Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Surriscald. globale, siamo nei guai, leggete,leggete tutti

Scambia pareri sull'informatica in generale: le manovre dei discografici, le nuove versioni di Windows, il fatto del momento. Questo è il forum giusto anche per richiedere delucidazioni sui termini tecnici.

Surriscald. globale, siamo nei guai, leggete,leggete tutti

Messaggioda Icio » mar gen 09, 2007 3:28 pm

Negli ultimi giorni (con troppo ritardo) i telegiornali parlano della catastrofe che riguarda tutti noi in quel del riscaldamento globale
In Europa se la gente non comprende il problema ci saranno migliaia di vittime.
Ecco perché, invece di pensare sempre al lavoro, prendete una pausa, vale la “vita” leggere questo articolo (in pausa pranzo)o quando ne avete l’occasione, ma leggetelo a breve.

ITALIA Allo SPIEDO
Italia in prima fila, entro un decennio, circa 11.000 persone in più potrebbero morire ogni anno a causa del caldo, mentre l'innalzamento del livello del mare causerà danni per un valore di miliardi di euro e nei decenni l’allagamento dell’Emilia Romagna.
L’Italia assieme alla Spagna, è destinata a soffrire maggiormente questa situazione catastrofica a causa, si legge nel rapporto, di "siccità, riduzione della fertilità del suolo, incendi e altri fattori dovuti al cambiamento di clima".


Effetto serra, un fenomeno naturale, pericolosamente modificato dall’uomo.

L’effetto serra di per se è cosa naturale, la radiazione solare che raggiunge il nostro pianeta, viene in parte riflessa dalla terra sotto forma di radiazione infrarossa.
Questa passa nell’atmosfera, ma non viene espulsa del tutto nello spazio, dal momento che una parte viene trattenuta da uno strato di gas presenti in atmosfera, che la riflettono di nuovo verso la superficie terrestre, riscaldandola ulteriormente.

È solo grazie a questi gas serra che la temperatura media del nostro pianeta riesce a mantenersi intorno ai 15°, se non esistessero vi sarebbero 33 C° in meno rispetto quelli attuali.

Tutto bene dunque, per niente! Perché prima dell’era industriale l’uomo produce una minima quantità di gas serra, ma da allora in poi, le attività industriali con tutti i loro eccessi e sprechi, la deforestazione (vedi Foresta Amazzonica….) il riscaldamento incontrollato domestico ha porta al surriscaldamento del pianeta e all’innalzamento della temperatura media globale.

Scienziati che studiano i cambiamenti climatici, persone che si accorgono di estati “diversamente troppo calde” e Orsi che non vanno in letargo…

Grazie a scienziati coscienziosi che dimostrano il problema reale, si arriva nel 1997 al Protocollo di Kyoto accordo internazionale che impegna gli Stati aderenti ad attuare una serie di tagli nella emissione dei gas serra

Diventa operativo nel Febbraio 2005 vede 150 Stati partecipi, non gli Stati Uniti che non vogliono avere contraccolpi economici (equivalente di pisciare controvento…)
Per raggiungere lo scopo “Kyoto” fornisce una serie di procedure tra le quali

• Migliorare l’efficienza energetica
• Ricavare energia da fonte rinnovabile
• Cooperare con gli Stati, scambiandosi notizie, adottando strategie e coordinando politiche nazionali per raggiungere quanto prima l’obiettivo.


Come è messa l’Italia….

1 Gennaio 2008: comincia la verifica sul raggiungimento degli obiettivi “Kyoto” (ecco perché in qsti due giorni telegiornali a go go) Le emissioni sul suolo italiano sono aumentate del 12% rispetto al 1990, per recuperare è necessario favorire la produzione di energia da fonti rinnovabili
• Riguardo il solare l’Italia è indietro rispetto gli altri paesi nonostante la buona radiazione solare.
• Occorre anche sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di migliorare l’efficienza energetica degli edifici, regola il livello massimo delle dispersioni.
Anche su questo punto , L’Italia è indietro rispetto l’Europa, da noi le case consumano in media all’anno quantitativi di energia 3-5 volte superiori rispetto a paesi con clima più rigido come Germania, Austria, Danimarca ecc.
Basterebbe adottare in fase di costruzione o ristrutturazionecaldaie a condensazione, isolamento termico, vetri basso-emissivi, (Vetri molto isolanti capaci di tenere il 90% del calore all’interno dell’abitazione) contabilizzazione del calore, solare termico soluzioni peraltro già presenti a Bolzano (se non erro…) e che dimostrano spesa vicina lo “zero” di riscaldamento annuo ma non solo.


I ghiacciai si sciolgono

Dal Polo Nord al polo Sud, l’aumento delle temperature produce i suoi effetti: infatti, il primo potrebbe restare senza ghiaccio durante le stagioni estive il secondo vede enormi sporgenze di ghiaccio staccarsi e dare forma a giganteschi Iceberg

CONSEGUENZE:

Le zone coperte dalla neve e dai ghiacci funzionano come un grande specchio che riflette il 95% della radiazione solare che ricevono, al contrario, le zone coperte dal mare e dalla vegetazione assorbono il 90% dei raggi.(il surriscaldamento aumenta)

L’acqua prodotta dallo scioglimento dei ghiacci aumenta la superficie dei mari che diventano enormi serbatoi di calore, responsabili di una maggiore evaporazione che provoca uno scioglimento dei ghiacci ancora più rapido…….

In altre parole si è innescata la Bomba Atomica…


LE SOLUZIONI PER RIDURRE L’EFFETTO SERRA. ALCUNE POSSONO ESSERE PRESE DAI SINGOLI, ALTRE DAI GOVERNI.

Ridurre i consumi:
India, Cina e altri paesi asiatici chiedono sempre più greggio per l’aumento dell’industrializzazione che sta affrontano, tra 10 anni le riserve scarseggeranno, il prezzo andrà alle stelle!

• Bisogna incentivare l’energia rinnovabile come il solare,eolica o prodotta da biomasse (cioè i residui di lav. Agroindustriali,i rifiuti organici, residui forestali, dell’industria del legno).
• Ognuno di noi può però cercare di non sprecare energia: in casa basta spegnere luci ed elettrodomestici quando non servono lo sapete che la lucina del televisore sempre accesa vi costa sul groppone 50€ l’anno? (moltiplica per tutte le famiglie italiane….)
se non amate più vostra moglie/convivente pazienza, ma la casa illuminata a giorno quando siete oggettivamente in camera o in bagno è uno spreco di energia che innesca tutto un processo che ammazza il pianeta e tutti noi….
Mantenere la temperatura interna a 20 C° nn esagerare con il climatizzatore d’estate (neanche con quello dell’auto) 5 gradi sotto la temp. esterna e non di più
Per chi ristruttura casa coibentare dove possibile l’edificio con materiali isolanti e montare doppi vetri, chiudere gli scuri o quel che è di notte.
settore trasporti andrebbero adottate misure per favorire l’uso di biocombustibili, quante volte dai tubi di scarico degli autobus avete visto delle belle nuvole nere uscire copiose, altro che eurox…)
• L’auto nelle lunghe file con motore acceso inquina sia euro x o euro y , usiamola solo quando è necessaria. la motocicletta 4 Tempi accorcia notevolmente le file

• Sarebbe anche molto utile fornire al cittadino informazioni valide sulle tematiche legate al risparmio energetico.



I testi di questa discussione sono stati presi da riviste cartacee e pubblicazioni su Internet col solo intento di diffonderne la conoscenza e far riflettere.
Avatar utente
Icio
Aficionado
Aficionado
 
Messaggi: 49
Iscritto il: dom giu 18, 2006 11:32 am

Messaggioda thomas » mar gen 09, 2007 3:40 pm

Purtroppo nulla di nuovo... si ha sempre a che fare però, con l'indifferenza di parecchi....
"Am too late to get too high to get, too late to wash my face and hands "
Mr Hudson and the Library - Too Late Too Late
Avatar utente
thomas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6858
Iscritto il: mer lug 09, 2003 6:30 pm
Località: Parma

Messaggioda ingmotty » mar gen 09, 2007 3:56 pm

thomas ha scritto:Purtroppo nulla di nuovo... si ha sempre a che fare però, con l'indifferenza di parecchi....


Mamma mia che sentenze che hai dato.
Con quattro parole hai azzerato tutto l'articolo.
Da parte mia oso dire questo.
SI dice che le temperature estive anno per anno aumentano progressivamente, io vivo al sud e onestamente l'estate scorsa non è stata così torrida.
Si dice che lo sioglimento dei poli devasterà il globp per l'innalzamento del livello dei mari, ma io dico:
Prendete un bicchiere riempitelo di acqua fino ad un certo livello, aggiungete qualche cubetto di ghiaccio senza che arrivi a toccare il fondo del bicchiere e segnate il livello.
Aspettate che il ghiaccio si sciogli e vedete se il livello è cambiato.
Vi do già la risposta non aumenta.
Il polo nord è un enorme cubetto di ghiaccio e se anche si sciogliesse il livello del mare non si innalzerebbe di un centimetro.
Il polo Sud invece è una calotta di ghiaccio che poggia su terra ferma e in quel caso se si sciogliesse allora si che ci sarebbe un amento del livello marino.
Si potrebbero dire tante cose ancora, ma una cosa è certe, se stiamo un po' più attenti agli sprechi staremmo sicuramente meglio e questo è inequivocabile.
Avatar utente
ingmotty
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2386
Iscritto il: sab set 30, 2006 10:29 pm
Località: Gricignano (CE)


Messaggioda thomas » mar gen 09, 2007 4:23 pm

Piuttosto che fare esperimenti e scrivere articoli a riguardo, sto discutendo con mio padre della fattibilità di installare l'impianto fotovoltaico su tutta la superficie dell'abitazione e dell'azienda... e da notare è il fatto che certe cose non si fanno con l'idea del "salviamo il pianeta" come primo obiettivo... si fanno invece per il "risparmio monetario"... quindi anche tutta la politica del mondo che va a sgretolarsi, onestamente non serve a nulla senza incentivi reali alla costruzione di queste infrastrutture e senza debita informazione sui risparmi reali...

Certo, la spesa iniziale è enorme, ma se non cominciamo "noi imprese" con queste cose, non si smuoverà nulla... e poi mi vengono in mente i comuni e gli uffici statali o anche le scuole... se solo loro facessero qualcosa, non saremmo certo qui a piangere sul latte versato...
"Am too late to get too high to get, too late to wash my face and hands "
Mr Hudson and the Library - Too Late Too Late
Avatar utente
thomas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6858
Iscritto il: mer lug 09, 2003 6:30 pm
Località: Parma

Messaggioda ingmotty » mar gen 09, 2007 4:43 pm

Per stare meglio, intendevo anche dal punto di vista monetario.
Per quanto riguarda i pannelli fotovoltaici, lessi a tal proposito dell' grosso investimento inziale per un impianto da 2 KW/h difficilmete ammortizzabile da un normale utente, se non sbaglio si parlava di addirittura di una decina d'anni se non di più.
Più conveniente, stando a tali articoli, è al momento l'installazione di un impianto di produzione di acqua calda.
Un discorso analago val anche per le imprese?
Avatar utente
ingmotty
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2386
Iscritto il: sab set 30, 2006 10:29 pm
Località: Gricignano (CE)

Messaggioda thomas » mar gen 09, 2007 5:32 pm

Io dico "soprattutto" per le imprese...

Dai conti che ho fatto con mio padre, l'investimento supererebbe i 30mila euro (combinato energia ed acqua) per un rientro immediato nei due/tre anni a venire, contanto poi la possibilità di rivendita dell'energia in surplus fin dall'inizio: in pratica puoi decidere di utilizzare tutta l'energia che produci (salutando quindi mamma enel) oppure vendere quella che produci all'enel, sgravandoti comunque in maniera consistente della spesa.

Conto Energia si chiama
"Am too late to get too high to get, too late to wash my face and hands "
Mr Hudson and the Library - Too Late Too Late
Avatar utente
thomas
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 6858
Iscritto il: mer lug 09, 2003 6:30 pm
Località: Parma

Messaggioda ingmotty » mar gen 09, 2007 6:38 pm

thomas ha scritto:Io dico "soprattutto" per le imprese...

Dai conti che ho fatto con mio padre, l'investimento supererebbe i 30mila euro (combinato energia ed acqua)
Conto Energia si chiama


Un impianto di tale fattispecie quanta energia riesce a produrre giornalmente?
Avatar utente
ingmotty
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2386
Iscritto il: sab set 30, 2006 10:29 pm
Località: Gricignano (CE)

Messaggioda Icio » mar gen 09, 2007 7:24 pm

si fanno invece per il "risparmio monetario"... , (conseguente al risparmio energetico) la politica, onestamente non serve a nulla senza incentivi reali alla costruzione di queste infrastrutture e senza debita informazione sui risparmi reali...


ci siamo, spetta al Governo dare informazioni educare i propri cittadini adeguatamente sin dalle scuole fino al mondo del lavoro, incentivare in maniera adeguata pannelli solari, fotovoltaici e quant'altro serve per invertire il processo.

• Ognuno di noi può però cercare di non sprecare energia: in casa basta spegnere luci ed elettrodomestici quando non servono lo sapete che la lucina del televisore sempre accesa vi costa sul groppone 50€ l’anno? (moltiplica per tutte le famiglie italiane….)
se non amate più vostra moglie/convivente pazienza, ma la casa illuminata a giorno quando siete oggettivamente in camera o in bagno è uno spreco di energia che innesca tutto un processo che ammazza il pianeta e tutti noi….
• Mantenere la temperatura interna a 20 C° nn esagerare con il climatizzatore d’estate (neanche con quello dell’auto) 5 gradi sotto la temp. esterna e non di più
Avatar utente
Icio
Aficionado
Aficionado
 
Messaggi: 49
Iscritto il: dom giu 18, 2006 11:32 am

Messaggioda crazy.cat » mar gen 09, 2007 8:37 pm

Icio ha scritto:ci siamo, spetta al Governo dare informazioni

• Mantenere la temperatura interna a 20 C°


Avresti ragione, peccato che proprio loro siano i primi a non farlo.
L'anno scorso era stato fatto un decreto che dovevamo abbassare la temperatura in casa, le Iene chi vanno a beccare, senatori e deputati che stavano beatamente al caldo.

Uffici di un comune di cui non farò il nome, temperatura interna prossima ai 30° e dipendenti in camicia, si sudava come d'estate.
Mettiti una maglia e abbassa la temperatura, anche perché appena esci passi a 3 gradi e quindi ti prendi un accidente.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda Icio » dom gen 14, 2007 12:00 am

Fantastico!!!!!!


Oggi mattina ero per uffici, ingoiato dalla burocrazia, sottolineo 5 uffici, tutti statali.... di questi due nella mia città, gli altri a 60 km da casa mia, senza dilungarmi troppo, in ogni ufficio sono entrato con maglioncino e ovviamente giubboto adatto alla stagione, media 26 gradi e tutti in camicia leggera risultato sudavo!

Ma sti bast**** non li controlla nessuno??? Ma come, i figli del nostro amato Governo?

Ultimo uffico Vigili municipali ( mi serviva un'informazione... che credete....) e qui, temperatura visualizzata sul termometro a muro 20 gradi, tanto di cappello, ho chiesto come mai? risposta: è che vuole che uscendo di continuo ci buschiamo un accidente..... onesti.... [acc2]

é ora che chi deve dare l'esempio scagli la prima pietra..... teniamolo sempre presente.... [!!!]
Avatar utente
Icio
Aficionado
Aficionado
 
Messaggi: 49
Iscritto il: dom giu 18, 2006 11:32 am


Torna a Attualità Tecnologica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising