Punto informatico Network
Login Esegui login | Non sei registrato? Iscriviti ora (è gratuito!)
Username: Password:
  • Annuncio Pubblicitario

Iran, rivelazioni del New Yorker

Cinema, motori e problemi spirituali: il forum per tutto ciò che non è informatica.

Iran, rivelazioni del New Yorker

Messaggioda winman » dom apr 09, 2006 10:45 am

da www.repubblica.it
L'articolo a firma di Seymour Hersh cita una fonte dei servizi
che descrive i preparativi come "enormi", "febbrili" e "operativi"
Iran, rivelazioni del New Yorker
"Bush vuole usare l'atomica"

A Teheran atteso il direttore dell'Aiea Mohammed el Baradei
entro fine mese scade l'ultimatum Onu per sospendere le attività.
WASHINGTON - Un attacco su vasta scala contro l'Iran per fermare il suo programma nucleare. L'amministrazione Bush starebbe pianificando una campagna di massicci bombardamenti contro Teheran anche con l'impiego di armi nucleari, per distruggere gli impianti di Natanz dove Washington sospetta che la Repubblica islamica lavori a costruire la bomba atomica. Lo scrive la rivista americana New Yorker nel numero che uscirà lunedì. Intanto una squadra di ispettori dell'Aiea è arrivata ieri in Iran e ha cominciato oggi nuove visite ad alcuni siti nucleari.

Secondo il periodico americano, Bush e altri responsabili della Casa Bianca considerano il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad come un potenziale Adolf Hitler. "E' questo il nome che utilizzano", ha detto il noto giornalista investigativo e premio Pulitzer Seymour Hersh, autore dell'articolo, che cita un ex responsabile di alto livello dei servizi segreti.

Hersh ha al suo attivo, tra l'altro, inchieste come quella sulla strage di My Lai durante la guerra del Vietnam, per cui ottenne il prestigioso riconoscimento giornalistico, e più recentemente quella che ha portato alla luce le torture nel carcere iracheno di Abu Ghraib. Nell'articolo, un anonimo consigliere del Pentagono afferma dal canto suo che "la Casa Bianca ritiene che la sola maniera di risolvere il problema sia di cambiare la struttura di potere in Iran, e questo vuol dire la guerra". L'ex responsabile dei servizi segreti descrive i preparativi come "enormi", "febbrili" e "operativi", ha scritto Hersh.
Un ex responsabile della Difesa afferma che la strategia dell'amministrazione si fonda sul presupposto che "bombardamenti sostenuti in Iran umilierebbero la dirigenza religiosa e porterebbero la popolazione a sollevarsi e a rovesciare il governo", scrive il New Yorker. Il presidente "è assolutamente convinto che l'Iran avrà la bomba" se non sarà fermato, racconta un consulente del governo Usa, aggiungendo che Bush ritiene di dover fare "quello che nessun democratico o repubblicano, eletto in futuro, avrà il coraggio di fare" e che "salvare l'Iran sarà il suo lascito".

Nelle ultime settimane, Bush ha avviato con discrezione una serie di consultazioni con senatori e membri della Camera dei rappresentanti per esplorare le opzioni nei riguardi dell'Iran. Una delle opzioni - scrive la rivista - comprende il possibile utilizzo di armi nucleari tattiche, in particolare la cosiddetta "bunker-buster" B61-11, per radere al suolo il principale impianto di produzione nucleare iraniano situato a Natanz, in Iran centrale, dove si concentrano le attività per l'arricchimento dell'uranio all'origine della grave crisi fra Teheran e la comunità internazionale. Il sito in queste ore viene visitato da una squadra di ispettori dell'Aiea.

L'opzione nucleare ha però provocato divisioni fra i militari, secondo l'ex responsabile dell'intelligence citato dal New Yorker; e addirittura la minaccia di dimissioni da parte di alcuni ufficiali dopo che è fallito un tentativo di far scartare questa opzione. "Fra i militari ci sono forti sentimenti di opposizione all'utilizzo di armi nucleari contro altri Paesi", scrive il periodico citando un consigliere del Pentagono.

Questa fonte da parte sua prevede che bombardare l'Iran potrebbe provocare una "reazione a catena" di attacchi contro gli interessi e i cittadini americani nel mondo e potrebbe rafforzare gli Hezbollah, la milizia sciita libanese. "Se lo facessimo - afferma il consigliere - la metà meridionale dell'Iraq si incendierebbe".

Il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), Mohammed el Baradei, è atteso a Teheran per domani o dopodomani, secondo quanto scrive oggi l'agenzia ufficiale iraniana Irna. L'agenzia cita un membro dell'equipe di negoziatori iraniani sul nucleare, che ha voluto mantenere l'anonimato, secondo il quale la visita di el Baradei avverrà nell'ambito "della cooperazione e delle consultazioni tra l'Iran e l'Aiea".

Ieri un diplomatico all'interno dell'agenzia, anche lui rimasto anonimo, aveva detto che el Baradei si sarebbe recato a Teheran, ma non per nuove trattative con i dirigenti della Repubblica islamica, bensì solo per raccogliere ulteriori informazioni in vista della presentazione di un rapporto al Consiglio di Sicurezza dell'Onu "alla fine del mese". Il 29 marzo scorso il Consiglio di Sicurezza aveva dato 30 giorni di tempo a Teheran per sospendere le sue attività più sensibili, e in particolare l'arricchimento dell'uranio a scopi di ricerca.

(8 aprile 2006)
ma Bush è impazzito , ma vuole scatenare la terza guerra mondiale ? [sedia] [sedia]
Proibizionismo e censura non fanno parte di una società libera
digito ergo sum : la proiezione dell' io intellettuale sulla tasteria !
Avatar utente
winman
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1398
Iscritto il: gio mar 31, 2005 5:23 pm
Località: pisa

Messaggioda crazy.cat » dom apr 09, 2006 10:57 am

Che Bush non fosse un grande genio lo si sapeva già da un pezzo, basta vedere come ha gestito la faccenda Iraq.
Dall'altra parte abbiamo un presidente dell'Iran, fanatico e che odia a morte gli Usa da sempre.

Comunque se Bush vuole agire in questo modo spero che gli mettano una bella camicia di forza e lo chiudano in una stanzina piccola.

Sono notizie buttate li per cercare di costringere l'Onu ad intervenire direttamente in un altra rogna grossa come una casa.

Se volessero mettere a tacere i programmi nucleari dell'Iran basterebbero un paio di missili piazzati nel punto giusto, non servirebbe di certo un atomica che ammazzerebbe un mucchio di innocenti.
Avatar utente
crazy.cat
MLI Hero
MLI Hero
 
Messaggi: 30959
Iscritto il: lun gen 12, 2004 1:38 pm
Località: Mestre

Messaggioda Celtik » dom apr 09, 2006 9:26 pm

e poi.........io non credo che un qualsiasi giornalista possa render pubblica sta notiziola........naaaaaaaaaaa, è creata ad arte sta cosa. Dirò di più, se davvero qualcuno bombarderà i siti iraniani nn saran gli USA ma gli Israeliani (che di ste cose se ne intendono) e a Noi nn dirà niente nessuno, tranquilli !!! [:-D]
"Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra...." (Apocalisse 9,3)
The Revolution is NOW.....!!!!
Avatar utente
Celtik
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1663
Iscritto il: gio giu 24, 2004 10:11 pm
Località: Voltana (Bassa Romagna)


Messaggioda The King of GnG » dom apr 09, 2006 11:43 pm

Celtik ha scritto:e poi.........io non credo che un qualsiasi giornalista possa render pubblica sta notiziola........naaaaaaaaaaa, è creata ad arte sta cosa. Dirò di più, se davvero qualcuno bombarderà i siti iraniani nn saran gli USA ma gli Israeliani (che di ste cose se ne intendono) e a Noi nn dirà niente nessuno, tranquilli !!! [:-D]


Tranquilli una cippa.....

Già dimentichi di Gola Profonda e dello scandalo del Watergate? No, credo che Bush e sodali siano abbastanza pazzi da farlo....hanno usato l'uranio impoverito in Afghanistan, e le "Daisy Cutter" per far tremale le montagne sotto cui avrebbe dovuto nascondersi Osana Bin Laden, in fondo sono gli stessi grandissimi co***oni della democrazia esportata (una contraddizioni in termini demente, ma tant'è, certe opinioni pubbliche altrettanto dementi le hanno fatte passare per enunciazioni fondate anzi moralmente giuste e condivisibili, mah....), non vedo cosa ci sia di più folle che non possano fare.....

Il problema sostanziale qui è che si credeva che lo spettro del nucleare fosse definitivamente scomparso sotto le macerie della IIa Grande Guerra e delle successive crisi della Guerra Fredda, e invece.....

Invece il nuovo secolo comincia proprio dove l'ultimo ha finito, con lo spettro di nuove catastrofi e nuovi genocini, l'instabilità che da locale minaccia, virulenta e pericolosa più che mai, di ridiventare globale....

Praticamente, come risentirsi sbattere in faccia la realtà del fatto che continuiamo a vivere su una pentola a pressione, e lo stato di incertezza, così ben rappresentato dagli attentati che squarciano le nostre belle e frenetiche metropoli d'occidente, ridiventa patrimonio di tutti, non solo degli Israeliani o di chi vive in stato di guerra perenne.....

Buona giornata [:-D]
People should just buy a cd and rip it. You are legal then" - William Henry Gates III (detto "Bill")
Avatar utente
The King of GnG
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 11144
Iscritto il: mer mar 02, 2005 8:24 pm
Località: La Biblioteca di Babele

Messaggioda alb » lun apr 10, 2006 9:45 am

Un metodo per creare consensi é quello di mettere davanti a tutta la gente un nemico, un nemico "cattivo" che va combattuto. Per gli iraniani il nemico é l´america, per gli americani l´iran. Insomma si fanno un piacere a vicenda [:-D]
Ai tempi della guerra fredda c´era il "nemico" comunista, ora che il comunismo non é piú un problema si devono inventare qualche nemico un po´piú spesso.
L'ignoranza tiene vuota la panza
Avatar utente
alb
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2237
Iscritto il: mar feb 24, 2004 11:26 am
Località: Maiano

Messaggioda Vince » lun apr 10, 2006 11:03 am

mamma che idiozia..ma ti pare che usino l atomica???eddai..

questa è una buffonata bella e buona..nn ce n'è bisogno..bastano due castagnole x far calare le braghe a quei *********


[:-D] [:-D] [:-D]
Avatar utente
Vince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2773
Iscritto il: dom giu 08, 2003 6:16 pm
Località: Philadelphia, PA USA

Messaggioda Celtik » lun apr 10, 2006 2:28 pm

[:-D] semplicemente gli Americani sono la Potenza, l'unica. Volere o volare è così. A me questo nn piace ma mica mi vengono a chiedere il permesso. Quanto a Israele........qualche F16 ha già bombardato siti presunto-nucleari in giro per il mondo, nn è una gran novità.....credo. Poi, altra cosa: noi tendiamo a personalizzare in Bush gli Usa, dimenticando il Congresso, i falchi e le lobbies.......parlando di Iran, quali potrebbero essere gli interessi dei suscritti ?? Spè, ah !! il petrolio................ [:-D] (e dietro al petrolio, oleodotti & affini.........son venute tutte le guerre "famose" degli ultimi 50 anni)
"Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra...." (Apocalisse 9,3)
The Revolution is NOW.....!!!!
Avatar utente
Celtik
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1663
Iscritto il: gio giu 24, 2004 10:11 pm
Località: Voltana (Bassa Romagna)

Messaggioda Vince » lun apr 10, 2006 2:31 pm

beh,diciamo comunque che gli arabi ci mettono molto del loro però..nn ce sl il petrolio!
Avatar utente
Vince
Membro Ufficiale (Gold)
Membro Ufficiale (Gold)
 
Messaggi: 2773
Iscritto il: dom giu 08, 2003 6:16 pm
Località: Philadelphia, PA USA

Messaggioda Celtik » lun apr 10, 2006 2:44 pm

gli Arabi si prestano.........guarda i Sauditi o gli Egiziani, al potere i filo-americani e il popolo anti-americano........l'Iraq è un'invenzione-USA, l'Iran oggi li aiuta nel sud Iraq a tener buoni i villaggi..........insomma, gli Usa fan il bello e cattivo tempo nel Medio-Oriente, ora poi che l' Urss si è sgretolata........... Noi possiam vedere gli "effetti" accendendo la tv, lungi da noi conoscere le "cause"........
"Dal fumo uscirono cavallette che si sparsero sulla terra...." (Apocalisse 9,3)
The Revolution is NOW.....!!!!
Avatar utente
Celtik
Silver Member
Silver Member
 
Messaggi: 1663
Iscritto il: gio giu 24, 2004 10:11 pm
Località: Voltana (Bassa Romagna)


Torna a Chiacchiere in libertà

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron
Powered by phpBB © 2002, 2005, 2007, 2008 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it

megalab.it: testata telematica quotidiana registrata al Tribunale di Cosenza n. 22/09 del 13.08.2009, editore Master New Media S.r.l.; © Copyright 2008 Master New Media S.r.l. a socio unico - P.I. 02947530784. GRUPPO EDIZIONI MASTER Spa Tutti i diritti sono riservati. Per la pubblicità: Master Advertising