Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Biodiesel italiano...addio...

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

Biodiesel italiano...addio...

Messaggioda Mica » mer gen 18, 2006 1:02 pm

Agip-Eni-Fiat: una triade di lobby che fermano la produzione di Biodiesel in Italia, facendo chiudere Estereco, azienda nata in Umbria nel 1993, figlia di un progetto Europeo che ha visto la creazione di altre 2 centrali simili in Francia e Germania...Ma mentre negli altri 2 Paesi Europei i risultati sono stati migliori del previsto (con produzione di biocombustibile 10 volte superiore alla quota prefissata inizialmente!) e nuove leggi prevedono ulteriori agevolazioni per la diffusione del "combustibile alternativo", in Italia Estereco non ha retto alle pressioni continue assecondate dal Governo...
A nulla è servito l'intervento del gruppo svizzero STC: l'azienda Estereco non ce l'ha fatta...o almeno, quella Italiana

Che dire....complimenti.

Qui il racconto dei fondatori di Estereco e la storia completa.
Pro Natvra Opvs et Vigilantia
Avatar utente
Mica
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 654
Iscritto il: mar set 02, 2003 10:28 am
Località: Emilia Romagna (RE)

Messaggioda Mr.TFM » mer gen 18, 2006 3:04 pm

Grazie al cavolo....
I produttori non vendono macchine per biodiesel e i distributori non lo vendono... perché sono gli stessi che vendono il petrolio (sul quale guadagnano di più)

Che c'è da stupirsi? Siamo ITALIANI...... [:p]
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)

Messaggioda Mica » mer gen 18, 2006 3:47 pm

Già...e non è un caso "se nell'anno passato il quantitativo di biodiesel esentato dall'accise, in Italia, era di 300.000 tonnellate, nel 2005 era previsto un incremento: 400.000 tonnellate. Putroppo il contingente è invece stato ridotto a 200.000 tonnellate", mentre in tutta Europa sta avvenendo il contrario (fonte)

Basti pensare che 29 miliardi di € ogni anno entrano nelle casse dello Stato grazie alle accise sui carburanti...

W l'Italia [NHP]
Pro Natvra Opvs et Vigilantia
Avatar utente
Mica
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 654
Iscritto il: mar set 02, 2003 10:28 am
Località: Emilia Romagna (RE)


Messaggioda Robby78 » mer gen 18, 2006 4:18 pm

per non abbattermi troppo, provo a guardare al lato positivo:
se alcuni paesi stanno incentivando questa strada... speriamo che questa tendenza aumenti, fino a coinvolgere anche quei paesi così corrotti o così stupidi (perché la ragione può essere soltanto una di queste), da non farlo sin d'ora!
Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos'è il pudore - Franco Battiato
ricordati di pensare! - mia mamma
Avatar utente
Robby78
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3829
Iscritto il: gio gen 08, 2004 5:25 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda Mica » mer gen 18, 2006 4:33 pm

Sì, ma alla fine noi ci rimettiamo sempre più degli altri perché siamo Italiani...[boxed]

Mah, speriamo sia come dici [cry]
Pro Natvra Opvs et Vigilantia
Avatar utente
Mica
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 654
Iscritto il: mar set 02, 2003 10:28 am
Località: Emilia Romagna (RE)

Messaggioda incazzato » mer gen 18, 2006 4:36 pm

signori....siamo italiani, anzi siamo governati da un gruppo di deficenti che pensano solo alle loro tasche.
Mi dico io, che strano nella mia provincia per 30 anni non si è mai parlato di targhe alterne e di polveri sottili. Porca putanghera da quando è arrivato sto schifo di diesel occorre monitorare sempre le polveri sottili e anche chidere il traffico nel centro provincia il dabato e la domenica.....
Poi mi chiedo chi sarà mai quel deficiente che ha detto che il diesel inquina meno...??? Son bastati due anni di eco (cosa?????) incentivi per invogliare gli italiani a cambiare auto e prenderla a diesel e sono bastati sempre due anni per scaricare nell'aria che respiriamo le polveri sottili che certamente sono più dannose di quelle emesse dalla semplice benzina rossa.
Io ricordo benissimo alcuni fatti perché ero nel ramo (ho fatto benzinaio per un anno). Ricordo che era l'era del "fai da te" nei benzinai Agip e della benzine verde e dei costi bassi delle benzine.
Vi erano poche macchine a diesel, generalmente erano in camion di grosse dimensioni e che in una gioranta ne contavi 2 o due.
La benzina rossa era la preferita dagli automobilisti. Anno 97/98.
Il fine settimanna andavo in provincia e ci si trovava in gruppo a passare il pomeriggio tra le tre piazze di Treviso. Ricordo che le auto passavano per la piazza e per i viali senza alcun tipo di problema. Ricordo che per quanto ne respiravamo di scarico delle auto nessuno tossiva o denunciava aria malsana. Ora invece grazie al fottutissimo diesel la mia provianci è costretta la fare targhe alterne. Motivo....??? tutte le auto sono a diesel.
Se prima si respirava perché il diesel era solo per i camion di grosse dimensioni ora non si respira + a causa del diesel che lo trovi in tutte le auto. Penso che anche un cretino ci arrivi a capire che il disel, a differenza di come qualche mente corrotta ha detto, sia più inquinante delle benzine. Logicamente le benzine costano di più e purtropp io ho una auto a diesel. Sarò sicuro che la prossima auto sarà a gas.
Ecco perché mi incazzo... perché un deficiente onorevole o ministro bustarellato dice all'italia intera che il diesel costa meno della benzina perché inquina meno.....balle!!!! e lo vediamo ora.....addirittura in inverno occorrono le targhe alterne......
non parliamo poi del biodiesel.....forse alternativa migliore del diesel, forse meno inquinante ma sicuramente non conveniente per le compagnie petrolifere e per i nostri politici. e se qualcuno ci prova.......guai....lo eliminano.....pensa se domani scopro che unendo due sostanze e e con il calore di una serrpentina produco combustione simile allla benzina eche ha costi bassi ed inquinamento zero.......bhe meglio che stia zitto se no appena parlo sono un uomo morto....
See You by incazzato (exincazzatonero)
pubblicità: www.affarinostri.it
Avatar utente
incazzato
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 662
Iscritto il: mer apr 27, 2005 9:33 am
Località: Vittorio Veneto (TREVISO)

Messaggioda kpaolo » mer gen 18, 2006 5:13 pm

se l'inquinamento è quello ambientale, la frase il diesel inquina di meno è corretta.infatti la reazione chimica di combustione di questo carburante è più pulita ed inoltre non ha bisogno di additivi (spesso nocivi come il piombo tetraetile o il benzene) per aumentarne le prestazioni.
ultimamente,grazie alla forte richiesta, la ricerca industriale è riuscita a produrre gasolio notevolmente più povero di zolfo, con grande gioia di campagna,città e veicoli.
l'unico neo del diesel è l'auto diesel.in essa infatti,per inevitabili limiti termodinamici, è impossibile ottenere una combustione pulita e questo comporta il noto problema della formazione di particolato,un agente degradante per veicoli,architetture ed esseri viventi.
fino a che nel parco circolante la percentuale di auto diesel è stata irrilevante,nessuno si è mai posto il problema delle polveri sottili ( faccio notare che anche le auto a benzina possono produrle), ma ora che la maggioranza delle auto in circolazione va a gasolio, il fastidio comincia a farsi sentire...
bisogna capire se il problema è il carburante in sè per sè o altro...
il povero gasolio!costa meno produrlo (il prezzo al distributore non significa nulla:costa meno produrlo e basta), usa motori più robusti e ti fa fare tanti km in più con un pieno!no!per me la colpa non è sua!sono le auto e i loro proprietari!
a proposito di questo direi che solo le auto datate producono particolato in maniera eccessiva e sottolineo che (fonte:qualsiasi rivista di auto) i motori della nuova generazione inquinano generalmente meno dei cugini a benzina.inoltre,una statica alla portata di tutti su google, indica che per i veicoli terrestri più della metà dell'inquinamento è causato dai veicoli pesanti.e quindi nemmeno possiamo dare la colpa ai mezzi...porc!
in generale le auto non sono progettate apposta per consumare ed inquinare, ma escono di fabbrica con i migliori propositi in materia!il fatto è che il proprietario non adotta le giuste misure in tema di manutenzione...loro non ci colpano mica!
tra l'altro sfatiamo il mito del biodiesel:costa di meno sì, ma inquina uguale ed in più,puzza di fritto (non sto scherzando!)

COROLLARIO:la mafia dei coltivatori di colza dev'essere evidentemente più debole di quella dei produttori di petroli.

ESTENSIONE AL COROLLARIO:non appena la mafia del metano e del GPL sarà abbastanza forte da competere col petrolio,noteremo un rincaro repentino del prezzo di questi...

CONCLUSIONE:se volete inquinare meno le vostre città,l'unica soluzione certa e definitiva è un impianto a metano.
Avatar utente
kpaolo
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 996
Iscritto il: mar nov 08, 2005 8:11 am

Messaggioda Mica » mer gen 18, 2006 6:20 pm

Beh, dire che il Biodiesel inquina allo stesso modo del Diesel è un po' azzardato...se non altro perché ci sono studi su studi che documentano il contrario...
Cito da uno dei tanti:
Il biodiesel non ha praticamente emissioni di biossido di zolfo, produce meno polveri, IPA, CO e CO2, ma produce più formaldeide .
Il biodiesel, che spesso viene miscelato con il gasolio minerale, ha comunque il vantaggio di essere biodegradabile, in buona parte, in 3 settimane dallo sversamento (98%), la restante parte nelle successive 5 settimane.



E comunque trovami una lobby più potente e influente di quella dei Petrolieri: senza petrolio non vai da nessuna parte!
Pro Natvra Opvs et Vigilantia
Avatar utente
Mica
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 654
Iscritto il: mar set 02, 2003 10:28 am
Località: Emilia Romagna (RE)

Messaggioda alb » mer gen 18, 2006 11:00 pm

E comunque la peugeout ha inventato il filtro per limitare le polvere sottili, forse con le nuove normative dovranno averlo tutte(forse?). Sta di fatto però che se la peugeout fino a 2 anni (forse anche più) fa lo proponeva di serie le altre case automobilistiche se ne fregavano tanto con le norme in vigore potevano evitare di adottarlo.
Tanto che ci sono ricordiamo pure che la marmitta catalitica non è poi così tanto catalitica! Per funzionare la marmitta catalitica si deve scaldare e questo vuol dire anche 15 minuti o mezz'ora. Considerato che in città ci si fanno piccoli spostamenti si usa spesso la marmitta catalitica non a regime e in questo modo inquina parecchio.
Precisazione 2: nella benzina verde hanno tolto il piombo e hanno messo più benzene. Vi siete accorti che oramai i distributori fanno tutti self-service? Questo perché durante il rifornimento il benzene evapora (quella sorta di fumo che esce dal bocchettone) ed è cancerogeno. Tutto questo quindi per salvaguardare la salute dei benzinai.
L'ignoranza tiene vuota la panza
Avatar utente
alb
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2237
Iscritto il: mar feb 24, 2004 11:26 am
Località: Maiano

Messaggioda kpaolo » gio gen 19, 2006 12:52 am

la peugeot??riuscite a guardare fin dopo il monte bianco ma non sotto??
vi dico un segreto:il miglior motore diesel del mondo (come prestazioni e quindi anche come eco-compatibilità) è il mJTD del gruppo FIAT, scopiazzato a dovere dai motori common rail (il common rail non è esattamente la stessa cosa del JTD)...inoltre i filtri per il particolato esistono di serie su tutti i motori JTD...quindi in italia siamo apposto...

per quanto riguarda il biodiesel e il suo inquinare meno...non so se preferire le polveri sottili o la formaldeide...e comunque una città piena di motori biodiesel puzzerebbe di fritto fino alla nausea...

ripeto:la soluzione momentanea è il metano.quella definitiva è l'idrogeno o il solare (l'idrogeno annullerebbe solo l'inquinamento nelle città perché in generale l'estrazione di idrogeno è altamente inquinante).
Avatar utente
kpaolo
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 996
Iscritto il: mar nov 08, 2005 8:11 am

Messaggioda kpaolo » gio gen 19, 2006 12:55 am

[ot] comprate italiano!! [ot]
Avatar utente
kpaolo
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 996
Iscritto il: mar nov 08, 2005 8:11 am

Messaggioda Robby78 » gio gen 19, 2006 9:14 am

kpaolo ha scritto:per quanto riguarda il biodiesel e il suo inquinare meno...non so se preferire le polveri sottili o la formaldeide...e comunque una città piena di motori biodiesel puzzerebbe di fritto fino alla nausea...

seguendo alcuni dei link indicati da Mica, si trova l'articolo di un tizio che si è prodotto il bio-diesel in casa, neutralizzando anche il problema della puzza di fritto. Se c'è riuscito un privato, per una produzione di tipo industriale, sicuramente non il problema non si pone.
Inoltre, non so voi... ma io preferisco respirare un po' di fritto piuttosto che un paio di etti di particolato (come descrisse Mr. TFM tempo fa in un messaggio che mi ha fatto sbellicare!).
Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos'è il pudore - Franco Battiato
ricordati di pensare! - mia mamma
Avatar utente
Robby78
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3829
Iscritto il: gio gen 08, 2004 5:25 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda Mica » gio gen 19, 2006 10:02 am

Robby78 ha scritto:si trova l'articolo di un tizio che si è prodotto il bio-diesel in casa, neutralizzando anche il problema della puzza di fritto. Se c'è riuscito un privato, per una produzione di tipo industriale, sicuramente non il problema non si pone.
Inoltre, non so voi... ma io preferisco respirare un po' di fritto piuttosto che un paio di etti di particolato (come descrisse Mr. TFM tempo fa in un messaggio che mi ha fatto sbellicare!).

Quoto!! yyy yyy yyy

Paolo, comprare italiano?? Da una casa automobilistica che agisce in quel modo? (Peugeot, Renault & compagnia bella non hanno fatto nulla, in Francia, come Bmw, VW e Mercedes in Germania)
Mah...e pare che ci sia sempre la Fiat (e altri?) dietro alla statica politica italiana dei trasporti su gomma...fanno molto comodo (oltre che molto male...ma questo poco importa).
Comunque qua non si sta dicendo che tutti potrebbero andare a Biodiesel al 100%, anche perché non è quantitativamente possibile...Ma basterebbe mettere miscele con percentuali più alte di Biodiesel/Diesel normale.
Le modifiche al motore, d'altronde, sono davvero poche e semplici (e riguardano solo i tubi in plastica)
Pro Natvra Opvs et Vigilantia
Avatar utente
Mica
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 654
Iscritto il: mar set 02, 2003 10:28 am
Località: Emilia Romagna (RE)

Messaggioda alb » gio gen 19, 2006 10:30 am

ipeto:la soluzione momentanea è il metano.quella definitiva è l'idrogeno o il solare (l'idrogeno annullerebbe solo l'inquinamento nelle città perché in generale l'estrazione di idrogeno è altamente inquinante).

Estrazione di idrogeno! Mica ci son le miniere! Spiegati meglio. A me risulta che la produzione di idrogeno per elettrolisi sia ad inquinamento 0 (sempre che l'energia elettrica utilizzata per l'elettrolisi sia prodotta da fonti rinnovabili).


Se c'è riuscito un privato, per una produzione di tipo industriale, sicuramente non il problema non si pone.

Confermo l'ho letto pure io. Produrre biodisel è semplice. E la storia del fritto è una ca**ata. L'odore del fritto si ottiene utilizzando come combustibile direttamente olii vegetali (colza ad esempio), ma il biodiesel è ottenuto da una raffinazione degli olii vegetali quindi è un'altra cosa.

Le modifiche al motore, d'altronde, sono davvero poche e semplici (e riguardano solo i tubi in plastica)

Le wolskwagen già da alcuni anni (3 o 4) sono pienamente compatibili con il biodiesel
L'ignoranza tiene vuota la panza
Avatar utente
alb
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2237
Iscritto il: mar feb 24, 2004 11:26 am
Località: Maiano

Messaggioda Robby78 » gio gen 19, 2006 10:59 am

alb ha scritto:
ipeto:la soluzione momentanea è il metano.quella definitiva è l'idrogeno o il solare (l'idrogeno annullerebbe solo l'inquinamento nelle città perché in generale l'estrazione di idrogeno è altamente inquinante).

Estrazione di idrogeno! Mica ci son le miniere! Spiegati meglio. A me risulta che la produzione di idrogeno per elettrolisi sia ad inquinamento 0 (sempre che l'energia elettrica utilizzata per l'elettrolisi sia prodotta da fonti rinnovabili).

infatti... se le cose stanno così in pratica l'idrogeno è un vettore di energia.
Inoltre se fossimo capaci di ottenere energia elettrica da fonti rinnovabili in quantità sufficiente, lo faremmo già per la rete elettrica, anzikè comprarla dalle centrali nucleari francesi
Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos'è il pudore - Franco Battiato
ricordati di pensare! - mia mamma
Avatar utente
Robby78
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3829
Iscritto il: gio gen 08, 2004 5:25 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda kpaolo » gio gen 19, 2006 5:37 pm

se volete estrarre l'idrogeno tramite elettrolisi dell' acqua state freschi.... [rotolo]
sappiate che l'estrazione dell'idrogeno in quantità industriali (vi ricordo che la portata di tale industria dev'essere pari a quella odierna di petrolio (se non maggiore) ci vogliono processi inquinantissimi e costosissimi...

non inquinerà le città..ma di sicuro da qualche altra parte inquinerà..e non poco!

Per quanto riguarda il comprare italiano...per quanto mi riguarda potete spendere i vostri soldi dove vi pare..tanto se comprate Opel o Seat un po' di soldi vanno pure alla FIAT (mezzo motore è italiano infatti)...però poi non lamentatevi se l'economia italiana resta sempre indietro...

In generale poi...sebbene faccia ridere la battuta "preferisco un po' di fritto a un etto di particolato" ...io proprio non mi riesco ad immaginare a Torino in pieno ingorgo a respirare per 1h sto fritto (dato che l'odore penetra dappertutto)...preferisco le auto moderne...con il filtro per il particolato...e un proprietario che ci tiene....

Se ci tenete all'ambiente andate a metano...estrarlo non costa nulla,costa poco ed è davvero pulito...
Avatar utente
kpaolo
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 996
Iscritto il: mar nov 08, 2005 8:11 am

Messaggioda kpaolo » gio gen 19, 2006 5:46 pm

alb ha scritto:Estrazione di idrogeno! Mica ci son le miniere! Spiegati meglio.


era una battuta vero? [boxed]
Avatar utente
kpaolo
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 996
Iscritto il: mar nov 08, 2005 8:11 am

Messaggioda Mica » gio gen 19, 2006 7:36 pm

E dagli con 'sta puzza di fritto :-P
Ripeto: si parla di miscele.
Comunque questa è la classifica ENEA sui carburanti, dai più inquinanti ai meno inquinanti:
1. benzina super
2. diesel
3. benzina senza piombo
4. biodiesel
5. benzina senza piombo con catalizzatore
6. GPL
7. Metano

Questo per ribadire che non è che non inquina...ma certamente inquina meno!

Qui alcune informazioni sull'effetto del metano
Pro Natvra Opvs et Vigilantia
Avatar utente
Mica
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 654
Iscritto il: mar set 02, 2003 10:28 am
Località: Emilia Romagna (RE)

Messaggioda kpaolo » gio gen 19, 2006 8:37 pm

Scusatemi ma il link soprariportato segnala i danni del metano..non della combustione del metano, che produce acqua e anidride carbonica.
In generale tutti gli idrocarburi dovrebbero produrre solo acqua e anidride carbonica in una reazione di combustione, ma nella realtà non è mai così.
Fra tutti gli idrocarburi, quello che più si avvicina a questo comportamento chimico ideale è ,appunto, il METANO.
Per questo si dice che inquini di meno nelle città:proprio perché produce pochissime quantità di monossido di carbonio, NOx e polveri rispetto agli altri carburanti.
Avatar utente
kpaolo
Bronze Member
Bronze Member
 
Messaggi: 996
Iscritto il: mar nov 08, 2005 8:11 am

Messaggioda alb » ven gen 20, 2006 10:40 am

alb ha scritto:
Estrazione di idrogeno! Mica ci son le miniere! Spiegati meglio.


era una battuta vero? Conciato Male

Non era una battuta. Se sai qualcosa più di noi, illuminaci.

però poi non lamentatevi se l'economia italiana resta sempre indietro...

Se l'economia italiana non è in grado peggio per lei, io pago e io scelgo, se la concorrenza estera è migliore, meglio per me.

Se ci tenete all'ambiente andate a metano...estrarlo non costa nulla
Ma il metano non costa meno perché le tasse sono nettamente inferiori rispetto a benzina e diesel?
L'ignoranza tiene vuota la panza
Avatar utente
alb
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2237
Iscritto il: mar feb 24, 2004 11:26 am
Località: Maiano

Prossimo

Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron
Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising