Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

La seconda e terza carica dello stato...

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

La seconda e terza carica dello stato...

Messaggioda The King of GnG » mer mag 14, 2008 4:07 pm

Chi sono....

Un vero garante rispettoso delle opinioni di tutti. Quando si dice buon sangue non mente.

Un uomo integerrimo dalle amicizie insospettabili. Una garanzia sicura. Solo non si sa per chi.
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Re: La seconda e terza carica dello stato...

Messaggioda Robby78 » mer mag 14, 2008 4:18 pm

The King of GnG ha scritto:Un vero garante rispettoso delle opinioni di tutti. Quando si dice buon sangue non mente.

Nonostante sia (a mio avviso) una delle poche facce guardabili di questo governo, stavolta ha fatto un vero e proprio autogol:

Come mi sto abituando a fare da qualche tempo vi riporto nel dettaglio il nudo e crudo scambio di battute con Di Pietro (non addizionato di commenti personali, solo sottolineando i passaggi salienti (sempre a mio parere chiaramente)), se non fosse drammatico, sarebbe veramente spassoso:

Antonio Di Pietro: Vorrei dirle con il sorriso sulle labbra, signor Presidente del Consiglio, che mai avrei immaginato, di trovarmi per la seconda volta a dare un giudizio sul suo Governo. La prima volta mi è capitato quando mi ha offerto di fare il Ministro dell'interno e non ho abboccato. Poi se l'è scordato, perché lei è abituato a dimenticare, quando le cose non le fanno piacere
(Commenti dei deputati dei gruppi Popolo della Libertà e Lega Nord Padania - Una voce dai banchi del gruppo Italia dei Valori: «Lasciate parlare!»).

Gianfranco Fini: Prego di non interrompere. Lasciate esprimere all'onorevole Di Pietro la sua opinione.

Antonio Di Pietro: Quindi, signor Presidente del Consiglio, lasci che anche oggi - con il sorriso sulle labbra, ma sempre a testa alta - le diciamo: «noi no, noi dell'Italia dei Valori non abbocchiamo!» Noi dell'Italia dei Valori non intendiamo cadere nella tela del ragno che lei, ancora una volta, sta tentando di costruire con pacche sulle spalle, come ha detto lei: «volemose bene, va' che ce la famo». Lo dica agli altri, non lo dica a noi dell'Italia dei Valori! Infatti, noi dell'Italia dei Valori abbiamo memoria e soprattutto non intendiamo perdere la memoria.
Noi conosciamo la sua storia personale e politica e conosciamo bene anche la sua storia...
(Commenti dei deputati dei gruppi Popolo della Libertà e Lega Nord Padania).

Gianfranco Fini: Onorevole Di Pietro, la prego di proseguire e prego ancora i colleghi di non interrompere gli oratori.

Antonio Di Pietro: E soprattutto conosciamo bene la sua storia personale e giudiziaria e quella dei tanti...
(Vivi Commenti dei deputati dei gruppi Popolo della Libertà e Lega Nord Padania).

Antonio Di Pietro: Signor Presidente della Camera, darmi la possibilità di parlare è un suo compito.

Gianfranco Fini: Onorevole Di Pietro, lei non è nuovo di quest'Aula e sa che è abbastanza naturale che ci sia, nei limiti...

Antonio Di Pietro: Solo quando riguarda me, però.

Gianfranco Fini: Ovviamente dipende unicamente da ciò che si dice
(Applausi dei deputati dei gruppo Popolo della Libertà e Lega Nord Padania)...

Gianfranco Fini: .. fermo restando che ho già invitato la parte destra dell'emiciclo a non interromperla. Prego, onorevole Di Pietro, continui.

Antonio Di Pietro: Ha ragione signor Presidente della Camera, dipende da quello che si dice: non bisogna disturbare il manovratore!(Applausi dei deputati dei gruppi Italia dei Valori e Partito Democratico)
Ma noi dell'Italia dei Valori conosciamo la storia anche dei suoi tanti dipendenti e sodali che si è portato in Parlamento con sé a titolo di ringraziamento per i favori e le omertà di cui si sono resi complici. Noi dell'Italia dei Valori conosciamo bene le sue bugie e la sua capacità di distorcere la verità dei fatti.

Antonio Di Pietro: Soprattutto conosciamo bene la tela sul controllo dell'informazione e sul sistema di disinformazione che ha messo in piedi (Applausi dei deputati dei gruppi Italia dei Valori e Partito Democratico). Soprattutto conosciamo la disinformazione che ha posto e ha fatto porre in essere per far credere che la colpa dei mali dell'Italia non sarebbe di chi li ha commessi ma di chi li ha scoperti.Lei ha mentito a ripetizione nel corso della sua carriera politica e da ultimo ha fatto credere agli italiani di aver lasciato l'ultima volta il Governo con i conti in ordine, mentre invece ha truccato le carte fin quando l'Unione europea non l'ha scoperto e sanzionato, e quel povero Prodi si è dovuto far carico di far quadrare i conti e ne ha pagato le conseguenze (Applausi dei deputati del gruppo Italia dei Valori e di deputati del gruppo Partito Democratico - Commenti dei deputati del gruppo Popolo della libertà).
Lei, signor Presidente del Consiglio, spesso - ed ancora ieri - ha detto di ringraziare e apprezzare il lavoro dei giudici. Ma va! È un falso storico, signor Presidente: lei odia i giudici indipendenti che fanno il loro dovere, a lei quei giudici fanno orrore! Lei vuole solo una giustizia forte con i deboli e debole con i forti!(Applausi dei deputati dei gruppi Italia dei Valori - Commenti dei deputati del gruppo Popolo della libertà)
Lei vuole solo una giustizia che fa comodo a lei, una giustizia a suo uso e consumo, e quando non le basta si fa le leggi apposta per fare in modo che la giustizia funzioni come dice lei.
Lei è in conflitto di interesse con se stesso e nulla vuole fare per risolverlo. Così ancora oggi nessuno di noi può sapere, quando decide qualcosa, se lo fa per sé o per gli altri, e quali altri poi. Lei non ci ha detto ieri come intende risolvere il conflitto di interesse, anzi ce lo ha detto con il suo silenzio: non intende risolverlo.
Lei ieri ha descritto un Paese di sogni e di balocchi, in un esercizio di equilibrismo per farci stare dentro tutti: nord e sud, poveri e ricchi, imprenditori, lavoratori e parti sociali deboli, pacifisti e guerrafondai, rigoristi e scialacquatori. Insomma, ha fatto solo un discorso furbo per cercare di imbavagliare l'opposizione. Ma noi non abbocchiamo.
Lei dice di volere il dialogo...

Antonio Di Pietro: ... ma noi crediamo che lei voglia un dialogo ad una voce sola: la sua. E chi non la pensa come lei è solo un qualunquista, un forcaiolo, un populista; insomma un disturbatore da isolare e condannare.
Lei dice di volere una giustizia che funzioni, lo ha ripetuto anche in questi giorni. Ma come può funzionare - di grazia - una giustizia con le leggi ad personam che si è fatto fare nella scorsa legislatura? Come può funzionare un libero mercato, che lei dice di volere, quando ci sono falsificatori di bilanci - che lei conosce molto bene, a lei molto vicini - che grazie alle leggi fatte fare da lei e dal suo Governo oggi possono stare ancora liberi in giro per l'Italia?
Lei dice che vuole combattere l'evasione fiscale, ma intanto ogni giorno se ne inventa una, nel corso del processo che la riguarda a Milano, per ritardare i tempi della giustizia che la riguarda.
Lei dice che vuole combattere la criminalità organizzata, ma la criminalità organizzata oggi si combatte prevedendo ferree leggi e decisi interventi sull'evasione fiscale, sul falso in bilancio, sulla contiguità esistente e persistente tra politica e mafia, sulla non candidabilità delle persone condannate. Se lo ricordi questo leitmotiv, perché lo sentirà per tutta la legislatura
(Applausi dei deputati del gruppo Italia dei Valori).
Sono tutte questioni chiave su cui lei si è ben guardato dal prendere posizione.Certo, lei ha più volte teso la mano all'opposizione, a quell'opposizione che pensa di ingraziarsi ammiccando un po' di più. Io non credo che il Partito Democratico, che è un partito che ha la sua storia, ha un suo passato, cadrà nel trabocchetto, né ci cadremo noi dell'Italia dei Valori.
Noi crediamo che fare opposizione vuol dire innanzitutto riscrivere la verità rispetto alle disinformazioni che lei ha portato avanti in questi anni nel nostro Paese. L'opposizione ideale che vuole lei è quella di un'opposizione morbida che non denuncia, non alza i toni, non fa battaglie anche dure per il rispetto delle regole democratiche, insomma un'opposizione di Governo. Noi questa opposizione non la faremo, né crediamo che la faranno gli amici del Partito Democratico, perché una cosa è ascoltarla, un'altra è venirle appresso.
Insomma, sappia signor Presidente del Consiglio che da oggi esiste ed esisterà un'opposizione forte, decisa e senza compromessi, fatta di critiche, ma anche di proposte costruttive, che è quella dell'Italia dei Valori.

Antonio Di Pietro: Un'opposizione che avrà anche il coraggio e il dovere, allorché lei dovesse fare un provvedimento negli interessi dei cittadini, di votarlo, ma mai di scambiare la sua politica come una politica nell'interesse della collettività. Noi crediamo che lei abbia fatto e si sia messo a fare politica per i suoi interessi personali e giudiziari (Proteste dei deputati del gruppo Popolo della Libertà - Una voce dai banchi del gruppo Popolo della Libertà: «Vergogna!»); è questa la verità che non ci toglie nessuno. Noi non le diamo la fiducia (Applausi dei deputati del gruppo Italia dei Valori e di deputati del gruppo del Partito Democratico - Commenti di deputati del Popolo della Libertà)!
Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos'è il pudore - Franco Battiato
ricordati di pensare! - mia mamma
Avatar utente
Robby78
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3829
Iscritto il: gio gen 08, 2004 5:25 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda eDog » mer mag 14, 2008 4:48 pm

Scusa, ma Berlusconi ha risposto a Di Pietro o no?


Nessun commento personale, solamente sono "curioso" di sapere come finisce.
eDog,
"È meglio essere temuti o rispettati? Io dico: è troppo chiedere entrambe le cose?" - Tony Stark
Avatar utente
eDog
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3679
Iscritto il: sab dic 30, 2006 7:58 pm
Località: Vescovana (Padova)


Messaggioda Robby78 » gio mag 15, 2008 10:27 am

eDog ha scritto:Scusa, ma Berlusconi ha risposto a Di Pietro o no?

No, le dichiarazioni dei capigruppo in fase di voto di fiducia non prevedono contraddittorio, nè dal premier, nè tantomeno dal presidente del senato (come è successo per la prima volta l'altro ieri con Fini).
Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos'è il pudore - Franco Battiato
ricordati di pensare! - mia mamma
Avatar utente
Robby78
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3829
Iscritto il: gio gen 08, 2004 5:25 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda alb » gio mag 15, 2008 11:09 am

Schifani s'è fatto un doppio autogol
Prima ha redarguito i vertici Rai senza difendersi minimamente dalle accuse, come per dire che certe cose non si possono dire anche se son vere.
Poi quando s'è accorto di aver fatto brutta figura ha fatto la querela (cosa che doveva far subito per difendersi dalle accuse), ora se perde la causa fa proprio una figura di cacca.
L'ignoranza tiene vuota la panza
Avatar utente
alb
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2237
Iscritto il: mar feb 24, 2004 11:26 am
Località: Maiano

Messaggioda The King of GnG » gio mag 15, 2008 11:19 am

alb ha scritto:Ora se perde la causa fa proprio una figura di cacca.


Allora l'ha già fatta, visto che ha perso un'altra causa sulla stessa questione. Il giudice aveva stabilito che le dichiarazioni incriminate "corrispondevano al vero". Così sarà anche per Travaglio, visto che il suddetto tende a parlare solo dopo attento lavoro di documentazione. E di memoria. Che a tutti difetta: appena si sale su un alto scranno della repubblica pare che le colpe passate, la "carriera" di mostruosità che ognuno degli uomini del presidente si porta alle spalle venga ripulita nel lavacro immacolato delle "istituzioni".

Eppure io quello che Schifezzani diceva, faceva e vomitava ogni santa sera dai tiggì me lo ricordo. Mi ricordo il suo sistematico argomentare sull'aria fritta, la propaganda anticomunista dal volto bolscevico - per parafrasare l'intellettuale Adam Michnik, e lo dico per chi ha il vizio di vomitare propaganda sul forum avendo come riferimento solo le proprie baggianate modello flusso-di-coscienza illeggibili pure sotto crack - la sua assoluta, totale, penosa mancanza di senso dello stato. Ora è lui parte dello stato....

Poi dice che uno non ha più fiducia nelle istituzioni e ai politici ci sputa col grog. Sempre di più: mah.....

P.S.I vomita-propaganda di cui sopra risparmino, per una volta, la manfrina comunismo-fascismo eccetera, io mi riferisco a fatti degli ultimi decenni, non del secolo scorso....
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda The King of GnG » gio mag 15, 2008 4:30 pm

http://www.repubblica.it/2008/05/sezion ... aglio.html

Interessante sviluppo sulle dichiarazioni fattuali di Travaglio sulle conoscenze mafiose di Schifani. A mio modo di vedere, D'Avanzo ha sbagliato, e pure di parecchio. In questo paese basta poco a far fiutare l'aria a chi di dovere che un personaggio non è più "protetto" dall'opinione pubblica, non ha supporto perché chi di dovere possa decidere di farlo fuori.

Un giornalista scomodo come Travaglio - uno dei pochi rimasti in Italia a parlare senza bavagli, sicuramente uno dei più esposti con tutto quello che di negativo o di positivo c'è nella cosa - paga sulla sua pelle tutto quello che dice...
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda The King of GnG » ven mag 16, 2008 12:24 am

Ma tu guarda dove mi casca l'occhio, una citazione di un discorso di Paolo Borsellino (magistrato finito morto ammazzato per mano mafiosa) sugli uomini politici con frequentazioni mafiose conclamate...

Paolo Borsellino ha scritto:"L'equivoco su cui spesso si gioca è questo: quel politico era vicino ad un mafioso, quel politico è stato accusato di avere interessi convergenti con le organizzazioni mafiose, però la magistratura non lo ha condannato quindi quel politico è un uomo onesto. E no, questo discorso non va perché la magistratura può fare soltanto un accertamento di carattere giudiziale, può dire, beh, ci sono sospetti, ci sono sospetti anche gravi ma io non ho la certezza giuridica, giudiziaria che mi consente di dire quest'uomo è mafioso. Però siccome dalle indagini sono emersi altri fatti del genere altri organi, altri poteri, cioè i politici, le organizzazioni disciplinari delle varie amministrazioni, i consigli comunali o quello che sia dovevano trarre le dovute conseguenze da certe vicinanze tra politici e mafiosi che non costituivano reato ma rendevano comunque il politico inaffidabile nella gestione della cosa pubblica. Questi giudizi non sono stati tratti perché ci si è nascosti dietro lo schermo della sentenza: questo tizio non è mai stato condannato quindi è un uomo onesto. Il sospetto dovrebbe indurre soprattutto i partiti politici quantomeno a fare grossa pulizia, non soltanto essere onesti, ma apparire onesti facendo pulizia al loro interno di tutti coloro che sono raggiunti comunque da episodi o da fatti inquietanti anche se non costituenti reati."


http://it.wikiquote.org/wiki/Paolo_Borsellino

Ma possibile che l'italia sia diventato un paese così di m*e*r*d*a? Io più vado a fondo a tastare la cloaca e più non mi ci capacito....
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda Robby78 » ven mag 16, 2008 7:39 am

The King of GnG ha scritto:http://www.repubblica.it/2008/05/sezioni/politica/insulti-schifani/lettera-travaglio/lettera-travaglio.html


oh... è disarmante tanto è trasparente. Mi sembra incredibile che pochi notino l'abissale differenza di toni e di sostanza tra chi dice la verità nuda e cruda e chi viscidamente stringe mani e sorride a 32 denti senza provare il minimo rimorso verso gli scheletri (in senso stretto e in senso lato) che ripongono nell'armadio sotto spessi strati di bugie.

Marco Travaglio ha scritto:Potrei dunque liquidare la cosa con un sorriso e un'alzata di spalle, limitandomi a una denuncia per diffamazione e rinviando le spiegazioni a quando diventerò presidente del Senato. Ma siccome non ho nulla da nascondere e D'Avanzo sta cercando - con miseri risultati - di minare la fiducia dei lettori nella mia onorabilità personale e nella mia correttezza professionale, eccomi qui pronto a denudarmi.


che dire... la normale coscenza di ognuno dovrebbe portare a parole come queste, ma non ci siamo più abituati, e ora ci si stupisce non poco a leggerle. Quasi commovente
Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos'è il pudore - Franco Battiato
ricordati di pensare! - mia mamma
Avatar utente
Robby78
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3829
Iscritto il: gio gen 08, 2004 5:25 pm
Località: Emilia Romagna

Messaggioda Celtik » sab mag 17, 2008 1:27 am

The King of GnG ha scritto:P.S.I vomita-propaganda di cui sopra risparmino, per una volta, la manfrina comunismo-fascismo eccetera, io mi riferisco a fatti degli ultimi decenni, non del secolo scorso....

Eccoci qua, immagino "mi chiamassi".
Non vomito propaganda.
Mi limito a non credere a CHI salta fuori con argomentazioni che, ai miei occhi, paion esser vieppiù "strumentali" ad equilibrare un risultato elettorale BEN CHIARO. Chissà perché oggi, a cominciare dal sottoscritto, non si canzona più la Legge Elettorale vigente..........aspite, se uno VINCE lo fa sul serio !! Purtroppo è quando si "pareggia" che saltan fuori i pastrocchi tipo il Non-Governo-Prodi.
Tornando al buon Travaglio, leggo: "Cari lettori, anche Travaglio può essere travolto dal "metodo Travaglio". Travaglio - temo - non ha alcun interesse a raccontarvelo (ecco la sua insincerità) e io penso (ripeto) che la sana, necessaria critica alla classe politico-istituzionale meriti onesto giornalismo e fiducia nel destino comune. Non un qualunquismo antipolitico alimentato, per interesse particolare, da un linciaggio continuo e irrefrenabile che può contaminare la credibilità di ogni istituzione e la rispettabilità di chiunque.".
[rolleyes] E questo mi fa pensare. Soprattutto leggendo l' Autore dell' Articolo da cui ho estrapolato il finale: GIUSEPPE D'AVANZO (Repubblica) !!!

Link: http://www.repubblica.it/2008/05/sezion ... erita.html
"Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra...." (Apocalisse 9,3)
The Revolution is NOW.....!!!!
Avatar utente
Celtik
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1663
Iscritto il: gio giu 24, 2004 10:11 pm
Località: Voltana (Bassa Romagna)

Messaggioda Pacopas » sab mag 17, 2008 1:58 am

Celtik ha scritto:Tornando al buon Travaglio, leggo: "Cari lettori, anche Travaglio può essere travolto dal "metodo Travaglio". Travaglio - temo - non ha alcun interesse a raccontarvelo (ecco la sua insincerità)


ciao celtik. come ben sai, o spero tu sappia [:D] io non difendo una parte politica o l'altra ma questo cosa è incorretta. in primis travaglio ha risposto a quelle accuse, come sempre con nomi e fatti.
Se questo maestro di giornalismo avesse svolto una minima verifica prima di scrivere quelle infamie, magari rivolgendosi all'albergo o dandomi un colpo di telefono, avrebbe scoperto che: 1) non ho mai incontrato, visto, sentito, inteso nominare questo Aiello fino al giorno in cui fu arrestato (e comunque, non essendo io siciliano, il suo nome non mi avrebbe detto nulla); 2) ho sempre pagato le mie vacanze fino all'ultimo centesimo (con carta di credito, D'Avanzo può controllare); c) ho conosciuto il maresciallo Giuseppe Ciuro a Palermo quando lavorava alla polizia giudiziaria antimafia (aveva pure collaborato con Falcone). Mi segnalò un hotel di amici suoi a Trabia e un residence ad Altavilla dove anche lui affittava un villino.

Il primo anno trascorsi due settimane nell'albergo con la mia famiglia, e al momento di pagare il conto mi accorsi che la cifra era il doppio della tariffa pattuita: pagai comunque quella somma per me esorbitante e chiesi notizie a Ciuro, il quale mi spiegò che c'era stato un equivoco e che sarebbe stato presto sistemato (cosa che poi non avvenne). L'anno seguente affittai per una settimana un bungalow ad Altavilla, pagando ovviamente la pigione al proprietario. Ma i precedenti affittuari si eran portati via tutto, così i vicini, compresa la signora Ciuro, ci prestarono un paio di cuscini, stoviglie, pentole e una caffettiera. Di qui la telefonata in cui parlo a Ciuro di "cuscini". Ecco tutto.

infatti hanno fatto subito dietrofront.

poi non è vero che lui nasconde "i suoi scheletri" ricordo che quando perse una causa dopo averne vinte tantissime per diffamazione lo ha subito pubblicato sul blog dove scrive.

Purtroppo non riesco a farmi tirare dietro a questioni destra o sinistra che trovo inutili, però Travaglio è un giornalista vero, secondo me. che poi sia schierato non saprei essendo lui di destra, portando argomentazioni su tutti, certo anche su berlusconi ma anche su mastella, prodi, persino su di pietro, ricordandone il sub-affitto del suo partito a una casa di sua proprietà..

Io spero che di travaglio in italia ce ne siano e tanti, non solo a destra come lui e gomez, ma spero che i giornalisti di "sinistra" comincino ad imparare cos'è il giornalismo di inchiesta.

che spero concorderai con me è dire i fatti che accadono poi ognuno li giudica come crede...

Io ho una curiosità innata per tutto e conoscere le cose è giusto, poi ripeto la diffamazione sta nel dire cose non vere, non nel dire cose che possono sembrare o essere brutte

tu come la vedi?... [std]
alla fine... ogni uomo considera i limiti della propria visione personale come i limiti del mondo...
Avatar utente
Pacopas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6708
Iscritto il: mer ott 05, 2005 12:44 am

Messaggioda Robby78 » dom mag 18, 2008 9:04 am

Celtik ha scritto:Chissà perché oggi, a cominciare dal sottoscritto, non si canzona più la Legge Elettorale vigente

forse perché le elezioni sono finite?
o forse perché attualmente ci sono cose più preoccupanti di cui parlare?
o forse per non disturbare l'idilliaco clima politico?

probabilmente tutte e 3 le cose.

Tuttavia anche non se ne parla più ma una cacca era e una cacca rimane... l'ha detto anche il suo autore (quello delle semplificazioni). Anche se gira voce che le sue affermazioni siano state mal interpretate.

Per concludere il tuo off topic (anche se non è molto corretta la tua abitudine di buttare li una frase palesemente offtopic per sperare che nessuno -correttamente- ti risponda) è evidente che una maggioranza con 9 punti di vantaggio sia più efficiente di una con lo 0,00000...... Che questo sia un fatto positivo in senso assoluto però lo vedremo. Come ho già detto spero di sbagliarmi, però.......
Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere di gente infame, che non sa cos'è il pudore - Franco Battiato
ricordati di pensare! - mia mamma
Avatar utente
Robby78
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3829
Iscritto il: gio gen 08, 2004 5:25 pm
Località: Emilia Romagna


Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising