Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Privacy, il Garante impone di cancellare dati navigazione

Scambia pareri sull'informatica in generale: le manovre dei discografici, le nuove versioni di Windows, il fatto del momento. Questo è il forum giusto anche per richiedere delucidazioni sui termini tecnici.

Privacy, il Garante impone di cancellare dati navigazione

Messaggioda crazy.cat » gio gen 24, 2008 1:48 pm

Quindi, basta dati alla polizia postale e alle major in caso di copyright infranti?
Basta dati in caso di scambio di materiale pedo-pornografico?
Da chiarire questa faccenda.........


Il Garante per la privacy (Francesco Pizzetti, Giuseppe Chiaravalloti, Mauro Paissan, Giuseppe Fortunato) interviene a tutela degli utenti di alcuni dei maggiori gestori di servizi telefonici e telematici con una serie di provvedimenti. A Telecom, Vodafone e H3G, è stata imposta la cancellazione di informazioni, illegittimamente conservate, riguardanti i siti Internet visitati dagli utenti. A Vodafone, H3G e Wind è stata impartita l’adozione di specifiche misure tecniche per la messa in sicurezza dei dati personali conservati a fini di giustizia.

“Questi provvedimenti – commenta Mauro Paissan, componente del Garante – affermano un principio innovativo e importante: va tutelata la riservatezza anche della navigazione in Internet e dell’uso dei motori di ricerca. I gestori telefonici non possono dunque conservare questi dati, nemmeno per ragioni di giustizia. Entro due mesi queste informazioni dovranno ora scomparire. Viene in questo modo riaffermata l’estrema delicatezza delle visite e delle ricerche in Internet”.

I gestori devono conservare esclusivamente i dati di traffico telematico funzionali alla fornitura e alla fatturazione del servizio di connessione e non quei dati di traffico apparentemente “esterni” alla comunicazione (pagine web visitate o gli indirizzi Ip di destinazione), che possono coincidere di fatto con il “contenuto” della comunicazione, consentendo di ricostruire relazioni personali e sociali, convinzioni religiose, orientamenti politici, abitudini sessuali e stato di salute.

La mancata adozione di alcune misure di sicurezza e l’indebita conservazione dei dati sulla navigazione in Internet sono emerse nel corso dell’attività ispettiva effettuata dal Garante anche nell’ultimo anno per verificare il rispetto del Codice privacy e delle prescrizioni impartite dal Garante nel dicembre 2005 riguardo alla protezione dei dati di traffico telefonico conservati a fini di giustizia e alle modalità con le quali i gestori di telefonia, fissa e mobile, adempiono alle richieste dell'autorità giudiziaria in materia di intercettazioni.

TELECOM
Il Garante ha vietato la conservazione, in qualsiasi forma e grado di dettaglio, di informazioni sui siti visitati dagli utenti e imposto la cancellazione di questi dati, i quali talvolta comprendevano perfino le interrogazioni ai motori di ricerca effettuate dagli utenti. Il trattamento illecito dei dati di traffico telematico riguarda tutti gli utenti che usufruiscono dei servizi di accesso alla rete mobile con tecnologia cellulare.
Alla società è stato infine vietato l’uso di sistemi informatici (proxy server) , non necessari né per l’instradamento della comunicazione né per la fatturazione, che interponendosi tra l’utente e i siti consentono una ingente raccolta di dati relativi alle connessioni effettuate nel corso della navigazione.

VODAFONE
Il Garante ha vietato la conservazione, in qualsiasi forma e grado di dettaglio, di informazioni sui siti visitati dagli utenti e imposto la cancellazione di questi dati. Il trattamento illecito dei dati di traffico telematico riguarda tutti gli utenti che usufruiscono dei servizi di accesso alla rete mobile con tecnologia cellulare. Alla società è stata impartita anche una serie di prescrizioni relative sia al rispetto delle misure di sicurezza poste a protezione dei dati dal Codice della privacy, sia all’adozione di sistemi tecnologici richiesti dal ricordato provvedimento del Garante del dicembre 2005, sia in relazione alle ulteriori criticità rilevate nel corso delle ispezioni.

H3G
Il Garante ha vietato la conservazione, in qualsiasi forma e grado di dettaglio, di informazioni sui siti visitati dagli utenti e imposto la cancellazione di questi dati. Il trattamento illecito dei dati di traffico telematico riguarda tutti gli utenti che usufruiscono dei servizi di accesso alla rete mobile con tecnologia cellulare. Alla società è stata impartita anche una serie di prescrizioni relative sia al rispetto delle misure di sicurezza poste a protezione dei dati dal Codice della privacy, sia all’adozione di sistemi tecnologici richiesti dal ricordato provvedimento del Garante del dicembre 2005, sia in relazione alle ulteriori criticità rilevate nel corso delle ispezioni.

WIND
Alla società è stata impartita anche una serie di prescrizioni relative sia al rispetto delle misure di sicurezza poste a protezione dei dati dal Codice della privacy, sia all’adozione di sistemi tecnologici richiesti dal ricordato provvedimento del Garante del dicembre 2005, sia in relazione alle ulteriori criticità rilevate nel corso delle ispezioni.

La stampa
Quando i molti governano, pensano solo a contentar sé stessi, si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Re: Privacy, il Garante impone di cancellare dati navigazion

Messaggioda Bianco » gio gen 24, 2008 2:16 pm

I gestori devono conservare esclusivamente i dati di traffico telematico funzionali alla fornitura e alla fatturazione del servizio di connessione e non quei dati di traffico apparentemente “esterni” alla comunicazione (pagine web visitate o gli indirizzi Ip di destinazione), che possono coincidere di fatto con il “contenuto” della comunicazione, consentendo di ricostruire relazioni personali e sociali, convinzioni religiose, orientamenti politici, abitudini sessuali e stato di salute.



Quindi, basta dati alla polizia postale e alle major in caso di copyright infranti?
Basta dati in caso di scambio di materiale pedo-pornografico?
Da chiarire questa faccenda.........


l'articolo fa riferimento in particolare all' ip di destinazione, mentre non menziona l ip con cui ti colleghi...

Quindi se viene rintracciato il tuo ip a fare cosa illegali comunque sia puoi venire sempre rintracciato, perché l'articolo non dice che la corrispondenza ip, orario di connessione, tuo nome debbe essere cancellata...
Avatar utente
Bianco
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mar gen 22, 2008 8:42 pm

Re: Privacy, il Garante impone di cancellare dati navigazion

Messaggioda crazy.cat » gio gen 24, 2008 2:55 pm

Bianco ha scritto:l'articolo fa riferimento in particolare all' ip di destinazione,

Se non possono più avere l'ip di destinazione, come possono poi provare che io ho prelevato del materiale illegale (di qualsiasi genere) da un certo sito.

Io ad una certa ora mi sono collegato per tot minuti, ma poi dove sono andato?
Quando i molti governano, pensano solo a contentar sé stessi, si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda Bianco » gio gen 24, 2008 4:02 pm

Ho letto l articolo un po' velocemente a ha quanto ho capito la telecom, ad esempio, è obbligata a cancellare l elenco dei siti da te visitati, quindi se ad esempio fanno un controllo su di te non possono risalire a nulla, e parliamo di sondaggi pubblicitari e simili...

Ma se fanno il procedimento inverso, cioè se risalgono al tuo ip poi possono comunque risalire a te... La telecom comunque sia deve tenere i tabulati con cui associa tale ip a tale ora a te... Altrimenti ognuno sarebbe libero di fare le cose più illegali sapendo che tanto non verrebbe rintracciato...

Se non possono più avere l'ip di destinazione, come possono poi provare che io ho prelevato del materiale illegale (di qualsiasi genere) da un certo sito.

Io ad una certa ora mi sono collegato per tot minuti, ma poi dove sono andato?


Quando ti beccano a scaricare musica non è che hanno chiesto alla telecom i tabulati di tutti gli abbonati e hanno fato un controllo su tutti, ma semplicemente hanno trovato il tuo ip tra i condivisori su emule, ad esempio...
Avatar utente
Bianco
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mar gen 22, 2008 8:42 pm

Messaggioda The King of GnG » gio gen 24, 2008 5:05 pm

E' tutto molto coerente con l'ultima decisione in merito al famigerato caso Peppermint, il Garante - in questo caso - non si smentisce, per fortuna.... Bene, ottimo, continui così......
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele


Torna a Attualità Tecnologica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising