Pagina 1 di 1

Le stampanti e l'inchiostro non originale

MessaggioInviato: gio feb 03, 2005 10:52 pm
da alb
Volevo proporre un sondaggio su che fine hanno fatto le vostre stampanti usando inchiostro non originale. Io ne ho usato svariati tipi ma alla fine il risultato era sempre il bagattamento della testina di stampa. Insomma sti inchiostri c'è qualcuno che li sa fare o si devono spendere sempre un sacco di soldi per le cartucce originali?
D'altronde a qualcuno funzioneranno pure altrimenti tutte ste aziende di inchiostro compatibile dovrebbero aver già chiuso da un bel pezzo.
Ma poi vuoi che sia come la coca cola [:-D] , che nessuno riesce a copiare gli ingredienti per farla uguale.

Re: Le stampanti e l'inchiostro non originale

MessaggioInviato: gio feb 03, 2005 11:42 pm
da xenius
alb ha scritto:Volevo proporre un sondaggio su che fine hanno fatto le vostre stampanti usando inchiostro non originale. Io ne ho usato svariati tipi ma alla fine il risultato era sempre il bagattamento della testina di stampa. Insomma sti inchiostri c'è qualcuno che li sa fare o si devono spendere sempre un sacco di soldi per le cartucce originali?
D'altronde a qualcuno funzioneranno pure altrimenti tutte ste aziende di inchiostro compatibile dovrebbero aver già chiuso da un bel pezzo.
Ma poi vuoi che sia come la coca cola [:-D] , che nessuno riesce a copiare gli ingredienti per farla uguale.
beh magari le cartucce compatibili useranno prodotti chimici di scarsa qualità che si asciugano prima e otturano gli ugelli, ma questo può dipendere anche dallo scarso utilizzo della stampante. poi vuoi mettere una cartuccia di 5 euro con una di 35!! con questo prezzo mi compro la stampante nuova.
P.s. una stampante che duri x sempre HP. [fischio]

MessaggioInviato: ven feb 04, 2005 7:43 am
da crazy.cat
Io ne vedo girare tante di cartucce di inchiostro e toner ricaricate, molto spesso durano meno, perdono inchiostro o toner, insomma fanno più danni che vantaggi.
Pensano di risparmiare e poi trovi le stampanti piene di inchiostro e devi portarle a riparare.

MessaggioInviato: ven feb 04, 2005 10:50 am
da Mr.TFM
Per non parlare poi del fatto che le stampanti miscelano i colori in base ai codici dei colori originali e quelli di aftermarket essendo PER FORZA diversi, creano delle miscele PESSIME!!!!
Finchè si tratta del nero per stampare del testo OK, ma per i colori, per la gran carità!!!!!!!!!!!!

MessaggioInviato: sab feb 05, 2005 5:48 pm
da scalor
personalmente io ricarico le cartucce con gli inchiostri, e per il colore nero mi trovo benissimo , ma per il colore no non c'è paragone con kle cartucce originali. però non mi è mai capitato di intasare le testine di stampa, io uso solo l'accortezza di fare almeno 1 stampa ogni 15 giorni se non uso per molto tempo la stampante in modo che gli ugelli nonn si secchino.

MessaggioInviato: sab feb 05, 2005 9:00 pm
da robot
io personalmente ormai sono anni che ricarico le cartuccie , il problema che la stampante che si riempe di inchiostro e dovutto o ad inchiostri di qualita scarsa oppure e stata sbagliata la procedura di ricarica , attualmente sono 3 le migliori marche di inchiostri compatibili ma non esiste come molti credono un solo tipo di inchiostro che va bene per tutti i modelli , ( ogni modello di stampante e ditta fa uno specifico inchiostro con una densita e un certo tipo di pigmento e l'inchiostro compatibile deve essere di conseguenza specifico per quel modello di stampante ) per poter ricaricare in tutta sicurezza basta seguire delle semplici regole che sono:
1) non ricaricare mai quando la cartucci nero o colore e finita ma e sempre meglio ricaricare quando ce ancora 1/3 dell'inchiostro originale.
2) quando si ricarica bisogna fare molta attenzione alla pressione o meglio l'inchiostro va introdotto cercando per quanto possibile di imetterlo sempre alla stessa velocita mai voler cariace una cartuccia da 20 ml in 30 secondi e meglio farlo lentamente ripeto lentamenteeeeeee.
3) farle riposare in posizione verticale per almeno 30 minuti io personalmente consiglio 50 minuti.
seguendo queste semplici precauzioni i problemi diminuiscono di tanto , ma veramente di tanto poi il problema degli ugelli che si intassano be quello e dovutto non all'inchiostro ( quasi tutte le stampanti ad inchiostro sono con una speci di restinza dentro la cartuccio o per lo meno una qualcosa che tiene l'inchiostro caldo ) ma semplicemente a poca stampa al mese oppure la stampante e tenuta spenta per troppo tempo , per il problema invece della stampante piena di inchiostro e dovutto semplicemente ad un errore nella presione intena( nella cartuccia ) , oppure la cartuccia non e stata messa in posizione verticale per il tempo guisto , inoltre non e vero che un cartuccia ricaricata dura meno di una nuova faccio un esempio personale con una originale hp stampo circa 400 - 450 pagine stesso documeto con una ricaricata stampo da 400 - 448 si un minimo si perde ma e quello che rimane nella cartuccia per far mischiare gli inchiostri il vecchio con il nuovo , in sintesi sta tutto nello scegliere l'inchiostro giusto e ricaricare con un po' di pazienza e tutto va che e una meraviglia.
se servono ulteriori chiarimenti non esitate a chiedere.
ciao [:-D]

MessaggioInviato: lun feb 07, 2005 5:45 pm
da alb
Quali sono le marche di inchiostri affidabili?
Io ad esempio ho usato le cartucce KMP che non costavano un cavolo, 2 o 3 euro, ma poi ne ho pagato le conseguenze. Stessa cosa utilizzando le ricariche Refill (mi sembra si chiami cosi), testina bagattata all istante.

MessaggioInviato: lun feb 07, 2005 8:01 pm
da robot
le prime 3 che risultano dai test sono nell'ordine:
-tecnitron.
-maledettacartuccia.
-refil.
io uso la prima tecnitron da circa 2 anni e va che e una meraviglia , devi solo cercare la ricarica giusta alla tua stampante ( esiste una lista ) e poi procedi .
ciao [:-D]

MessaggioInviato: mer feb 09, 2005 9:44 am
da alb
Per refil intendi le cartucce di www.refill.it?
Io ho comprato l inchiostro compatibile da loro ad una fiera dell elettronica e dopo avere esegiuto tutte le operazioni di ricarica come descritto dal manuale per la mia canon S200 mi sono ritrovato con una stampante bagattata.

Le cartucce KMP invece funzionavano ma veramente male. Innanzitutto prima della prima stampa avviene la pulizia della cartuccia. Mentre con una originale la pulizia viene fatta una volta, con una compatibile come KMP questo avviene anche 4 o 5 volte ( l operazione di pulizia consuma un sacco di inchistro). In piu dopo aver stampato 3 foglio mi sputa fuori solo fogli bianchi.

MessaggioInviato: mer feb 09, 2005 6:04 pm
da scalor
secondo me quando si ricarica una cartuccia da stampante non bisogna ricaricarla quando è completamente finita, perché penso che entri dell'aria e si formino delle bolle d'aria all'interno della spugna e quindi non sia un problema di testina intasata ma di aria contenuta nel condotto che porta l'inkiostro alla testina di stampa

perlomeno è quello che penso io se qualcuno ha altre opinioni sono in attesa.

MessaggioInviato: mer feb 09, 2005 9:11 pm
da robot
scalor ha scritto:secondo me quando si ricarica una cartuccia da stampante non bisogna ricaricarla quando è completamente finita, perché penso che entri dell'aria e si formino delle bolle d'aria all'interno della spugna e quindi non sia un problema di testina intasata ma di aria contenuta nel condotto che porta l'inkiostro alla testina di stampa

perlomeno è quello che penso io se qualcuno ha altre opinioni sono in attesa.

in parte e anche giusto il tuo ragionamente ma non per quel che riguarda l'aria nella spugna e piu che altro perche se la cartuccia resta vuota si verificano 3 cosa che sono:
1) suriscaldamento della testina stessa al passagio sopra il foglio di carta( l'inchiostro ha una funzione di lubrificante ).
2) si asciuga la spugne e quindi non prende l'inchiostro stesso.
3) la stessa spugno e "progettata" per una certa densita di inchiostro , ed in piu perdi il pigmento originale del colore il che da un "trauma" alle testine di stampa, per cambio densita per questo e meglio un po di inchiostro vecchio.
ciao