Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

"Bambi"? Un capolavoro dell'horror

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

"Bambi"? Un capolavoro dell'horror

Messaggioda crazy.cat » mer ott 31, 2007 8:31 am

Bambi e Pinocchio allo stesso livello di Alien.
Di boiate dall'america ne arrivano tante, ma questa è una delle migliori.

La classifica di Time Con Biancaneve, Pinocchio, Dumbo ha causato traumi a diverse generazioni di bambini

Bambi diventa un cult del cinema horror. Il giovane cerbiatto principe della foresta, che dal 1942 ad oggi ha segnato l’infanzia di intere generazioni, guadagna l’ingresso nella classifica dei 25 più importanti film dell’orrore stilata da Richard Corliss per il settimanale Time. «Biancaneve e i sette nani, Pinocchio, Dumbo hanno tutti causato traumi a molte generazioni di bambini - si legge nella motivazione - genitori che muoiono o scompaiono, matrigne che complottano per uccidere i piccoli, e un bambino trasformato in asino per aver marinato la scuola». Per l’esperto del Time però Bambi, diretto da David Hand, ha causato spesso un trauma talmente profondo da essere rivissuto anche a distanza di 40, 50 o 60 anni. Per questo «è giusto inserirlo tra i grandi classici del terrore come Alien o Psyco», dice Corliss.

Considerato il quinto «Classico Disney», il film è basato sul romanzo del 1923 Bambi, una vita nella foresta realizzato dallo scrittore austriaco Felix Salten. E’ proprio il linguaggio animato lo strumento che rende la pellicola particolarmente forte. Attraverso i colori e le ammalianti forme dei cartoni, i piccoli spettatori si trovano a vivere il dramma della morte in maniera così penetrante e incisiva da provocare lacrime prima e una forma di trauma inconscio che si portano dietro anche dopo. Chi non ricorda anche a distanza di tanti anni lo struggente momento della «morte invisibile» della mamma di Bambi e l’eco della voce del piccolo cerbiatto che la cerca invano? Sequenze ancora più toccanti perché lasciano spazio all’immaginazione visiva: la mamma che muore sotto i colpi del cacciatore infatti non si vede esplicitamente e lascia pertanto al bambino un senso di angoscia ancora più profondo.

«La creazione del regista David Hand è una formula dell’orrore in piena regola - sottolinea il Time - e nulla ha da invidiare a quella degli altri film in classifica». La «Top 25» vede accanto a Bambi, L’alba dei morti dementi, produzione britannica di Edgar Wright del 2004. C’è anche Red Dragon, film di Brett Ratner del 2002 con un irresistibile Anthony Hopkins, mentre sul genere storico-horror spicca Men behind the sun, pellicola cruda che racconta la storia dell’unità Giapponese 731 e dei suoi esperimenti su prigionieri e civili durante la guerra contro la Cina. Segue La Mosca di David Cronenberg anch’essa degli anni Ottanta, mentre la parte più ampia della classifica comprende i classici degli anni Settanta: Alien, Halloween, Carrie e L’Esorcista sono la spina dorsale del cinema horror di tutti i tempi. Non manca lo Squalo con tormentone musicale da brividi di paura, mentre tra le produzioni più datate ci sono La Notte dei morti viventi, Psycho, Diabolique e il Frankenstein diretto da James Whale nel 1931. Sono però i fratelli Auguste e Louis Lumière a conquistare il primato di primi produttori horror della storia del cinema con Arrivo del treno a La Ciotat. Quando nel 1896 gli spettatori di una pionieristica sala cinematografica di Parigi videro per la prima volta quel treno a tutta velocità venir quasi fuori dallo schermo, rimasero traumatizzati. Mezzo secolo dopo accadrà ai loro nipoti con Bambi.

La stampa
Quando i molti governano, pensano solo a contentar sé stessi, si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda Mr.TFM » mer ott 31, 2007 10:46 am

Sai che figata se facessero fare Bambi a Tarantino, Biancaneve a Rodriguez (la McGowan è perfetta), e Pinocchio a Tim Burton........

Pinocchio fatto da Tim Burton me lo vedo proprio.... Con Johnny Depp che fa Geppetto............

A parte le battute, alcuni di questi film hanno realmente lasciato dei traumi sui bambini...

Una mia amica aveva il TERRORE del carillon di Pinocchio, per non parlare di quelli che piangono ancora a 30 anni pensando alla morte della mamma di Bambi..........

Dumbo poi, è di un malinconico assurdo, specie all'inizio.........

E Biancaneve, che c'è la strega con la mela avvelenata????????
Già ai bambini la frutta non piace, figurarsi dopo quel cartoon.......... [acc2]
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)


Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising