Punto informatico Network
Canali
Chiave, key, ssl, crittazione, crittografia, sicuro, sicurezza

Recuperare la password di accesso a Windows

25/04/2005
- A cura di
Zane.
Tecniche Avanzate - Avete perso la password di accesso a Windows? Ecco come recuperarla.

Tag

Passa qui con il mouse e visualizza le istruzioni per utilizzare i tag!

password (5) , windows (1) .

Valutazione

  •  
Voto complessivo 5 calcolato su 1095 voti

Passo 6

Vi verrà proposta una lista di tutti gli utenti presenti sul sistema: digitate il nome dell'utente per cui volete recuperare la password, facendo la massima attenzione a rispettare le maiuscole-minuscole.

In questo caso ho digitato Zane per recuperare la mia password.

Recovery_screen4.gif

Passo 7

Dopo una serie di informazioni sul profilo che avete scelto, vi verrà chiesto di inserire una nuova password: fino a qui abbiamo fatto intendere, per semplicità di esposizione, che fosse possibile "recuperare" la password: questo in realtà non è possibile utilizzando Offline NT Password & Registry Recover.

Il nostro programma permette però di cancellare la vecchia password dimenticata e sostituirla con una nuova: per agire nel metodo più sicuro possibile, digitate * (asterisco): per farlo, premete Shift + 8 (il programma "pensa" in americano). Questo eliminerà la password smarrita, consentendo l'accesso senza parola d'ordine.

Recovery_screen5.gif

Il tool chiederà quindi la prima di molte conferme: rispondiamo y

Passo 8

Se la linea sottostante riporta Changed!... siamo a posto, l'operazione è (virtualmente) riuscita!! Nei prossimi passaggi la finalizzeremo.

Passo 9

Digitiamo ora ! (ottenibile con Shift + 1)

Passo 10

Siamo di nuovo al menu principale, ora q

Recovery_screen6.gif

Passo 11

Ci viene proposto un rapporto di quello che è stato modificato: accertatevi che vi sia solo

Se così non fosse, avete premuto qualche pulsante di troppo, premete il tasto "reset" sul computer e ricominciate da capo.

Passo 12

Ultimo passaggio: tutte le operazioni svolte fino ad ora sono solo "virtuali": digitando y diventeranno effettive!

Recovery_screen7.gif

Passo 13

Il programma lavorerà qualche istante, mostrando una schermata simile alla sottostante: come potete notare sono presenti anche alcune righe di errore, che possono tranquillamente essere ignorate.

Recovery_screen8.gif

Molto bene, l'operazione è conclusa, ora potete verificare come è andata: incrociate le dita, estraete il CD-ROM e premete ctrl+alt+canc per riavviare il sistema.

Passo 14

Entro pochi istanti dovremmo trovarci davanti alla schermata di verifica integrità del disco: è tutto normale.

Chkdsk.gif

Conclusa la verifica, vi verrà proposta l'abituale schermo di benvenuto di Windows XP: digitiamo/scegliamo il nostro utente, e lasciamo vuoto il campo password.

Non è stato difficile, vero?

Alcune considerazioni

Innanzitutto non posso che fare tantissimi complimenti a Petter Nordahl-Hagen, autore del tool, che è riuscito in quella che a livello tecnico è un'operazione estremamente complessa quanto delicata.

In secondo luogo faccio vivissimi complimenti anche a Microsoft per la falla di sicurezza: automatizzando questa procedura con valori standard (non è affatto difficile per un buon programmatore, poiché molti valori sono invariabili su tutte le macchine, il programma lavora in modo sequenziale ed è disponibile il codice sorgente) in una manciata di secondi è possibile avere accesso ad una macchina Windows: in un sistema chiaramente disegnato per la multi-utenza si tratta di un problema non da poco.

Questo porta quindi ad una riflessione importante: come posso proteggere i miei file da occhi indiscreti? Beh, d'ora in poi bisogna abituarsi a pensare che, usando Windows, il nostro sistema può essere accessibile da chiunque, e che chiunque può modificare tutte le impostazioni a suo piacimento.

È possibile aggiungere un livello di sicurezza aggiuntivo ("quanto robusto", è però ancora tutto da vedere..) a documenti sensibili tramite una apposita funzione di Windows chiamata EFS (Encrypting File System), presente però solo nella versione Professional di Windows XP: una volta azzerata la password, questi documenti diverranno del tutto inutilizzabili fino a quando la password originale non verrà ripristinata.

Iscriviti gratuitamente alla newsletter, e ti segnaleremo settimanalmente tutti i nuovi contenuti pubblicati su MegaLab.it!
Pagina precedente
Recuperare la password di accesso a Windows

 

Segnala ad un amico

Tuo nome Tuo indirizzo e-mail (opzionale)
Invia a:
    Aggiungi indirizzo email
    Testo

    © Copyright 2020 BlazeMedia srl - P. IVA 14742231005

    • Gen. pagina: 0.26 sec.
    •  | Utenti conn.: 64
    •  | Revisione 2.0.1
    •  | Numero query: 43
    •  | Tempo totale query: 0.01