Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Troppe nozioni, pochi pensieri

Scambia pareri sull'informatica in generale: le manovre dei discografici, le nuove versioni di Windows, il fatto del momento. Questo è il forum giusto anche per richiedere delucidazioni sui termini tecnici.

Troppe nozioni, pochi pensieri

Messaggioda ninjabionico » sab giu 28, 2008 8:34 pm

Troppe nozioni e pochi pensieri, sembrano queste le conclusioni di uno studio riportato da La Repubblica, che ne cita diversi altri degli ultimi anni, volti a comprendere come il web modifichi i nostri schemi mentali.

http://www.repubblica.it/2007/12/sezion ... vello.html

Non so quanto possa essere vero quello che c'è scritto, ma posso affermare che io non ho mai smesso di leggere nel modo tradizionale...

... anzi, quando vedo qualcosa di interessante è vero, mi soffermo ad una veloce lettura catturando nozioni e parole chiave, poi la stampo e la rileggo con calma quando ho tempo... [^]
Io dico le cose così come stanno! Questo è il mio credo ninja - by Naruto Uzumaki
Expert-Advanced User Powered by Gnu/Linux
Avatar utente
ninjabionico
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5207
Iscritto il: lun mar 20, 2006 10:51 pm
Località: Prov. Pd

Messaggioda sleeping » sab giu 28, 2008 8:47 pm

Devo leggerlo con calma perché mi sembra molto interessante, ma sinceramente così ad occhio mi trova abbastanza d'accordo [V] ...
Avatar utente
sleeping
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2255
Iscritto il: sab ago 26, 2006 1:16 pm
Località: Verona & Trieste

Messaggioda ste_95 » sab giu 28, 2008 8:51 pm

Ora... Un po' ci sta, ma non essere più in grado di leggere un libro, questo no!
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.» Oscar Wilde
Avatar utente
ste_95
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 17271
Iscritto il: lun ago 06, 2007 11:19 am


Messaggioda transylvania » dom giu 29, 2008 10:13 am

Non so controbbattere a dati di ricerche di neuroscienze, psicologia e sociologia... ma come ho già detto per l'uso smodato di cellulare e abbreviazioni, è pur vero che l'uso dei motori di ricerca sta modificando il nostro modo di fare parlare e anche apprendere informazioni.
Ho visto gente preparare dall'esame di maturità a quelli universitari solo con schemini di wikipedia (con ottimi risultati istantanei) ma poi domani cosa ricorderanno? In ambito sanitario (in cui lavoro) oggi anche i pazienti sono pieni di nozioni fantamediche apprese via internet che a volte ostacolano l'iter terapeutico più che renderli coscienti di cosa gli sta accadendo.
Assolutamente riconosco la meraviglia di avere tutto a portata di un click ma se devo dare un parere credo che sia possibile effettivamente che le persone stiano disimparando ad apprendere, spero che questo davvero non porti ad un nuovo disturbo mentale chiamato demenza informatica!

p.s. avete mai visto il film Idiocrazy?? [cry]
http://www.hyperobots.com/wp-content/up ... ocrazy.jpg
Avatar utente
transylvania
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 153
Iscritto il: sab apr 19, 2008 2:38 pm

Messaggioda Robby78 » dom giu 29, 2008 10:22 am

l'articolo è un po' allarmistico ed esagerato a mio parere; ma devo ammettere di riconoscermi in parte in quanto c'è scritto.

In effetti faccio più "fatica" di qualche anno fa a leggere un articolo o un libro (nel senso che ne ho meno voglia, non che non riesca tecnicamente a farlo). Già leggendo quell'articolo di repubblica ho avvertito più volte l'impulso di chiudere e mi son dovuto imporre di continuare... mordi e fuggi: google.

Forse un fondo di verità c'è.
Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos'è il pudore - Franco Battiato
ricordati di pensare! - mia mamma
Avatar utente
Robby78
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3829
Iscritto il: gio gen 08, 2004 5:25 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda melania » ven lug 18, 2008 11:41 am

Il sistema nozionistico è tipico americano, i paesi latini ragionano, sono filosofi per eccellenza, si riassume nel pensiero cartesiano cogito ergo sum
fino a qualche tempo fa (almeno alle mie superiori) i professori ti spingevano a ragionare sui problemi, non ad imparare una pappardella a memoria ( a meno che fosse l'ora della poesia o l'ora di storia che lì bisogna imparare a memoria e amen)
Tagliarsi i capelli è un attimo, farli ricrescere..so caxxi!
Avatar utente
melania
Senior Member
Senior Member
 
Messaggi: 473
Iscritto il: lun gen 05, 2004 5:23 pm
Località: il mare d'inverno


Torna a Attualità Tecnologica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising