Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Basta Telecom Please

Scambia pareri sull'informatica in generale: le manovre dei discografici, le nuove versioni di Windows, il fatto del momento. Questo è il forum giusto anche per richiedere delucidazioni sui termini tecnici.

Basta Telecom Please

Messaggioda Xero » mer lug 26, 2006 1:36 am

Ecco la mail arrivatami da tiscali:
    Questa mail parla del sistema della televisione in Italia, della sua
    evoluzione e del punto di snodo importante in cui ci troviamo oggi e che ci riguarda tutti.

    Per questa ragione abbiamo scritto al Dr. Viviane Reding, Commissario Europeo alla Società per l'Informazione e Media ed abbiamo inviato alcuni milioni di email agli utenti internet italiani. (www.regoleperiptv.it)

    L'Autorità delle Comunicazioni ha concluso da poco un procedimento chiamato analisi del mercato dei servizi di diffusione radiotelevisiva per la trasmissione di contenuti agli utenti finali, ovvero l'analisi del mercato televisivo.

    L'Autorità Italiana per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha ritenuto che nel mercato della televisione via cavo non sussistano oggi posizioni dominanti e, di conseguenza, non siano necessari provvedimenti pro-competitivi per il prossimo futuro.

    Le scriventi organizzazioni ritengono tale decisione profondamente lesiva non solo della concorrenza, ma anche della pluralità di informazione e delle libertà costituzionali.

    Infatti, in Italia, televisione via cavo significa sostanzialmente IPTV,
    ovverosia televisione su protocollo IP portata a casa degli utenti
    attraverso le tecnologie della convergenza ed il cosiddetto accesso a larga banda.
    Un mercato, quello dell'accesso ADSL, nel quale Telecom Italia (TI)
    detiene oggi una quota superiore al 70%.

    E' pertanto prevedibile che:

    - i fornitori di contenuti, per raggiungere il maggior numero di utenti,
    useranno la "piattaforma" a larga banda dell'operatore dominante e quindi;

    - gli utenti finali, per accedere al maggior numero di contenuti,
    tenderanno a concentrarsi sulla rete larga banda della stessa Telecom
    Italia.

    Una situazione diametralmente opposta all'Internet che tutti conosciamo ed apprezziamo che consente a chiunque di accedere a qualunque contenuto a prescindere dal fornitore di accesso utilizzato.

    Il monopolista di fatto nel mercato dell'accesso alla rete, estenderebbe
    così il controllo dalla rete di accesso alla IPTV e ai relativi contenuti,
    anche informativi.

    Le scriventi organizzazioni ritengono viceversa che tutti gli utenti a larga banda debbano poter scegliere liberamente e disgiuntamente i propri fornitori di accesso, di contenuti e di servizi larga banda e per questa ragione ha inviato al Commissario Europeo per la Società dell'Informazione ed i Media, S.E. Viviane Reding la mail in allegato.

    Questo obiettivo può essere facilmente raggiunto imponendo e facendo rispettare, come è nei poteri dell'Autorità, due semplici regole:

    il soggetto che detiene a monte un rilevante potere di mercato nell'accesso larga banda deve essere obbligato ad interconnettere, ai diversi livelli, la sua rete di distribuzione dei contenuti con quelle dei concorrenti, e deve essere fatto rispettare, anche per la rete di distribuzione di contenuti IPTV la regola, già in vigore per le altre piattaforme televisive, di separazione strutturale tra la rete e contenuti.

    Se condividi questa opinione, inoltra questa eMail e sottoscrivi anche tu L'appello per la libertà di televisione via Internet pubblicato su
    http://www.regoleperiptv.it

    Stefano Quintarelli
    Presidente AIIP (http://www.aiip.it)

    Maurizio Gotta
    Presidente Anti Digital Divide (http://www.antidigitaldivide.org)

    Matteo Fici
    Presidente Assoprovider (http://www.assoprovider.it)

    Guido Tripaldi
    Presidente Voipex (http://www.voipex.it)


e questoè uno dei tanti articoli a riguardo (in attesa di uno "fatto in casa") [;)]

credo che sia giunto il momento di scongiurare il monopolio telecom, e questa sembra essere la volta buona.
A voi la parola...


ps: avrei giurato di aver già visto un thread del genere sul forum ma non llo trovo, boh...sarà il sonno
twitter → http://twitter.com/Maurizio_D

«L'innovazione è una questione di priscio.» A. D'elia
Avatar utente
Xero
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 5145
Iscritto il: mar giu 27, 2006 8:37 pm
Località: Provincia Di Matera / Bari

Messaggioda fandwick » lun lug 31, 2006 11:58 am

io sono tre anni che ho fastweb...
con me telecom non ha trippa per gatti.
Computers are like air conditioners, they stop working properly if you open Windows...
Avatar utente
fandwick
Aficionado
Aficionado
 
Messaggi: 92
Iscritto il: mer lug 12, 2006 8:44 pm
Località: Arima (Kobe)


Torna a Attualità Tecnologica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising