Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Devolution, referendum il 25 e 26 giugno

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

Devolution, referendum il 25 e 26 giugno

Messaggioda crazy.cat » dom apr 30, 2006 9:36 am

Ci apprestiamo a tornare a votare per un referendum diverso dal solito, questa volta non è necessario raggiungere il quorum dei votanti, ma si conteranno i voti dei partecipanti e vincerà la maggioranza dei si o dei no.

Lasciando perdere le modifche strettamente politiche (poteri forti al premier e tutto il resto), assegnare più poteri decisionali alle regioni è sbagliato in partenza solo perché è stato proposto e fatto dal governo Berlusconi o si potrebbe salvare qualche idea?

Ok difendere la costituzione e tutto quello che rappresenta, però non è la Bibbia fissa e immutabile nei secoli.

Tanti anni di assistenzialismo dello stato alle regioni cosa hanno prodotto: un debito spaventoso, una sanità a pezzi in tutte le regioni d'Italia, un sud pieno di cattedrali nel deserto e opere incompiute, una scuola che è un mezzo disastro.

Lo stato non è più in grado di mantenere le regioni come ha fatto sino ad ora, provare a cambiare qualcosa è così sbagliato?
E poi se è così sbagliata la legge, perché ricorrere ad un referendum che costa un pozzo di soldi, perché non limitarsi ad abolirla con un azione di governo visto che adesso è nelle mani di chi ha proposto il referendum.

(Cerchiamo di non dare la colpa all'ultimo o agli ultimi governi, perché ho 40 anni e la situozione è sempre peggiorata da quando mi ricordo io e nessuno ha mai fatto niente per cambiarla, anzi è sempre riuscito a fare peggio).

Chi ha qualche idea la esprima nei soliti modi civili e dovuti.

Codice: Seleziona tutto
E' stato indetto per domenica 25 e lunedì 26 giugno il referendum sulla Devolution. Lo ha reso noto il titolare del dicastero della Difesa Antonio Martino al termine del Consiglio dei ministri. L'unico altro precedente di un referendum Costituzionale risale al 2001.

Il Consiglio dei ministri ha indicato nel 25-26 giugno la data del referendum confermativo della riforma costituzionale che contiene le norme sulla devolution e sul 'premierato forte'.

IL REFERENDUM COSTITUZIONALE.
E' il referendum su cui gli italiani saranno chiamati a esprimersi. L'art. 138 della Costituzione prevede la possibilita' di richiederlo dopo la seconda votazione da parte delle Camere di una legge di revisione costituzionale o di una legge costituzionale. Perche' una modifica della Costituzione sia immediatamente promulgata, entrambe le Camere devono raggiungere la maggioranza qualificata dei 2/3. Se invece, come nel caso della riforma del Titolo V, quella maggioranza non venisse raggiunta, la promulgazione viene 'congelata' in attesa del responso degli elettori. La richiesta puo' essere presentata da un quinto dei membri di una Camera, da cinquecentomila elettori o da cinque Consigli regionali entro tre mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

NON C'E' IL QUORUM
Il quorum strumentale (il numero di votanti) non e' pregiudiziale alla validita' del referendum, poiche' questo tipo di procedimento a differenza del referendum abrogativo non e' finalizzato al perfezionamento ed al bilanciamento delle scelte del legislatore, ma si presenta piuttosto come uno strumento di garanzia delle minoranze e come tale ne verrebbe sminuito il valore qualora venisse richiesto un numero minimo di votanti. La legge viene promulgata, se i voti favorevoli superano quelli sfavorevoli. Fino al 1970 non era richiedibile il referendum costituzionale, in quanto mancava una legge applicativa: fino ad allora per ogni revisione e legge costituzionale si e' raggiunta in seconda delibera in Parlamento la maggioranza qualificata.

Il quesito sarà questo:
“APPROVATE IL TESTO DELLA LEGGE COSTITUZIONALE CONCERNENTE MODIFICHE ALLA SECONDA PARTE DELLA COSTITUZIONE, APPROVATO IN SECONDA VOTAZIONE DALLA CAMERA DEI DEPUTATI IL 20 OTTOBRE 2005 ED AL SENATO DELLA REPUBBLICA IL 16 NOVEMBRE 2005 E PUBBLICATO NELLA GAZZETTA UFFICIALE N. 269 DEL 18 NOVEMBRE 2005?”

Il sito del governo dove si parla di questo refurendum è irraggiungibile al momento
www.governo.it/governoinforma/dossier/devolution/index.html
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda The King of GnG » dom apr 30, 2006 11:26 am

Io abito nel sud delle cattedrali nel deserto, dei dipendenti comunali assunti con le amicizie politiche (mastella, se vieni da queste parti ci sono tante belle cassette di pomodori marci che di aspettano, pezzi di.... [:(!] ) e dell'immobilismo fatto sistema. Non ci abiterò per sempre, ma sono consapevole della situazione.

Quindi la necessità di trasformare le regioni in soggetti forti che decidono sul loro futuro e sulle iniziative da dover prendere per salvaguardare territorio, livello minimo della convivenza civile eccetera non è una cosa sbagliata a prescindere....

Sbagliato è quasi tutto quanto hanno fatto i lor signori del governo finalmente deceduto, che dovrebbero andare al macero politico per il loro pressappochismo, il dilettantismo, la stupidità e la pericolosità per la convivenza civile. Voglio dire, una modifica costituzionale pensata dalla Lega Lumbard mi fa soltanto preoccupare, a voler essere gentili, e quindi la rigetto in blocco.....

Quindi, per quanto mi riguarda, prima di tutto, prima di ogni modifica in senso federale dello stato italiano deve essere riaffermato, come prima dichiarazione, IL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA', che impone alle regioni più ricche di contribuire alle economie di quelle più povere, per garantire un livello di vita medio comparabile in tutte le regioni italiane (trasporti, medicina, condizioni di lavoro, scuola, eccetera.....).

Fatto fermo questo punto, se ne può discutere......tenendo fuori dalla discussione i facinorosi e i leghisti e i separatisti e devolutionisti, grazie.....
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda crazy.cat » dom apr 30, 2006 12:00 pm

Non voglio fare un discorso di separatismi, non mi interessa in questa discussione e non deve avvenire in realtà.

Vorrei solo cercare di capire questa paura di provare a cambiare.

se le cose andassero bene, allora direi no a qualsiasi cambiamento, però le cose non vanno per niente bene.

Caso sanità visto di persona, una persona richiede una visita e gli viene dato l'appuntamento a gennaio 2007, ne arriva un altra e si passa a dicembre 2006, e si parla del tanto decantato ricco Veneto.
Una mia zia nell'altrettanto ricca Emilia per fare gli esami, oltre a dover aspettare mesi, deve spostarsi dai 30 ai 50 km perché nella sua zona di montagna tutti gli ospedali sono stati smantellati da anni.

The King of GnG visto che dici che le regioni più ricche devono aiutare le altre, quali sono queste regioni?
Se vuoi curarti da questo parti è praticamente impossible, fai in tempo a morire prima di trovare un posto letto o una visita.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre


Messaggioda Vince » dom apr 30, 2006 12:31 pm

The King of GnG ha scritto:
Quindi, per quanto mi riguarda, prima di tutto, prima di ogni modifica in senso federale dello stato italiano deve essere riaffermato, come prima dichiarazione, IL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA', che impone alle regioni più ricche di contribuire alle economie di quelle più povere, per garantire un livello di vita medio comparabile in tutte le regioni italiane (trasporti, medicina, condizioni di lavoro, scuola, eccetera.....).



ecco perché il sud è sempre l ultimo..perché questa è la sua mentalità ..sono sempre gli altri che devono fare qualcosa x loro e mai loro che devono rimboccarsi le maniche e iniziare un po a darsi da fare..questa è la dura realtà..

senza polemica ne rancore o altro..
Avatar utente
Vince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2773
Iscritto il: dom giu 08, 2003 6:16 pm
Località: Philadelphia, PA USA

Messaggioda alb » dom apr 30, 2006 12:40 pm

Sinceramente ne so poco delle modifiche che verranno apportate alla costituzione, ma solo il fatto di sapere che queste modifiche sono rigettate da gran parte del parlamento mi fa pensare che c'è qualcosa di sbagliato. La costituzione è stata creata con un largo consenso e così dovrebbe essere ogni sua modifica.
L'ignoranza tiene vuota la panza
Avatar utente
alb
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2237
Iscritto il: mar feb 24, 2004 11:26 am
Località: Maiano

Messaggioda The King of GnG » dom apr 30, 2006 4:19 pm

Vince ha scritto:
The King of GnG ha scritto:
Quindi, per quanto mi riguarda, prima di tutto, prima di ogni modifica in senso federale dello stato italiano deve essere riaffermato, come prima dichiarazione, IL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA', che impone alle regioni più ricche di contribuire alle economie di quelle più povere, per garantire un livello di vita medio comparabile in tutte le regioni italiane (trasporti, medicina, condizioni di lavoro, scuola, eccetera.....).



ecco perché il sud è sempre l ultimo..perché questa è la sua mentalità ..sono sempre gli altri che devono fare qualcosa x loro e mai loro che devono rimboccarsi le maniche e iniziare un po a darsi da fare..questa è la dura realtà..

senza polemica ne rancore o altro..


Vince, non credo tu abbia capito quel che intendevo [std]

Il principio di sussidiarietà è sancito dalla costituzione, e stabilisce che i fondi stanziabili per le opere pubbliche, per il sovvenzionamento ai servizi al cittadino eccetera siano equamente spartiti tra le varie regioni a seconda della necessità. Credo sia lapalissiano che la quota di PIL prodotta in Lombardia, uno dei centri produttivi principali del paese a molti livelli, non sia comparabile a quello prodotto in Campania.

Ebbene, se, metti caso, la ricchezza prodotta in Lombardia rimanesse lì, le condizioni di vita diverrebbero dispari, a livello di servizi al cittadino, come nemmeno ti immagini.

Poi, in quanto meridionale d'origine, gradirei che non dicessi una fesseria come quella che hai appena detto: sempre lavorato, sempre cercato lavoro e ora come ora mi faccio il posto dove non batte mai il sole stando fuori 13 ore al giorno per cercare di guadagnare qualcosa per permettermi delle prospettive diverse. Quindi evita, grazie [std]


Il caso sanità proposto da crazy: quello è un male nazionale, e come tale va affrontato. Dividere il sistema sanitario in 20 e passa diversi sistemi porterebbe condizioni migliori in alcune parti dell'italia, inaccettabili per un paese civile in altre. Quindi, è un sistema che va aggiustato a livello nazionale perché, proprio in virtù del suddetto principio di sussidiarietà, ripeto, per chi volesse fare orecchie da mercante, STABILITO DALLA COSTITUZIONE, le condizioni di vita non possono essere dispari.
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda Vince » dom apr 30, 2006 4:23 pm

ma infatti king nn era riferita a te la cosa..ma alla maggioranza dei meridionali e comunque alla loro mentalità..poi le eccezioni c sono sempre ovvio..e ci mancherebbe!

ma nn sono certo la regola..

certo lo stato deve aiutare,deve essere presente ecc ecc,ma anche la gente del posto deve:

1)cambiare mentalità
2)darsi da fare
3)fare meno i furbacchioni

e quindi nn so se dare piu potere e soldi alle regione sia poi cosi produttivo..

dai ad esempio piu soldi e autonomia alla sicilia,alla calabria o alla puglia (in mano alla mafia e alla criminalità ad esempio) e vedi cm i miglioramenti saranno lampanti: più droga e armi x tutti!

evviva!

certo il discorso è limitativo e spero davvero un po surreale..ma la realtà nn è poi cosi distante.
Avatar utente
Vince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2773
Iscritto il: dom giu 08, 2003 6:16 pm
Località: Philadelphia, PA USA

Messaggioda crazy.cat » dom apr 30, 2006 4:48 pm

Non scateniamo una guerra nord-sud per favore.

altro caso: la scuola

In una regione c'è un forte sviluppo di un certo tipo di lavoro, perché non creare un piano regionale che promuova una scuola orientata a preparare la gente di quella regione (o anche di una zona di questa regione) a fare quel lavoro?

perché dover studiare le guerre puniche in tutta l'Italia solo perché lo dice il ministero a Roma?

Oggi sono rompiballe, ma è brutto tempo e mi vengono delle idee strane.

Io non sto dicendo che la Devolution sia tutta giusta, ma neanche tutta sbagliata e visto che saremo invitati a decidere mi piacerebbe capire meglio.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda Vince » dom apr 30, 2006 5:03 pm

crazy,quello che dici tu ce gia..in vari distretti industriali trovi scuole specializzate che preparano in collaborazione con le aziende il personale di domani..e comunque oramai la scuola è del tutto regionale con le ultime riforme..c sono istituti che sono solo ed esclusivamente sotto le regioni..ci stiamo gia avviando in quel senso..magari però andrebbe un po potenziata la cosa..

comunque nessuna guerra tra nord e sud..sono solo considerazioni personali.
Avatar utente
Vince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2773
Iscritto il: dom giu 08, 2003 6:16 pm
Località: Philadelphia, PA USA

Messaggioda ssjx » dom apr 30, 2006 5:40 pm

A parte Crazy mi sembra stiate facendo dei discorsi un po' troppo "da bar" (per essere gentili) se devo dir la verità ...................... King tu mi sembri già predisposto ad opporti SOLO perché la proposta l'ha fatta la lega ................. personalmente ritengo questa forza politica composta, ma soprattutto sostenuta, da una fetta di persone piuttosto ignoranti (mi si passi il termine non detto con cattiveria) e senza un proprio pensiero ................. sono esattamente una "massa" (mai termine fu più adatto) e come tale spesso irrazionale

Detto questo la devolution non è però assolutamente un male dal mio punto di vista ................. e il fatto che venga proposta da questa piuttosto che dall'altra parte politica non ne intacca la validità che tu stesso riesci ad attribuirle ................. tutto sta poi nel saper fare le cose per bene o approfittarsi e fregarsene se le cose vanno male (perché il punto è questo: del COME si fanno le cose e non di COSA)


Passando poi a Vince quello che dici è di una banalità a dir poco esasperante ..................... per favore non fermiamoci alle maschere popolari cui la TV (tanto per citare qualcuno recente Franco oh Franco, cittadino Cacioppo) ci ha abituato standardizzando il meridionale nel nullafacente, scroccone, che deve fare il furbo, legami mafia ecc... ............... come lombardo iperlavoratore che non ha tempo per la famiglia che per lui rappresenta una cosa ed ancora ecc...

Ormai viviamo in un mondo moderno, e come tale è fatto di individui che, indipendentemente da dove vivano, sono tutti (in questo caso fortunatamente) plasmati su un unico modello di uomo/donna occidentale grazie a scuola, TV ecc....


Detto ciò King parlavi del principio di sussidiarietà .................. ritengo che come la legge sul diritto d'autore anche questo abbia fatto il suo tempo .................. le cose non possono restare sempre uguali, devono evolversi in concomitanza con il mondo di cui fanno parte e detto principio di sussidiarietà non è più adatto adesso ma dovrebbe essere rivisto e corretto per far fronte alle nuove sigenze perché altrimenti la veduta di Vince sarebbe assolutamente corretta, ovvero una regione potrebbe tranquilamente fare la bella vita aspettando che le altre lavorino al suo posto


Piuttosto in ambito di devolution mi occuperei di un'altro aspetto ovvero della specializzazione di ogni regione in certi campi ..................... parliamoci chiaro a pochi Km da casa mia c'è installata una raffineria ed una centrale dell'ENEL che sono un pugno in occhio in quella che poteva essere una delle zone turistiche più attraenti che l'Italia ha da offrire ................... cioè stiamo parlando di Milazzo che offre dei luoghi che maldive & affini se li sognano senza contare il fattore Eolie a pochissimi Km ................... invece si è pensato bene di usare il luogo come zona industriale, inquinare e soprattutto non fare nulla per salvare il salvabile (dico OK raffineria ecc... ma almeno le coste potrebbero curarle? .................. poi mi fa specie andare a Rimini e vedere delle spiagge ed un mare orribili ricoperti di turisti)


Insomma mi ripeto ........... basta fare le cose con la testa piuttosto che con i piedi e il mondo non andrebbe poi così tanto a rotoli
Usavo IE e mi lamentavo... usavo Mozilla e mi lamentavo, decisamente meno ma mi lamentavo, ... poi ho trovato Opera e fu amore a prima vista
Avatar utente
ssjx
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5756
Iscritto il: ven nov 26, 2004 3:37 pm
Località: Barcellona

Messaggioda Vince » dom apr 30, 2006 5:49 pm

ssjx ha scritto:Passando poi a Vince quello che dici è di una banalità a dir poco esasperante ..................... per favore non fermiamoci alle maschere popolari cui la TV (tanto per citare qualcuno recente Franco oh Franco, cittadino Cacioppo) ci ha abituato standardizzando il meridionale nel nullafacente, scroccone, che deve fare il furbo, legami mafia ecc... ............... come lombardo iperlavoratore che non ha tempo per la famiglia che per lui rappresenta una cosa ed ancora ecc...

Ormai viviamo in un mondo moderno, e come tale è fatto di individui che, indipendentemente da dove vivano, sono tutti (in questo caso fortunatamente) plasmati su un unico modello di uomo/donna occidentale grazie a scuola, TV ecc....


m piacerebbe davvero poter darti ragione,ma purtoppo x noi parlo con cognizione stai tranquillo..nn sono frasi fatte,ma è ancora la triste realtà..certo ora va meglio,ma siamo ancora lontani..

ma nn stiamo parlando d questo..

x il resto io sono molto dubbioso..l idea è interessante,ma il problema è cm la s mette in pratica,cm dicevi tu..e nn m fido molto dei nostri politici..
Avatar utente
Vince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2773
Iscritto il: dom giu 08, 2003 6:16 pm
Località: Philadelphia, PA USA

Messaggioda ssjx » dom apr 30, 2006 5:57 pm

Vince ha scritto:m piacerebbe davvero poter darti ragione,ma purtoppo x noi parlo con cognizione stai tranquillo..nn sono frasi fatte,ma è ancora la triste realtà..certo ora va meglio,ma siamo ancora lontani..



in questo caso mi dispiace davvero che tu non riesca a vederla come me...
Usavo IE e mi lamentavo... usavo Mozilla e mi lamentavo, decisamente meno ma mi lamentavo, ... poi ho trovato Opera e fu amore a prima vista
Avatar utente
ssjx
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5756
Iscritto il: ven nov 26, 2004 3:37 pm
Località: Barcellona

Messaggioda Vince » dom apr 30, 2006 5:59 pm

io nn voglio mica convincerti..ma nn posso dare ragione a te..perché nn è cs rosea la situazione..
Avatar utente
Vince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2773
Iscritto il: dom giu 08, 2003 6:16 pm
Località: Philadelphia, PA USA

Messaggioda ssjx » dom apr 30, 2006 6:01 pm

Vince ha scritto:io nn voglio mica convincerti..ma nn posso dare ragione a te..perché nn è cs rosea la situazione..


[sbigot]

a dire il vero il mio msg non voleva fare intendere certo questo .............. comunque torniamo IT
Usavo IE e mi lamentavo... usavo Mozilla e mi lamentavo, decisamente meno ma mi lamentavo, ... poi ho trovato Opera e fu amore a prima vista
Avatar utente
ssjx
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5756
Iscritto il: ven nov 26, 2004 3:37 pm
Località: Barcellona

Messaggioda Mr.TFM » lun mag 01, 2006 8:42 am

Vince ha scritto:
The King of GnG ha scritto:
Quindi, per quanto mi riguarda, prima di tutto, prima di ogni modifica in senso federale dello stato italiano deve essere riaffermato, come prima dichiarazione, IL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA', che impone alle regioni più ricche di contribuire alle economie di quelle più povere, per garantire un livello di vita medio comparabile in tutte le regioni italiane (trasporti, medicina, condizioni di lavoro, scuola, eccetera.....).



ecco perché il sud è sempre l ultimo..perché questa è la sua mentalità ..sono sempre gli altri che devono fare qualcosa x loro e mai loro che devono rimboccarsi le maniche e iniziare un po a darsi da fare..questa è la dura realtà..

senza polemica ne rancore o altro..

Io invece la polemica la faccio...
Innanzitutto ti do ragione PIENA!
Poi ricordo che nei paesi vicino al mio, in tempo di alluvione, non ho visto persone piangere in attesa di soccorsi...
Ho visto gente che si è tirata su le maniche e ha cominciato a spalare....

Diversamente ho visto fare al sud IN TROPPE OCCASIONI....



Terminando la polemica VOGLIO LA DEVOLUTION.
perché qui si fanno i soldi, e altrove si mangiano....
In meridione (la patria degli sprechi) è ora che imparino a gestirsi i soldi loro...


[nota] Per la cronaca ho un sacco di amici meridionali che adoro e adoro le loro terre, ma sarebbe ora che invece di succhiare dalle nostre opulente te**e, si dessero una mossa a prodursi il latte da sè.
W L'italia, W la repubblica!
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)

Messaggioda thomas » lun mag 01, 2006 9:27 am

Uhmmmmm Uhmmmmmm
"Am too late to get too high to get, too late to wash my face and hands "
Mr Hudson and the Library - Too Late Too Late
Avatar utente
thomas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6858
Iscritto il: mer lug 09, 2003 6:30 pm
Località: Parma

Messaggioda ssjx » lun mag 01, 2006 10:40 am

Ragà io lo ripeto

mi dispiace solamente per voi se non riuscite davvero ad uscire da un'ottica così grezza ed arretrata
Usavo IE e mi lamentavo... usavo Mozilla e mi lamentavo, decisamente meno ma mi lamentavo, ... poi ho trovato Opera e fu amore a prima vista
Avatar utente
ssjx
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5756
Iscritto il: ven nov 26, 2004 3:37 pm
Località: Barcellona

Messaggioda The King of GnG » lun mag 01, 2006 4:00 pm

Well, il clima si scalda, il King ci si fionda a raffica, ghghgh [:-D]

Fortunatamente, la classe dirigente che è attualmente al potere non ha pensieri e visioni così limitate e limitanti come quelle esposte negli ultimi post del thread....

Fortunatamente, i governanti che stanno salendo or ora al potere (eziandio, come direbbe Totò, visto che il prima è stata un'ecatombe di senso, decenza e intelligenza) dovranno pensare al bene pubblico, e all'interesse di tutto il paese, e il paese è formato da realtà composite, tra realtà produttive importanti (la Lombardia, es.), zone sottosviluppate (le mulattiere in Calabria, es.) e regioni prevalentemente in mano alla criminalità organizzata (Campania, es. Spiace dirlo, io or ora ci vivo ma la realtà questa è....).

Fortunatamente, i governanti che ho (modestamente) contribuito a scegliere hanno in mente un tipo di sviluppo armonico del paese, e non a chiazze. E tale sviluppo, se finalmente si avrà, non si avrà grazie al taglio improvviso e repentino di risorse di sostentamento fondamentali, per le suddette regioni meno produttive delle altre.


Il discorso scuola: la Moratti la fischiano dovunque vada, e nella borghese Milano, non certo in un centro occupato dai no-global. Mia sorella dice che la Federico II è un inferno di professori che non s'apparano con una riforma scolastica demente, e soldi che non ci sono nemmeno per le fotocopie. Poi sento dire da amiche attualmente a Monza che lì la scuola statale chiede un contributo alle famiglie per andare avanti. Allora dico, non è che la fischino poi tanto a torto, alla Morattiz, e se questa è l'idea di riforme che un governo con al suo interno istanze di separatismo e di demente devoluzione ha prodotto, ben, bondio, usate i megafoni per farle le pernacchie, tanto finalmente è andata a casa con tutti i suoi bravi compagnucci de merende, ghghghg [:)]
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda crazy.cat » lun mag 01, 2006 4:36 pm

The King of GnG ha scritto:Fortunatamente, i governanti che ho (modestamente) contribuito a scegliere hanno in mente un tipo di sviluppo armonico del paese, e non a chiazze. E tale sviluppo, se finalmente si avrà, non si avrà grazie al taglio improvviso e repentino di risorse di sostentamento fondamentali, per le suddette regioni meno produttive delle altre.

E negli ultimi 50-60 anni i soldi buttati a pioggia nel sud a cosa hanno portato?
Debito pubblico alle stelle, cattedrali nel deserto, emigrazione per mancanza di lavoro.
E adesso vogliamo continuare a buttarne degli altri soldi (che non esistono più, perché rendiamci conto che lo stato italiano non ha più il becco di un quattrino) o vediamo se c'è un modo di farli realmente andare a buon fine questi soldi.
Almeno se vengono investiti che servano realmente a qualcosa e non vengano mangiati dalla mafia o da imprenditori-sindaci-assessori senza scrupoli.

The King of GnG ha scritto:Il discorso scuola

Io ho smesso di andare a scuola circa 20 anni fa.
Ho perso un anno per gli scioperi dei professori precari, la nostra scuola cadeva a pezzi, quando veniva l'acqua alta o pioveva andavamo via con le scarpe bagnate, non avevamo una palestra, quando dovevamo montare una antenna ne avevamo una sola in una classe di 30 persone, c'era una televisione da poter montare in gruppi di 5 persone.
quindi in 20 anni cosa è cambiato?
Ogni genio di ministro che si è seduto in quella sedia ha fatto i suoi danni, la Moratti è solo l'ultima della lista.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda The King of GnG » lun mag 01, 2006 5:37 pm

Infatti la soluzione non è continuare a buttare soldi a pioggia, ma utilizzarli razionalmente. E oltre alle cattedrali nel deserto, con quei soldi funzionano, come ho già detto, i servizi al cittadino (scuola, trasporto pubblico, sanità).

Che poi questi servizi facciano schifo dappertutto è un problema strutturale, che, ripeto, non si risolve abolendo il principio di sussidiarietà. Negando tale principio, si trasforma l'Italia in 23 diversi paesi, e io non ci vedo niente di buono, in un'ipotesi del genere.....

Cacchio ma è davvero tanto difficile comprendere una cosa così banale?!? [sbigot]
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Prossimo

Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti

cron
Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising