Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Facebook: la negazione dei rapporti umani

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda riise90 » mar apr 07, 2009 8:22 pm

Voglio aprire questo post, con il rischio di diventare impopolare, per una notizia che ho letto l' altro giorno: Facebook ha toccato quota 175 milioni di utenti. Fin dall' inizio ho considerato facebook uno strumento inutile. Lo ritengo solamente un altro modo per impicciarsi degli affari altrui. Inoltre non credo neanche a chi dice che serve a ritrovare persone con cui si erano persi i contatti: un amico vero uno non se lo perde per strada e poi se non ti sento da 20 anni ci sarà pure un c***o di motivo. Inizialmente avevo anche pensato di fare su Facebook un gruppo anti-Facebook ma poi sarei potuto essere stato accusato di incoerenza. Invito quindi tutti quelli che sono d' accordo e che non lo sono a scrivere su questo post.
L'albero della libertà deve essere rinvigorito di tanto in tanto con il sangue dei patrioti e dei tiranni. Esso ne rappresenta il concime naturale.
Avatar utente
riise90
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 826
Iscritto il: mar lug 01, 2008 3:48 pm
Località: Roma

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda ste_95 » mar apr 07, 2009 8:40 pm

riise90 ha scritto:Facebook ha toccato quota 175 milioni di utenti.

Di fancazzisti ne è pieno il mondo...
Fin dall' inizio ho considerato facebook uno strumento inutile. Lo ritengo solamente un altro modo per impicciarsi degli affari altrui.

Vero!
Inoltre non credo neanche a chi dice che serve a ritrovare persone con cui si erano persi i contatti: un amico vero uno non se lo perde per strada e poi se non ti sento da 20 anni ci sarà pure un c***o di motivo.

E' una scusa tanto usata perché alla fine non l osai nemmeno più tu perché perdi le tue giornate così...

I miei compagni di classe: "Ste, ce l'hai il Netlog?". "Ho altro da fare che perdere tempo su Social Network stile Facebook". "Ma non è come Facebook, è concepito per i giovani...". "...".
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.» Oscar Wilde
Avatar utente
ste_95
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 17271
Iscritto il: lun ago 06, 2007 11:19 am

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda ssjx » mar apr 07, 2009 8:58 pm

Come ogni cosa tutto sta nell'uso che se ne fa... purtroppo la "moda del facebook" non poteva che renderlo ridicolo e additare chi lo usa è ormai sport nazionale (della nazione stessa che è per intero iscritta su FB e crea gruppi antiFB [fischio] )

Io dico la mia: a me non serve, non ho amicizie perse che vorrei "ritrovare" (leggi: ciao, ciao, quanto tempo, qualche volta ci facciamo una pizza (se come no) ... ecc...) nè ho bisogno di uno strumento come questo per tenermi in contatto con i miei attuali amici (x inciso tutti rigorosamente iscritti e pressanti a farmi unire) .... ma questo vale per me (che per altro sono un asociale del ca§§o sia ben inteso)

Ma non ci vedo nulla di male se i miei amici lo usano perché vedo che è un modo, per loro, di continuare lì dove si finisce quando non si è insieme (foto, discussioni, ecc...) ..... semplicemente a me non è affatto congeniale e non avrei comunque tempo da perderci

passo e chiudo


PS: discorso a parte meriterebbero tutti i bimbominkia (che notavo sta diventando un vero male sociale) che andrebbero sterminati impiegando anche l'esercito se il caso... ma lasciam stare [:D]
Usavo IE e mi lamentavo... usavo Mozilla e mi lamentavo, decisamente meno ma mi lamentavo, ... poi ho trovato Opera e fu amore a prima vista
Avatar utente
ssjx
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5756
Iscritto il: ven nov 26, 2004 3:37 pm
Località: Barcellona


Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda ste_95 » mar apr 07, 2009 9:03 pm

ssjx ha scritto:ma questo vale per me (che per altro sono un asociale del ca§§o sia ben inteso)
a me non è affatto congeniale e non avrei comunque tempo da perderci

[brindisi]
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.» Oscar Wilde
Avatar utente
ste_95
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 17271
Iscritto il: lun ago 06, 2007 11:19 am

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda zenith » mer apr 08, 2009 10:50 am

Mi sono iscritto a Facebook dopo la gita a Vienna. Ho sempre ritenuto che Facebook fosse un'inutile assurdità, e il giudizio non è cambiato dopo l'iscrizione. Anzi, è peggiorato. Ho scoperto infatti che non si fa una beneamata m******. Però mi divertono un sacco alcuni quiz... dai che non sono tutti idioti come quelli "quanto ti piace la gno***"! Conosco gente che ha tra gli amici anche 250 persone, di cui 200 sono persone che hanno incontrato una volta in treno andando in facoltà o a scuola. Neppure io ho amici "da ritrovare". I miei amici li vedo quasi tutti i giorni e comunque possiamo comunicare via messenger, senza spandere i casi nostri in tutta la rete. Infatti la cosa più assurda di Facebook è che non puoi fare una mossa che subito appare la nota in bacheca.
ssjx ha scritto:Ma non ci vedo nulla di male se i miei amici lo usano perché vedo che è un modo, per loro, di continuare lì dove si finisce quando non si è insieme (foto, discussioni, ecc...)

Assolutamente d'accordo.
Tra l'altro i bimbiminkia che scrivono cazz*** su Facebook non sono per nulla consapevoli che un giorno potrebbe tornare tutto alla luce, o che la società per cui hanno fatto il colloquio potrà sapere TUTTO sulle tue idee (anche politiche), sulle tue abitudini e sulle tue pirlate... Credo che Facebook possa essere usato da tutti, a patto che non vengano pubblicate informazioni personali e foto altrui.
«Our philosophy at “New Scientist” is this: science is interesting, and if you don’t agree you can fu** off.»
Avatar utente
zenith
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: lun ago 13, 2007 3:31 pm
Località: Mola di Bari

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda riise90 » mer apr 08, 2009 10:59 am

L' iscrizione a Facebook non è altro che un auto-schedatura. Nel momento in cui tu metti in rete tutte le tue attività e i tuoi interessi le aziende pubblicitarie sfruttano queste informazioni e automaticamente hanno milioni di dati utili ai loro scopi.
L'albero della libertà deve essere rinvigorito di tanto in tanto con il sangue dei patrioti e dei tiranni. Esso ne rappresenta il concime naturale.
Avatar utente
riise90
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 826
Iscritto il: mar lug 01, 2008 3:48 pm
Località: Roma

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda M@ttia » mer apr 08, 2009 4:52 pm

Sembrerò una voce fuori dal coro, ma io grazie a FB ho potuto risentire molti miei ex compagni di scuola (che per ovvi motivi non ho più potuto vedere/sentire, ma non perché io non lo volessi), sapere che fine abbiano fatto (cosa studiano, dove lavorano, ecc.) e, ciliegina, abbiamo organizzato addirittura una rimpatriata delle scuole elementari (avete letto bene: elementari) con una cena (già svoltasi) e non posso che dire che la cosa è stata davvero molto molto carina!

[poi ovviamente se lo strumento diventa solo un'ulteriore estensione dei bimbominkia questo è un altro paio di maniche, ma non per questo va criticato il mezzo in se' quanto piuttosto l'utilizzo che una persona ne fa...]
</IE><FIREFOX>
Avatar utente
M@ttia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8363
Iscritto il: lun giu 09, 2003 2:18 pm
Località: Ticino - Estero

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda riise90 » mer apr 08, 2009 6:29 pm

M@ttia ha scritto:[poi ovviamente se lo strumento diventa solo un'ulteriore estensione dei bimbominkia questo è un altro paio di maniche, ma non per questo va criticato il mezzo in se' quanto piuttosto l'utilizzo che una persona ne fa...]

Non sono pienamente d' accordo. Condivido quando dici che la cosa importante è l' uso che si fa di un mezzo, ma non mi sembra questo il caso. Facebook nasce seguendo la strada già battuta dai vari Netlog, MySpace, etcetera. Cioè è stato creato per un preciso uso: pubblicare propri dati online e renderli disponibili a tutti. Lo scopo di tutto questo è entrare in contatto con persone che nella maggior parte dei casi non si conoscono e probabilmente non si incontreranno mai. L' uso che ne fai tu penso che sia un' eccezione rispetto a tutti coloro che sono iscritti.
L'albero della libertà deve essere rinvigorito di tanto in tanto con il sangue dei patrioti e dei tiranni. Esso ne rappresenta il concime naturale.
Avatar utente
riise90
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 826
Iscritto il: mar lug 01, 2008 3:48 pm
Località: Roma

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda Mandrake » gio apr 09, 2009 1:54 am

credo che ognuno sia libero di fare quello che vuole: facebook non indaga e scrive da solo sulla persona, ma è la persona a voler condividere determinate cose proprie... Percui, contento lui, contenti tutti! [rolleyes]
Avatar utente
Mandrake
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 1783
Iscritto il: mer nov 22, 2006 5:07 pm
Località: Roma

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda ph_rqmm » gio apr 09, 2009 9:58 am

M@ttia ha scritto:Sembrerò una voce fuori dal coro, ma io grazie a FB ho potuto risentire molti miei ex compagni di scuola (che per ovvi motivi non ho più potuto vedere/sentire, ma non perché io non lo volessi), sapere che fine abbiano fatto (cosa studiano, dove lavorano, ecc.) e, ciliegina, abbiamo organizzato addirittura una rimpatriata delle scuole elementari (avete letto bene: elementari) con una cena (già svoltasi) e non posso che dire che la cosa è stata davvero molto molto carina!

[poi ovviamente se lo strumento diventa solo un'ulteriore estensione dei bimbominkia questo è un altro paio di maniche, ma non per questo va criticato il mezzo in se' quanto piuttosto l'utilizzo che una persona ne fa...]


Condivido appieno.
Su facebook sono tornata in contatto con alcuni miei amici delle elementari che non sapevo come contattare visto che avevano cambiato casa e non ne avevo il num di cell. Adesso vengono spesso a trovarmi nella gelateria dei miei visto che su fb li ho invitati [std]
Purtroppo mi arrivano sempre quei quiz stupidissimi che ignoro e non aggiungo persone che non conosco.
Ha ragione mandrake a dire che dipende molto dall'uso che se ne fa. [:)]
Eppoi nessuno obbliga ad iscriversi, se uno non ne ha intenzione, non si iscrive e basta. [;)]
Da dire poi che non sono affatto fanatica, lo controllo si e no una volta la settimana (come per gli altri forum o cose internettiane alle quali sono iscritta) e pure di fretta visto che non ho tempo a volte nemmeno per mangiare e dormire [:D]
Ho passato i primi 29 anni e 9 mesi abbondanti della mia vita a fare scelte sbagliate.
Passerò il tempo che mi rimane a pagarne le conseguenze.
Avatar utente
ph_rqmm
MegaLady
MegaLady
 
Messaggi: 1297
Iscritto il: ven mag 23, 2008 10:04 am
Località: Revine Lago (Treviso)

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda zenith » gio apr 09, 2009 10:13 am

Mandrake ha scritto:credo che ognuno sia libero di fare quello che vuole: facebook non indaga e scrive da solo sulla persona, ma è la persona a voler condividere determinate cose proprie... Percui, contento lui, contenti tutti! [rolleyes]

Straquoto.
«Our philosophy at “New Scientist” is this: science is interesting, and if you don’t agree you can fu** off.»
Avatar utente
zenith
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: lun ago 13, 2007 3:31 pm
Località: Mola di Bari

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda Uriele » ven apr 10, 2009 11:45 am

sarò io che ho la socialità di un nano sventratore........per me un social network che lascia aperti gruppi che inneggiano alla mafia...alle stragi......e alla pedofilia dovrebbe essere chiuso e chi lo gestisce finire impalato.

Per il resto ognuno è libero di fare quel che vuole......
W. H. Auden ha scritto:
"Il male non e’ mai straordinario, ed e’ sempre umano, divide il letto con noi e siede alla nostra tavola."
Avatar utente
Uriele
Aficionado
Aficionado
 
Messaggi: 75
Iscritto il: dom feb 19, 2006 7:31 pm
Località: Firenze

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda riise90 » ven apr 10, 2009 11:57 am

Finire impalato mi sembra un po' esagerato. Comunque è più responsabile chi crea certi tipi di gruppi, anche se dicendo questo non voglio assolutamente discolpare chi poi lascia fare certe cose usando sempre la stessa vecchia scusa della libertà di parola.
L'albero della libertà deve essere rinvigorito di tanto in tanto con il sangue dei patrioti e dei tiranni. Esso ne rappresenta il concime naturale.
Avatar utente
riise90
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 826
Iscritto il: mar lug 01, 2008 3:48 pm
Località: Roma

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda ph_rqmm » ven apr 10, 2009 12:08 pm

Effettivamente questo aspetto che avete portato alla luce è molto grave seppur conosciuto.
Ma penso che non sia colpa di fb se ciò avviene.
Credo che fb o qualsiasi altro social network siano lo specchio della società odierna (non in tutto e per tutto sia chiaro, ma almeno come trend generale). Basti pensare agli innumerevoli episodi di violenza e bullismo giovanile che sentiamo ogni giorno.
I gruppi che inneggiano alla violenza o alla mafia si trovano anche nella realtà e di conseguenza li troviamo a riversarsi su internet. Come uno può usare fb per far vedere le sue foto o per sentirsi con vecchi amici allora così uno lo usa per scopi meno leciti.
Di sicuro servirebbe un controllo maggiore da parte del sistema gestionale che però penso non possa fare tantissimo.
Tutto sta nel girare al largo da certi profili o gruppi un po' come si fa nella realtà quando si evita di frequentare gente poco raccomandabile.
Non penso quindi che sia giusto dare la colpa ai social network di aumento di criminalità, IMHO.
Ho passato i primi 29 anni e 9 mesi abbondanti della mia vita a fare scelte sbagliate.
Passerò il tempo che mi rimane a pagarne le conseguenze.
Avatar utente
ph_rqmm
MegaLady
MegaLady
 
Messaggi: 1297
Iscritto il: ven mag 23, 2008 10:04 am
Località: Revine Lago (Treviso)

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda Uriele » ven apr 10, 2009 12:18 pm

Nessuno incolpa fb dell'aumento di criminalità.................

io incolpo fb di aver censurato il profilo di un giornalista scomodo e non quello di str***i che inneggiano al terrore.

Che la società fa schifo sono concorde ma questo non vuol dire che non vada regolamentata.
Che l'educazione fa schifo sono concorde ma questo non vuol dire che un ragazzino (che spesso non sa cosa stà facendo) incappi in questo schifo. Vaglielo a raccontare tu dopo che è stato violentato che bisogna stare lontano da certi gruppi.
L'uomo nero si nasconde e ha molte forme e fb è un buon veicolo. che piaccia o no.

E' vero andrebbero buttati fuori quelli che creano0 i gruppi di questo genere.......ma perché non bisogna punire chi ha creato il social network e non da regolamentazione ne controllo?

Prova a creare un gruppo dove infami le persone o le aziende sbagliate e vedi se gli stessi che dicono che non possono controllare tutto non ti chiudono al volo...........
W. H. Auden ha scritto:
"Il male non e’ mai straordinario, ed e’ sempre umano, divide il letto con noi e siede alla nostra tavola."
Avatar utente
Uriele
Aficionado
Aficionado
 
Messaggi: 75
Iscritto il: dom feb 19, 2006 7:31 pm
Località: Firenze

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda Mr.TFM » ven apr 10, 2009 3:32 pm

Sarà, io uso facebook, c'è anche un gruppo per MLI, non mi vergogno di usarlo, non giudico chi lo usa, ma non voglio essere giudicato fancazzista e ficcanaso se lo uso.

Io lo uso come passatempo, e come social network, condivido le mie foto delle feste con i miei amici, le commento, rido, scherzo e mi diverto.
Nello stesso tempo ho ritrovato persone che non ho più occasione di vedere per parecchi motivi.

E non è vero che si rincontra gente che "se l'ho persa di vista ci sarà un càzzo di motivo" si rivede gente che abita a centinaia di chilometri, gente che si è traferita per sempre, gente che lavora lontano....

Sì ci sarà un càzzo di motivo. Ebbè?
Sarà consentito conoscere persone di tutto il mondo senza considerarli AMICI VERI (di quelli che ti taglieresti un braccio per loro) ma considerarli conoscenti, e avere il loro contatto su facebook per farci due chiacchere ogni tanto, o è un reato, un offesa all'amicizia? O forse è proprio solo la parola "amici" che vi fa paura?
Immagine
Meditate amici, meditate!
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda riise90 » ven apr 10, 2009 8:31 pm

Non è la parola "amici" che mi fa paura, anzi. In primis io non giudico l' utilizzo personale che ne fai tu ma tento di analizzare un trend generale. Prima di dare certi giudizi ho usato Facebook e, per carità, anche se a me non piace non condanno in toto chi mette foto, le commenta e fa minchiate varie. Quello che critico aspramente è il fatto che si vuol far passare Facebook come uno strumento di massima importanza e se uno non lo usa purtroppo viene parzialmente escluso dal contesto di conoscenze in cui vive(questo vale per tutti i social network: oggi è facebbok, domani chissà). Ora naturalmente io mi baso sulle esperienze fatte con le persone che mi circondano, quindi sono a conoscienza del fatto che tutti non ne faranno un uso del genere, però non si può neanche nascondere che tanti lo fanno.
L'albero della libertà deve essere rinvigorito di tanto in tanto con il sangue dei patrioti e dei tiranni. Esso ne rappresenta il concime naturale.
Avatar utente
riise90
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 826
Iscritto il: mar lug 01, 2008 3:48 pm
Località: Roma

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda zenith » sab apr 11, 2009 8:13 am

riise90 ha scritto:Quello che critico aspramente è il fatto che si vuol far passare Facebook come uno strumento di massima importanza e se uno non lo usa purtroppo viene parzialmente escluso dal contesto di conoscenze in cui vive

Non so voi, ragazzi, ma io con i miei amici non parlo attraverso Facebook. E quando sono con loro non si parla di Facebook. Al massimo si scherza (ma per due minuti, va') dei risultati dei quiz.
Il "social network in blu" mi sembra piuttosto una seconda vita (parallela a quella reale e compatibile con essa) e non una estensione di quella quotidiana.
«Our philosophy at “New Scientist” is this: science is interesting, and if you don’t agree you can fu** off.»
Avatar utente
zenith
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: lun ago 13, 2007 3:31 pm
Località: Mola di Bari

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda ph_rqmm » dom apr 12, 2009 6:37 pm

Condivido le tue vedute Zenith e anche le opinioni del mister. [std]
Ho passato i primi 29 anni e 9 mesi abbondanti della mia vita a fare scelte sbagliate.
Passerò il tempo che mi rimane a pagarne le conseguenze.
Avatar utente
ph_rqmm
MegaLady
MegaLady
 
Messaggi: 1297
Iscritto il: ven mag 23, 2008 10:04 am
Località: Revine Lago (Treviso)

Re: Facebook: la negazione dei rapporti umani

Messaggioda ste_95 » dom apr 19, 2009 8:28 pm

In realtà, mi accorgo sempre di più come facebook sia una droga ed un'enorme perdita di tempo per i giovani adolescenti della mia età. I miei compagni mi hanno detto che mangiano davanti al computer per stare online su netlog, e che poi ci passano tutta la giornata. [:p]
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.» Oscar Wilde
Avatar utente
ste_95
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 17271
Iscritto il: lun ago 06, 2007 11:19 am

Prossimo

Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising