Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Il mercato dell'elettricità è stato liberalizzato...

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

Il mercato dell'elettricità è stato liberalizzato...

Messaggioda alb » lun ott 22, 2007 10:37 am

... e la mia ultima bolletta era di tipo 40 euro superiore alla norma.
Avevo attivato tempo fa la tariffa Bioraria, concentrando i consumi nelle ore serali e nei giorni festivi riuscivo a pagare meno, ora sulla bolletta ho la solita tariffa D2 (quella stardard). Questo perché dal 1 di agosto, come sta scritto sulla bolletta, è stata completata l'apertura del mercato elettrico nazionale.
L'enel è stata costretta ad annullare tutti i vecchi tipi di contratto e ha rimesso a tutti la tariffa D2; poi mi arriva una lettera in cui mi viene proposta una nuova tariffa bioraria, peccato che mentre prima la tariffa era conveniente se ottenevo almeno il 30% dei consumi in fascia serale, ora per avere convenienza devo raggiungere il 70%!! (impossibile per me)
Tutto questo me l'ha detto il solito operatore telefonico scocciato, guardando sul sito http://www.enel.it/enelenergia/ chiedo informazioni sulle varie opzioni di contratto per la casa, e che mi risponde? Non siamo la stessa Enel, noi siamo Enel distribuzione. Non so che cavolo vuol dire, ma l'Enel è divisa in Enel energia e Enel distibuzione.
Morale della favola, con la liberalizzazione pago di più all'Enel e non ho la minima idea di dove guardare e rivolgermi per controllare le tariffe di eventuali concorrenti (se esistono) dato che dovremmo essere in un mercato libero ora.
Ancora poi non ho capito se siamo finiti in un mercato come quello telefonico che paghi il canone alla telecom (per le infrastrutture) e i consumi ad altri.
L'ignoranza tiene vuota la panza
Avatar utente
alb
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2237
Iscritto il: mar feb 24, 2004 11:26 am
Località: Maiano

Messaggioda dav16 » lun ott 22, 2007 1:23 pm

beh, come hai detto è come sul telefono, ora della fine si è ancora al punto di partenza [:p]
Avatar utente
dav16
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 4963
Iscritto il: mar ott 10, 2006 2:09 am

Messaggioda Celtik » lun ott 22, 2007 2:00 pm

Liberalizzato.........mah, vorrei sapere chi e quando farà concorrenza sul territorio a Enel. Ho comunque sentito anch'io la campagna pubblicitaria di questi giorni di sta "fantomatica" tariffa bi-oraria" (che mi sapeva tanto da truffetta). Mi viene in mente la bi-zona (chi ha visto il film di Banfi sa a cosa mi riferisco) [rotolo]
"Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra...." (Apocalisse 9,3)
The Revolution is NOW.....!!!!
Avatar utente
Celtik
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1663
Iscritto il: gio giu 24, 2004 10:11 pm
Località: Voltana (Bassa Romagna)

Messaggioda dav16 » lun ott 22, 2007 3:01 pm

mah,può essere interessante, solo che da me non è applicabile.... [:p]
Avatar utente
dav16
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 4963
Iscritto il: mar ott 10, 2006 2:09 am

Messaggioda Fedepunica » dom nov 11, 2007 10:15 am

Non ci si può non soffermare sulle cause politichje e sociali di ciò.
Sembra che in Italia, grazie al rinvigorimento dell'idea montante di una ristretta fascia di economisti, L'impresa sia diventata l'UNICA struttura portante di qualsiasi nazione.
Ma se è vero che l'impresa, e nel generale il mercato con i suoi scambi commerciali, sono molto importanti, è altrettanto vero che di solo mercato non si vive.
Una prova ce lo dà il malessere sociale delle nazioni occidentali che si stanno ripiegando su se stesse dopo essersi rinchiuse nel consumismo e nell'individualismo spinto. Ciò ha permeato tutto annullando il senso della solidarietà che tra gli animali sociali superiori è così spiccato solo nelle comunità umane. Alcuni erbivori hanno una modesta forma di solidarietà e senso di appartenenza al branco, ma è pallidissima cosa rispetto alle dimensioni del senso sociale degli umani.
Bene, il consumismo, (con tutte le sue applicazioni negative, e solo quelle dato che il consumismo ha anche qualche aspetto positivo) ha ottuso quel senso. Sempre il consumismo è alla base di quelle azioni irrazionali che ogni giorno alcuni telegiornali e alcuna stampa riportano con ricchezza di particolari per poter truffaldinamente togliere informazioni sulla reale vita politica e sociale al cittadino.

La finta liberalizzazione, presa in mano poi da gruppi sociali o da individui che non hanno nel loro costume nè morale, nè socialità, oggi sono la regola in questo nostro periodo che spero sia transitorio.
Il nostro sistema di vita è riuscito ad legalizzare una delle più grandi truffe e prevaricazioni che possano essere state create: LA LEGGE BIAGI e la sua antecedente.

Dunque niente di strano che la liberalizzazione ENEL sia una cosa confusa, complicata e in ultimo (vero scopo perseguito) inattuabile.
Presto potrà essere la volta dell'acqua che farà buona compagnia alle decine di condoni incassati dalla cieca e facinorosa destra e dalla dalla finta democratica sinistra.
Fedepunica
Avatar utente
Fedepunica
Aficionado
Aficionado
 
Messaggi: 120
Iscritto il: lun nov 05, 2007 9:45 pm


Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising