Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

sfruttare il calore del pc

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

sfruttare il calore del pc

Messaggioda f1192 » ven ago 22, 2008 2:02 pm

voi quanto usate il pc a casa d'estate ?
io tanto e dentro casa e un inferno il pc emana un caldo....
Allora volevo chiedervi se esiste un modo per sfruttare il calore emesso dal pc e ritrasformarlo in energia elettrica cosi almeno si recupera energia elettrica visto che adesso l' energia elettrica è come l' oro .
la perfezione si crea , si cerca e si scarica .
Avatar utente
f1192
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 277
Iscritto il: mer dic 12, 2007 9:33 pm
Località: ancona

Messaggioda KeyroEvolution » ven ago 22, 2008 2:11 pm

Ciao!
Ci avevo pensato anch'io tempo fa e ho trovato in internet un simpatico macchinario in grado di conservare il calore del pc , trasformarlo in energia e riutilizzarla per un gruppo di continuita`.
L'avevo letto su un sito specialistico americano.
Pero` non ottieni una grande quantita` di energia, poi non so, magari con la tecnologia la mia affermazione e` smentita. [uhm]
Avatar utente
KeyroEvolution
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 311
Iscritto il: dom gen 20, 2008 3:12 pm
Località: Padova!

Messaggioda clic » ven ago 22, 2008 2:14 pm

reminiscenze scolastiche mi fanno venire alla mente l'effetto Peltier e le termocoppie nel quale un anello costituito da due segmenti uno di rame e l'altro di costantana e saldati alle estremità, presentano circolazione di corrente elettrica se una delle saldature viene riscaldata o raffreddata.
Credo però che l'energia generata sia trascurabile da un punto di vista pratico
Avatar utente
clic
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 931
Iscritto il: lun mar 17, 2008 9:03 pm


Messaggioda BeGa » ven ago 22, 2008 2:17 pm

Pero noi a scuola scaldiamo le aule di laboratorio con i Pc [:D]
Sono vecchi e scaldano un casino, di piu le stampanti laser [std]
Avatar utente
BeGa
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2192
Iscritto il: mer apr 18, 2007 3:13 pm

Messaggioda f1192 » ven ago 22, 2008 7:27 pm

Ma non per i gruppi di continuita ;
Cioe vorrei far circolare sempre la stessa energia elettrica non so se mi spiego :
l' energia elettrica fa partire il pc e poi pian piano genera calore e questo calore si ritrasforma in energia elettrica che va a sua volta ad alimentare il pc ;un ciclo insomma che fa risparmiare talmente di quella energia elettrica che lo puoi tenere accesso 1 giorno intero e consumi pochissimo.
la perfezione si crea , si cerca e si scarica .
Avatar utente
f1192
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 277
Iscritto il: mer dic 12, 2007 9:33 pm
Località: ancona

Messaggioda Xero » ven ago 22, 2008 9:29 pm

Con il calore minimo dissipato da un pc non credo che si possa alimentare neppure una presa usb [:p]
twitter → http://twitter.com/Maurizio_D

«L'innovazione è una questione di priscio.» A. D'elia
Avatar utente
Xero
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5145
Iscritto il: mar giu 27, 2006 8:37 pm
Località: Provincia Di Matera / Bari

Messaggioda Slevin86 » ven ago 22, 2008 11:04 pm

Xero ha scritto:Con il calore minimo dissipato da un pc non credo che si possa alimentare neppure una presa usb [:p]

neanche... dovresti avere scambiatori praticamente a diretto contatto con le parti calde e all'interno di essi aria in movimento, per far muovere l'aria servono sistemi di pale e quindi altra energia elettrica, per non parlare dell'ipotetico microimpianto con il quale convertire il calore in energia elettrica... le irreversiblità termiche non sarebbero neanche elevate, ma stiamo parlando di energia termica disponibile a temperature troppo basse, e quindi inadatta ad essere scambiata.
non sono sicuro di ricordare bene, ma l'effetto Peltier e le termocoppie più che per scambio di energia elettrica, riguardano il funzionamento dei maggiori strumenti di misura di temperatura...

se il computer avesse l'impianto di raffreddamento a liquido, si potrebbe sfruttare il liquido per scaldare qualcosa, ma credo sia una castroneria bella e buona...

come al solito se si trattava di qualcosa di fattibile, fisicamente e soprattutto economicamente, qualcuno l'avrebbe già inventato, brevettato e fatto soldi... [std]
You'll never walk alone
Avatar utente
Slevin86
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: mer set 20, 2006 9:41 am
Località: Cassino

Messaggioda Mr.TFM » ven ago 22, 2008 11:39 pm

Si potrebbe sfruttare l'energia eolica prodotta dalle mille ventole normalmente installate nei cassoni comunemente noti come piccì........... [sh] [sh] [sh] [sh]
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)

Messaggioda wulma » sab ago 23, 2008 3:59 am

il caldo del pc è un caldo diverso.. è un caldo che a volte da noia pure d'inverno. E' asfissiante. Almeno, io a volte, lo sento così.
I mali che fuggi sono in te. (Seneca) La passione è una fiamma, che se è incustodita, brucia fino alla sua distruzione. (K.Gibran)
Avatar utente
wulma
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2184
Iscritto il: lun feb 05, 2007 3:01 am

Messaggioda f1192 » sab ago 23, 2008 7:46 am

ok grazie per avermi risposto
la perfezione si crea , si cerca e si scarica .
Avatar utente
f1192
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 277
Iscritto il: mer dic 12, 2007 9:33 pm
Località: ancona

Messaggioda zenith » sab ago 23, 2008 8:57 am

Dato che si parla di fisica mi associo...
Clic ha visto quasi giusto, ma ha citato il fenomeno opposto a quello giusto... [;)] In questo caso si dovrebbe parlare dell'effetto Seeback (spero si scriva così) n cui l'lettricità è generata in un circuito costituito da comduttori metallici o semiconduttori.

Ciò che ha ipotizzato f1192 esiste già. Si tratta di un generatore elettrico a radioisotopi. È fatto da una fonte di calore e un meccanismo per la conversione del calore in elettricità. La fonte di calore è costituita da un radioisotopo. A questo punto interviene l'effetto Seeback... In questo caso la quantità di calore prodotta è moooolto maggiore rispetto a quella prodotta da un pc domestico, e la "quantità di corrente" è notevole! Apparecchi del genere sono usati per gli Shuttle o i satelliti, credo.

E' tutto. [^]
«Our philosophy at “New Scientist” is this: science is interesting, and if you don’t agree you can fu** off.»
Avatar utente
zenith
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: lun ago 13, 2007 3:31 pm
Località: Mola di Bari

Messaggioda f1192 » sab ago 23, 2008 11:32 am

wow ! ma quanto costerebbe tutto cio?
la perfezione si crea , si cerca e si scarica .
Avatar utente
f1192
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 277
Iscritto il: mer dic 12, 2007 9:33 pm
Località: ancona

Messaggioda zenith » sab ago 23, 2008 12:50 pm

In teoria poco.
Ma tutto dipende dall'ingrediente principale. Se non hai un bel po' di plutonio 238 la cosa mi sembra poco fattibile. E anche procurarsi del plutonio, mi sembra poco fattibile... [std]
«Our philosophy at “New Scientist” is this: science is interesting, and if you don’t agree you can fu** off.»
Avatar utente
zenith
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: lun ago 13, 2007 3:31 pm
Località: Mola di Bari

Messaggioda Slevin86 » sab ago 23, 2008 6:16 pm

zenith ha scritto:Se non hai un bel po' di plutonio 238 la cosa mi sembra poco fattibile.

che problema c'è ho fatto il pieno alla Delorian... nè prendo un po' da lì... [fischio]
You'll never walk alone
Avatar utente
Slevin86
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1736
Iscritto il: mer set 20, 2006 9:41 am
Località: Cassino

Messaggioda zenith » sab ago 23, 2008 6:20 pm

RITORNO AL FUTUROOOOOOOOOOOOOOOOOOO [cool]
«Our philosophy at “New Scientist” is this: science is interesting, and if you don’t agree you can fu** off.»
Avatar utente
zenith
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: lun ago 13, 2007 3:31 pm
Località: Mola di Bari

Messaggioda f1192 » sab ago 23, 2008 7:34 pm

siiiiiiiiiiiiiii pero devo ancora inventare il teletrasporto! xD [^]
la perfezione si crea , si cerca e si scarica .
Avatar utente
f1192
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 277
Iscritto il: mer dic 12, 2007 9:33 pm
Località: ancona

Messaggioda clic » sab ago 23, 2008 8:38 pm

zenith ha scritto:Dato che si parla di fisica mi associo...
Clic ha visto quasi giusto, ma ha citato il fenomeno opposto a quello giusto... [;)] In questo caso si dovrebbe parlare dell'effetto Seeback (spero si scriva così) n cui l'lettricità è generata in un circuito costituito da comduttori metallici o semiconduttori.


acc doppio acc triplo acc [acc2] è vero, l'effetto Peltier descrive l'esatto contrario ovvero variazione termica in corrispondenza delle giunzioni (una si raffredda e l'altra si riscalda) applicando una differenza di potenziale alla termocoppia.
Se non sbaglio, visto che si parla di applicazione pratica di questi fenomeni, l'effetto Peltier dovrebbe essere quello usato in quei piccoli frigoriferi da campeggio o per i giochi delle bambole.
Anni fa in una concept car ad emissioni zero della ford, il climatizzatore avrebbe dovuto funzionare con celle di Peltier.
Avatar utente
clic
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 931
Iscritto il: lun mar 17, 2008 9:03 pm

Messaggioda zenith » sab ago 23, 2008 11:05 pm

Io queste cose non le ho ancora studate, ma visto che sono argomenti che mi piacciono li approfondisco da solo... Comunque si, l'effeto Peltier è proprio quello! Leggo in giro che si pensa di usarlo per il raffreddamento dei chip nei pc. [uhm] Mica male come idea!

Mio verdetto per la discussione: usare il calore del pc per produrre energia elettrica? E' possibile, ma solo se si lavora con un pc che sviluppa enormi quantità di calore!
Ho visto questo articolo... mi piace, è intressante... http://magazine.enel.it/boiler/articolisett/articolisett0298.asp

Buonanotte. [|)]
«Our philosophy at “New Scientist” is this: science is interesting, and if you don’t agree you can fu** off.»
Avatar utente
zenith
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: lun ago 13, 2007 3:31 pm
Località: Mola di Bari

Messaggioda f1192 » dom ago 24, 2008 12:20 pm

considera che si sta sempre piu andando verso computer piu potenti e quindi il problema del calore non sara piu un problema anzi diventera una risorsa .
la perfezione si crea , si cerca e si scarica .
Avatar utente
f1192
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 277
Iscritto il: mer dic 12, 2007 9:33 pm
Località: ancona

Messaggioda zenith » dom ago 24, 2008 3:21 pm

Prima di tutto insieme ai computer che si riscaldano nascono anche sistemi sempre più avanzati di raffreddamento. Anzi, non si cerca più di raffreddarli, i computer.
Si sta cercando il modo di non farli riscaldare proprio (e il discorso non vale solo per i pc).

Effetto Joule: spiega perché mamma riesce a stirare le camice di papà, spiega perché le patate vengono bene in forno, spiega perché le lampadine si riscaldano, spiega perché i computer si riscaldano.
Semiconduttore: ecco cosa usiamo oggi nei pc.
Superconduttore: ecco quello che ci salverà.
http://magazine.enel.it/boiler/arretrati/arretrati/boiler19/html/articoli/Nature-Fisica.asp
http://www.risorsehitech.it/elettronica/guide/superconduttori/lavoro_scienziati.php

Invece di pensare a come usare il calore del pc, perché non cerchiamo un modo di sfruttare le risorse della Terra (quelle rinnovabili)? [std]
«Our philosophy at “New Scientist” is this: science is interesting, and if you don’t agree you can fu** off.»
Avatar utente
zenith
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2778
Iscritto il: lun ago 13, 2007 3:31 pm
Località: Mola di Bari

Prossimo

Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Exabot [Bot], Majestic-12 [Bot] e 3 ospiti

cron
Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising