Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Scuola, petizione online per abolizione esami di riparazione

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

Scuola, petizione online per abolizione esami di riparazione

Messaggioda crazy.cat » sab ott 06, 2007 8:44 am

La risposta è semplice, studiando seriamente durante l'anno.
Codice: Seleziona tutto
come si fa a recuperare il gap di un anno in due mesi estivi?


Dopo anni di scuola molto "allegra" in cui ci si è abituati a fare di tutto e di più, risulta difficile rimettersi a studiare seriamente, però la scuola non solo aveva toccato il fondo, aveva scavato una fossa e ci si era seppellita dentro.
Qualcosa deve cambiare.

(voglio solo vedere come faranno le scuole ad organizzare i corsi di recupero estivi....)


SCUOLA, PETIZIONE ON LINE PER ABOLIZIONE ESAMI DI RIPARAZIONE
ROMA - Una cyber protesta contro il ripristino degli esami di riparazione a settembre. La lancia il sito www. Skuola.net, dopo la decisione del ministro Fioroni di riproporre questa prova d'appello andata in pensione 13 anni fa.
L'iniziativa ha dato il via a un acceso dibattito in seno al mondo studentesco dal quale - spiegano i curatori del sito - emerge un dissenso generalizzato. Su proposta di un utente è stata quindi lanciata una petizione on-line per l'abolizione degli esami di riparazione, che, pur non essendo ancora pubblicizzata, in poche ore ha già raggiunto migliaia di firme. Inoltre sempre dal sito è stata indetta una manifestazione nazionale da svolgersi il 12 ottobre, che gli studenti stanno cercando di organizzare sfruttando il tam tam dei forum per studenti. " Portali come il nostro - si legge in una nota di skuola.net - stanno diventando piazze virtuali dove incontrarsi, un po' come i caffé del '700, ma piu' democratici".
La decisione del ministro fin da subito ha trovato una fiera opposizione da parte di varie organizzazioni studentesche come l'Uds, la Rete degli studenti e la sinistra giovanile. "Il decreto ci lascia perplessi- afferma Elisabetta Ferrari della sezione scuola della Sinistra Giovanile - crediamo che questo provvedimento così rigido nei tempi e nelle modalità vada controcorrente rispetto all'impostazione delle indicazioni nazionali che volevano una scuola con tempi di apprendimento più vicini agli studenti e rispettosi delle diverse esigenze, il rinvio a settembre è secondo noi incompatibile con quest'idea e per questo chiediamo la modifica del decreto".
Anche la Rete degli Studenti nei giorni scorsi aveva espresso totale contrarietà con la decisione del ministro Fioroni. "Il sistema debiti-crediti è certamente perfettibile- ha dichiarato Giuliana Tosoni della rete - non servono gli esami a settembre si devono invece investire risorse per aprire le scuole al pomeriggio per realizzare i corsi di recupero". L'Unione degli studenti è stata tra le prime a chiedere il ritiro del decreto e l'apertura di un confronto con gli studenti "Vorremmo inoltre - si legge in una nota dell'Uds - fare una domanda al Ministro Fioroni: come si fa a recuperare il gap di un anno in due mesi estivi?".
Tutte le associazioni studentesche si stanno attivando per organizzare la mobilitazione degli studenti per il 12 ottobre in più di 30 città per rivendicare una legge nazionale sul diritto allo studio, contro le sanzioni disciplinari introdotte lo scorso anno e contro la reintroduzione degli esami di riparazione.

MANIFESTAZIONE DI STUDENTI A MILANO - Due cortei distinti di studenti delle scuole medie superiori di Milano e Provincia hanno sfilato stamattina per le vie di Milano per chiedere la definitiva abrogazione della riforma Moratti e il blocco di quella di Formigoni. E' la prima volta che gli studenti scendono in piazza dall'inizio dell'anno scolastico, ma a questo appuntamento si sono presentati già divisi.
Da una parte gli studenti della Rete Studentesca e di tutte le organizzazioni storiche degli studenti, dall'altra i Collettivi che hanno come riferimento alcuni centro sociali. "Non ci dividono tanto i contenuti della protesta quanto i metodi", ha detto uno degli organizzatori della Rete Studentesca. Entrambi i cortei sono partiti da largo Cairoli. Il primo, quello delle organizzazioni storiche dela Rete Studentesca si è diretto quindi davanti al sede della Regione in piazza Duca d'Aosta, il secondo in piazza Diaz dove ci sono alcuni uffici scolastici regionali.

Fonte ansa
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda The King of GnG » sab ott 06, 2007 10:29 am

Aboliamo la squola e riversiamo i soldi sul mio conto corrente postale, ho alcuni progetti che mi piacerebbe far andare in porto (tipo il "fankazzismo totale globale nucleare universale") e che abbisognano di fondi, villa in sardegna modello psiconano col vulcano personale e panfiro sempre pronto per viaggiare sui 7 marri [:-D]
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda -DrAma- » sab ott 06, 2007 10:30 am

Come godo che tornano gli esami a settembre....quanto godo... tra l'altro per me sono stati molto utili, formativamente parlando.
Avatar utente
-DrAma-
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1304
Iscritto il: ven lug 29, 2005 10:40 pm


Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising