboard userà. MPS 1.4 se sistema operativo lo supporta. MPS 1.1 altrimenti. Per WinNT il settaggio dovrebbe essere 1.4.

On board ring: Vedi la voce "Power on by Ring".

Onboard FDD Controller: Enabled se avete un'unità disco floppy installata sul vostro computer e volete utilizzarla attraverso il controller incorporato sulla scheda madre. Disabled se avete un controller esterno sulla scheda madre.

Onboard IDE-1/2 Controller: Attiva/disattiva il canale IDE del controller IDE della scheda madre.

Onboard IR Function: Disabled se non ci sono dispositivi ad Infrarossi sulla Serial Port 2.

Onboard Parallel Port: L'impostazione predefinita per questa opzione è 378h/IRQ7. Selezionate un nome della porta LPT e l'indirizzo corrispondente per la porta parallela integrata nella piastra madre. Disabled invece disattiva la porta parallela.

Onboard Serial Port 1/2: L'impostazione predefinita per questa opzione è 3F8/IRQ4, 2F8/IRQ3. Utilizzate la voce Auto per far in modo che sia il BIOS a scegliere la porta di comunicazione e l'IRQ per la porta seriale. Disabled disattiva la porta seriale (liberando così una porta di comunicazione e un IRQ).

Onboard Sound: Disabled se la piastra madre dispone di un chip audio integrato e volete installare una nuova scheda audio (PCI o ISA).

Onboard Video: Disabled se la piastra madre dispone di un chip video integrato e volete installare una nuova scheda video (PCI o AGP).

OS Select For DRAM > 64 MByte: Enabled solo per sistemi OS/2 di IBM con più di 64 Mb di RAM.

P2C/C2P Concurrency: Enabled. Abilita il PCI to CPU e CPU to PCI Concurrency, cioè, il trasferimento di dati simultaneo fra BUS PCI e CPU (migliori performance ma peggiore stabilità)

Parallel Port Mode: Spp è lento. Epp è buono con drive della porta parallela. Ecp è ottimo per scanner e stampanti. Ecp+Epp se ci sono problemi con gli altri.

Passive Release: Esiste un ponte logico tra il BUS PCI e l’ISA (PCI to ISA Bridge) che regola le transizioni tra questi due BUS. Settando Enabled, la CPU può accedere al BUS PCI mentre sta accedendo al BUS ISA che è più lento (migliori prestazioni della scheda ISA). Disabled se si hanno problemi con vecchie schede ISA o se non si hanno schede ISA.

PCI 2.1 Compliance: Vedi la voce "Delayed Transaction".

PCI Clk - CPU Fsb Clk: Stabilisce la velocità del BUS PCI come dividendo della frequenza del BUS di sistema della piastra madre. Le impostazioni consigliate sono 1/2 per BUS 66-75 Mhz, 1/3 per BUS 100-112 Mhz e 1/4 per frequenze > di 124 Mhz.

PCI Delay Transactions: Vedi la voce "Delayed Transaction".

PCI Dynamic Bursting: Enabled migliora il bursting delle transazioni sul BUS PCI (migliori prestazioni).

PCI IRQ Activated By: Level se non si hanno problemi con vecchie schede ISA/PCI.

PCI Latency Timer: Definisce il tempo di latenza (0-255) per le comunicazioni verso le periferiche PCI. Impostare valori compresi tra 32 e 96 e mai inferiori a 32. Valori minori danno migliori prestazioni. Il valore consigliato è 32.

PCI Master 0 WS Write: Enabled. Settando questa opzione, non viene usato nessuno stato d'attesa quando si scrive sul BUS PCI (maggiori prestazioni). Disabled invece inserisce 1 stato di attesa (maggiore stabilità).

PCI Palette Snoop: Vedi la voce "PCI/VGA Palette Snoop".

PCI Pipeline: Enabled produce miglioramenti nelle prestazioni, specialmente, delle schede grafiche PCI, lavorando in coppia con il Byte Merge. Infatti controlla se i bytes di dati letti dalla CPU e provenienti dal BUS PCI possono avvalersi del Byte Merge.

PCI#2 Access #1 Retry: Enabled se CPU to PCI Write Buffer=Enabled.

PCI/VGA Palette Snoop: Enabled se si hanno schede MPEG. Disabled altrimenti.

Peer Concurrency & Chipset NA# Asserted: Enabled accelera le operazioni del BUS PCI. Disabled solo in caso di problemi con alcune periferiche PCI.

Pipeline Cache Timing: Faster se il sistema contiene un solo banco di memoria cache pipeline. Fastest se i banchi sono due.

Plug and Play Aware OS: Vedi la voce "PnP OS Installed".

PM Control by APM: Enabled se l'APM (gestione risparmio energetico) è installato nel sistema.

PnP OS Installed: Se tutti i tuoi sistemi operativi supportano il Plug & Play (PnP), seleziona YES così che essi possano prendere la gestione delle risorse delle varie periferiche. Se stai usando un OS non-PnP o non tutti i sistemi operativi che stai usando supportano il PnP, seleziona NO per lasciare al Bios la scelta. Nota che Windows 2000 funziona con ACPI anche quando viene settato PnP OS Installed su Abilitato. Accertati solo di disabilitare l'Advanced Power Management (APM). Comunque, la Microsoft raccomanda di disabilitare PnP OS Installed, solo per metterti al sicuro.

Power Management: Permette di selezionare il tipo di risparmio energetico. User Define abilita i settaggi impostati dall'utente. Max Saving massimizza il risparmio energetico. Min Saving setta al minimo il risparmio energetico.

Power on by Ring: Enabled. Il computer si riattiva uscendo dallo stand-by quando arriva una chiamata sul modem posto sulla porta seriale.

Power On Function: Questa funzione ti permette di settare il modo in cui può essere acceso il tuo sistema. Normalmente dovrebbe essere settato su Button Only.

Primary Graphics Adapter: Scegliere AGP o PCI.

Processor Number Feature: Serve solo sui Pentium III. Disabled mantiene la privacy.

PS/2 Mouse Function Control: Enabled. Abilita il mouse PS2 (se installato). Il mouse PS2 occupa una preziosa risorsa IRQ (la 10 o la 11) che potrebbe essere liberata per l’installazione di altre periferiche usando al suo posto un mouse seriale sulla porta Com1.

Quick Power On Self Test: Enabled. Si riduce il tempo per il check della memoria non eseguendo alcuni test.

Read Around write: Enabled. Si velocizzano gli accessi ai dati bufferizzati non presenti nella DRAM.

Refresh RAS# Assertion: Valori minori danno migliori prestazioni.

Reload Global Timer Events: Permette di specificare quali eventi riazzerano il timer del risparmio energetico.

Report No FDD For Win95: Enabled se si usa Windows 95/98 ma senza il floppy disk drive. Inoltre disabilitare l' Onboard FDC Controller.

Reset Configuration Data: Enabled solo se è stato installato un nuovo componente hardware che ha creato un conflitto così serio da impedire al sistema operativo di fare boot. Dopo che i dati ESCD verranno azzerati, il BIOS ripristinerà quest'opzione su Disabled.

Resources Controlled By: Auto. Il Bios seleziona automaticamente tutte le periferiche compatibili con il Plug & Play, specificandone IRQ e DMA. Settando Manual invece, il Bios non farà riferimento ai dati ESCD ma alle informazioni memorizzate in questo campo per assegnare gli IRQ e DMA.

Resume by Lan/Ring: Enabled. Attraverso questa opzione è possibile risvegliare il sistema da una postazione remota.

RxD, TxD Active: Settare Compare se ci sono dispositivi ad Infrarossi sulla Serial Port 2. Consultare la documentazione della periferica IR per determinare la polarità corretta.

S.M.A.R.T. for Hard Disk: Vedi la voce "Hdd S.M.A.R.T capability".

SDRAM Bank Interleave: Con 4-bank non c’è spreco di cicli di clock. Con DIMM di capacità maggiore o uguale a 64MB settare 4-bank. Con DIMM di capacità inferiore di 64MB settare 2-bank.

SDram CAS Latency Time: Regola la latenza della memoria Sdram agendo sul segnale di colonna Cas (Column Access Strobe) della matrice di memoria. Il valore 2 dà migliori prestazioni. 3 dà più stabilità.

SDram Configuration: Valori più bassi danno migliori prestazioni.

SDram Cycle Length: Vedi la voce "SDRAM Cas Latency Time".

SDram Cycle Time Tras/Trc: Questa funzione combina il minimo numero di cicli di clock richiesti per il Tras e il Trc della SDRAM. Default il valore è settato a 6/8 (+stabile ma + lenta). Il valore 5/6 è più veloce ma con memorie oltre i 100MHz di non buona qualità potrebbero esserci problemi.

SDram Leadoff Command: Vedi la voce "Sdram Configuration".

SDram Leadoff Timing: Vedi la voce "Sdram Configuration".

SDram Precharge Control: Enabled dà maggiori prestazioni. Disabled dà maggiore stabilità.

SDram Ras Precharge Time: Valori più bassi danno migliori prestazioni.

SDram Ras to Cas Delay: Valori più bassi danno migliori prestazioni.

SDram Single/Burst Write: Single è lento. Burst è veloce.

SDRAM Speculative Read: Enabled. Questa opzione permette di ridurre le latenze e migliorare le prestazioni. Non tutte le memorie SDRAM supportano tale parametro, sopratutto all'aumentare della frequenza di BUS.

Second Boot Device: Vedi la voce "Boot Other Device".

Security Option: Vedi la voce "Security Setup".

Security Setup: Serve solo se si è creata una password tramite il PASSWORD SETTING. Settando la voce System il Bios chiederà una password ad ogni avvio del sistema. La voce Setup invece restringerà la richiesta della password solo a quando si tenterà di accedere al Bios.

Shadow: Vedi la voce "Video Bios Shadow".

Shadowing Address Ranges: Vedi la voce "XXXXX-XXXXX Shadow".

Soft-Off by PWR-BTTN: Specifica il tempo per il quale è necessario tener premuto il pulsante power prima che il sistema si spenga (solo con case e motherboard ATX).

Speculative Lead Off: Enabled dà un leggero aumento delle prestazioni.

Speed: Vedi la voce "CPU Operating Frequency"

Spread Spectrum: Quando il generatore di clock della motherboard genera gli impulsi di clock, i valori estremi (punte) degli impulsi creano il fenomeno EMI (Electromagnetic Interference). La voce Smart Clock invece di rimodulare le frequenze di clock spegne i segnali di clock dell'AGP, PCI e SDRAM quando non sono in uso, così le EMI sono ridotte senza compromettere la stabilità del sistema e riducendo anche il consumo di energia. Disabled se non si hanno problemi di EMI. Il valore 0,25% corrisponde ad una riduzione minore delle EMI e ad una maggiore stabilità, il valore di 0.5% agisce in modo contrario. Se non si hanno problemi di interferenze elettromagnetiche è bene disabilitare questa opzione.

Standby Mode: Specifica il tempo trascorso il quale il sistema entra nella modalità Standby nella quale il video e l'hard disk vengono spenti mentre tutte le altre periferiche restano in funzione.

Suspend Mode: Specifica il tempo trascorso il quale il sistema entra nella modalità Suspend nella quale tutte le periferiche, tranne la CPU, sono spente.

Sustained 3T Write: Enabled. Rende la cache più efficiente. Disabled solo se ci sono problemi.

Swap Floppy Drive: Enabled solo nel caso si posseggono 2 unità floppy sia uguali che di formato diverso.

System Bios Cacheable: Enabled. Il Bios viene caricato nella cache L2. Con Disabled non c’è spreco di spazio né perdita di prestazioni. La voce deve essere disabilitata quando si aggiorna il BIOS.

Third Boot Device: Vedi la voce "Boot Other Device ".

Throttle Duty Cycle: Imposta la frequenza della CPU quando il computer è in stand by. Impostare il valore più basso: 12.5%.

Timing: Vedi la voce "Sdram Configuration".

Turbo Frequency: Enabled. Abilita un blando overclock della CPU aumentando del 3% la frequenza del processore.

Typematic Rate (Chars/Sec): Determina la frequenza alla quale la tastiera ripeterà l'esecuzione di un tasto in caso lo si tenga premuto continuamente. Vale solo se il Typematic Rate Setting è abilitato.

Typematic Rate Delay (Msec): È il ritardo, espresso in millisecondi, prima che la tastiera ripeta automaticamente l'esecuzione del tasto che si tiene premuto continuamente. Vale solo se il Typematic Rate Setting è abilitato.

Typematic Rate Setting: Enabled permette di impostare manualmente il Typematic Rate e il Typematic Delay. Disabled trasferisce il controllo di ciò al Sistema Operativo.

UART Mode Select: Permette di determinare quale funzione a infrarossi del chip di I/O integrato nella piastra madre.

Ultra DMA-66/100 IDE Controller: Enabled. Abilita il controller onboard addizionale UltraDMA 66/100 (se disponibile).

USB Controller: Vedi la voce "Assign IRQ For USB".

USB Keyboard Support: Enabled solo se si usa una tastiera USB.

USWC Write Posting: (Uncacheable Speculative Write Combination) Enabled aumenta le prestazioni della scheda grafica sui sistemi con CPU Pentium Pro o schede madri con vecchi chipset. Anche chi ha nuove schede madri può abilitare questa funzione, ma è bene verificare se ci siano aumenti autentici di prestazioni, perché in alcuni casi potrebbe invece provocare bruschi cali delle performance.

VGA Active Monitor: Enabled. Tutte le attività video riazzerano il timer per la modalità Standby.

VGA Palette Snoop: Vedi la voce "PCI/VGA Palette Snoop".

Vga: Vedi la voce "Onboard Video".

Video Bios Cacheable: È valida solo quando il Bios subisce lo shadowing. Enabled. Il Bios viene mappato nella cache L2. Settando Disabled invece non c’è spreco di spazio né perdita di prestazioni poiché attualmente i sistemi accedono direttamente all' hardware della scheda video.

Video Bios Shadowing: Vedi la voce "Video Bios Cacheable".

Video Off After: Specifica la modalità con la quale il monitor si blocca.

Video Off Method: Specifica il tipo di segnale che arriverà al monitor quando entrerà in funzione il risparmio energetico.

Video RAM Cacheable: Disabled è la migliore soluzione.

Virus Warning / Anti-Virus Protection: Enabled. Settando questa opzione il Bios ci avverte in caso di accesso alla tabella di partizione (FAT) o al settore di avvio (Boot sector) del sistema. Disabled solo quando si installano i sistemi operativi. Nota: questa opzione è priva di efficacia su tutti gli Hard disk SCSI e UltraDMA 66-100-133.

XXXXX-XXXXX Shadow: Le "X" rappresentano gli intervalli di indirizzi per lo shadow della memoria. Vale il discorso del "Video Bios Shadowing".

Ciao a tutti (anzi un saluto solo a quelli di Voi che sono arrivati fino in fondo alla guida[:D] )
Avatar utente
theprince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2808
Iscritto il: sab set 20, 2003 3:37 am
Località: Lazio

Messaggioda celtic-nation » sab feb 28, 2004 2:02 am

Beh, la Guida in effetti é un tantinino prolissa.........ma MALE nn fa! Proprio questa sera ho risettato il mio bios al fine di rendere tutto il sys più stabile! Non mi lamento (e come potrei?) del win 98 SE.........ma sto testando con largo successo un set del bios "più frenato"! Voglio dire: se, ad es. non setti OPTIMAL ma NORMAL la performance del pc con mobo "antiche", ottieni un lievissimo rallentamento in cambio di una stabilità SORPRENDENTE!! imHo
Avatar utente
celtic-nation
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2289
Iscritto il: lun ago 04, 2003 9:49 pm
Località: Emilia Romagna


Messaggioda theprince » sab feb 28, 2004 2:34 am

<blockquote id="quote"><font size="1" face="Verdana, Arial, Helvetica" id="quote">citazione:<hr height="1" noshade id="quote"><i>Messaggio inserito da celtic-nation</i>
<br />Beh, la Guida in effetti é un tantinino prolissa.........ma MALE nn fa! Proprio questa sera ho risettato il mio bios al fine di rendere tutto il sys più stabile! Non mi lamento (e come potrei?) del win 98 SE.........ma sto testando con largo successo un set del bios "più frenato"! Voglio dire: se, ad es. non setti OPTIMAL ma NORMAL la performance del pc con mobo "antiche", ottieni un lievissimo rallentamento in cambio di una stabilità SORPRENDENTE!! imHo
<hr height="1" noshade id="quote"></blockquote id="quote"></font id="quote">
mbè, se ti dico che cosa ho fatto io l'altra sera, ti metti a ridere....
caro celtic, per curiosità, o forse x nostalgia di quei tempi nei quali non eravamo assillati dai virus on line (perché non si navigava)
ebbene si,,, ho rimontato sull'altro HD win3.10 e dos 6.22
UNA Signorinata!!!!!! (f i g a t a) sono riuscito a bypassare la censura di Zane !!!![:D][:D][:D][:D][:D]
*** il Pc schizza come un missile !!![^]
Avatar utente
theprince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2808
Iscritto il: sab set 20, 2003 3:37 am
Località: Lazio

Messaggioda M@ttia » sab feb 28, 2004 12:36 pm

BRAVO THE PRINCE!!! [applauso]

[ot]
Eheh, noi a scuola nell'aula di chimica abbiamo due apparecchi dedicati alla spettrometria infrarossi ed ultravioletta, e quest'ultimo è collegato ad un pc con win 3.1, mentre un altro con dos: l'"OS" è più che sufficiente, dato che serve solo a settare parametri per la macchina, ma è troppo bello accendere il PC, il monitor e scoprire che appena il monitor è acceso il computer era già pronto ad operare: tempo di caricameto: 0,.. sec! Che F..I..G..A..T..A!!! [^]
Avatar utente
M@ttia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8363
Iscritto il: lun giu 09, 2003 2:18 pm
Località: Ticino - Estero

Messaggioda Lucas » dom feb 29, 2004 11:07 pm

Caro vecchio DOS.Ogni tanto ci rivado anche io su un vecchio pc.Il DOS è sempre il "papà"!
Avatar utente
Lucas
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 13
Iscritto il: dom gen 11, 2004 8:53 pm


Torna a Sistema Operativo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising