Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Il governo riforma l'editoria.Burocrazia sul web?

Scambia pareri sull'informatica in generale: le manovre dei discografici, le nuove versioni di Windows, il fatto del momento. Questo è il forum giusto anche per richiedere delucidazioni sui termini tecnici.

Il governo riforma l'editoria.Burocrazia sul web?

Messaggioda crazy.cat » ven ott 19, 2007 7:53 am

[:p] La rete è dei giovani, la rete da fastidio, mettiamo il bavaglio alla rete [:p]

Consiglio dei ministri del 12 ottobre: il governo approva e manda all'esame del Parlamento il testo che vuole cambiare le regole del gioco del mondo editoriale, per i giornali e anche per Internet. E' un disegno di legge complesso, 20 pagine, 35 articoli, che adesso comincia a seminare il panico in Rete. Chi ha un piccolo sito, perfino chi ha un blog personale vede all'orizzonte obblighi di registrazione, burocrazia, spese impreviste. Soprattutto teme sanzioni penali più forti in caso di diffamazione.

Articolo 6 del disegno di legge. C'è scritto che deve iscriversi al ROC, in uno speciale registro custodito dall'Autorità per le Comunicazioni, chiunque faccia "attività editoriale". L'Autorità non pretende soldi per l'iscrizione, ma l'operazione è faticosa e qualcuno tra i certificati necessari richiede il pagamento del bollo. Attività editoriale - continua il disegno di legge - significa inventare e distribuire un "prodotto editoriale" anche senza guadagnarci. E prodotto editoriale è tutto: è l'informazione, ma è anche qualcosa che "forma" o "intrattiene" il destinatario (articolo 2). I mezzi di diffusione di questo prodotto sono sullo stesso piano, Web incluso.

Scritte così, le nuove regole sembrano investire l'intero pianeta Internet, anche i siti più piccoli e soprattutto i blog. E' così, dunque? Ricardo Franco Levi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e padre della riforma, sdrammatizza: "Lo spirito del nostro progetto non è certo questo. Non abbiamo interesse a toccare i siti amatoriali o i blog personali, non sarebbe praticabile".

Un esempio concreto, però: il blog di Beppe Grillo verrà toccato dalle nuove norme? Anche Grillo dovrà finire nel registro ROC? "Non spetta al governo stabilirlo - continua Levi - Sarà l'Autorità per le Comunicazioni a indicare, con un suo regolamento, quali soggetti e quali imprese siano tenute davvero alla registrazione. E il regolamento arriverà solo dopo che la legge sarà stata discussa e approvata dalle Camere".

Insomma: se una stretta ci sarà, questa si materializzerà solo tra molti mesi, dopo il passaggio parlamentare e dopo il varo del regolamento dell'Autorità. Ma nell'attesa vale la pena di preoccuparsi. Perché l'iscrizione al ROC - almeno nella formulazione attuale - non implica solo carte da bollo e burocrazia. Rischia soprattutto di aumentare le responsabilità penali per chi ha un sito.

Spiega Sabrina Peron, avvocato e autrice del libro "La diffamazione tramite mass-media" (Cedam Editore): "La vecchia legge sulle provvidenze all'editoria, quella del 2001, non estendeva ai siti Internet l'articolo 13 della Legge sulla Stampa. Detto in parole elementari, la diffamazione realizzata attraverso il sito era considerata semplice. Dunque le norme penali la punivano in modo più lieve. Questo nuovo disegno di legge, invece, classifica la diffamazione in Internet come aggravata. Diventa a pieno una forma di diffamazione, diciamo così, a mezzo stampa".

Anche Internet, quindi, entrerebbe a pieno titolo nell'orbita delle norme penali sulla stampa. Ne può conseguire che ogni sito, se tenuto all'iscrizione al ROC, debba anche dotarsi di una società editrice e di un giornalista nel ruolo di direttore responsabile. Ed entrambi, editore e direttore del sito, risponderebbero del reato di omesso controllo su contenuti diffamatori. Questo, ai sensi degli articoli 57 e 57 bis del codice penale.

Fonte repubblica
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda Zane » ven ott 19, 2007 8:54 am

Che bella notizia [V]

Speriamo che faccia la fine dell'altra stupidata.. anche perché, da quanto ne so, ci sono già normative piuttosto pesanti al riguardo!
Avatar utente
Zane
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 7935
Iscritto il: lun ago 05, 2002 9:36 am
Località: Ferrara

Messaggioda Mr.TFM » ven ott 19, 2007 10:14 am

Mi scappa un flame...

Vabbè, lo velo dietro un giro di parole...

Si criticava tanto quell'editore bassetto con il toupet...... Ma alla fine il signore che vende mortadella in Piazza del popolo a Bologna, non è che sia tanto meglio neh! [nonono]
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)


Messaggioda M@ttia » ven ott 19, 2007 11:12 am

Pensare a risolvere i problemi invece di crearli no eh? (magari almeno una volta ogni tanto, così per gioco...)... [:p]
</IE><FIREFOX>
Avatar utente
M@ttia
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 8363
Iscritto il: lun giu 09, 2003 2:18 pm
Località: Ticino - Estero

Messaggioda dav16 » ven ott 19, 2007 1:58 pm

[nonono] [nonono] [:p] [:p]
Avatar utente
dav16
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 4963
Iscritto il: mar ott 10, 2006 2:09 am

Messaggioda eDog » ven ott 19, 2007 2:18 pm

Parlamentari ubriachi....dove andremo a finire... [:p]

Spero proprio che quella proposta sia stata scritta dopo una sbronza e venga ritirata, perché altrimenti parecchie persone che con i propri mezzi cercano di trasmettere le proprie esperienze su internet (come me...) si troveranno nella me**a e chiuderanno i battenti...


Infine spero che MegaLab resti, così non resterò disoccupato [:-D]

[bleh]
eDog,
"È meglio essere temuti o rispettati? Io dico: è troppo chiedere entrambe le cose?" - Tony Stark
Avatar utente
eDog
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3679
Iscritto il: sab dic 30, 2006 7:58 pm
Località: Vescovana (Padova)

Messaggioda dav16 » ven ott 19, 2007 2:21 pm

eDog ha scritto:Parlamentari ubriachi....dove andremo a finire... [:p]
e anche drogati
Avatar utente
dav16
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 4963
Iscritto il: mar ott 10, 2006 2:09 am

Messaggioda vito » ven ott 19, 2007 5:02 pm

perché mettere le marche da bollo anche su Internet?
Per spillare soldi e per controllarla meglio. Due piccioni con una fava.
Gli italiani sono gran volponi, quando la situazione precipita, basta burocraticizzare e rendere difficili le cose.
Non potevano certo chiudere i siti, ed allora cosa c'è di meglio che "appesantire" per scoraggiare?
Sicuramente ci sarà un sistema per sfuggire, pero' questo non è un buon segnale da parte dei politici. La rete non si puo' imbavagliare. Nessun paese del mondo si azzarda a farlo, se si escludono Cina, Birmania, Corea del Nord e qualche altra dittatura.

http://www.beppegrillo.it/immagini/DDL_ ... 030807.pdf
Avatar utente
vito
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 9
Iscritto il: dom set 30, 2007 9:07 pm

Messaggioda crazy.cat » ven ott 19, 2007 5:17 pm

Un disegno di legge approvato il 12 ottobre scorso sta creando scompiglio nel mondo dei blogger. All'articolo sette, infatti, si parla dell'obbligo di iscrizione al Roc (Registro operatori di comunicazione) anche per chi svolge "attività editoriale su internet". Il fatto che non vi sia distinzione tra giornali e riviste online e "semplici blog" ha creato moltissime polemiche.

Il più noto blogger italiano, Beppe Grillo, ha attaccato il governo. "Ricardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo. La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al Roc, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro. I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video. L’iter proposto da Levi - sostiene ancora - limita, di fatto, l’accesso alla Rete". E a suo avviso "il 99% chiuderebbe".

Non sappiamo se le cifre tirate fuori da Grillo siano vicine alla realtà, di certo resta il fatto che imporre una registrazione al Roc limiterebbe, e non di poco, la libertà di tutti noi. I blogger che resterebbero in vita dopo la legge Levi-Prodi risponderebbero, in caso di reato di omesso controllo su contenuti diffamatori ai sensi degli articoli 57 e 57 bis del codice penale.

Battaglia in parlamento Il disegno di legge inizierà il suo iter alla Commissione Cultura della Camera la prossima settimana, mercoledì 24 ottobre. Il blog di Grillo riporta anche la risposta del sottosegretario Levi, al quale è stato chiesto che fine farà il blog del comico genovese. "Non spetta al governo stabilirlo. Sarà l’Autorità per le Comunicazioni a indicare, con un suo regolamento - dice Levi nella dichiarazione riportata dal sito -, quali soggetti e quali imprese siano tenute alla registrazione. E il regolamento arriverà solo dopo che la legge sarà discussa e approvata dalle Camere". Ma Grillo non è convinto: "Se passa la legge sarà la fine della rete in Italia. Il mio blog non chiuderà, se sarò costretto mi trasferirò armi, bagagli e server in uno Stato democratico".

Adinolfi: "Chiedo un impegno formale a Veltroni" (perché a Veltroni? Non è mica lui il capo del governo.... o lo è già diventato e nessuno ci ha informato?) Anche il candidato-blogger alle recenti primarie del Partito democratico, Mario Adinolfi, si schiera contro il decreto, chiedendo subito delle modifiche: "Chiedo a Veltroni un impegno formale per far sì che ai milioni di blog italiani sia risparmiata la registrazione al Roc, che di fatto spegnerebbe la libertà del web nel nostro paese. Poi, l’equiparazione dei blog agli organi di stampa, con il conseguente passaggio dalla diffamazione semplice alla diffamazione a mezzo stampa come reato connesso ad eventuali offese, obbligherebbe i blog a sospendere la pratica dei commenti liberi". "Io stesso - conclude Adinolfi - ricevo sul mio blog, accanto a parole di sostegno verso di me o altri protagonisti del Pd, qualche offesa o veri e propri insulti. Poichè non sto ventiquattro ore su ventiquattro davanti al Pc, sarei costretto a bloccare i commenti al mio blog. Snaturando l’essenza stessa della comunicazione via blog, che ha questa particolarità".

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=214445&START=0&2col=
Quando i molti governano, pensano solo a contentar sé stessi, si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda eDog » ven ott 19, 2007 5:22 pm

sono sempre più convinto che siano ubriachi e che magari si fumino qualche chilo di erba gatta ogni tanto..


io ci scherzo su, ma la cosa è abbastanza grave...
eDog,
"È meglio essere temuti o rispettati? Io dico: è troppo chiedere entrambe le cose?" - Tony Stark
Avatar utente
eDog
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 3679
Iscritto il: sab dic 30, 2006 7:58 pm
Località: Vescovana (Padova)

Messaggioda EntropheaR » ven ott 19, 2007 6:06 pm

Fin da italia.it si è capito che più la politica sta lontana dal web meglio è... questo è solo l'ennesimo tentativo di provare a controlalre qualcosa che è e sarà sempre incontrollabile. Spendano tempo e soldi a fare cose più utili e ci lascino in pace!!!!
Avatar utente
EntropheaR
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 12742
Iscritto il: gio feb 20, 2003 11:31 pm
Località: Zena

Messaggioda Mr.TFM » ven ott 19, 2007 6:15 pm

M@ttia ha scritto:Pensare a risolvere i problemi invece di crearli no eh? (magari almeno una volta ogni tanto, così per gioco...)... [:p]
Se c'è un'Università di Architettura e se c'è lavoro, quasi quasi vengo in Svizzera.............
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)

Messaggioda Mr.TFM » ven ott 19, 2007 6:17 pm

Ma poi se mi fanno pagare il Mazzarello e lui mi chiude il blog, dove vado a leggere un po' di boiate su internet? [cry]

Mica vorranno farla perché c'è gente come Beppe Grillo che con il suo blog sta sui maroni alla politica? [uhm] [uhm] [uhm] [uhm]
MegaLab è una potentissima droga virtuale.
"Nella setta del Codice Macintosh si può entrare, ma non se ne può uscire." V. ZUCCONI
Avatar utente
Mr.TFM
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 23387
Iscritto il: gio mar 18, 2004 11:46 am
Località: Livorno Ferraris (Vercelli)

Messaggioda dav16 » ven ott 19, 2007 6:42 pm

Mr.TFM ha scritto:Mica vorranno farla perché c'è gente come Beppe Grillo che con il suo blog sta sui maroni alla politica? [uhm] [uhm] [uhm] [uhm]
mi sa che hai ragione...
Avatar utente
dav16
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 4963
Iscritto il: mar ott 10, 2006 2:09 am

Messaggioda vito » ven ott 19, 2007 7:26 pm

Mr.TFM ha scritto:Mica vorranno farla perché c'è gente come Beppe Grillo che con il suo blog sta sui maroni alla politica? [uhm] [uhm] [uhm] [uhm]


Secondo la mia opinione i politici nostrani.... cioè tutto questo abnorme, amebico sistema partitico, clientelare, autoreferente, sfacciato e volgare sistema che non ha eguali nel mondo civile... ora si trova indifeso dinnanzi ad una critica cosi' diretta, non filtrata, come quella che arriva dal web. Sempre distante dalla realtà della strada, e sempre occupato nella battaglia per perpetuare il proprio potere, chiuso e barricato nel proprio palazzo d'oro, non ha l'agilità e tantomeno la moralità necessaria per contrastare questa avanzata. Un monolite senza difese ormai.

Ora si vede piovere addosso il risultato di decenni di disinteresse, una pioggia rabbiosa, diretta, con uno strumento come Internet sempre in evoluzione ed espansione, e costruttivamente critico. Il sistema blobbico dei partiti sa di non poter piu' contare, come in uno studio televisivo, sui filtri che ha sempre utilizzato.
Decenni di proteste di piazza, e scioperi, hanno assuefatto gli italiani, che ormai non badano piu' a queste cose. Ora c'è il Web da temere, e per loro è piu' pericoloso della piazza.

Ed allora molto furbescamente lo appesantiscono per scoraggiare chi lo vuole adoperare. Internet è un'autostrada che deve rimanere libera.
Avatar utente
vito
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 9
Iscritto il: dom set 30, 2007 9:07 pm

Messaggioda EntropheaR » ven ott 19, 2007 7:33 pm

Mr.TFM ha scritto:Ma poi se mi fanno pagare il Mazzarello e lui mi chiude il blog, dove vado a leggere un po' di boiate su internet? [cry]
Te le mando via mail non disperare [;)]

Poi mi spiegano che differenza c'è ai fini "editoriali" fra un blog, un account su flickr o uno su youtube? Vogliono far pagare pure loro? Non scherziamo! [:D]
Avatar utente
EntropheaR
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 12742
Iscritto il: gio feb 20, 2003 11:31 pm
Località: Zena

Messaggioda xenius » ven ott 19, 2007 7:47 pm

Ma utilizzando provider stranieri si andrebbe ad incappare nella stessa scusatemi il termine "boiata" burocratica?? [nonono]
Domanda consiglio a chi ben si corregge.
http://www.flickr.com/photos/65808976@N00/
Avatar utente
xenius
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2193
Iscritto il: mar ott 14, 2003 8:33 pm
Località: Vittoria (RG)

Messaggioda The King of GnG » ven ott 19, 2007 7:47 pm

Dice il Levi che i blogger non si devono preoccupare....
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda The King of GnG » ven ott 19, 2007 8:05 pm

Nessun problema, dice la reuters.

Bof, a me pare un po' una tempesta in un bicchier d'acqua.

E, PS, per chi ha paragonato "questi" allo psiconano: si d'accordo, fanno tutti schifo, ma lo psiconano è un caso diverso. E' un corruttore di giudici conclamato corruttore di guardia di finanza amico degli amici e manda in galera i suoi amici (previti) o almeno cerca di fare le leggi a loro favore eccetera.

Impariamo a valutare e a pesare bene le cose, please, quelle che ho citato non sono accuse qualunquiste contro lo psiconano ma la pura e semplice verità.

Detto questo, il governo prodi è pieno di imbecilli, ma non credo siano TANTO imbecilli da arrivare a una cosa come l'equiparazione dei blog agli organi di stampa. Una cosa del genere sarebbe degna di un incompetente come l'ex-ministro delle comunicazioni (ora non mi viene il nome, ma ha una brutta faccia), o da Urbani...

EntropheaR è passato di qui
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda vito » ven ott 19, 2007 8:51 pm

The King of GnG ha scritto: per chi ha paragonato "questi" allo psiconano: si d'accordo, fanno tutti schifo, ma lo psiconano è un caso diverso. E' un corruttore di giudici conclamato corruttore di guardia di finanza.


Si, sono d'accordissimo con King. Infatti se non ti piace che 4 ufficiali della Guardia di Finanza indaghino sugli affaracci bancari loschi del tuo partito, che bisogno c'è di tramare all'ombra? Basta sollevare la cornetta e minacciare direttamente il comandante della GdF come ha fatto Visco. Tutto con molta naturalezza. E se il cocciuto insiste lo bastoni per bene in parlamento, non prima di averlo mandato a casa.
Questa si chiama "padronanza del territorio".
Concordo, concordo con King.
Avatar utente
vito
Neo Iscritto
Neo Iscritto
 
Messaggi: 9
Iscritto il: dom set 30, 2007 9:07 pm

Prossimo

Torna a Attualità Tecnologica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising