Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Asilo "boccia" la canzone con Gesù

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

Asilo "boccia" la canzone con Gesù

Messaggioda crazy.cat » gio dic 14, 2006 2:20 pm

Questa è una brutta notizia, al pari di quelle scuole in Emilia che non mettono più gli affettati nel menù, o degli asili solo per immigrati nel Veneto.
Integrazione?
Se non cominciano da piccoli non potrà mai avvenire.
Tolleranza si, calarsi i pantaloni ogni volta e rinunciare sempre noi a tutto poi proprio no.

http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/ar ... 0206.shtml

Asilo "boccia" la canzone con Gesù
"Offende islamici",è polemica a Bolzano

E' scontro a Bolzano per la decisione, presa da una scuola materna, di cancellare dalla programmazione della tradizionale feste di Natale una canzone contenente un verso su Gesù. Potrebbe offendere i compagni musulmani, è stata la motivazione addotta dai dirigenti dell'istituto. Immediata la protesta di genitori e politici: "La tolleranza verso le altre culture non significa che dobbiamo rinunciare alla nostra".

L'episodio si è verificato nella scuola materna "Casa del bosco" di via Castel Weinegg, nel quartiere di lingua italiana di Oltrisarco dove è in netta crescita la percentuale di popolazione straniera. Le maestre hanno giustificato il provvedimento sostenendo di non voler creare differenze tra bimbi cattolici e di altre religioni: quella strofa, in particolare, avrebbe potuto "offendere" la sensibilità degli allievi musulmani.

Indignazione da parte dell'Union fuer Suedtirol, il movimento di destra fondato dalla Pasionaria Eva Klotz, mentre l'ex sindaco di Bolzano Giovanni Benussi, della Cdl, parla di una cosa ''assurda ed aberrante'' perché - dice - ''censurare il Dio che si incarna per amore dell'umanità forse sarà politically correct, ma certamente è un'offesa per i cristiani e per la nostra cultura''. Sull'onda delle polemiche la dirigente della scuola materna ha annunciato una riunione degli insegnanti nella quale sarà ulteriormente valutata la circostanza.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda antonio » gio dic 14, 2006 2:37 pm

Immediata la protesta di genitori e politici: "La tolleranza verso le altre culture non significa che dobbiamo rinunciare alla nostra".


credo che questa sia la risposta più corretta
Avatar utente
antonio
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1612
Iscritto il: ven apr 04, 2003 7:17 pm
Località: roma e cosenza

Messaggioda Rancid » gio dic 14, 2006 3:15 pm

Semplice e pura ignoranza che non aiuta in nessun modo l'integrazione. Nel Corano la nascita di Gesù è tranquillamente trattata, non vedo come potrebbe nuocere a qualcuno d'altrocanto è utile a tutti quelli che ci marceranno sopra a questo fatto.
Non è la mera fotografia che mi interessa. Quel che voglio è catturare quel minuto, parte della realtà.
The Medium Is The Messagge
Avatar utente
Rancid
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2417
Iscritto il: mar nov 25, 2003 1:58 pm
Località: Haunted City


Messaggioda Mr.TFM » gio dic 14, 2006 3:34 pm

Finchè a gestire l'integrazione sono quelli che l'integrazione NON LA VOGLIONO, non c'è da stupirsi....

Finchè a crescere i bambini saranno gli stessi che non vogliono l'integrazione, l'integrazione non ci sarà mai.

I bambini islamici non vogliono cantare le canzoni di natale?
Va bene, vanno a fare altro, che problema c'è!?!?!?!?
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)

Messaggioda Francesca Buraschi » gio dic 14, 2006 3:58 pm

Mr.TFM ha scritto:I bambini islamici non vogliono cantare le canzoni di natale?
Va bene, vanno a fare altro, che problema c'è!?!?!?!?


Infatti, poche storie! Del resto, i loro genitori sapevano che sarebbero venuti a vivere in un Paese a maggioranza cattolica.

Mi sembra che siano loro ad essere intolleranti con noi...Ma la colpa più grande è delle maestre, che bocciano la canzoncina solo per fare scalpore e rompere la monotonia di tutti i giorni [:p]
Avatar utente
Francesca Buraschi
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 358
Iscritto il: ven dic 12, 2003 7:23 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda -DrAma- » gio dic 14, 2006 4:11 pm

Io credo che la prima fonte d'intolleranza siano i mass media che ci vanno a nozze con storie di questo tipo e non fanno altro che fomentare le masse sia da una che dall'altra parte tracciando un muro tra le due culture.
Odio queste forme di buonismo, quando nella mia scuola c'erano i laici mica si aboliva l'ora di religione, semplicemente loro non la frequentavano...trovo assurda una decisione di questo tipo.
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm

concordo ....

Messaggioda winman » ven dic 15, 2006 1:51 pm

-DrAma- ha scritto:Io credo che la prima fonte d'intolleranza siano i mass media che ci vanno a nozze con storie di questo tipo e non fanno altro che fomentare le masse sia da una che dall'altra parte tracciando un muro tra le due culture.
Odio queste forme di buonismo, quando nella mia scuola c'erano i laici mica si aboliva l'ora di religione, semplicemente loro non la frequentavano...trovo assurda una decisione di questo tipo.

Questo buonismo mi ha già bello e rotto i coxioni e già da un bel po' ! [:p] [:p] [:p]
Inoltre i giornalisti con queste notizie paiono andarci a nozze ! [banned] [banned] [banned]
Proibizionismo e censura non fanno parte di una società libera
digito ergo sum : la proiezione dell' io intellettuale sulla tasteria !
Avatar utente
winman
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1398
Iscritto il: gio mar 31, 2005 5:23 pm
Località: pisa

Messaggioda Gioxx » dom dic 17, 2006 4:53 am

Espongo in un solo periodo la mia idea, seppur con metodi abbastanza bruschi (per i quali mi scuso in anticipo):

"L'italiano all'estero si adatta, impara l'inglese (ci prova), rispetta le persone facenti parte del popolo che lo ospita. Lo straniero entra in italia parlando la sua lingua (che tu sei costretto a capire altrimenti sei "old"), fa il ca**o che gli pare fregandosene altamente del rispetto per il prossimo che nasce/vive/muore nella propria nazione, si permette il lusso di avanzare richieste (che poi stranamente vengono approvate) per "sentirsi più a casa", si fa tutto il possibile affinchè non possa lamentarsi di nulla (vedi scuole fatte apposta per mussulmani / moschee dove far pregare i praticanti di religiorni diverse dalla nostra / Crocifisso abolito nelle scuole per non arrecare fastidio ai bambini stranieri / ecc). Il tutto capita mentre ci sono italiani che muoiono nei loro maledettisimi paesi per cercare di ristabilire la fottutissima pace che non avremo mai, e la democrazia che esiste solo nella teoria dei grandi boss del mondo".

Io mi chiedo... ma perché cazzarola non se ne tornano al loro paese senza rompere le balle al nostro? Solo perché siamo una nazione tollerante non vuol mica dire che dobbiamo leccare il posto dove non batte mai il sole a chiunque dio bono!!

P.S. Non sono razzista, ma certe cose mi fanno alquanto alterare....
GxWare.org Research Lab C.e.o.
Avatar utente
Gioxx
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 300
Iscritto il: sab set 25, 2004 1:51 am
Località: Ravenna

non regge ....

Messaggioda winman » mer dic 20, 2006 12:34 am

Gioxx ha scritto:Espongo in un solo periodo la mia idea, seppur con metodi abbastanza bruschi (per i quali mi scuso in anticipo):

"L'italiano all'estero si adatta, impara l'inglese (ci prova), rispetta le persone facenti parte del popolo che lo ospita. Lo straniero entra in italia parlando la sua lingua (che tu sei costretto a capire altrimenti sei "old"), fa il ca**o che gli pare fregandosene altamente del rispetto per il prossimo che nasce/vive/muore nella propria nazione, si permette il lusso di avanzare richieste (che poi stranamente vengono approvate) per "sentirsi più a casa", si fa tutto il possibile affinchè non possa lamentarsi di nulla (vedi scuole fatte apposta per mussulmani / moschee dove far pregare i praticanti di religiorni diverse dalla nostra / Crocifisso abolito nelle scuole per non arrecare fastidio ai bambini stranieri / ecc). Il tutto capita mentre ci sono italiani che muoiono nei loro maledettisimi paesi per cercare di ristabilire la fottutissima pace che non avremo mai, e la democrazia che esiste solo nella teoria dei grandi boss del mondo".

Io mi chiedo... ma perché cazzarola non se ne tornano al loro paese senza rompere le balle al nostro? Solo perché siamo una nazione tollerante non vuol mica dire che dobbiamo leccare il posto dove non batte mai il sole a chiunque dio bono!!

P.S. Non sono razzista, ma certe cose mi fanno alquanto alterare....

non regge perché in Toscana dove vivo io queste disquisizioni sulle canzoncine di Gesù non vengono neanche fatte !
Casomai più che loro tornarsene al loro paese, saremmo noi che dovremmo finirla con questo falso buonismo di facciata : la nostra religione migliore delle altre, l'Europa si fonda sulle radici cristiane .... e poi abbiamo anche la faccia tosta di parlar male dei musulmani !
Come se fossimo una razza pura ! [rotfl] [rotfl]
Proibizionismo e censura non fanno parte di una società libera
digito ergo sum : la proiezione dell' io intellettuale sulla tasteria !
Avatar utente
winman
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1398
Iscritto il: gio mar 31, 2005 5:23 pm
Località: pisa

Messaggioda Mr.TFM » mer dic 20, 2006 12:49 am

Gioxx ha scritto:Espongo in un solo periodo la mia idea, seppur con metodi abbastanza bruschi (per i quali mi scuso in anticipo):

"L'italiano all'estero si adatta, impara l'inglese (ci prova), rispetta le persone facenti parte del popolo che lo ospita. Lo straniero entra in italia parlando la sua lingua (che tu sei costretto a capire altrimenti sei "old"), fa il ca**o che gli pare fregandosene altamente del rispetto per il prossimo che nasce/vive/muore nella propria nazione, si permette il lusso di avanzare richieste (che poi stranamente vengono approvate) per "sentirsi più a casa", si fa tutto il possibile affinchè non possa lamentarsi di nulla (vedi scuole fatte apposta per mussulmani / moschee dove far pregare i praticanti di religiorni diverse dalla nostra / Crocifisso abolito nelle scuole per non arrecare fastidio ai bambini stranieri / ecc). Il tutto capita mentre ci sono italiani che muoiono nei loro maledettisimi paesi per cercare di ristabilire la fottutissima pace che non avremo mai, e la democrazia che esiste solo nella teoria dei grandi boss del mondo".

Io mi chiedo... ma perché cazzarola non se ne tornano al loro paese senza rompere le balle al nostro? Solo perché siamo una nazione tollerante non vuol mica dire che dobbiamo leccare il posto dove non batte mai il sole a chiunque dio bono!!

P.S. Non sono razzista, ma certe cose mi fanno alquanto alterare....
Approvo in pieno....
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)


Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 4 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising