Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

deframmentazione

Per chi muove i primi passi nel mondo del pinguino

deframmentazione

Messaggioda solotoro92 » dom set 14, 2008 8:29 am

io sono passato da poco a ubuntu....quindi volevo chiedervi se è importante e/o utile deframmentare la partizione che usa ubuntu(l'altra è occupata da Vista) e se si come devo farla...con che programma.

grazie anticipatamente

ciao!
Avatar utente
solotoro92
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 11
Iscritto il: sab ago 16, 2008 9:02 am

Re: deframmentazione

Messaggioda eDog » dom set 14, 2008 9:21 am

Ciao,

ti do una notizia che ti solleverà il morale. Su GNU/Linux non serve la deframmentazione del file system come invece bisogna fare su Windows [^]

Dimenticala e vivi felice [:D]


Ciao [ciao]
eDog,
"È meglio essere temuti o rispettati? Io dico: è troppo chiedere entrambe le cose?" - Tony Stark
Avatar utente
eDog
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3679
Iscritto il: sab dic 30, 2006 7:58 pm
Località: Vescovana (Padova)

Re: deframmentazione

Messaggioda Mr.TFM » dom set 14, 2008 9:26 pm

Non solo su GNU/Linux, direi anche su tutti i sistemi Unix! [;)]

UNIX Power, direbbero gli americani... [^]
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)


Re: deframmentazione

Messaggioda Aesir » dom set 14, 2008 9:46 pm

Il merito più che a unix va ai filesystem pensati per questo sistema, ce ne sono tantissimi (troppi da elencare) da ext, a hfs+ a zfs. Quelli utilizzati di norma sono tutti di gran lunga superiori ai più diffusi fat o ntfs e non sono soggetti a frammentazione.
WINDOS -- Windos Is Not a Decent Operating System
Avatar utente
Aesir
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 607
Iscritto il: mer dic 05, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Milano

Re: deframmentazione

Messaggioda Mr.TFM » dom set 14, 2008 10:07 pm

Aesir ha scritto:Il merito più che a unix va ai filesystem pensati per questo sistema, ce ne sono tantissimi (troppi da elencare) da ext, a hfs+ a zfs. Quelli utilizzati di norma sono tutti di gran lunga superiori ai più diffusi fat o ntfs e non sono soggetti a frammentazione.
Quotone.... [:)]
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)

Re: deframmentazione

Messaggioda ninjabionico » mer set 17, 2008 8:08 pm

Come non concordare....

Mr.TFM ha scritto:
Aesir ha scritto:Il merito più che a unix va ai filesystem pensati per questo sistema, ce ne sono tantissimi (troppi da elencare) da ext, a hfs+ a zfs. Quelli utilizzati di norma sono tutti di gran lunga superiori ai più diffusi fat o ntfs e non sono soggetti a frammentazione.
Quotone.... [:)]



Ecco cosa troviamo fra gli Appunti (si, con la A maiuscola [:D]):

Appunti di Informatica Libera ha scritto:295.2 Linux e la deframmentazione

Come posso trovare un programma tipo l'utilità di deframmentazione dischi di Windows?

---------

Il deframmentatore per Linux esiste ma non usatelo. Se proprio volete, è necessario utilizzare Linux in una modalità particolare per evitare che processi diversi vadano a scrivere sul filesystem mentre lo si deframmenta. Inoltre c'è lo svantaggio che non vi offre alcuna garanzia sul suo corretto funzionamento (il numero di versione parla chiaro). Normalmente la deframmentazione di un filesystem ext2 si stabilizza fra il 4 e 5 per cento, a meno che non ci siano una grande quantità di installazioni.

Per chi non lo sapesse, ext2 è più ottimizzato rispetto alla FAT perché quando si salvano le informazioni, esse si vanno a ricercare zone del disco per spezzare al minimo i file.

Fino ad ora, il solo mezzo che ho usato per deframmentare un disco è:

Creare un nastro di backup, ricreare il file system, ripristinare il nastro.

È un po' macchinoso ma se proprio bisogna deframmentare è il metodo più sicuro.


Probabilmente questo passaggio è stato scritto anni fa, ma direi che il concetto resta valido ancor oggi.

[ciao]
Io dico le cose così come stanno! Questo è il mio credo ninja - by Naruto Uzumaki
Expert-Advanced User Powered by Gnu/Linux
Avatar utente
ninjabionico
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5207
Iscritto il: lun mar 20, 2006 10:51 pm
Località: Prov. Pd


Torna a NewBie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 0 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising