Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Periferiche SCSI

Il tuo Sistema Operativo non vuole riconoscerti una periferica? I nuovi Driver della scheda video ti danno problemi? La tastiera ti parla in una lingua incomprensibile? Posta e cercheremo di aiutarti.
Per problemi legati strettamente all'Hardware utilizzate "Hardware, Modding & Overclock"

Periferiche SCSI

Messaggioda Diego166 » lun nov 28, 2005 12:50 am

Vorrei sapene di piu! insomma quali sono effettivamente i vantaggi di utilizzare questo bus che ormai non è piu uitlizzato...ho sentito dire che è leggermente piu velo ce degli standard...è vero?poi una cosa molto importante è che non sforza molto il processore durante il trasferimento dei dati!...in fine vorrei conoscere come configurare i jumpers...tipo x IDE master slave o cable select ecc...aiuto! e grazie [:-D]
Apriamo una discussione su questo....let's go!
Avatar utente
Diego166
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1386
Iscritto il: lun set 13, 2004 6:00 pm
Località: Milano - Nerviano

Messaggioda crazy.cat » lun nov 28, 2005 3:11 pm

qualche info
http://www.itportal.it/tutorial/hardware/misc/scsi/

Se ti rifersci alla scheda di cui cercavi i driver penso che un controller Ide attuale sia più veloce.
I jumper non vanno in base a master/slave ma ad un indirizzo da 0 a 7, che mi pare sia il numero massimo di periferiche che possono essere pilotate da una controller scsi.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda Diego166 » lun dic 05, 2005 12:18 am

Mica male direi...eh? se penso che nel 98 erano installati sui server con NT workstation e poi dopo con win 2000 server....
Avatar utente
Diego166
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1386
Iscritto il: lun set 13, 2004 6:00 pm
Località: Milano - Nerviano


Messaggioda Diego166 » ven feb 03, 2006 11:43 am

Ma possibile che una guida molto dettaglaita non si reisca a trovare in merito a questo tipo di controller? fin ora so come configurare un identità ho capito che sulla catena scsi si possono collegare fino a sette dispositivi numerati da 0 a 6 partendo con una logica >controller> HD scsi> unità ottica o write e poi periferiche esterne come scanner ecc...di piu non so...un po èpochino direi... [boxed]
Avatar utente
Diego166
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1386
Iscritto il: lun set 13, 2004 6:00 pm
Località: Milano - Nerviano

Messaggioda The King of GnG » dom feb 05, 2006 12:51 pm

Nothing Scuzzy about SCSI

In plain english, of course [:-D]
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda atomik » lun feb 06, 2006 5:50 pm

7 Periferiche su un controller SCSI normale, 14 se dual channel.

Il vantaggio dei sistemi SCSI e' sostanzialmente dipendente da come sono stati progettati, per esempio ad un'hd SCSI puoi inviare contemporaneamente piu' comandi di lettura e scrittura, il controller si occupera' di accodarli in modo efficiente e di mandarli in esecuzione (per minimizzare l'effetto negativo del seek time nei dischi ad esempio..).

Oltre questo, la maggior parte dei controller in commercio garantisce velocita' substained molto piu' elevate delle altre tecnologie, mentre di norma le velocita' dichiarate sono Burst.
La differenza e' che substained sono velocita' che possono essere "sostenute" per un tempo indefinito bene o male, mentre Burst sono velocita' di "picco", che quindi possono essere mantenute per pochissimo tempo).

Altro vantaggio, e' che i controller lavorano in modo indipendente, hanno di norma anche una cache on board (stiamo parlando di decine di megabyte di memoria).

Supportano praticamente tutte le tipologie di RAID esistenti.

Sono diventati dei sistemi sempre piu' di nicchia, a causa dell'eccessivo costo dei controller e dei dischi, che ne giustifica l'acquisto solo su determinate apparecchiature (per esempio server, o workstation di fascia molto alta).

Attualmente i controller Serial ATA cominciano a implementare alcune delle caratteristiche di quelli SCSI, come l'accodamento dei comandi e l'hotswap, anche se su questi non e' possibile inserire in cascata 7 dispositivi (solo uno per ogni porta, dato che e' un'interfaccia di tipo seriale).

La configurazione dei dispositivi SCSI, equivale ad impostare l'ID del dispositivo attraverso dei Jumper come quelli per master e slave degli IDE, solo che ve ne sono 4 con cui e' possibile ottenere il numero dell'id voluto.
Di norma alla fine del cavo SCSI si inserisce un terminatore SCSI, che serve a evitare un fenomeno conosciuto nell'elettronica ad alta frequenza e nelle telecomunicazioni come "onde riflesse". Detta proprio semplice, immagina come un'onda che sbatte contro un muro e si rifrange, stessa cosa accade alle onde ad alte frequenze in determinate condizioni, e la cosa puo' disturbare la comunicazione sul bus SCSI.
Per questo motivo viene messo il terminatore SCSI, che altro non e' che una serie di resistenze opportunamente posizionate.

Se mi viene in mente altro lo scrivo...
Avatar utente
atomik
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 266
Iscritto il: gio feb 24, 2005 1:42 pm
Località: Catania

Messaggioda Mr.TFM » lun feb 06, 2006 7:42 pm

@Atomik: [applauso] [applauso] [applauso] [applauso] [applauso]
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)

Messaggioda atomik » lun feb 06, 2006 7:55 pm

ah si, dimenticato che in alcuni controller SCSI non e' necessario il terminatore, anche se io personalmente lo consiglio in ogni caso
Avatar utente
atomik
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 266
Iscritto il: gio feb 24, 2005 1:42 pm
Località: Catania

Messaggioda Diego166 » mer feb 15, 2006 10:57 am

Grazie... [applauso] [applauso]
Ho letto una guida di Dinox per la configurazione dello SCSI...ora il mio problema è configurare una cascata SCSI su un controller SCSI a bus PCI perché l'attacco è a 50 poli cioè va bene per il masterizzatore SCSI ma non per l HD...(che ha un attacco diverso piu piccolo)...come fare?
Stabilire l'identita della periferica come si procede?
Dunque ControllerSCSI> HD > Unità ottica (e su quest ultima metto il terminator)...Cosa particolare che ho notato che effettivamente il controllere scsi ha una certa cache on board lo mette in evidenza il fatto che se leggo un disco cd su unità scsi...tende a leggere i dati solo una volta(cio sarà dovuto al fatto che la cahce memorizza una buona quantità di dati e li tiene li...non so approissimativamente quanto ha di dimensione ma credo che come dici te Atomik si parla di decine di mega!!
[applauso] dunque come procedo?
Avatar utente
Diego166
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1386
Iscritto il: lun set 13, 2004 6:00 pm
Località: Milano - Nerviano

Messaggioda atomik » mer feb 15, 2006 7:47 pm

Diego166 ha scritto:Grazie... [applauso] [applauso]
Ho letto una guida di Dinox per la configurazione dello SCSI...ora il mio problema è configurare una cascata SCSI su un controller SCSI a bus PCI perché l'attacco è a 50 poli cioè va bene per il masterizzatore SCSI ma non per l HD...(che ha un attacco diverso piu piccolo)...come fare?


Vendono degli adattatori di solito, bisogna vedere che tipo di interfaccia ha il disco..
Se vai in un negozio di informatica, dove magari ci sia qualcuno competente, e porti il disco e il cavo che hai sul controller scsi, ti diranno se la cosa e' fattibile.
Avatar utente
atomik
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 266
Iscritto il: gio feb 24, 2005 1:42 pm
Località: Catania

?

Messaggioda Pciccio » mar feb 28, 2006 7:30 pm

Ciao, ho letto questo argomento da cima a piedi e..... [boxed] ......... [boxed]
cioè praticamente non so che lingua state parlando...
è come se uno mi dice ei ciao, hai rallato la pinca in farraccamento maggiore? oppure... ei ciao, io vorrei che tu mi polerassi quella gunna il prima possibile, altrimenti rischiamo di murlare irembolati.
Cioè esiste una guida su questi argomenti base o qualche anima buona che mi può spiegare che cosa vuol dire "RAID", "SCSI", "CONTROLLER"...
Io per esempio ho sentito parlare quando ho acquistato il mio pc, che ha il "SERIAL ATA" e il "RAID" : che vuol dire ?
E inoltre, se dovessi formattare win xp, come mi dovrò comportare con questa configurazione? Sulla guida di MegaLab su come formattare, c'è scritto che "se l'Hard Disc sul quale volete installare il sistema è collegato a controller RAID/ATA in modalità RAID, o ad eventuali controller SCSI, alla prima schermata blu, premete il tasto....." : come faccio a vedere in che modalità è collegato il mio HD? e inoltre
"Nel caso vi venisse segnalata una mancanza totale di Hard Disc su cui poter installare il sistema, è perché i driver RAID / SCSI installati non sono in grado di far funzionare i controller RAID o SCSI presenti; in tal caso, riavviate tutto collegando l'Hard Disc su un normale canale IDE." come si fa a collegare l'Hard Disc su un normale canale IDE? e soprattutto, come faccio a decifrare queste frasi?..
Bene, dopo questa prolissa pippa, vi ringrazio anticipatamente confidando nella vostra eccelsa conoscenza in merito.. [baby] (piano eh, uno alla volta, senza spintoni.)
Avatar utente
Pciccio
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 168
Iscritto il: dom feb 26, 2006 12:47 pm


Torna a Driver, Riconoscimento e Gestione Periferiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising